Berlino:
Al termine del filmato introduttivo vi troverete nell’ufficio di vostro padre. Non solo lui non c’è ma l’ufficio e completamente sottosopra. Avvicinatevi alla scrivania ed osservate la mappa sul muro e lo schedario sul lato destro della stanza. Giratevi verso la teca con le monete e cliccate sullo spazio vuoto. Nina si accorgerà che una delle monete è stata rubata! Limitatevi a leggere l‘appunto accanto alla teca, ma non toccate nulla. Avvicinatevi al termosifone ed osservate la valvola, per girarla dovete prima trovare un contenitore per raccogliere l’acqua. Osservate il diploma appeso sopra il divano e la fotografia che c’è di fianco. Guardate per terra accanto al termosifone e raccogliete la fotografia. Dirigetevi verso il tavolo e prendete la ciotola di porcellana, osservandola meglio vi renderete conto che il fondo è poroso. Girate attorno al tavolo ed usate il telefono per chiamare la polizia che però non sembra minimamente interessata alla scomparsa di vostro padre. Al termine della telefonata prendete il pezzo di pietra che è appoggiato sul tavolo e dopo averlo osservato attentamente giratevi verso il macchinario alle spalle di Nina. Prendete la bottiglia di vetro e metteteci dentro la pietra appena raccolta. Uscite dall’ufficio e provate ad aprire la porta sulla sinistra, da cui esce una musica talmente alta da non riuscire ad attirare l’attenzione di chi si trova all’interno. Provate ad aprire la porta, ma è chiusa a chiave. Leggete la targhetta sul lato destro della porta per scoprire a chi appartiene l’ufficio. Osservate la pianta prendete qualche foglia e mettetela nella ciotola di porcellana che si trova nel vostro inventario. Rientrate nell’ufficio di Vladimir ed usate la ciotola sulla valvola del termosifone. Tornate in corridoio e leggete gli annunci affissi in bacheca. Provate ad aprire la scatola dei fusibili, ma anche questa è chiusa a chiave. Scendete al primo piano e dirigetevi verso la porta sul lato destro dell’atrio. Osservate sia la mappa del museo, che la lista degli impiegati che è appesa sopra l’espositore con i depliant. Cliccate sulla statua del tirannosauro dopodiché spostatevi verso la parte posteriore della sala. Esaminate nuovamente la statua ed aprite la porta alla base di quest’ultima. Parlate con Eddy e dopo che se ne sarà andato raccogliete la chiave. Tornate al piano di sopra ed aprite la scatola dei fusibili con la chiave trovata nella statua. Cliccateci sopra e spegnete la radio nell’ufficio di Max Gruber. Parlate con lui esaurendo tutti gli argomenti poi tornate nell’ufficio di Vladimir. Seguite il dialogo tra Nina ed il detective. Quando riprenderete il controllo di Nina osservate, le statue accanto alla scala che conduce all’interno del museo e fate attenzione al commento che farà Nina. Raccogliete il frammento di vetro giallo a destra delle scale ed osservate lo striscione appeso sopra l’ingresso del museo. Cliccate sulla motocicletta e recatevi a casa di Vladimir dove troverete qualcuno che vi aggredirà mettendovi fuori combattimento. Quando Nina rinverrà osservate i documenti a sinistra della porta, ma le carte più importanti sono già state prese dal vostro aggressore. Raccogliete il walkman che si trova per terra vicino all’armadio, apritelo e prendete le batterie. Osservate sia l’armadio, che l’acquario dove si nasconde una chiave che per ora non potete raccoglie. Raccogliete invece il libro dal cassetto sopra il letto, ed osservandolo vi renderete conto che si nasconde un comparto segreto che potere aprire solo, quando troverete la chiave. Osservate il letto dopodichè avvicinatevi alla scrivania. Prendete il pezzo di pizza, la saliera e la matita. Osservate il registrare e l’appunto attaccato alla parete. Cliccate sulla tastiera del computer, ma senza la password non potete leggere i file. Uscite dall’appartamento ed avvicinatevi alla bicicletta arrugginita posteggiata nel vicolo. Prendete la pompa dell’aria ed osservate il secchio arrugginito sotto il tubo di scolo. Cliccateci sopra e la maniglia si staccherà andando a finire nel vostro inventario. Frugate nel bidone dell’immondizia e prendete il guanto di gomma ed il raggio della bicicletta. Osservate il lattice sotto la finestra e dirigetevi verso il garage. Frugate nello scatolone appoggiato accanto alla porta e prendete il nastro adesivo ed il tubetto di colla. Osservate anche i mozziconi accanto al tombino. Avvicinatevi alla motocicletta di Nina ed usate la chiave nel vostro inventario. Alzate la sella e prendete sia il cellulare, che gli occhiali da sole. Combinate i frammenti di vetro giallo con gli occhiali ed