Quante volte ci siamo chiesti cosa avremmo potuto fare con i videogiochi di oggi, vent'anni fa; o, ancora, di come i giovani di oggi riescano ad entrare più facilmente in confidenza con un mezzo, il videogame appunto, di quanto (sembra) facessero i pari età di una generazione addietro.

Il mai banale Shinetop prova a dare qualche risposta a queste domande, spostando il punto di vista sul fatto di come ora il tutto risulti più accessibile rispetto ad una volta e di come la cosa, probabilmente, regala soddisfazioni diverse a chi si avvicina oggi ad una console o a un pc. E voi cosa ne pensate?

Salite sulla filosofica macchina del tempo dell'Ogi Forum