Memento Mori: "Il Segreto della Vita Eterna"

Primo atto: inizio.

Lara:

Al termine del filmato ascoltate il messaggio nella segreteria telefonica. Cliccate sull’armadio che si trova accanto alla libreria e Lara si vestirà automaticamente. Prendete la copertina del cd appoggiata sul tavolino da caffè. Spostatevi su un altro lato della stanza cliccando verso il basso e prendete il cd nel drive del computer. Aprite il vostro inventario e mettete il cd nella copertina vuota. Prendete il pennarello indelebile accanto al mouse. Cliccate sul televisore ed ascoltate il notiziario. Prendete il caricabatterie sul tavolino posto sotto il televisore. Andate a sinistra delle scale. Cliccate sulla giacca e Lara prenderà automaticamente il suo telefono cellulare. Uscite da casa e comparirà la mappa. Andate all’Interpol. Parlate con il brigadiere Neville ed esaurite tutti gli argomenti. Entrate nell’edificio, usate l’ascensore e salite in ufficio. Infilate la spina del caricabatterie nella presa accanto al distributore d’acqua, e collegateci il cellulare. Prendete il cellulare sulla scrivania. Fate scorrere la rubrica e chiamate Ostankovic. Al termine della telefonata usate il computer ed aprite il database. Leggete le informazioni di tutti. Controllate la posta dopodichè disconnettetevi dal computer. Usate il telefono dell’ufficio e chiamate il centralino, digitando il numero 302. Parlate con Muriel, dopodichè riagganciate e digitate il numero 513. Parlate con Jennings e fatevi spedire una batteria nuova per il vostro telefono cellulare. Leggete tutte le note sul tabellone. Uscite dall’ufficio ed andate al laboratorio. Avvicinatevi al tavolo e guardate la raccolta fotografica. Prendete il pennarello indelebile e cliccate sulla lente. Dovete trovare almeno tre differenze. In caso d’errore usate la spugnetta e ricominciate.

 

Uscite sia dal laboratorio, che dal palazzo. Date il cd a Damien e rispondete alla sua domanda come volete. Rientrate nel palazzo e salite in ufficio. Prendete la batteria nuova sulla scrivania e leggete il foglietto allegato. Prendete il telefono nel vostro inventario, giratelo e sostituite la batteria. Usate il computer, leggete l’e- mail di Diego. Scrivete a Pierre. Usate il cellulare nel vostro e provate a chiamare Max, ma sfortunatamente risponderà la segreteria. Usate il telefono sulla scrivania e digitate il numero 302. Parlate con Muriel, che vi metterà in contatto con Max. Guardate il filmato.

 

Secondo atto: il caso dimenticato.

Max

Seguite il dialogo tra Max e Ostankovic dopodichè prendete il permesso sul tavolo e leggetelo. Voltatevi verso il tavolo accanto al divano e prendete l’accendino. Uscite e visualizzate la mappa, cliccando verso il basso. Andate al museo Hermitage ed osservate il poliziotto. Parlateci e provate a convincerlo a farvi entrare nel museo. Mostrategli anche il permesso, ma il poliziotto non ne vuole sapere. Rispondete alla telefonata d’Ostanokovic come volete. Dategli l’accendino al poliziotto e fategli accendere la sigaretta. A questo punto poterete entrare. Salite le scale ed andate avanti. Portatevi sotto la finestra ed usate il cellulare nel vostro inventario. Fate scorrere la rubrica e richiamate Ostanokovic. Al termine della telefonata andate a destra ed entrate nella galleria. Osservate le barriere e leggete l’avviso. Tornate indietro e richiamate Ostankovic. Guardate il breve filmato poi tornate nella galleria ed osservate le barriere cadute. Oltrepassate le barriere ed osservate la parete. Usate l’accendino, sulla targa del quadro e sulla parte bassa della parete. Osservate lo spazio e tornate indietro. Raccogliete la corda ed il gancio, sul lato destro della colonna rovesciata. Tornate di fronte alla parete ed usate il gancio sullo spazio. Aprite la porta segreta ed entrate nel passaggio.