avrete dei frammenti di colore verde. Usate la moto e tornate al museo. Parlate con la ragazza addormentata sulla panchina ed esaurite tutti i dialoghi. Al termine della conversazione avvicinatevi alla bicicletta e prendete la camera d’aria dalla ruota posteriore. Tornate a casa di Vladimir ed usate la pompa con la camera d’aria. Mettete il tubo dentro il secchio arrugginito per vedere dove si trova la perdita. Combinate la colla con il guanto di gomma ed usatelo per riparare la ruota della bicicletta. Tornate al museo e sistemate la camera d’aria sulla bicicletta. Parlate con la ragazzina che vi chiederà di riparare la macchina fotografica. Sostituite le batterie e…voilà la macchina tornerà come nuova. Osservate le fotografie dei due uomini che la ragazzina ha scattato la notte precedente. Restituite la macchina fotografica alla legittima proprietaria ed in cambio avrete una calamita. Tornate nell’appartamento di Vladimir ed entrate. Usate la calamita per recuperare la chiave nell’acquario, grazie alla quale potrete aprire il finto libro. Leggete l’appunto giallo con la descrizione di un misterioso diadema e la rubrica di Vladimir. Avvicinatevi al tappeto e sollevate l’angolo sinistro. Usate l’impugnatura del secchio nella fessura tra le due assi a prendete la cassetta. Inserite il nastro nel registratore che si trova sulla scrivania ed ascoltate il messaggio in codice, che in realtà nasconde la password per accedere ai dati nel computer di Vladimir. Uscite dall’appartamento e prendete nota delle ultime due cifre scritte sulla targa dell’auto parcheggiata in garage ossia 2 e 3. Osservate ora il tombino e contate i fori sul coperchio. Dividete 16 per 4 ed otterrete un altro numero che compone la password. Resta da risolvere l’ultimo enigma. Ricordate le statue all’ingresso del museo? Bene! L’ultima cifra è 2, quindi rientrate in casa e digitate sul computer la password 2 – 3 – 4 - 2. Leggete le e-mail d’Oleg nella cartella “bozze”, dopodiché ricontrollate la rubrica per conoscerne l’indirizzo. Andate a fare due chiacchiere con lui. Prima di entrare in casa prendete il sacchetto di plastica vuoto e combinatelo con l’impugnatura. Osservate la cabina telefonica ed incamminatevi sul sentiero a sinistra della casa. Prendete il manico di scopa e combinatelo con il sacchetto della spazzatura. Rimirate il giardino ed osservate il tubo verde. Sbirciate attraverso la fessura della finestra che dà sulla cucina ed osservate la ciotola del gatto. Tornate verso la strada ed avvicinatevi alla porta principale. Suonate il campanello e scambiate poche parole con Oleg, il quale negherà di conoscere Vladimir. Mettete la fetta di pizza nella ciotola del gatto e tornate verso il lato posteriore della casa. Sbirciate nuovamente e vedrete Oleg che sta parlando al telefono con qualcuno. Usate il nastro biadesivo sul vostro telefono e tornate verso la porta principale. Attaccate il telefono con il nastro addosso al gatto ed insaporite la pizza con il sale. In questo modo il gatto andrà in cucina a bere e contemporaneamente registrerà la telefonata. Sbirciate nuovamente dalla finestra sul lato posteriore della casa. Al termine del filmato tornate in strada ed entrate nella cabina telefonica. Nina comporrà automaticamente il numero del suo cellulare facendo così fuggire il gatto. Usate il brailer per recuperare il telefono sull’albero. Montate in sella alla vostra motocicletta e tornate al museo. Salite le scale e bussate alla porta di Max. Parlate con lui esaurendo tutti gli argomenti. Quando rimarrete soli aprite il refrigeratore e prendete il sacchetto di cemento nonché l’acido. Osservate il totem accanto al congelatore ed usate l’impugnatura per rimuovere la perla rossa. Mescolate il cemento con l’acqua contenuta nella ciotola e fate un calco del diadema mettendolo nella calce. Usate sul diadema la gemma rossa e le schegge di vetro verde dopodiché usate, l’acido sulla pietra che avete precedentemente messo dentro l’ampolla di vetro. Prendete la gemma viola e mettetela nel diadema. Tornate nell’atrio e rileggete la mappa del museo. Andate verso la parete opposta ed usate il diadema sulla lampada. Osservate di nuovo la mappa del museo e scoprirete l’esistenza di una stanza segreta. Guardate il filmato al termine del quale sarete nuovamente nell’ufficio di Max. Osservate l’artefatto di pietra e prendete la moneta. Date un’occhiata ai vasi e la maschera poi tornate nell’ufficio di Vladimir. Zoomate sulla teca con le monete ed aggiungete quella mancante. Rileggete il biglietto che c’è di fianco. Procedete seguendo l’indizio del biglietto e sistemate le monete.

