Seduce Me Otome

Siamo nel bel mezzo di un normale giorno di scuola, quando ci viene comunicata la morte del nostro amato nonno. Come se non bastasse, nostro padre non prende bene la notizia che noi siamo eredi del bellissimo maniero del defunto e ci intima di trasferisci lì seduta stante, da sole.

Il lato positivo di tutta la faccenda (oltre al fatto che adesso abbiamo a disposizione *un maniero* in cui vivere *senza la supervisione paterna*) è che troviamo ad accoglierci 5 bonazzi, che si rivelano essere incubi, cioè demoni del sesso.
No, purtroppo non succede quello che state pensando e questa *non* è la visual novel porno per donne che cercavo.
Sigh.

Seduce Me Otome è un... beh, un otome. La nostra protagonista, Anderson, è la figlia di un importante uomo d'affari che vuole a tutti i costi che lei segua le sue orme, si laurei in economia e diventi CEO dell'azienda del nonno. Alla nostra protagonista questa idea non piace molto, ma non è capace di opporsi e sente la sua vita scivolarle via giorno dopo giorno, nonostante gli incoraggiamenti delle amiche, Suzu e Naomi.
Tutto cambia (circa) quando va a vivere nel maniero del nonno defunto con i 5 incubi di cui sopra. I demoni stanno scappando da un non meglio precisato pericolo e hanno bisogno di recuperare le energie in un posto sicuro – il maniero, appunto. E indovinate come le recuperano, le energie? Sì, facendo sesso/limonando con qualche essere umano.

Il gameplay è molto classico: seguiremo la storia scegliendo di volta in volta come rispondere o come comportarci di fronte alle varie situazioni, e guadagnando così punti con questo o quel personaggio, finché non raggiungeremo uno dei 22 finali. I personaggi conquistabili non si limitano ai 5 incubi: ce ne sono infatti altri 4, da scoprire nel corso della storia.

Partiamo quindi dagli aspetti positivi: Seduce Me fa una cosa che pochi otome fanno, ossia cercano di farti conoscere i personaggi prima di importi la classica scelta del “chi conquisterò?”. La prima parte, una specie di prologo, è infatti volta a mostrare i vari personaggi, il loro carattere e le interazioni con la protagonista. Dalla seconda parte in poi, sceglierete su chi concentrarvi.
Secondo lato positivo, c'è un tentativo di creare personaggi di un certo spessore e situazioni non troppo cliché. Questo tentativo, purtroppo, non riesce bene, poi vedremo perché.
Terzo lato positivo, la protagonista non pensa all'amore tutto il giorno. I suoi problemi sono la scuola, il suo futuro, la morte del nonno e quel cretino del padre, non sta lì a struggersi costantemente perché Tizio o Caio non la guardano. Non a caso, le scene uscite meglio sono quelle che si concentrano sui suoi problemi interiori e sugli ostacoli che deve affrontare per riuscire a prendere in mano la sua vita.

Il problema principale di Seduce Me, invece, è che c'è troppa carne al fuoco, col risultato che niente è approfondito come dovrebbe essere.

Gli incubi, per esempio, sono 5, ognuno con i suoi problemi, il suo carattere e la sua storia, ma non viene dato abbastanza tempo per sviluppare un rapporto fra “il prescelto” e la protagonista. La loro storia d'amore quindi suona falsa, affrettata e non convince. Dopo aver completato 2-3 routes, si nota che alcuni pezzi sono identici per tutti gli incubi, cambiano solo i nomi e qualche battuta. Anche questo da un'idea di una storia un po' tirata via, non molto convincente.

Alcune delle scene d'amore sono carine e in linea con il carattere dei personaggi coinvolte. Altre scadono nel cliché, come sono cliché le routes delle due amiche della protagonista (nota per gli scrittori di tutto il mondo: in Italia non esiste solo la mafia, né siamo tutti imparentati coi mafiosi, né tantomeno è un problema solo del sud - dove non siamo tutti tappi e sguaiati. Prendete nota, please).

Più grave, forse, è che lo sviluppo dei personaggi viene bruscamente interrotto o “fatto saltare” alla conclusione. Ossia, senza che sia avvenuta nessuna maturazione o presa di coscienza, i problemi interiori del pg spariscono. Specialmente la scelta adottata per la protagonista è molto triste. Io pensavo che, grazie all'appoggio del Vero Amore o qualcosa del genere, lei trovasse la sua vera vocazione e riuscisse a mostrare al padre che è giusto che segua la sua felicità, o quantomeno pensavo che riuscisse a tenergli testa e a non lasciarsi sopraffare. Invece, semplicemente, arriva un altro personaggio a toglierle le castagne dal fuoco. Questo succede in *tutte* le route, tranne una. E' una brutta soluzione che appiattisce il personaggio e rende nulle tutte le scene usate, in precedenza, per mostrare questo conflitto (alcune fra le più belle del gioco, peraltro).

Scegliere di concentrarsi su meno personaggi, ma svilupparli per bene e dare a ognuno una chance di maturare assieme al partner sarebbe stata una scelta indubbiamente migliore e la storia ne avrebbe guadagnato in spessore.

Passiamo agli aspetti tecnici. Menu e interfaccia sono molto graziosi, sebbene un po' troppo eccessivi, sia come stile che come colorazione, per essere davvero professionali. I disegni lasciamo secondo me un po' a desiderare. Non sono orribili, e abbiamo visto visual novel molto belle con disegni peggiori, però in più punti potrebbero essere migliori.

Nota di merito per il doppiaggio: la visual novel è interamente doppiata, tranne la protagonista (ottima scelta). Il doppiaggio, nel complesso, non è eccellente, in alcuni punti è proprio “stitico”, ma alcuni personaggi hanno una bella voce con una recitazione adeguata.
Musiche ed effetti sonori sono graziosi e ben scelti, adatti all'atmosfera che devono ricreare.

Seduce Me Otome è un gioco dalle buone potenzialità, che però ne spreca parecchie. Fare meno, ma bene, è meglio che fare tanto, ma male; cosa che spero gli autori ricorderanno per il loro prossimo lavoro. Può comunque piacere a chi va pazzo per i demoni o per le avventure sentimentali ambientate nei licei, ma se si cerca profondità di personaggi e uno sviluppo credibile dei rapporti, questa non è la visual novel più adatta.

 

Invia nuovo commento
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
  _     _     _         
| |_ | |_ (_) _ __
| __| | __| | | | '_ \
| |_ | |_ | | | | | |
\__| \__| |_| |_| |_|
Enter the code depicted in ASCII art style.