 

Terzo atto: sotto la superficie.

Provate ad usare il pulsante rosso dietro la porta, vi renderete conto che premendolo tornerete nella galleria del museo. Rientrate nel sotterraneo e provate ad usare la scaletta, che però si staccherà dalla balaustra. Fissate la scaletta con la corda e riprovate a scendere; ma Max non se la sente. Raccogliate la pietra per terra a sinistra. Giratevi verso i tubi a destra e prendete gli stracci dietro la valvola arrugginita. Staccate il sostegno del tubo, colpendolo con la pietra. Costruite una torcia combinando il sostegno con gli stracci. Accendete la torcia con l’accendino ed automaticamente Max la lancerà di sotto. Bloccate la porta con la pietra e scendete usando la scaletta. Entrate e vedrete un uomo che osserva un quadro. Rispondetegli negativamente e guardate il filmato.

 

Quarto atto: Assistenza.

Lara:

Usate il computer e leggete il nuovo messaggio. Uscite dall’ufficio di Lara, usate l’ascensore ed andate nel laboratorio. Avvicinatevi al cromatografo. Zoomate sul lato sinistro della macchina e leggete il manuale. Osservate il lato posteriore della macchina e cliccate sulla spina, che s’infilerà automaticamente nella presa. Osservate il lato frontale dell’apparecchio ed accendetelo premendo il pulsante giallo. Usate il tastierino numerico e premete i numeri 2 – 3 – 1- 3. Guardate il breve filmato e tornate in ufficio. Leggete il messaggio nel computer e rispondete positivamente alla telefonata d’Ostankovic.

 

Quinto atto: risveglio.

Max

Guardate il lungo filmato poi entrate in camera di vostra zia. Osservate la fotografia di Sergey e parlate con vostra zia. Al termine del dialogo uscite dalla stanza.

 

Sesto atto: ricerca.

Guardate il lungo filmato poi avvicinatevi al computer. Cliccateci sopra e Max leggerà automaticamente il messaggio che Lara ha lasciato per lui, assieme ad un telefono cellulare. Prendetelo. Usate il computer. Leggete la posta e scrivetene un messaggio a Malvin. Aprite la tenda sopra il frigorifero e prendete la bomboletta di vernice spray. Avvicinatevi al letto e prendete penna ed il blocco per gli appunti, appoggiati sopra la mensola. Andate a parlare con la zia di Lara, accettate di farvi leggere le carte e sceglietene quattro, anche se Max si rifiuterà di girare l’ultima. Uscite dalla stanza e dopo aver parlato con Andrè lasciate l’appartamento. Tornate al museo e dirigetevi all’ingresso in cima alle scale. Date un’occhiata al cestino dei rifiuti ed entrate nella galleria. Parlate con il visitatore arrabbiato, rispondendo in modo interrogativo. Osservate la telecamera di sicurezza e parlate con la guardia. Uscite sia dalla sala, che dal museo ed andate alla Milizia. Entrate nel palazzo e parlate con Ostankovic. Prendete le fotografie sulla scrivania ed osservatele cliccando con il tasto destro del mouse nel vostro inventario.

Esaminate la prima foto cliccate sulla guardia e sul quadro che sta sorvegliando.

Esaminate la seconda foto e cliccate sulla cornice danneggiata.

Esaminate tutte le foto controllando l’ora in alto a sinistra.

Controllate l’ora nella prima e nella terza fotografia.

