Jim Power in Mutant Planet

Un gioco davvero storico. Graficamente ineccepibile grazie ai 200 colori su schermo. Se mai ce ne fosse stato ancora bisogno, dimostrò che l'A500 era decisamente LA macchina di gioco ideale. Lo scrolling ultra-fluido non risentiva affatto di tanta grazia su schermo rendendo il controllo sul personaggio preciso al millimetro. Alcuni Boss di fine livello sono tra i più grandi mai visti su Amiga. Il contorno musicale poi è fuori paragone, lo stile del maestro Chris Huelsbeck ancora una volta riuscì a far immedesimare il gamer nell'azione di gioco. Da notare che molte riviste inglesi non ci andarono molto leggeri nei giudizi e fu sottovalutato visto che non era un gioco Team 17...

Volendo trovare un difetto forse è un po' corto però chiedere di più sarebbe stato forse troppo.

 

Invia nuovo commento
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
   ___        _                
/ _ \ __| | ___ __ _
| (_) | / _` | / _ \ / _` |
\__, | | (_| | | __/ | (_| |
/_/ \__,_| \___| \__,_|
Enter the code depicted in ASCII art style.