Still Life

 

Primo capitolo: La lezione di anatomia
Per prima cosa leggete tutta la documentazione riguardante i quattro precedenti omicidi. I rapporti sono visibili cliccando sull’icona a forma di cartella. Quando avrete letto tutto uscite dal fuoristrada e avvicinatevi all’ingresso dell’appartamento; parlate con l’agente Tate che si trova di guardia all’entrata ed offertegli una tazza di caffè; esaurite gli argomenti. Al termine del dialogo entrate nell’edificio e andate al piano di sopra da lì proseguite andando in alto a destra. Parlate con Miller che si trova accanto al frigorifero offrite anche a lui una tazza di caffè ed esaurite tutti gli argomenti, nel corso del dialogo il vostro collega vi darà la macchina fotografica per aiutare Claire. Entrate nel corridoio e continuate per una schermata. Raggiungete Claire nel bagno e datele il caffè poi parlate con lei chiedendole alcune informazioni sul delitto appena commesso. Dopo avervi informato delle condizioni in cui è stato trovato il cadavere chiederà il vostro aiuto per raccogliere i vari indizi sparsi sul nell’edificio; specificandovi di scattare una fotografia prima di raccogliere qualsiasi oggetto. Al termine del dialogo voltatevi e raccogliete gli strumenti di Claire che si trovano nella sua valigetta posta in cucina, ora nel vostro inventario avete tutto l’occorrente per cercare elementi utili per le indagini: il luminol, le pinzette, i tamponi, il rullino per la macchina fotografica e il filtro per luce nera. Combinate il rullino con la macchina fotografica poi andate a sinistra e camminate fino in fondo al corridoio. Fotografate la macchia di sangue poi usateci il tampone, dopodiché mettete il filtro per la luce nera sulla lampada alle vostre spalle e usate il luminol sulla parte. Fotografate la scritta che apparirà ossia: SANCTUARY poi riprendete il filtro ed entrate nella prima stanza sulla destra. Fotografate la seconda macchia di sangue e prendetene un po’con il tampone, mette il filtro per la luce nera sulla lampada nella stanza ed usate il luminol sulla parte dopodiché fotografate la scritta: DISTURBED. Tornate nel corridoio ed osservate le macchie di sangue sul pavimento tra la seconda e la terza stanza anche se non potrete né fotografarla né prenderne un po’ con il tampone.

Giratevi ed entrate nella prima stanza a destra di Victoria, osservate l’attaccapanni che si trova nella stanza e fotografatelo poi servendovi delle pinzette raccogliete i frammenti di tessuto e di capelli. Tornate in cucina e riponete tutti gli oggetti di Claire nella sua valigetta poi entrate nel bagno e parlate con lei di tutto, automaticamente scatterete delle fotografie al cadavere. Quando avete finito uscite dalla stanza e guardate il filmato, poi quando riprenderete il controllo di Victoria andate a sinistra fino in fondo al corridoio dove c’è una porta sbarrata con delle assi. Vi occorre qualcosa per rimuoverle quindi andate a parlare con Miller poi entrate nella stanza di fronte a voi, cliccate sul mucchio dei rifiuti e prendete il tubo di piombo.

Tornate dove c’è la porta sbarrata e usate il tubo sulle assi poi, quando sarete all’esterno dell’appartamento cliccate sulla scala antincendio e successivamente saltate giù cliccando sul coperchio del bidone dei rifiuti posto proprio sotto di voi.

Al termine del filmato parlate con l’agente Tate, poi salite sul fuoristrada e andate in ufficio. Giunti a destinazione andate a destra e salite in ascensore, raggiungete il vostro ufficio che si trova all’ottavo piano e andate a sinistra. Parlate con Miller il quale richiederà il rapporto preliminare di Claire e le fotografie scattate sul luogo del delitto. Quando avrete esaurito tutti gli argomenti andate alla scrivania di Victoria ed ascoltate il messaggio che il vostro capo ha lasciato nella vostra segreteria poi prendete il regalo di natale per il padre di Victoria e la tessere magnetica. Uscite dall’ufficio ed andate in corridoio. Zoomate sulla parete di fronte a voi e mettete la macchina fotografica nel raccoglitore delle prove poi chiamate l’ ascensore. Scambiate due parole con l’agente Tate poi entrate e premete il tasto B2 per raggi ungere l’obitorio. Provate a varcare la porta dell’obitorio e scoprirete che la vostra tessera non funziona quindi aprite il vostro inventario e osservatela con attenzione; ruotatela e noterete che sul retro ci sono i numeri 5.8.3 e la scritta VODKA. Zoomate sul tastierino sul quale noterete dei numeri e delle lettere, strisciate la tessera nell’apposita fessura poi rapidamente premete i tasti per comporre la parola VODKA.