Parlate con Ostankovic ed uscite dall’ufficio. Tornate al museo ed andate nella galleria. La guardia non c’è Max chiamerà automaticamente Ostankovic. Rientrate nel museo, salite le scale e parlate con la guardia, rispondendo interrogativamente. Uscite dal museo ed andate a Makarov. Parlate con l’uomo ubriaco poi entrate nel palazzo. Bussate alla porta a destra e parlate con la bambina. Uscite dal palazzo ed andate a destra. Osservate il graffito ed entrate nel club. Parlate con la barista, rispondendo in modo interrogativo. Avvicinatevi allo sportello con l’idrante e prendete il diluente. Uscite dal club ed aprite il vostro inventario. Combinate la bomboletta di vernice con il diluente ed usate la bomboletta con la bocchetta pulita sul graffito. Rientrate nel club e parlate con il punk. Prendete la scatola da trasporto e parlate con la barista. Uscite e tornate nel palazzo. Bussate alla porta a destra e parlate di nuovo con la bambina, che vi racconterà di essere stata portata in una fattoria da due uomini. Prendete la bambola ed uscite dal palazzo. Tornate a casa della zia di Lara, che vi chiederà di portarle una tazza di caffè. Prendete la tazza sul mobile alle spalle d’Andrè ( se necessario parlategli per farlo spostare). Portate il caffè alla zia e parlatele. Uscite dalla stanza ed usate il computer. Leggete il nuovo messaggio e scrivete a Lara. Rispondete alla telefonata d’Ostankovic ed uscite dall’appartamento, per recarvi alla Milizia. Parlate con Ostankovic ed accettate d’interrogare la guardia. Dategli il vostro taccuino e l’uomo disegnerà il tatuaggio che aveva il monaco. Tornate a casa della zia di Lara e spedite un’e-mail alla ragazza, che vi richiamerà immediatamente.

 

Settimo atto: simboli.

Entrate nella libreria e parlate con il libraio Al termine del dialogo andate a sinistra e leggete il catalogo dei libri appoggiato sulla scrivania in fondo alla sala. Cliccate sul penultimo nome scritto nella pagina a destra e Max leggerà ad alta voce quello che c’è scritto. Avvicinatevi allo scaffale e sbloccate la scala. Cliccate sullo scaffale centrale e Max posizionerà la scala. Bloccate nuovamente la scala e salite. Prendete il libro sottile e leggetelo.

 

Zoomate sul libro nel vostro inventario ed apritelo. Leggete il numero e tornate alla scrivania con il catalogo dei libri. Trascinate il libro nel vostro inventario sul penultimo titolo nella pagina a destra. Tornate dal libraio, dategli il libro e guardate il filmato.

 

Ottavo atto: segreto.

Lara:

Guardate il filmato ed uscite dal palazzo. Tornate nell’appartamento di Lara e cliccate sulla libreria. Ascoltate ciò che dirà Lara poi uscite dall’appartamento per recarvi al museo. Parlate con l’anziano uomo seduto sulla panchina e tornate nell’ufficio di Lara. Usate il computer. Leggete il nuovo messaggio. Cliccate sul database e leggete la descrizione d’Aurelio Diaz. Cliccate sul link a Hepaestos. Richiamate Ostankovic che ordinerà a Lara di partire per il Portogallo.

 

Nono atto: iniziazione.

