Fuga dall'Acropoli

Puntuale come ogni anno, i ragazzi dell'I.I.S. "G. Marconi" di Imperia ci regalano una nuova avventura testuale realizzata sotto la sapiente guida di Marco Vallarino (autore di tante opere di interactive fiction, fra cui Darkiss e Enigmae dei docenti Umberto Sisia e Gabriella Spanò.
Stavolta il gioco è... Fuga dall'Acropoli.

Possiamo così continuare a seguire le avventure del nostro studente e della sua macchina del tempo, che dopo aver ottenuto l'aiuto di Tesla si ritrova catapultato nell'antica Grecia! Chissà quali poderosi grattacapi si troverà a dover risolvere prima di poter tornare a casa?

È veramente bello scoprire che nella scuola italiana c'è spazio per iniziative di questo tipo ed è altrettanto bello immaginare un gruppo di studenti all'opera su un gioco di narrativa interattiva!
Il risultato, poi, è veramente notevole, perché divertente e perfettamente strutturato. Fuga dall'Acropoli è un'avventura testuale breve e interessante, che vale sicuramente le due ore richieste per portarla a termine. Provatela!

Scarica "Fuga dall'Acropoli"

La mappa di "Fuga dall'Acropoli"

La notizia su Il Secolo XIX

La scheda di "In cerca di Tesla"

La scheda di "Visita al Marconi"

Parla con gli autori sul forum di IFItalia

Fuga dall'Acropoli

Titolo:
Fuga dall'Acropoli
Autore:
I.I.S. "G. Marconi" di Imperia
Genere:
Ambientazione storica, Fantascienza
Anno:
2017
Sviluppato:
Inform6 - formato Z-Code
Piattaforma:
Windows, Linux, OS X, Android, iOS
Download:
Fuga dall'Acropoli Scarica subito il gioco!

Fuga dall'Acropoli è il terzo gioco ideato e realizzato dagli studenti dell'I.I.S. "G. Marconi" di Imperia. Il progetto segue quelli realizzati nei precedenti anni scolastici: Visita al Marconi e In cerca di Tesla.

È un'avventura testuale prodotta nell'ambito del progetto pomeridiano di gamification condotto dallo specialista Marco Vallarino. Gli studenti sono stati guidati dai professori Gabriella Spanò, Umberto Sisia e Luca Russo, con la collaborazione di Cristina Chiappori e sotto la direzione della dirigenza rappresentata dalla dott.ssa Enrica Minori e dal prof. Luca Ronco.
Dopo la release della prima avventura dedicata ai viaggi nel tempo ("In cerca di Tesla"), una storia ambientata nella New York nel periodo in cui operò il famoso scienziato, ecco il secondo capitolo della vicenda.
Il nostro abile studente con la sua fida macchina del tempo si ritrova catapultato nella Grecia del 410 a. C. Chissà quali poderosi grattacapi si troverà a dover risolvere prima di poter tornare a casa?

Fuga dall'Acropoli è un gioco di avventura a interfaccia testuale sviluppato dagli studenti dell'I.I.S. "G. Marconi" di Imperia: Fabio Andreella, Andrea Barucco, Riccardo Caria, Matteo D'Alessandro, Stefano Grossi, Riccardo Moni, Andrea Reichstein, Roberta Torri con il supporto dei docenti Gabriella Spanò, Umberto Sisia, Paolo Russo, della collaboratrice tecnica Cristina Chiappori, del game designer Marco Vallarino e la supervisione della preside Enrica Minori e del vicepreside Luca Ronco. Il beta testing è stato effettuato da The Ancient One di OldGamesItalia.net e Davide Somma. La copertina è opera di Anna Pesce.

Fuga dall'Acropoli è un titolo breve, ma ottimamente ideato. Semplice ma non banale, è adatto ad ogni tipo di videogiocatore.
È gratuito e in italiano. Perché non provarlo subito?