V = 8

O = 6

D = 3

K = 5

A = 2

Premete sul tasto ok e se avete fatto tutto correttamente la luce sopra al tastierino da rossa diventerà verde e finalmente potrete entrare. Parlate con Claire di tutto e quando avrete esaurito gli argomenti prendete il suo rapporto preliminare dal tavolo delle autopsie. Uscendo dall’obitorio Victoria riceverà una telefonata di suo padre; al termine della conversazione telefonica salite in ascensore e tornate nel vostro ufficio all’ottavo piano. Consegnate a Miller il rapporto di Claire ed allontanatevi dalla sua scrivania, parlate con l’ agente Tate poi lasciate l’ufficio e scendete nel parcheggio. Salite sul fuoristrada e andate a casa di Pat. Assistete allo scambio di doni tra Victoria e suo padre, parlate con lui del caso a cui state lavorando e sui casi a cui ha lavorato vostro nonno Gus. Quando avrete terminato la conversazione avvicinatevi alle scale e prendete l’ombrello dall’attaccapanni poi andate al piano di sopra. Osservate il quadro nel corridoio, poi entrate nello studio che si trova in fondo ed osservate il dipinto appeso sopra al computer. Uscite dallo studio, tornate nel corridoio ed entrate nella camera di Victoria. Cliccate sull’orsacchiotto ai piedi del letto poi entrate nell’armadio ed usate l’ombrello sulla botola in alto, Victoria automaticamente salirà in soffitta. Cliccate sulla lampadina che c’è a sinistra poi cliccate sul baule posto sotto la finestra. Sul coperchio del baule ci sono cinque cilindri girevoli raffiguranti i semi delle carte per aprire il baule dovete inserire la seguente combinazione di figure.

Per riuscirci agite seguendo le nostre indicazioni partendo da sinistra andando verso destra:

Ruotate per 3 volte il secondo cilindro

Ruotate 1 volta il terzo cilindro

Ruotate per 3 volte il quarto cilindro

Ruotate per 3 volte il quinto cilindro.

Premete il pulsante rosso e seguite il filmato che mostra Victoria leggere il diario di suo nonno Gus.

Secondo capitolo: La persistenza della memoria
Praga nel 1929. Siete nei panni di Gus McPherson. Parlate con l’investigatore Skalnic il quale oltre ad informarvi dell’ennesimo omicidio vi dirà che ad occuparsi delle autopsie sui corpi delle vittime è un certo Emile Corona il quale esegue le autopsie nella vecchia cappella. Al termine del dialogo andate a destra e parlate con Kazmir Stasek e dopo aver esaurito con lui tutti gli argomenti andate a destra e salite le scale. Parlate con la donna vicino alla ruota; il suo nome è Ida e si trova in compagnia di una sua amica di nome Milena. Chiedete a Ida di poter interrogare Milena e una volta ottenuto il consenso interrogate la prostituta su tutto, verrete così a sapere tra le altre cose che una ragazza di nome Anezka è scomparsa da alcuni giorni. Al termine del dialogo salite le scale e parlate di nuovo con Ida che vi darà una cartina della città, al termine del filmato andate verso destra per cambiare schermata. Sulla mappa che vi ha dato Ida c’è un’unica locazione disponibile ossia la vecchia cappella. Andateci ed ascoltate la conversazione tra Otokar Kuybina e Peter il quale credendo che vogliate rubare il suo giro di prostitute ordinerà a quest’ultimo di darvi una lezione appena vi incontrerà. Quando riprenderete il controllo del personaggio proseguite per la vecchia cappella cliccando sul cancello a destra. Cliccate sull’ ingresso a sinistra ed entrate nella cappella, cliccate sui cadaveri coperti da un lenzuolo e, automaticamente Gus farà il segno della croce. Andate avanti cliccando sulla parte inferiore del monitor e parlate di tutto con il signor Corona poi, quando avrete posto tutte le domande osservate il ripiano accanto alla finestra e prendete il foglietto con la combinazione della cassaforte. Osservate i caratteri sull’orologio poi andate verso l’altare e zoomate sulla cassaforte gli strani tasselli corrispondono alla combinazione annotata sul foglietto appena raccolto per riuscire ad aprire la cassaforte dovete inserirli come mostrato nell’immagine.

Prendete dalla cassaforte la fotografia dell’omicidio avvenuto nel parco e il rapporto del coroner, leggete il documenti nell’apposita cartella ed uscite. Appena fuori sarete aggrediti dal gorilla di Otokar, quando riprenderete il controllo del personaggio lasciate la cappella scendendo dalle scale e andate nel parco. Interrogate Apolina che si trova all’ingresso del parco poi entrate a quel punto Gus avrà una visione. Cliccate sulla fotografia che avete preso nella cassaforte e confrontatela con il parco allo stato attuale. Dalla fotografia in bianco e nero cliccate sulla base della fontana proprio accanto al lampione in questo modo Gus andrà in quella direzione, cliccate sulla scritta e leggetela poi cliccate sulla statua dell’angelo e cercate di prendere l’anello cha tiene tra le mani, guardate il filmato nel quale Gus insegue il corvo e vi troverete in una nuova locazione. Cliccate sulla porta che Gus butterà giù con un calcio, entrate nella costruzione abbandonata e parlate con il cocchiere in modo esauriente, quando vi restituirà l’anello parlate di nuovo con lui cosicché vi darà un prezioso consiglio. Uscite dall’edificio e andate a destra. Incontrerete Ida che vi informerà d’aver scoperto che una delle ragazze è sopravvissuta all’aggressione, seguite il dialogo poi quando Ida se ne sarà andata andate avanti per un paio di schermate cliccando verso il basso. Recatevi alla discarica e noterete una macchina parcheggiata. Portatevi verso il cancello ma c’è Peter di guardia quindi tornate sui vostri passi cliccando nell’angolo in basso a sinistra e andate al negozio di lingerie. Bussate alla porta del negozio e parlate con Kubina, scendete a patti con lui: se riuscirete a fra uscire Roman di prigione lui dirà a Peter di lasciarvi parlare con Vladanna. Sulla vostra mappa è apparsa la stazione di polizia; andateci e prima di entrare osservate la fontana. Cliccate sul il libro sul tavolo e sull’articolo di giornale appeso alla bacheca vicino alla porta; prendetelo e leggetelo nella cartella dei documenti poi andate a parlare con Stasek. Fatevi dire la vera ragione del suo occhio nero, scoprirete così che dopo essere stato con Apolina, la prostituta gli ha rubato la medaglia e mentre stava cercando di riprenderselo è arrivato Roman che per difendere Apolina ha colpito il poliziotto. Per tanto se riuscirete a farvi restituire da Apolina la medaglia che gli ha rubato lui in cambio rilascerà Roman. Andate al parco e parlate prima con Apolina, poi con Milena, al termine del dialogo tornate alla stazione di polizia e restituite a Stasek la sua medaglia. Parlate con lui poi andate al negozio di Lingerie. Chiacchierate con Kubina e chiaritevi con lui, quest’ultimo nel corso del dialogo vi darà degli attrezzi da scasso con tanto di manuale che ben presto vi saranno molto utili. Andate alla discarica e andate avanti per una schermata ascoltate il dialogo tra Gus e Peter. Guardate il filmato! Quando sarete sul tetto della sala macchine entrate nella costruzione e osservate lo schema appeso alla parete.