Osservate il maniaco con il cartello e provate a parlarci, ma non riuscirete a capire cosa dice perché parla in portoghese. Andate a destra e provate ad entrate nel palazzo, ma la porta è chiusa. Controllate le cassette postali a sinistra dell’ingresso. C’è una lettera, che per il momento non potete prendere. Suonate il citofono ma Diaz non risponderà. Provate a suonare ad una vicina, ma parla in portoghese e non riuscirete a capirvi. Prendete il cellulare nel vostro inventario e chiamate Diego Jimenez il quale vi suggerirà come dire alla vicina riaprirvi la porta. Suonate ancora il campanello, ma ancora non riuscirete ad entrare nel palazzo. Richiamate Diego e tenendolo in linea suonate per la terza volta, il citofono e fate parlare Diego con la vicina. Finalmente potete entrare. Dirigetevi verso la porta accanto alla finestra. Provate ad entrare nell’appartamento, ma la porta è chiusa. Lara deciderà di sfondarla, ma deve trovare il modo per farlo. Osservate l’estintore e provate a prenderlo; è bloccato! Uscite dal palazzo ed andate verso il cantiere, cliccando sulla parte inferiore del monitor. Provate a svegliare il lavoratore, ma non ci riuscirete. Zoomate sulla radio e sintonizzatela su una stazione musicale. Muovete l’antenna e l’operaio si sveglierà. Prendete la radio danneggiata. Parlate con l’operaio il quale vi farà capire che il martello pneumatico non funziona. Andate a destra del furgone verde. Aprite lo sportello e zoomate sui comandi. Premete l’interruttore principale. Il compressore partirà, ma si bloccherà subito dopo. Osservate il cartellone con il numero telefonico del servizio taxi. Usateci il cellulare per memorizzare il numero. Aprite il capanno a destra e Lara prenderà automaticamente le pinzette. Dirigetevi dove si aspettano i taxi, sull’altro lato della strada ed avvicinatevi al banchetto dei giornali. Raccogliete i soldi per terra. Attraversate la strada ed avvicinatevi al distributore automatico. Digitate il numero 135 e prendete il leccalecca. Osservatelo nel vostro inventario un paio di volte: la prima per scartarlo, poi per mangiarlo. Lara terrà il bastoncino. Tornate al cantiere ed avvicinatevi al furgone verde. Premete l’interruttore principale e bloccatelo con il bastoncino. Tornate nel palazzo e salite fino all’appartamento di Diaz. Aspettate che il lavoratore metta in funzione il martello pneumatico ed usate le pinzette sull’estintore. Lara sfonderà la porta ed entrerà nell’appartamento. Rispondete negativamente alla chiamata di Philip. Accendete la luce, usando l’interruttore a sinistra della tenda. Osservate il tappeto, sollevate l’angolo e prendete la chiave. Accendete la luce in bagno usando l’interruttore a destra della tenda ed entrate. Osservate le fotografie e tornate nell’altra stanza. Avvicinatevi al tavolo accanto alla finestra ed aprite il cassetto in alto a destra. Leggete il foglio con i numeri romani, esaminate il lato sinistro del cassetto e prendete la calcolatrice; provate ad accenderla, ma le batterie non funzionano. Girate la calcolatrice, aprite lo sportello e vedrete che le batterie non ci sono. Prendete la radio nel vostro inventario e giratela. Aprite lo sportello delle batterie e togliete le pile usando la moneta. Mettete le batterie della radio nella calcolatrice. Avvicinatevi alla libreria e provate a spingerla, Lara noterà dei segni sul pavimento. Osservate i ripiani della libreria ed aprite l’album di francobolli. Sfogliate l’album finchè troverete un paio di pinzette. Prendetele. Uscite dal palazzo e provate ad usate le pinzette sulla casetta postale di Diaz; Lara però non vuole testimoni. Andate dal maniaco e fatelo allontanare dandogli le monete nel vostro inventario. Tornate di fronte alla buca delle lettere, ed usando le pinzette prendete la lettera di Diaz. Esaminatela nel vostro inventario, aprite la busta e leggete la lettera. Tornate nel palazzo ed avvicinatevi alla libreria. Cliccate sui seguenti libri:

50 modi per far venire il mal di schiena.

L’occhio della mente.

5 secoli di stampa.

Stando di fronte alla libreria usate il calcolatore e digitate 713=. Se avete fatto tutto correttamente, si aprirà un passaggio segreto. Entrateci. Osservate il manichino e prendete il caricatore da 9 mm, sulla scrivania e leggete il biglietto. Avvicinatevi allo schedario ed apritelo con la chiave trovata sotto il tappeto. Guardate il filmato.

 

Decimo atto: oscurità.

Avvicinatevi allo schedario a destra della porta e cliccate sullo schedario, con il tasto destro del mouse e Lara userà il cellulare per fare un po’ di luce. Cliccate sullo schedario con il tasto sinistro del mouse e Lara prenderà automaticamente la pistola da 9 mm. Combinatela con il caricatore. Provate a spingere la libreria che blocca la porta, ma non riuscirete a spostarla. Giratevi ed avvicinatevi al macchinario per i raggi x. Prendete la fiala e mettetela sulla libreria. Provate a sparare alla fiala Lara, però preferisce mettersi al sicuro prima di farla esplodere. Spingete lo schedario e sparate alla fiala. Guardate il filmato. Usate il vostro telefono cellulare e chiamate immediatamente un taxi.