Scarica Fuga dall'Acropoli

La mappa di "Fuga dall'Acropoli"

La notizia su OldGamesItalia

La notizia su Il Secolo XIX

La scheda di "In cerca di Tesla"

La scheda di "Visita al Marconi"

Parla con gli autori sul forum di IFItalia

Zigamus

Zigamus è un'avventura testuale realizzata dal Marco Vallarino nel 2016 e recentemente tradotta in inglese in occasione dell'IFComp 2016. Se ancora non ci avete giocato, questa può essere l'occasione giusta per provarla e per esprimere il vostro voto.

Si tratta di un'avventura testuale che nasce con intento (parzialmente) promozionale e/o di "gamification". Il gioco infatti è interamente ambientato all'interno del Vigamus, il museo del videogioco di Roma, che per l'occasione è stato... invaso dagli zombi!!!
Nel disperato tentativo di salvare il museo, il giocatore si trova quindi a compiere una piacevole visita "virtual-testuale" della sua ampia mostra, incontrando anche il suo direttore Metalmark e un'assistente (Paddy). Come esempio di "gamification promozionale", il titolo è riuscitissimo: si esplora il museo, con la giusta dose di descrizioni, e viene davvero voglia di visitarlo dal vivo per vederlo con i propri occhi.
Da questo punto di vista il gioco fa il pari con un'altra opera di Marco Vallarino: Visita al Marconi. I due giochi confermano come vi potrebbero essere ampie prospettive per le avventure testuali anche fuori dal campo strettamente ludico. Penso alla promozione (es. Zigamus), alla gamification (Visita al Marconi) o alla divulgazione didattica (es. In Cerca di Tesla).

Tuttavia questa impostazione non fa di Zigamus un gioco minore. E in questo riconosco di essere rimasto sorpreso (probabile che lo avessi avvicinato con qualche pregiudizio). Ho infatti trovato un'avventura testuale di tutto rispetto, sia per qualità degli enigmi che per lunghezza.
In particolare, come in ogni gioco di Marco Vallarino, si ritrovano tutti i canoni dell'avventura testuale classica a base di enigmi, fra cui:
- Mappa semplice, pensata "a blocchi" in funzione della progressione degli enigmi;
- Descrizioni precise e concise;
- Enigmi logici e *sempre* anticipati con qualche indizio chiaro;
- Buona alternanza di enigmi ed eventi. Ogni passo in avanti contine sempre un piccolo premio per il giocatore.

Una piccola divagazione su quell'unico passaggio che secondo me poteva essere "ottimizzato" meglio: ad un certo punto si deve superare uno zombi e nell'inventario si ha un pesante martello, che però è destinato ad altro scopo. Il risultato è che per superare quello zombi si deve ricorrere ad una soluzione simpatica ma molto più "cervellotica".
Faccio questa nota su questo minuscolo dettaglio anche per dare un'idea di quanto il gameplay sia altrimenti pulito e perfettamente congeniato (in pieno stile Vallarino).

Gradevolissimo anche il modo in cui il tema dei videogiochi viene usato come struttura cardine della logica degli enigmi.
Indimenticabile (fra le tante citazioni) l'aver attinto alla forza di Blanka o la necessità di ricorrere ad un power-up di Resident Evil! :-)

Riguardo alla mappa invece, una domanda agli appassionati: sono il solo che vi ha trovato la stessa impostazione concettuale usata per Enigma? :-)
 
Dove si può ancora migliorare?
Nella quantità di narrazione. Oppure nell'innovazione, nella sperimentazione, nel tentativo di ideare nuove interazioni o di aumentare il grado di interattività dell'esperienza.
Ma non è detto che ciò sia necessariamente desiderabile e certamente non era nelle intenzioni dell'autore perseguire questi obbiettivi.
L'obbiettivo era -ed è stato centrato!- quello di creare un'ottima avventura testuale. Zigamus lo è, realizzata con l'inconfondibile stile di Marco Vallarino.