Provate a muovere le leve del macchinario ma vi accorgerete che sono bloccate quindi uscite e girate attorno alla costruzione. Raccogliete le pinze da terra poi sporgetevi e guardate le carrozze sotto di voi; Gus ritiene che Vladanna sia nascosta dentro una delle due carrozze. Voltatevi ancora verso la costruzione e non fate nulla prima di salvare la partita. Zoomate sulla scatola dei comandi e posizionate le sei leve come mostrato nello schema all’ interno dell’edificio e come mostrato nell’immagine.

Quando avrete azionato la gru tornate nella sala dei comandi. Mettete le due casse singole una davanti all’atra avvicinandole alle due casse impilate.

Fatto questo uscite dalla struttura e salite sulle casse che avete appena spostato in modo da portarvi di fronte alle casse legate. Usate le pinze sulla catena poi rientrate nella sala dei comandi. Ora spostate ogni singola cassa facendo una fila che conduca ai carrozzoni.

Uscite e saltate sulle quattro casse dopodiché arrampicatevi sul tetto delle carrozze e guardate il filmato.

Terzo capitolo: orfano con cappello a cilindro
All’ inizio del terzo Victoria riceverà una telefonata da Claire. Seguite il dialogo tra le due donne poi tornate in soffitta e anche se non potrete raccogliere nulla guardate il contenuto del baule di Gus poi scendete e parlate con Pat. Quando avrete esaurito gli argomenti con vostro padre uscite di casa per andare in ufficio. Raggiungete l’obitorio e vedrete un uomo con una maschera uscire dall’obitorio. Entrate nell’obitorio e ascoltate il dialogo tra Claire e Victoria poi correte nel corridoio ed entrate nella stanza con le telecamere, guardate il filmato dell’inseguimento, al termine della sequenza vi ritroverete ancora all’obitorio. Parlate con Claire poi salite all’ottavo piano per andare in ufficio. Victoria riceverà una telefonata dal suo fidanzato Richard, ascoltate il dialogo poi entrate in ufficio; il vostro capo vi farà una sfuriata e vi ordinerà di portargli del caffè. Andate nel corridoio ed entrate nella stanza degli interrogatori che si trova in fondo sulla destra, prendete la tazza di Todd e con questa dirigetevi verso la macchinetta del caffè. Appoggiate la tazza sotto al distributore e premete il pulsante. Tornate in ufficio ed entrate nella porta di fronte a voi, seguite il dialogo tra Victoria ed il suo capo il quale deciderà di toglierle la direzione del caso. Al termine del colloquio uscite dal suo ufficio e parlate con Miller poi scendete nel parcheggio e salite sul fuoristrada. Andate al campus ed entrate nell’edifico, salite al piano di sopra bussate alla porta con il numero 11. Interrogate Kolar e parate con lui di tutto poi quando si allontanerà per stamparvi una copia della sua tesi cercate un oggetto nella stanza dal quale potrete prendere le sue impronte digitali quindi avvicinatevi alla poltrona e raccogliete la bottiglia di birra.

Quando Kolar tornerà con la tesi uscite dalla stanza e leggetela. Scendete al piano inferiore e Victoria riceverà una telefonata da Miller. Ascoltate il dialogo poi tornate in ufficio e scendete all’obitorio. Date a Claire lo bottiglia da analizzare ma quest’ultima chiederà a voi di rilevare le impronte perché troppo occupata, quindi salite all’ottavo piano e avvicinatevi al banco da lavoro di Claire. Usate il pennello sulla polvere per le impronte digitali, cliccate sulla bottiglia e prendete un pezzo di nastro da usare sulle impronte. Ruotate la bottiglia e ripetete l’operazione fino a quando Victoria esclamerà “Questo andrà benissimo”. Portate a Claire l’impronta di Kolar poi scendete nel parcheggio e tornate a casa di Pat. Parlate con il padre di Victoria il quale vi chiederà di preparare dei biscotti quindi andate in cucina e leggete la ricetta. Ecco l’elenco degli ingredienti:

Amore = latte

Generosità = burro

Impegno = farina

Dolcezza = zucchero di canna

Integrità = melassa

Romanticismo= zenzero

Sensualità = cannella

Buon senso

Preparazione -

Mettete nel mixer :

Mezza tazza di burro (125 )

Una tazza di zucchero di canna (250 )

Un tazza di latte (250)

Premete il pulsante del mixer e mescolate.