Ecco un modo per risolvere l’enigma:

B1 in A1

C2 in A3

D4 in A4

D1 in B1

C4 in B2

C2 in B3

D1 in C1

D3 in C3

D3 in C4

Guardate il lungo filmato che conclude il primo capitolo.

Mosca:
Osservate il vecchio furgoncino e cercate qualcosa che possa tornarvi utile nella spazzatura che si è accumulata dietro il veicolo. Troverete un dado ed uno strano oggetto non meglio identificato a forma di Y. Osservate la borsa dell’operaio e senza farvi vedere prendete il cestino porta-pane, apritelo ed al suo interno troverete un elastico ed un panino con il burro. Combinate l’elastico con l’oggetto a forma di Y e caricate la fionda con il dado. Leggete il cartello attaccato al muro e raccogliete i mattoni per terra. Parlate con l’operaio esaurendo tutti gli argomenti. Al termine della conversazione giratevi di nuovo verso il furgoncino e sistemate i mattoni al posto della ruota mancante. Cercate di prendere il cric, ma arrugginito com’è dovrete trovare qualcosa per ingrassarlo usate quindi il panino con il burro e a quel punto prendete il cric. Parlate di nuovo con l’operaio poi andate verso l’ingresso laterale della stazione. Flirtate con il generale Yushin e parlate con lui di tutto. Osservate il giornale che sta leggendo ed i mozziconi per terra. Raccogliete i ciottoli accanto al cartello sulla destra dopodiché parlate di nuovo con il generale. Terminata la conversazione sui danni del fumo usate la fionda sulla lampada posta sopra il generale e dopo aver ascoltato le sue lamentele chiedetegli cortesemente di prestarvi il suo giornale. Osservate i numeri della lotteria, e vi renderete conto che a parte l’ultima cifra l’operaio aveva praticamente azzeccato la combinazione vincente. Usate la matita sul giornale per modificare l’ultima cifra dopodichè portate il giornale all’operaio. Una volta rimasti soli prendete il tubo e la barriera poi calatevi nel canale. Raccogliete la scatola di fiammiferi, osservate lo spurgo e la spazzatura. Esaminate il tubo collocato sotto la porta e provate ad aprire quest’ultima, ma è bloccata; aiutatevi quindi con il cric ed entrate. Osservate i barili, il distributore e la vernice rossa sotto il piatto base. Osservatela scaletta e provate a ripararla con le sbarre delle barriere, ma sfortunatamente sono troppo lunghe. Risalite e tornate a parlare con il generale, dategli le sbarre e lui le piegherà per voi. Scendete nuovamente nel canale ed entrate nelle fognature. Usate le sbarre piegate sulla scaletta, salite e sbucherete nei bagni. Osservate il cartello “ vietato fumare”. Sbirciate sotto la porta del primo bagno partendo da sinistra, per vedere se c’è qualcuno. La risposta è sì. Cliccate sulla gamba del tizio chiuso in bagno e chiacchierate con lui. Terminata la conversazione raggiungete gli spogliatoi che si trovano dietro l’angolo a