Dietro le quinte: la traduzione di Zork

Ciao a tutti,
Scrivo queste righe per parlare del mio titanico progetto di traduzione del gioco per computer degli anni 80' Zork I: The Great Underground Empire.

Paradossalmente l'autore della traduzione è un novizio di AT (avventure testuali) ed è anche relativamente giovane: ho conosciuto Zork sentendolo nominare varie volte in serie Tv come "Chuck" e "The Big Bang Theory"; da lì verso novembre dell'anno scorso (sembra un secolo!) mi sono avvicinato a questa particolare AT e, andando sul sito ufficiale, ho scaricato lo zip e iniziato a giocare.

Non essendo particolarmente versato per l'inglese soprattutto riguardo al lessico, dovevo tenere sempre aperto google traduttore per tradurre le parole a me ignote. Che seccatura! Ho poi cercato versioni di Zork tradotte ma sono state tutte insoddisfacenti (una era per esempio spacciata per Zork, ma con mappe totalmente reinventate).

Conoscendo un po' di programmazione* studiata da ragazzino su un libro pocket edition su Python (linguaggio di programmazione che apprezzo molto) ho trovato la wiki di Vincenzo Scarpa sul come creare le proprie avventure usando il linguaggio Inform 6 e mi sono messo a studiare.

Così facendo, mentre testavo le mie nuove conoscenze creando micro-giochini, per rendere la cosa più interessante, tentai di riprodurre la stanza iniziale di Zork, il campo a ovest della casa bianca. Quando ho visto che la mappa si ingrandiva ho pensato che avrei potuto tradurre il gioco se avessi avuto i sorgenti come base, il che mi ha portato a cercare su internet dei listati del gioco (che non ho trovato, se non in versioni insoddisfacenti e rifatte). Mi imbattei poi in reform: programmino in grado di, dato un file .z5*, ricavare un listato più o meno comprensibile.

A questo punto entra in scena OGI visto che, il 24 novembre dell'anno scorso, mi registrai e aprii una discussione per chiedere aiuto per usare reform (per inciso ho risolto rileggendo la wiki di Scarpa). Decompilato il gioco e avendo trovato il buon Ragfox che mi faceva da traduttore è iniziata la lunga epopea che potete trovare qui.

Alla fine (a posteriori, l'ho appena trovato) ho seguito un'idea che Rag aveva espresso nel 2008:
"Ai tempi di Zork credo che l'Italia nemmeno esistesse nelle cartine geografiche dei programmatori. Il problema principale di una traduzione, adesso come adesso, credo sia la differenza di struttura della lingua italiana rispetto a quella inglese. Tradurre così com'è il parser porterebbe a frasi italiane mal costruite e poco intuitive, rendendo alcuni passaggi dell'avventura particolarmente ostici (se non impossibili da superare). Sarebbe forse piu' fattibile se qualcuno si mettesse lì e ricostruisse l'avventura "da zero" [...] usando i testi dell'originale, ma un parser già impostato per la lingua italiana. Ma chi è che ha voglia di fare un lavoraccio del genere?"

Naturalmente io! LooooL!! Alla fine si può dire che ho fatto esattamente così!

Dopo questa lunghissima spiegazione noiosa vi dico che per le At «da giocare» in realtà sono ancora all'inizio, ma a me è sempre piaciuto di più «smontare» l'attrezzo per scoprirne il funzionamento che usarlo, infatti ho sostanzialmente giocato solo a Wishbringer sul forum di OGI (molto bello a mio parere, si riconosce il marchio) e neanche tutto (avete sentito bene) Zork I.

E veniamo all'unica cosa sensata del messaggio: lo stato attuale dei lavori.

Le mappe sono state completamente riempite di croci (ogni croce sulla location indicava che era finita durante i bei tempi andati dove era tutto incerto) e gli oggetti che il giocatore «usa» creati. Sono state recentemente colmate le lacune negli oggetti scenici (a proposito, potrebbe evitare fraintendimenti sapere che in inform 6 tutto è «oggetto»: location, oggetti, personaggi, oggetti dello scenario) per intenderci cose come l'arcobaleno, le scale, i denti o le mani. Solo reform mi ha salvato dalla pazzia nel ricostrure il gioco perché avrei rinunciato da un pezzo o avrei preso a pugni la tastiera (è una citazione rimaneggiata, chissà se qualcuno la riconosce) anche solo per cercare tutte le azioni possibili per il tappeto della casa bianca (avreste mai pensato di stendervici sopra?! Eppure si può!).

Con questo ultimo aggiornamento sui lavori in corso vi auguro di divertirvi con Zork I in italiano e di godervelo (quando uscirà). Ringrazio naturalmente Ragfox senza il quale niente di tutto ciò sarebbe accaduto e (indirettamente) anche Vincenzo Scarpa, in pratica per lo stesso motivo.

Mi fa molto piacere inoltre leggere su forum o blog di qualcuno che parla del mio operato spesso elogiandolo (e elogiandomi, giuro che quando ho iniziato non me lo sarei mai sognato) probabilmente sopravvalutandomi, visto che, come ho già detto, qui il novizio sono io! 

Anche per questo chiedo a tutti quelli che hanno tempo e voglia di scaricare il gioco (vi serve anche questo, è un interprete che permette di aprire i file .z5 e .z8) e fare un po' di beta-test, perché ce n'è davvero tanto bisogno (a volte bastano anche solo 10 minuti per trovare errori di vario genere). Grazie a tutti!

PS: prima che qualcuno lo chieda, Whovian significa «fan di Doctor Who», una serie Tv sci-fi fantasy nata nel 1963 (7 anni in bianco e nero) che quest'anno celebrerà in cinquantenario!!
(fine divagazione)

Buona estate!

Termini criptici:

  • Linguaggio di programmazione: (molto semplificato) linguaggio che consente di creare programmi: vengono scritte varie righe di codice in questo linguaggio e il programma le esegue (nel mio caso il linguaggio è Inform 6)
  • .z5: Formato in cui sono scritti molti giochi fatti in inform 6 (compreso il mio Zork): un gioco di questo tipo si apre con un interprete come Frotz 2002.
  • Parser: programma che scompone le frasi inserite dal giocatore seguendo una sintassi: in Zork sostanzialmente si ha verbo + nome1 (+nome2); tutti gli articoli e preposizioni vengono cancellati (le preposizioni non proprio in realtà) e il secondo nome non è sempre presente, come «uccidi troll» o «lega corda al parapetto».

La scheda della traduzione
Discutiamo su questo progetto sull'Ogi Forum

Una ragazza passata di qui per caso scrive:25/10/2014 - 17:47

Apprezzo tantissimo chi fa questo genere di cose.
Sto scrivendo un anno e mezzo dopo la pubblicazione del post, ma spero che tu abbia continuato e portato a termine l'opera.
Sei un grande!

Anonimo scrive:25/10/2014 - 18:23

Il progetto ha avuto un lieto fine, trovi il gioco tutto tradotto con tanto di manuale nella sezione traduzioni del sito!!

Alar scrive:17/06/2013 - 21:00

Ops....complimenti anche alla volpe eh!

Alar scrive:17/06/2013 - 20:59

Whov...quasi non ci credo,la tua "impresa" è qualcosa di fantastico.
Complimenti, ancora.

Invia nuovo commento
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
                    _        
___ __ _ __| | ___
/ __| / _` | / _` | / __|
\__ \ | (_| | | (_| | | (__
|___/ \__,_| \__,_| \___|
Enter the code depicted in ASCII art style.