Aggiungete:

Due tazze grandi ( 250 ) di farina

Un cucchiaino da te di cannella

Un cucchiaio da tavola di zenzero

Premete il pulsante del mixer e mescolate.

Aggiungete un uovo

Mezza tazza di melassa ( 125 )

Premete il pulsante del mixer e mescolate.

Ora cliccate sull’icona del forno e, se avrete fatto tutto correttamente Victoria dirà che quello è il sapore giusto. Andate nella sala da pranzo e cliccate su una qualsiasi delle sedie e successivamente sulla fotografia di Victoria che si trova sul mobile della sala. Uscite dalla cucina ed entrate nella stanza con l’idromassaggio situata vicino al tavolo da biliardo guardatevi attorno dopodiché andate da Pat e ditegli che i biscotti sono nel forno. Salite al piano ed andate in camera di Victoria.

Quarto capitolo: La camera di Jack lo squartatore
Siete di nuovo nei panni di Gus McPherson. Prendete lo schizzo del killer che vi darà Vladanna poi parlate con lei e chiedetele cosa ricorda dell’aggressione, cercate di ottenere più informazioni possibili sul suo aggressore, e tentate di scoprire chi è Mark. Al termine del dialogo con la ragazza uscite dalla carrozza e parlate con Roman, dopo aver scambiato quattro chiacchiere con lui cambiate schermata cliccando verso la parte inferiore del monitor ed osservate il cumulo di rottami. Andate a destra. parlate con Peter dopodiché andatevene dalla discarica e recatevi a casa di Mark. Cliccate sulla porta e parlate con il pittore il quale affermerà di essere stato accusato da Skalnic di essere il serial killer oltre. Al termine del dialogo uscite dal suo appartamento e noterete un poliziotto vicino al canale, proseguite e andate alla stazione di polizia. Parlate con Stasek e chiedetegli di parlare con Skalnic. Andate dietro al bancone e proseguite lungo il corridoio, entrate nella porta di fronte alle scale e osservate le celle. Tornate ne corridoio ed andate al piano di sopra, entrate nell’ufficio di Skalnic e parlate con lui, chiedetegli di poter vedere alcuni fascicoli ma questi vi negherà il permesso quindi aspettate che se ne vada poi chiedete a Stasek di aiutarvi ad introdurvi nell’ufficio di Skalnic. Per non rischiare di perdere il posto Stasek vi suggerirà di usare l’impalcatura posta sul lato posteriore dell’ edificio. Uscite e varcate il cancello sulla sinistra, prendete la corda che c’è sull’impalcatura e raccogliete un pezzo di legno. Combinate la corda con il pezzo di legno per fare un grappino d’abbordaggio ed usatelo sull’impalcatura. Entrate nell’ufficio di Skalnic e prendete le chiavi sulla scrivania con le quali potrete aprire lo schedario. Prendete un anello di metallo, le due fotografie dei delitti avvenuti nel quartiere bruciato, e vicino al ponte, prendete anche i tre rapporti del coroner sui tre delitti. Automaticamente Gus uscirà dall’ufficio passando dalla finestra. Leggete la documentazione appena raccolta poi rientrate nella stazione di polizia e parlate con Stasek. Dal vostro inventario guardate l’anello di metallo trovato nel quartiere bruciato poi andate al ponte. Scendete le scale e seguite il filmato, quando Ida se ne sarà andata confrontate la zona con la fotografia del delitto avvenuto sul ponte. Cliccate sulla panchina in alto a destra.

Gus noterà che le panchine sono state cambiate. Andate alla discarica e chiedete a Peter delle panchine, zoomate prendete l’anello di metallo poi parlate di nuovo con lui. Andate nel quartiere bruciato e girate a destra. Osservate la fotografia del delitto avvenuto in quella zona; nella foto si vede Milena che parla con Skalnic. Prendete dal vostro inventario la fotografia del delitto e confrontatela con il quartiere, cliccate sulla vasca.

Noterete che quando hanno scattato la foto la vasca era vuota. Automaticamente la vasca si svuoterà. Leggete la scritta incisa sul fondo poi andate al parco. Parlate con Milena e chiedetele cosa ricorda di quel delitto, al termine del dialogo andate al quartiere bruciato. Entrate nel vicolo sulla destra e cliccate sul tombino, entrate nelle fogne e prendete l’anello di metallo osservate anche il lucchetto sulla porta di metallo e noterete che è stato cambiato di recente. Uscite dalle fogne ed incontrerete Milena la quale è molto preoccupata per il ritardo di Apolina e vi chiederà di andare a dare un’occhiata a casa di Mark. Recatevi nello studio dell’artista. Provate a bussare ma la porta è chiusa. Aprite il vostro inventario e prendete gli attrezzi da scasso che vi ha dato Kubina. Aiutandovi con questa immagine.