sinistra. Origliate la conversazione tra i due militari poi, quando rimarrete soli provate a prendere una moneta dal portacenere ma Nina si rifiuterà. Accendete con il fiammifero la sigaretta che vi ha dato Yushin e state a guardare cosa succede. Quando riprenderete il controllo di Nina osservate il distributore automatico, il cartello col divieto di fumare ed il samovar. Aprite l’armadietto a destra e guardate cosa potete sgraffignare. Prendete l’uniforme, la busta, la radio e la calza. Osservate anche le due fotografie attaccate all’anta dell’armadietto. Aprite la busta nel vostro inventario e leggete gli ordini di schieramento. Osservate anche la radio e scoprirete che c’è il numero 15 scritto sopra. Per il momento ignorate l’armadietto a sinistra, poiché non sapete ancora la combinazione. Tornate verso i bagni e scendete di nuovo nel canale, osservate il distributore poi andate a destra. Usate il calzino sul tubo acanto alla porta e fissatelo con la barriera. Tornate alla schermata precedente e quindi risalite. Attaccate un’estremità del tubo al rubinetto ed infilate l’altra nell’orinale a sinistra. Aprite il rubinetto e scendete nel canale. Girate la valvola a destra del distributore ed uscite sulla destra. Prendete il calzino dentro il quale oltre ad altre schifezze troverete la chiave del treno. Risalite il canale e quindi entrate nei bagni. Richiudete il rubinetto e date la chiave al macchinista. Dirigetevi agli spogliatoi, quindi aprite la porta ed uscite. Parlate con le due guardie vestite di nero e dopo un rapido scambio di parole andate fare quattro chiacchiere con il soldato che si trova di fronte al treno. Terminata la conversazione osservate la tanica sulla parte posteriore del convoglio. Tornate dal sergente Yushin e parlate con lui degli agenti dell’FSB. Scendete per l’ennesima volta nelle fogne ed usate la radio su Nina che chiamerà la centrale spacciandosi per la guardia che sorveglia il terno. Per riuscire a fare questo scegliete i numeri 15 e 48 come fece la guardia che avete incontrato prima. Risalite la scaletta che conduce nei bagni. Guardate sotto la porta del primo gabinetto a sinistra e parlate con il macchinista per vedere a che punto è. Tornate negli spogliatoi, aprite la porta ed uscite. Le guardie se ne sono andate e voi potete finalmente entrare nella stanza che stavano sorvegliando. Perquisite la guardia morente e prendete le medagliette, che dovrete osservare con attenzione nel vostro inventario. Osservate il sangue sparso nella stanza, i mozziconi, e le siringhe. Guardate dietro la sedia e noterete una batteria. Uscite dalla stanza e tornate negli spogliatoi. Cliccate sull’armadietto a sinistra ed inserite la combinazione vista sulle medagliette, ossia 31545. Prendete la scheda d’accesso e consegnatela alla guardia che sorveglia il terno.