 

Undicesimo atto: testimone.

Max:

Guardate il breve filmato nel corso del quale Andrè uscirà di corsa per dirvi che il libraio è collassato. Entrate nella cabina telefonica ed alzate il ricevitore. Scoprirete che il telefono è guasto. Spostate il bicchiere di plastica ed uste il vostro cellulare sul numero d’emergenza, dopodichè prendete il cellulare nel vostro inventario e chiamate un’ambulanza.

 

Dodicesimo atto: confidenza.

Lara:

Guardate il filmato ed ascoltate il dialogo tra Lara ed Ostankovic. Uscite dall’appartamento di Lara ed andate all’Interpol. Entrate in ufficio e rispondete alla telefonata di Muriel in modo interrogativo. Usate il computer e leggete il messaggio. Scrivete a Charlotte e rispondete alla telefonata di Jennings. Leggete l’e-mail di Charlotte ed usate il telefono sulla scrivania. Digitate 548 e parlate con Garnott.

 

Tredicesimo atto: riunione.

Osservate la targa sul cancello e tutto ciò che c’è da osservare. Prendete una pietra dalla pila a sinistra. Strappate un pezzo di pianta rampicante ed usatela per legare la telecamera. Arrampicatevi sul muro ed avvicinatevi al capanno. Provate ad aprire la porta, ma è chiusa e dovete forzarla. Osservate la serratura ed arrampicatevi sul tubo della grondaia. Raccogliete il sostegno e tornate al cancello principale. Posate il supporto del tubo sulla pietra sotto la telecamera e colpitelo con la pietra nel vostro inventario. Scavalcate il muro e zoomate sulla serratura della porta. Infilateci i pezzi di metallo. Scassinate la serratura in questo modo. Muovete il supporto in alto, verso sinistra; finchè Lara farà un commento. Muovete il grimaldello sotto, verso in basso finchè Lara dirà che la porta è aperta ed automaticamente prenderà il coltello ed un cacciavite. Osservate la finestra della cantina. Lara ha bisogno di qualcosa per forzare il chiavistello. Tornate verso l’ingresso e svitate con il cacciavite, l’etichetta sul lato sinistro del cancello. Scavalcate ancora il muro e spostate il chiavistello con l’etichetta nel vostro inventario. Entrate in cantina e cliccate sul bancale, che Lara appoggerà contro il muro. Andate verso la porta d’acciaio e accendete l’interruttore della luce a destra. Controllate nuovamente la porta. Avvicinatevi al quadro dei comandi ed infilateci il cacciavite. Guardate il filmato.

 

Quattordicesimo atto: pacco.

Tornate all’esterno passando dalla finestra della cantina. Andate verso il cancello e prendete la consegna infilata nel cancello. Zoomate sul plico nel vostro inventario e dopo aver letto l’indirizzo girate la busta. Esaminate i bordi laterali e tutta la superficie della busta. Usate il coltello sulla lieve protuberanza e troverete una bomba! Prendete i cavi collegati al detonatore. Aprite la scatola di metallo e leggete il foglietto. Scavalcate il muro e tornate in cantina. Guardate nella scatola sul ripiano di fianco al bancale e prendete lo straccio. Voltatevi verso il pannello dei comandi e spingete il cacciavite usando la pietra. Raccogliete il cacciavite ed osservate il circuito. Cliccate sul fusibile a destra e bucate i quattro cavi con il coltello. Prendete i cavi nel vostro inventario e collegateli come nell’immagine sottostante.

 

Cliccate sul fusibile a destra e la porta si aprirà. Entrate. Esaminate il cadavere di Teahan e guardate il registratore dvd accanto al monitor. Usate lo straccio e prendete il palmare. Controllatelo, leggendo l’e-mail dopodichè combinate il palmare con il vostro inventario e rimettetelo dove l’avete preso. Cliccate sul monitor con il tasto destro del mouse, poi andate a sinistra per due schermate. Guardate il filmato poi tornate in cantina e raggiungete l’esterno passando dalla finestra. Andate verso l’ingresso e Lara chiamerà Ostankovic.