Agite nel seguente modo:

Avete due attrezzi da scasso il primo con due punte che chiameremo 1

Il secondo con la punta piatta che chiameremo 2

Attrezzo 1 sul fermo 1

Attrezzo 2 sul fermo 10

Attrezzo 1 sul fermo 2

Attrezzo 2 sul fermo 3

Attrezzo 1 sul fermo 4

Attrezzo 2 sul fermo 12

Attrezzo 1 sul fermo 5

Attrezzo 2 sul fermo 6

Attrezzo 1 sul fermo 12

Attrezzo 2 sul fermo 14

Attrezzo 1 sul fermo 7

Attrezzo 2 sul fermo 12 ( x 2 volte)

Attrezzo 1 sul fermo 6 ( x 2 volte)

Attrezzo 1 sul fermo 4 ( poi cliccate di nuovo sull’attrezzo 1 per mandarlo indietro)

Attrezzo 2 sul fermo 15

Attrezzo 1 sul fermo 4

Attrezzo 2 sul fermo 6 (per 2 volte)

Attrezzo 1 sul fermo 8

Attrezzo 2 sul fermo 9

Salvate la partita poi entrate a casa di Mark. Osservate i ritratti delle prostitute appesi alle pareti; ci sono Ida, Vladanna, Frantiska, Apolina e una donna sconosciuta. Prendete dal tavolo il libro sull’occulto e leggetelo nella cartella dei documenti che si trova nel vostro inventario. Andate avanti per cambiare schermata ed osservate il divano macchiato di sangue fresco! Prendete il telegramma appoggiato sulla scala e leggetelo, poi andate al parco e parlate con Milena. Al termine del dialogo andate alla stazione di polizia. Stasek non è al suo posto,ad ogni modo andate avanti e salite le scale. Ascoltate la conversazione tra Skalnic e un ambasciatore americano. Capirete così che Skalnic vuole incastrare Gus.

Quinto capitolo: il giardino delle delizie terrene
Miller comunicherà a Victoria che le impronte di Kolar rilevate sulla bottiglia di birra corrispondono al 99% con quelle trovate sulla scena del delitto. Al termine del dialogo seguite Miller e andate al campus. Entrate nell’edificio e salite al secondo piano, ascoltate il dialogo tra Miller e Victoria poi entrate nella stanza. Guardate tutti i poster e ritagli di giornale riguardanti il serial killer che sono appesi alle pareti. Uscite dalla camera ed incontrerete Mia, parlate con lei di tutto poi quando sarà terminata la conversazione andate al Red Lantern. Fuori dal locale incontrerete Miller il quale dirà di aver parlato con il buttafuori ma di non essere riuscito ad entrare perché senza un mandato. Victoria allora dirà di avere un’ idea! Entrate nell’edificio e provate a parlare con il buttafuori spacciandovi per una nuova assunta ma sfortunatamente senza un pass non potete entrare. Uscite e parlate di nuovo con Miller poi tornate al campus. Prima di bussare alla camera di Mia scambiate due parole con l’agente Tate il quale sta sorvegliando la stanza di Kolar. Bussate alla terza porta in fondo al corridoio ed entrate in camera di Mia che dopo poco riceverà una telefonata. Quando Mia si allontanerà per andare al piano di sotto entrate nella camera da letto che si trova a sinistra, zoomate sull’album di fotografie appoggiato sul suo letto e cliccate sulla fotografia in basso a sinistra. Osservate anche l‘appunto sotto alla fotografia appena raccolta ma per il momento non potete prenderlo. Parlate di nuovo con Mia e mostratele la foto che avete preso dall’album. La ragazza vi dirà che la ragazza ritratta si chiama Stephanie con la quale tra altro aveva un appuntamento per un ritratto. Uscite rapidamente dal campus e recatevi nella nuova locazione ovvero la galleria di Richard. Parlate con lui chiedendogli di aprirvi il cancello. Seguite il filmato del ritrovamento del cadavere di Stephanie, a quel punto Mia che vi aveva seguito fuggirà in lacrime e Richard le correrà dietro. Quando rimarrete soli raccogliete il pass di Stephanie che si trova accanto alla borsetta, osservate inoltre la rosa d’argento incastrata sotto l’ascensore provate a prenderla ma non ci arriverete. Avvicinatevi alla piattaforma con il cadavere e prendete la foto della prossima vittima cioè Mia, osservate anche la scritta sulla piattaforma poi spostatevi a sinistra e avvicinatevi alla saracinesca. Cliccate sulla catena, prendetela e tornate all’ascensore salite e camminate sulla passerella fino ad arrivare al gancio. Usate il gancio con la catena e Victoria scivolerà come “indiana jones” dal lato opposto e raccogliete la rosa d’argento. Todd e Claire arriveranno sulla scena del delitto. Parlate con Todd di tutto Claire ora è occupata parlerete con lei più tardi. Lasciate lo studio cliccando una volta verso il basso e due volte a destra. Portatevi di fronte alla galleria e rientrate, parlate con Richard di tutto poi cliccate sulla sua scrivania e osservate lo screen saver del suo pc. Prendete la fotografia di Victoria poi lasciate la galleria e tornate a casa di Pat. Passate il soggiorno ed entrate nella stanza con l’idromassaggio che si trova sulla destra. Andate ancora a destra e parlate con Pat che sta riparando l’idromassaggio quando avrete terminato il dialogo entrate nella sala da pranzo e nel caso non l’aveste fatto nella galleria di Richard prendete la fotografia di Victoria. Tornate in ufficio e salite all’ottavo piano, Miller vi aspetta nella stanza degli interrogatori, interrogate Kolar su tutto fino a quando Todd non lo lascerà andare dicendo che anche se le sue impronte digitali corrispondono al 99% con le impronte trovate sulla scena dei delitti le prove a suo carico sono solo indiziarie. A quel punto Victoria se ne andrà Miller invece esprimerà a Todd tutto il suo disappunto. Avvicinatevi al banco da lavoro di Claire e usate la fotografia di Victoria con la taglierina, e fate la stessa cosa con il pass di Stephanie. Ora combinate la fotografia di Victoria con il pass, ed usate quest’ultimo con la plasticatrice. Andate al Red Lantern e mostrate il finto pass al buttafuori poi dirigetevi verso la porta al centro dello schermo. Leggete l’iscrizione ed osservate il pannello numerico, sicuramente dietro a quella porta c’è la stanza segreta di cui parlava Kolar. Andate a destra e osservate i quadri sulla parete: nel quadro intitolato “Amore perfetto” ci sono delle carte da gioco ossia un asso di cuori e un 6 di spade. Osservate il quadro appeso sull’altra parete intitolato “Nella buona e nella cattiva sorte” osservate la spada ed i numeri 3 e 4 scritto in numeri romani e prendetene nota.