Russia:
Vi trovate sul treno. Provate a prendere i fucili accanto al sedile. Prendete la bottiglia di succo di frutta e la frutta secca. Osservate il soldato ma Nina preferisce non perquisirlo visti i suoi precedenti penali. Prendete invece la lampadina sopra la sua testa ed esaminate la mappa sulla parete dietro il sedile. Entrate in cucina passando dalla porta sulla sinistra. Osservate la scatola delle uova sulla credenza ( non confondetevi con quella vuota). Prendete il barattolo di miele. Giratevi e leggete sia l’elenco, che il menù. Uscite dalla cucina e varcate la porta accanto all’estintore. Parlate con l’assistente esaurendo tutti gli argomenti. Prendete due fette di pane dal cestino appoggiato sulla scrivania dello scienziato. Giratevi verso la lavagna e leggete i simboli. Provate a parlare con lo scienziato, ma come già vi è stato detto dal suo assistente è molto nervoso e quindi vi liquiderà in fretta. Osservate l’inceneritore. Aprite la porta in fondo al corridoio. Prendete la lampadina da 100 watt. Spingete il tasto dell’interfono accanto alla porta e provate a parlare von la persona dall'altra parte. Tornate nel vagone in cui si trova il soldato che dorme. Avvitate la lampadina da 100 watt sopra la sua testa ed accendete la luce posta accanto alla porta della cucina. Terminata la sequenza uscite dalla cucina e fugate nella borsa del soldato ( che nel frattempo ha cambiato posizione). Prendete la bottiglia d’olio di ricino e tornate in cucina. Avvicinatevi alla pentola e metteteci gli ingredienti per preparare una marmellata da spalmare sulla fetta di pane da dare allo scienziato. Mettete dunque nella pentola la frutta secca, l’olio di ricino, il miele, il succo di frutta e per finire la fatta di pane. Raggiungete lo scienziato e dategli la fetta con la marmellata “ fatta in casa”. Parlate di nuovo con lui in modo esauriente. Tornate in cucina e riempite la bottiglia vuota con l’acqua del rubinetto. Raggiungete l’assistente e parlate con lui di tutto. Al termine del dialogo giratevi e versate un po’ d’acqua sullo sfogo di tensione. Quando l’assistente si allontanerà prendete il barattolo con la pianta che è appoggiato sulla scrivania ed uno dei barattoli per terra. Apriteli entrambi e dopo aver mischiato le due piante mettetele dentro uno dei barattoli. Appoggiate il barattolo con i due campioni sulla scrivania dell’assistente. Al termine della sequenza entrerete automaticamente nell’ufficio dello scienziato. Provate ad aprire il cassetto della scrivania, ma come spesso accade è chiuso. Osservate la formica nel barattolo e leggete i documenti contenuti nella cartelletta. Leggete la pagina del libro ed anche i documenti con le pagine color arancione, e per finire il bigliettino attaccato sotto il monitor. Ooops! Siete stati scoperti e sarete rinchiusi in un vagone con un simpatico cagnolino. Osservate il pezzo d’osso nella gabbia e leggete le istruzioni per dar da mangiare al cane. Prendete il guinzaglio poi andate a destra. Aprite il congelatore prendete una bistecca e mettetela nel barattolo vuoto. Giratevi e mettete la carne in scatola nella gabbia destra. Mentre il cane cerca di aprire la scatoletta, prendete il pezzo d’osso nella gabbia sinistra. Andate a destra e prendete i due tubi dell’aspirapolvere. Aprite il lembo aiutandovi con il pezzo d’osso e prendete il sacchetto, guardateci dentro e troverete del pelo animale ed una forcina. Combinate uno dei due tubi con il guinzaglio e giratevi. Osservate il portello in alto e rompete il vetro con il guinzaglio combinato col tubo. Una volta rotto il vetro usate il tubo con guinzaglio sull’apertura ed arrampicatevi sul tetto. Osservate i due tubi e gettate il pelo animale in quello a destra ed usate il tubo dell’aspirapolvere su entrambi i tubi. Riprendete il tubo col guinzaglio ed attaccatelo ai due tubi. Nina riuscirà ad entrare nell’ufficio dello scienziato attraverso il finestrino. Prendete il vaso sull’alloggiamento ed esaminate i libri sullo scaffale. Osservate anche il ritratto di Lenin. Zoomate sul cassetto della scrivania ed apritelo con la forcina. Prendete la statua. Avvicinatevi allo scheletro e prendete il teschio. Mettete la statuetta nell’alloggiamento e vi renderete conto di poterla girare senza però riuscire a sollevarla. Osservando attentamente l’ufficio vedrete altre statuette identiche a quella. Ruotatele verso il ritratto di Lenin e se farete tutto correttamente il ritratto si sposterà rivelando una porta segreta.