La scheda di Zigamus su IFItalia

Il sito di Marco Vallarino

Parla con Marco Vallarino direttamente sul forum di OldGamesItalia

Vallarino e l'IS Marconi partecipano all'Italian Gamification Awards 2016

Marco Vallarino e l'IS Marconi tornano con un altra avventura testuale, dopo quella storico-fantascientifica In Cerca di Tesla.
Si tratta di Visita al Marconi, avventura educativa che simula una visita guidata dell'istituto e dei suoi programmi. Nei panni di un ragazzo delle medie che deve decidere a quale scuola superiore iscriversi, affronteremo test attitudinali e visiteremo l'istituto Marconi grazie alle belle immagini che completano l'avventura.

Visita al Marconi è candidato come "BEST EDUCATIONAL" agli Italian Gamification Awards 2016. E' disponibile in diversi formati, anche per tablet e smartphone, ed è accessibile anche ai non vedenti grazie all'utilizzo della sintesi vocale.

Vi rimandiamo alla scheda su IFItalia per il download.

Sito ufficiale di Visita al Marconi

Pagina Facebok dell'Italian Gamification Awards

Visita al Marconi

Titolo:
Visita al Marconi
Autore:
Marco Vallarino e I.I.S. "G. Marconi" di Imperia
Genere:
Anno:
2015
Sviluppato:
Inform7 - formato Z-Code
Piattaforma:
Windows, Linux, OS X, Android, iOS
Download:
Visita al Marconi Download dal sito ufficiale
Visita al Marconi Download da IFItalia

Dal sito ufficiale:

 

La scuola come un videogioco, nel quale i compiti da fare diventano prove da superare per guadagnare punti e passare di livello.

Un gruppo scelto di nostri studenti ha sviluppato un'opera videoludica dedicata alla presentazione interattiva delle strutture e dei percorsi formativi dell'istituto. È nato così “Visita al Marconi”, programma a interfaccia testuale e illustrato da una ricca documentazione fotografica, che può essere scaricato gratuitamente dal sito della scuola in un pratico formato multipiattaforma che permette di giocare anche su smartphone e tablet, oltre che su pc.

L'utente veste i panni di uno studente di terza media che deve scegliere a quale scuola superiore iscriversi e, nel corso della visita virtuale al Marconi di Imperia, si sottopone a una serie di test attitudinali per verificare eventuali interessi e predisposizioni a certi studi piuttosto che ad altri. Le prove sono dedicate alle materie tecniche che si insegnano al Marconi, come informatica, meccatronica, elettronica, elettrica, idraulica, meccanica. Si passa dalla riparazione di un termosifone al cambio dell'olio del motore di un'auto, dalla realizzazione di un circuito stampato alla programmazione di un chip, fino ad arrivare, tramite la stampa 3D, all'assemblaggio di un picolo robot. Ovviamente, più test si superano più punti si ottengono, per poi sottoporsi alla prova finale a sorpresa, che riguarda una materia meno tecnica ma imprescindibile nel programma scolastico.

Il gioco, in un formato solo testuale, è accessibile anche ai non vedenti, tramite l'utilizzo della sintesi vocale. Gli studenti che hanno preso parte al progetto, insieme all'esperto di gamification Marco Vallarino, collaboratore esterno, e ai docenti Gabriella Spanò e Luca Ronco, sono una quindicina. Dopo mesi di sviluppo e beta testing, ora aspettano di confrontarsi sui social network con i coetanei che proveranno il gioco e magari chiederanno aiuto per superare le prove più difficili.

Questo videogioco, “Visita al Marconi”, oltre che un biglietto da visita per i potenziali nuovi studenti, rappresenta la dimostrazione che i ragazzi, se adeguatamente motivati e supportati, possono sviluppare progetti di una certa complessità e raggiungere risultati importanti per se stessi e per gli altri.

Scarica il gioco dal sito ufficiale

Gioca all'altro titolo realizzato dagli studenti del marconi: In Cerca di Tesla