 

Quindicesimo atto: volo.

Max:

Al termine del filmato rientrate nella libreria ed avvicinatevi alla scrivania. Prendete e leggete gli appunti del libraio. Uscite ed andate alla Milizia. Parlate con Ostankovic, il quale si rifiuterà di ridarvi il passaporto. Parlate con Andrè e guardate io filmato. Prendete il giornale sulla panchina e leggetelo. Tornate a casa della zia, poi uscite dalla sua stanza e mandate un messaggio a Lara con il computer. Aspettate che la ragazza vi richiami ed ascoltate ciò che vi dirà. Rileggete il giornale nel vostro inventario prestando attenzione al retro della terza pagina. Tornate alla libreria e leggete gli avvisi sul tabellone, a destra della fermata dell’autobus. Spostate gli avvisi che coprono l’annuncio che v’interessa. Andate a Makarov e parlate con l’uomo ubriaco; scoprirete che Tanya è morta. Entrate nel club e parlate con Nada, la barista, rispondendo in modo interrogativo. Tanya ha bisogno di una vostra fotografia per farvi un passaporto. Uscite dal club e tornate al museo. Andate all’ingresso, in cima alle scale e guardate nel cestino dei rifiuti. Parlate un paio di volte con il fotografo. Portate Max vicino al vaso oppure di fronte, in modo tale che compaia nella fotografia ( se non ci riuscite voi, Max si farà fotografare automaticamente). Prendete la fotografia di Max dal cestino dei rifiuti e tornate al club. Date la fotografia a Nada e finalmente avrete un passaporto nuovo.

 

Sedicesimo atto: eterno dormiente.

Seguite il dialogo tra Max ed il monaco che lo accoglierà. Al termine del dialogo tornate al ponte e proseguite per il monastero. Parlate con l’abate poi andate verso il portico a sinistra; quindi entrate nella prima cella. Prendete la brocca d’acqua ed uscite. Andate verso il giardino e vedrete un giovane monaco con un tatuaggio. Provate a parlargli, ma interverrà il custode, il quale vi spiegherà che il monaco non può parlare perché non ha la lingua. Tornate nella cella e mettete la brocca d’acqua sulla stufa. Prendete i fiammiferi sul tavolo, aprite lo sportello della stufa ed infilateci la legna, che trovate a sinistra. Accendete il fuoco con i fiammiferi ed aprite il cassetto per raccogliere la cenere. Richiudete lo sportello della stufa, aspettate qualche istante e provate a riprendere la brocca. E’ troppo calda. Uscite dalla cella ed andate al refettorio. Osservate il monaco e parlateci. Avvicinatevi al caminetto e prendete l’asciugamano. Tornate nella cella ed usate l’asciugamano per prendere la brocca. Versate l’acqua nel lavatoio. Leggete la scritta che compare sullo specchio. Uscite dalla cella e parlate con Andrè. Andate al refettorio e parlate con l’abate. Al termine del filmato andate verso il ponte e proseguite per la foresta. Osservate il santuario ed accendete le candele con i fiammiferi. Provate a cliccare sulle immagini in rilievo poi tornate al refettorio e chiedete al monaco di prestarvi la lente d’ingrandimento. Uscite e tornate al santuario. Usate la lente d’ingrandimento sulle figure e zoomate sulla mano della spia, a sinistra. Cliccate sulla pietra, prendete il messaggio nascosto e leggetelo. Tornate verso il monastero proseguite per il giardino e superate la fontana. Entrate nella cripta ed arriverete in cima ad una balconata. Cliccate verso il basso e scendete le scale. Osservate tutte le tombe. Da sinistra verso destra, aprite tute le tombe ed osservate i simboli:

Avarizia – bilancia.

Mancanza di fede – croce.

Altare – specchio.