Entrate nella stanza delle torture ed osservate sia il quadro sia il lembo bloccato sulla parete sinistra. Osservate la sedia delle torture dopodiché prendete il libro che è appoggiato sulla seduta. Tornate nell’ufficio dello scienziato e collocate il libro nello spazio mancante. Sentirete un rumore proveniente dalla stanza delle torture. Rientrateci e vedrete che il lembo si è aperto. Mettete il teschio nella nicchia ed esaminate la cassaforte. Per aprirla dovete spegnere tutte le luci. Osservate l’immagine qui in basso e cliccate in ordine progressivo.

Una volta aperta la cassaforte leggete tutti i documenti.

Max:
Da questo momento impersonerete Max e, con l’aiuto d’Oleg dovete riuscire ad intrufolarvi nell’ospedale e trovare Nina. Parlate con Oleg e prendete la borsa in tessuto che si trova accanto a lui. Osservate l’ospedale oltre il cancello e l’ambulanza parcheggiata in cortile. Prendete alcune bacche dal cespuglio accanto alla panchina e mettetele nella borsa della spesa. Osservate la borsa di tessuto e datela ad Oleg. Premete il pulsante dell’interfono accanto al cancello, ma non vi risponderà nessuno. Usate il cellulare su Max e chiamate l’ambulanza. Volendo potete provare a chiamare anche Nina, ma il suo cellulare è spento. Esaminate il contenuto del container e prendete le pinze chirurgiche. Esaminate l’ombra di una chiave riflessa per terra e giratevi verso la lampada. Usate le pinze sulla lampada e recuperate la chiave con la quale potrete aprire la porta. Osservate le bottiglie sulla mensola e la sedia a rotelle. Guardate il dittafono sul letto ed ascoltate la registrazione. Frugate nel cassetto semiaperto e leggete i documenti, dopodiché prendete il ventaglio sulla mensola. Giratevi e prendete la bottiglia d’anestetico. Aprite la porta in fondo alla stanza ed entrate nella camera adiacente. Osservate i tamponi sporchi di sangue sparsi sul pavimento, il lenzuolo ed il secchio. Prendete la bottiglia di vapori d’ammoniaca posta sullo scaffale verso sinistra. Avvicinatevi al lavandino verso la parte bassa del monitor e prendete sia la siringa, che il bisturi. Giratevi verso il carrello e prendete lo stetoscopio. Osservate la radiografia poi provate ad aprire la porta sulla destra. Appoggiate lo stetoscopio contro la porta ed ascoltate la conversazione tra i due uomini nel corridoio. Quando riprenderete il controllo di Max aprite la porta e guardatevi attorno cercando una via di fuga, ma c’è ben poco da fare. Osservate il cuneo sotto la porta. Cliccate sia sul televisore, che sulla porta centrale. Esaminate la porta marrone poi tornate all’esterno dell’edificio. Usate lo stetoscopio sulla tubatura e sentirete Nina russare e lamentarsi. Provate a svegliarla con la bottiglia d’ammoniaca, ma da sola non basterà usate quindi il ventaglio sulla tubatura per mandare l’odore d’ammoniaca nella cella di Nina. Dopo aver svegliato la bella addormentata potrete gestire entrambi i personaggi. Attivate Nina osservate la sedia rotta e provate a prendere la gamba. Raccogliete le pietruzze per terra accanto alla tana del topo, poi giratevi ed osservate la fenditura nel muro. Guardate il materasso e raccogliete il tappetino appoggiato sopra di esso. Prendete la scodella sul tavolo. Voltatevi verso la parete ed usate il tappetino sulla lama affilata. Legate le pietruzze con il filo e fatelo passare nello scarico. Ora Max e Nina possono scambiarsi alcuni degli oggetti nei rispettivi inventari. Attivate Max e passate il bisturi a Nina mettendolo nella tubatura. Riattivate Nina ed usate il bisturi per staccare la gamba della sedia. Tagliate il materasso col bisturi e prendete la spugna. Passate a Max la gamba della sedia e la spugna. Attivate Max ed usate la siringa nella gamba della sedia ed usate la cerbottana con l’anestetico. Andate a sinistra, esaminate l’ambulanza e la parabola. Spostate l’antenna con le forbici chirurgiche e rientrate nell’ospedale. Raggiungete la sala con la televisione e bloccate la guardia all’esterno togliendo il cuneo da sotto la porta, dopodiché fatela tacere usando la cerbottana sullo sportello della porta. Avvicinatevi alla televisione ed usate la spugna sul piatto con la zuppa di formaggio. Osservate il tabellone e prendete una puntina da disegno. Lasciate la stanza passando dalla porta marrone e tornate alla tubatura. Passate a Nina sia la gamba della sedia sia la spugna al formaggio. Attivate Nina e combinate la spugna, il filo e la ciotola. Appoggiate la trappola per topi davanti alla tana ed aspettate che la trappola scatti. Prendete il topo e passatelo a Max. Attivatelo e tornate nell’ospedale. Salite le scale e troverete un’altra guardia. Combinate la puntina con l’anestetico e fate alzare la guardia mettendo il topo davanti a lui. Quando la guardia si metterà a dare la caccia al topolino mette la puntina sulla sedia. Al termine della sequenza tornate al piano di sopra, perquisite la guardia e prendete la chiave. Aprite la porta a sinistra e liberate Nina.