Entrate nella stanza che si trova tra i due divani ed osservate le armi appese alla parete; fate attenzione in particolar modo ai numeri 3 e 6 incisi sul pugnale. Prendete la maschera d’argento ed il chiodo d’argento che la sosteneva. Osservate il quadro appeso alla parete sinistra intitolato “Nozze di tenebra” e prendete nota dei numeri romani 1 e 4. Tornate indietro ed entrate dall’altro lato della piscina osservate il quadro intitolato “Rimembranza” e osservate il 5 e il 2 scritto in numeri romani; prendetene nota. Tornate di fronte alla porta della camera segreta e servendovi dei titoli dei quadri e dei numeri che c’erano scritti digitate sul pannello il seguente codice: 423615. Entrate nella stanza segreta e guardatevi attorno, zoomate sulle quattro statue e leggete le scritte incise sopra e prendete la parte inferiore di mezza mela d’argento che si trova nella ciotola del mobile bar. Uscite dalla stanza e dal locale e recatevi alla galleria di Richard per parlare con Mia. Chiedete alla ragazza come funzionano le statue nella stanza segreta del club e prendete le chiavi dell’appartamento di Mia cosicché possiate prendere l’altra metà della mela d’argento. Parlate con Richard e ditegli che Mia è la prossima vittima, pertanto di non deve perderla di vista. Uscite dalla galleria e andate a sinistra, entrate nello studio e parlate con Claire, chiedetele cosa ha scoperto esaminando la vittima e parlate con lei delle scoperte fatte leggendo il diario di Gus e della somiglianza dei delitti su cui state indagando. Al termine della lunga conversazione andate al campus ed entrate nell’appartamento di Mia, andate in camera dal letto e cliccate sull’album di fotografie prendete gli appunti di Mia che non siete riusciti a prendere precedentemente poi raccogliete l’atra metà della mela da’argento che si trova sullo scaffale. Uscite dalla camera da letto ed osservate sia il telefono, sia lo zerbino, poi combinate le due metà della mela nel vostro inventario e tornate al Red Lantern. Parlate con il buttafuori poi entrate nella camera segreta. Osservate le statue ed usate con ognuna di esse l’oggetto appropriato. Per la soluzione di questo enigma è importante che seguiate l’ordine indicato in caso contrario non succederà nulla. Partite dalla regina dei segreti e mettetele la maschera d’argento sul volto. Avvicinatevi a Lady tentazione e mettete la mela d’argento nella bocca del serpente. Avvicinatevi alla Baronessa del sangue e mettetele la rosa d’argento in bocca. Andate infine alla statua della baronessa del dolore ed infilate il chiodo d’argento nella sua mano. Se avete fatto tutto correttamente il pavimento si aprirà e Victoria scenderà le scale per raggiungere la nuova stanza segreta. Osservate la cupola di vetro poi entrate nella prima stanza accanto alle scale ed avvicinatevi al caminetto. Zoomate sulla cappa del camino e prendete la chiave e la tessera. Uscite ed osservate la grata tra le due stanze aperte, c’è un libro che dovete riuscire a leggere. Entrate nella seconda stanza e zoomate sul caminetto. Aiutatevi con le immagini e muovete le tessere nell’ordine indicato:

 

8-9-6-3-2-5-4-7-8-9-6-5-4-1-2-5-6-3-2-5-8-5-4-1-2-3-6-9-8-5-6-3-2-1-4-5

Ponete al centro la tessera che avete raccolto nell’altra stanza, se avete fatto tutto correttamente prendete l’impugnatura della chiave dal comparto segreto e tornate nella prima stanza. Entrate nel caminetto e proseguite per la stanza con il libro sul quale ci sono scritti una lista di nomi tra cui Todd Browning e Mark Ackerman.

Sesto capitolo: L’urlo
Seguite il filmato nel quale Gus prende a pugni Skalnic. Quando riprenderete il controllo del personaggio scendete al piano di sotto e entrate nella stanza con le celle, poi uscite e lasciate la stazione di polizia. Incontrerete Stasek che vi metterà al corrente dell’ennesimo omicidio chiedete al poliziotto di darvi cinque minuti di vantaggio su Skalnic e andate alla riva. Scendete le scale e andate avanti fino alla fine del ponte cliccate sulla barca e automaticamente vi troverete accanto alla ruota nell’acqua. Provate ad aprire la porta ma è chiusa a chiave quindi arrampicatevi sulla ruota e guardate sott’acqua. Cliccate sulla parte bassa del monitor per cambiare schermata e spostate il drappo rosso che copre il cadavere di Apolina. Cliccate sul corpo e prendete l’anello di metallo poi seguite il filmato. Provate a d aprire la porta ma è chiusa a chiave quindi scendete dall’altra scala e prima di fare qualsiasi cosa salvate la partita! Cliccate sullo schema appeso alla parete. Il serbatoio contiene in tutto 5 litri d’acqua per prosciugare il lavatoio dovete fare in modo che nel serbatoio rimangano 4 litri d’acqua. Girate il rubinetto in alto a destra per riempire il serbatoio. Prendete il secchio e girate il rubinetto in basso per riempire il secchio che contiene 3 litri d’acqua. In questo modo nel serbatoio rimarranno 2 litri d’acqua. Cliccate sul lavandino per svuotare il secchio poi girate di nuovo il rubinetto in basso per svuotare il serbatoio e mandare 2 litri d’acqua nel secchio. Girate il rubinetto in alto per riempire il serbatoio poi girate nuovamente il rubinetto in basso e riempite il secchio. Ora nel serbatoio ci sono 4 litri d’acqua premete il pulsante rosso ed uscite dalla costruzione. Cliccate verso il basso ed automaticamente Gus entrerà nel tombino. Siete in un labirinto, e lo schermo è quasi completamente nero. Gus si trova nell’angolo in basso a sinistra e nell’angolo a destra ci sono quattro frecce direzionali con le quali dovrete muovere il personaggio. Dovete muovervi nel labirinto e recuperare l’ultimo anello. Ecco le direzioni in cui dovete andare:

Alto

Sinistra

Alto

Destra

Subito in alto

Destra

Alto

Destra e passate la piccola stradina laterale

Giù

Destra

Giù

Sinistra

Su

Sinistra

Troverete un altro cadavere mutilato, cliccate sul corpo e recuperate l’anello poi giratevi e tornate all’ingresso del labirinto seguendo le indicazioni.

Destra

Giù

Destra

Su

Sinistra

Su

Sinistra

Passate il piccolo sentiero laterale

Giù

Sinistra

Subito verso il basso

Sinistra

Giù

Destra

Giù.

Siete all’ingresso del labirinto ora andate a destra, e passate la stradina laterale, su, sinistra e andate avanti fino in fondo a destra delle scale. Prendete tutti gli anelli dal vostro inventario e metteteli in fila nella parte alta del meccanismo. Dovete ruotare ogni singolo anello servendovi delle frecce laterali e incastrarli nelle rispettive sedi.

Cliccate sul terzo anello e ruotatelo 5 volte verso sinistra

Cliccate sul primo anello e ruotatelo 1 volta verso sinistra

Cliccate sul quarto anello e ruotatelo 5 volte verso destra

Cliccate sul secondo anello e ruotatelo 3 volte verso destra

Cliccate sul sesto anello e ruotatelo 1 volta verso destra

Cliccate sul quinto anello e ruotatelo 3 volte verso destra.

Prima di compiere qualsiasi azione salvate la partita! Lo scopo di questo puzzle consiste nel mandare la chiave in alto per poi spingerla verso sinistra. Aiutatevi con l’immagine.

Ecco le mosse da fare:

3 – 5 - (7 per 2 volte)

6- 3- 11- (10 per 2 volte)

9- 6 - 1

7 -11- 8

10 - 9 – 2

1- 5 per 2 volte

6 (per 2 volte) 8- 11

2- 3- 10

9-11- 1

5-9-8

7- 1- ( per 2 volte)

2 per 2 volte

3 per 2 volte.

Cliccate sulla chiave di metallo a sinistra e guardate il filmato.

Settimo capitolo: La morte ci divide
Ascoltate l’interpretazione di Richard sui quadri di Mark. Al termine del filmato leggete il diario poi parlate con Mia delle altre vittime che lavoravano al club e delle statue nella stanza segreta del Red Lantern; scoprirete che Mia era Lady tentazione, Stephanie la baronessa del sangue, Cynthia la signora del dolore. La regina dei segreti invece era una donna sconosciuta di cui nessuno conosce la vera identità. Al termine del dialogo andate per tre volte a sinistra ed avvicinatevi alla scrivania di Richard, parlate con lui di Mark poi al termine del dialogo allontanatevi dalla scrivania e andate a destra per due schermate poi avanti. Cliccate sul libro posto dietro alla fontana ed osservate le pagine nella cartella dei documenti che è nel vostro inventario. Andatevene dalla galleria e tornate in ufficio. Prima di entrare in ascensore prendete l’estintore che c’è sulla sinistra, salite in ascensore e automaticamente salirete all’ottavo piano. Claire vi sorprenderà mentre cercate di leggere i file nel suo computer, parlando con lei e scoprirete che per accedere ai file che vi interessano occorre un quarto livello ovvero quello di Todd. Terminate il dialogo e uscite nel corridoio; avvicinatevi alla macchinetta del caffè e prendete un tovagliolino di carta, mettetelo sotto il filtro della macchinetta e premete l’interruttore facendo così cadere il caffè sul pavimento. Tornate negli uffici e fate allontanare il custode spiegandogli il problema con la macchinetta del caffè. Quando il custode si sarà allontanato prendete il mazzo di chiavi e il cacciavite dal suo carrello ed entrate nell’ufficio di Todd usando le chiavi del custode. Prendete lo storditore dal tavolo sulla sinistra poi zoomate sul computer di Todd, cercate di accedere ai file che per vostra sfortuna sono protetti da una password, quindi dovrete andare nell’archivio sotterraneo. Zoomate sulla parete sinistra e osservate la cassaforte con il pulsante blu. Cliccate sul bottone e scoprirete che è uno scanner per le impronte digitali, quindi per aprire la cassaforte vi occorre l’impronta di Todd. Prendete la sua tazza di caffè dalla scrivani ed uscite dal suo ufficio. Andate alla scrivania di Claire e cliccate sul kit per le impronte digitali, aprite il barattolo con la polvere ed intingete il pennello, passate quest’ultimo sulla tazza e prendete un pezzo di nastro adesivo da applicare sulle impronte presenti sulla tazza, continuate a usare il nastro sulle impronte fino a quando Victoria non dirà che l’impronta è nitida. Tornate nell’ufficio di Todd e usate il nastro con l’impronta sul sensore della cassaforte,una volta aperta prendete la chiave di sicurezza dell’ascensore. Uscite dall’ufficio di Todd e andate nel corridoio, entrate nell’ascensore ed infilate la chiave di sicurezza nella serratura color oro. Premete il tasto B3. Cliccate sulla porta alla fine del corridoio, ma è chiusa allora cliccate sulla porta di metallo a destra; siete nella stanza degli artificieri. Zoomate sulla grata e toglietela con il cacciavite, lo storditore sui cavi scoperti ed entrate nella stanza degli artificieri. Osservate i fucili poi zoomate sulla ventola a destra dell’archivio usate il cacciavite sulla viti poi giratevi verso il computer. Prendete il manuale per la rimozione delle bombe che è appoggiato sulla sinistra della console e leggetelo. Premete il tasto rosso sulla console ed uscirà un piccolo robot, cliccate sulla freccia a sinistra per mandare il robot nel condotto della ventola. La testa del robot è quella di colore nero. Quando il robot sarà nel corridoio usate le frecce direzionali e fatelo arrampicare fino al pannello sulla porta in modo che disattivi la bomba. Entrate nella porta alla fine del corridoio e provate ad andare avanti ma Victoria dirà che il corridoio è pieno di raggi laser. Tornate nella stanza degli artificieri e premete di nuovo il pulsante rosso per far uscire di nuovo il robot, cliccate sulla freccia a sinistra per mandarlo nel condotto di ventilazione. Dovete riuscire; evitando di esser colpiti dai raggi a raggiungere la porta metallica verso la parete destra e far disattivare il pannello elettronico collocato sopra di essa. Aiutandovi con lo schema potrete vedere la zona nella quale potete muovervi tranquillamente che è quella evidenziata col colore rosa. La zona con i raggi è evidenziata con il color marrone. Ed infine la zona verde indica la porta dell’archivio.

E’ saggio muoversi esattamente un secondo dopo il passaggio del raggio laser. Quando avrete disattivato il secondo pannello uscite dalla stanza degli artificieri ed entrate nella porta in fondo al corridoio. Andate avanti ed entrate nell’archivio, cliccate sul computer e automaticamente Victoria eseguirà una ricerca dei file di Ackerman riguardanti il caso dello squartatore di Perlovka. Sfortunatamente tutti file sono stati cancellati. Parlate con Todd di tutto poi lasciate sia l’archivio che l’ufficio. Tornate a casa di Pat ed entrate nello studio che si trova alla fine del corridoio al secondo piano, cliccate sul dipinto appeso sopra il computer e quando sarà nel vostro inventario ruotatelo fino ad inquadrarne la parte posteriore, in questo modo noterete un rigonfiamento. Scendete al piano terra ed entrane nella stanza con l’idromassaggio, cliccate sulla cassetta degli attrezzi e prendete il coltello exatco. Tornate nello studio e usate il coltello sul dipinto, leggete tutti documenti di Gus poi uscite dallo studio. Riceverete una telefonata da Claire la quale vi informerà di aver ricevuto una chiamata da Kolar nella quale diceva di aver sentito delle urla provenire dalla camera di Mia. Andate al campus e salite al secondo piano. Automaticamente entrate nella camera di Mia, guardate il filmato della lotta tra Victoria e il killer. Quando riprenderete il controllo del personaggio andate alla galleria di Richard ed analizzate tutti i quadri cliccando almeno due volte su ognuno di essi, in questo modo vi appariranno delle parole nell’angolo in alto a destra. Le parole che vi occorrono sono in tutto otto:

CHIGACO

DOTTORE

PORTO

LOS ANGELES

ISTITUTO PSICHIATRICO

PRAGA

FOGNATURE

PONTE CARLO.

Quando avrete trovato tutte le parole avvicinatevi al computer di Richard e scegliete queste tre parole per scoprire dove il killer ha portato Mia. PONTE CARLO+CHIGACO+PRAGA. Ora cliccate sull’icona con la lente d’ingrandimento per eseguire la ricerca e leggete tutto il file. Uscite dalla galleria e recatevi nella nuova locazione ossia il ponte Tominova e guardate il filmato finale. 

Invia nuovo commento
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
  ____              _       
|___ \ _ __ (_) ____
__) | | '_ \ | | |_ /
/ __/ | |_) | | | / /
|_____| | .__/ _/ | /___|
|_| |__/
Enter the code depicted in ASCII art style.