Impazienza – clessidra.

Disperazione – spirale.

Avvicinatevi all’altare tra le nicchie, zoomate e cliccate sui simboli seguendo l’ordine indicato nell’immagine sottostante.

 

Entrate nella stanza segreta ed accendete la lampada sul tavolo. Osservate tutti i quadri, soprattutto quelli sui cavalletti. Osservate la cassa di legno in basso a destra, zoomate e prestate attenzione all’indirizzo scritto sopra. Uscite dalla cripta e tornate nella cella di Max. Trascinate il messaggio nel vostro inventario sul calamaio e Max scriverà automaticamente la risposta. Tornate al santuario e trascinate il messaggio nella nicchia. Max tornerà automaticamente nella sua cella per riposare.

 

Diciassettesimo atto: verità.

Uscite dalla cella e parlate con Andrè. Al termine del dialogo andate al santuario e prendete il secondo messaggio, leggetelo e tornate al monastero. Andate verso il giardino e tentate di raggiungere la cripta, ma il custode sta riposando, seduto sulla panchina. Andate a sinistra della fontana e spingete i supporti. Approfittate della lontananza del custode per prendere le chiavi sulla panchina e la cassetta degli attrezzi accanto alla paglia. Entrate nella cripta, e quindi nella stanza segreta. Cliccate sul quadro in basso a destra ed aprite l’armadietto chiuso, con le chiavi del custode. Disattivate l’allarme premendo il tasto nero. Osservate la cassetta degli attrezzi nel vostro inventario. Prendete il martello e le pinze. Aprite il cassetto a destra e provate ad aprire la scatola dei chiodi, ma è bloccata. Esaminate il lato della scatola e cliccate sulla presa sicura. Aprite la scatola e prendete i chiodi. Zoomate sulla cassa di legno e togliete i quattro chiodi negli angoli, con le pinze. Togliete il coperchio ed osservate le statue. Prendete i quadri in basso a sinistra e Max li metterà automaticamente nella cassa. Richiudete il coperchio usando il martello sui quattro angoli del coperchio. Usate il portatile e Max spedirà un’e-mail ad Ostankovic. Uscite sia dalla stanza segreta, che dalla cripta e rimettete le chiavi sulla panchina. Guardate il filmato e seguite il dialogo tra Max e l’abate, al momento opportuno rispondete positivamente. Parlate con Andrè e studiate un piano di fuga. Andate in giardino e proseguite verso la fontana. Bruciate la paglia con i fiammiferi. Guardate il lungo filmato.

 

Diciottesimo atto: follia.

Lara:

Seguite il dialogo tra Lara e sua zia, quando le due donne finiranno di parlare Lara andrà automaticamente al manicomio. Osservate la macchina parcheggiata e provate ad aprire il cancello. Suonate il citofono e rispondete alla donna in questo modo: positivamente – negativamente – positivamente. Entrate nella clinica e parlate con il medico. Guardate il filmato e quando riprendete il controllo di Lara, provate ad aprire la porta. Parlate con il medico rispondendo prima in modo positivo, poi negativo. Prendete il mazzo di chiavi e provate ad aprire la porta della cella di Max. Parlate nuovamente con il medico rispondendo in modo interrogativo.

 

Max:

Quando riprendete il controllo di Max cliccate sullo specchio e raccogliete i frammenti. Cliccate sulla grata della finestra, ma è bloccata. Osservate la lampadina con attaccata la gamba del tavolo. Cliccate sulla sedia ed arrampicatevi, Max prenderà la gamba del tavolo attaccata alla lampadina. Usate la gamba del tavolo per togliere la grata alla finestra.

 

Lara:

Prendete la scure nel mobiletto a destra e guardate il filmato finale!

Invia nuovo commento
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
  _       ___            _    
| | __ ( _ ) _ __ | | __
| |/ / / _ \ | '_ \ | |/ /
| < | (_) | | |_) | | <
|_|\_\ \___/ | .__/ |_|\_\
|_|
Enter the code depicted in ASCII art style.