Russia: Tunguska
Prendete il badile attaccato sulla parte posteriore della jeep. Guardate dentro il veicolo e prendete il kit di pronto soccorso e la busta di ketchup. Osservate anche la spazzatura sul fondo della macchina. Aprite il kit di pronto soccorso dentro cui troverete solo una bottiglia di vodka. Osservate sia la renna, che l’abbeveratoio, ed esaminate il barile con il tappo di sughero. Entrate nella tenda e parlate col moribondo. Prendete la tazza appoggiata accanto al letto. Osservate il caminetto. Prendete la graticola e cliccate sui pezzetti di carta. Provate a prendere lo schiaccianoci; ma Evenk ve lo impedirà. Prendete il cucchiaio di legno che appoggiato sul mobiletto e le forbici attaccate al palo sulla destra. Osservate i nastrini, toccateli e Nina prenderà automaticamente un pezzo di spago. Uscite dalla tenda e spostatevi a destra. Osservate la grossa cesta. Andate ancora a destra ed osservate l’albero. Usate il badile sul tronco e staccate un pezzo di corteccia. Prendetelo e raccogliete un po’di resina con la tazza. Giratevi verso la grossa cesta e rompetela col badile. Prendete i pezzi della cassa e con questi tornate verso la renna. Appoggiate la corteccia sull’abbeveratoio e togliete il tappo dal barile pieno d’acqua. Raccogliete un po’d’acqua nella tazza con la resina. Andate a destra per due schermate e raccogliete la pietra appuntita. Andate di nuovo a destra ed usate il badile sulla genziana. Appoggiate la graticola sul buco nel terreno e metteteci sopra la tazza per riprenderla poco dopo assieme alla graticola. Affilate le forbici nel vostro inventario usando la pietra appuntita. Tornate dalla renna e prendetele un po’ di pelo tagliandolo con la forbice. Legate il pelo con lo spago e combinatelo con il cucchiaio di legno. Entrate nella tenda e bagnate il pennello con la tazza piena di resina. Usate il pennello bagnato sui pezzetti di pergamena. Prendete la ricetta della medicina e parlate con Evenk che vi darà una fiala per contenerla. Avvicinatevi allo schiaccianoci ed appoggiateci la fiala. Mette la genziana nello schiaccianoci e riprendete la fiala con dentro il fiore. Aggiungete gli altri ingredienti nella fiala ossia, la vodka, il ketchup e l’acqua che trovate nell’abbeveratoio. Tornate nella tenda e mette i pezzi della cassa sul camino. Appoggiateci la graticola e la fiala. Accendete il fuoco con i fiammiferi e prendete la medicina, datela ad Evenk e parlate con lui. Al termine del dialogo arriverete di fronte ad una casa abbandonata. