La storia è molto semplice: voi siete un killer e un bel giorno la segretaria del vostro capo vi chiede di parlarvi e di trovarvi in una stanza di un albergo; purtroppo prima che questa possa proferire verbo viene uccisa da un killer lasciandovi nella classica situazione del gatto con il topo. Siete in una stanza e siete sotto tiro da un cecchino. Qui entriamo in gioco noi, per cercare di salvare la vostra pellaccia!

Appena preso possesso dell'interfaccia giocate (usate) più volte (sei o sette) l'asse più in alto delle quattro che "coprono" la finestra a sinistra, fino a staccarne un pezzo con un chiodo: usate quest'ultimo per tirare giù la tendina e permettervi un minimo di movimento senza essere sotto tiro del cecchino; avvicinatevi la cadavere e cercate di aprire la scatola vicono al cadavere della donna. Impossibilitati nell'impresa prendete la forcina dalla testa della donna e usatela per forzare la serratura: all'interno della scatola troverete un utilissimo martello. Aprite ora la custodia della vostra "chitarra" per prendere fucile e proiettili (usate questi ultimi sul vostro strumento di lavoro per caricarlo) e usate il martello per togliere l'asse più in basso delle quattro in modo da creare uno spiraglio per sparare riparati. Usate quindi il fucile sullo spiraglio appena creato: purtroppo non riuscirete a vedere da nessuna parte il vostro nemico; premete quindi X per tornare nella stanza e vedrete ora nella stanza di fianco una luce. Usate il martello sulle assi sul muro a sinsitra per creare uno spiraglio, guardate dentro per vedere una macchina fotografica: chiaramente da prendere! Usate la macchina fotografica sullo spiraglio creato per sparare, guardate la foto che verrà fuori memorizzando dov'è il riflesso che indica la posizione del cecchino, usate il fucile sullo spiraglio e sparate dove c'è il riflesso: se avrete fatto tutto in modo corretto, avrete ucciso il vostro nemico, arrivando alla fine di questa breve ma simpatica avventura!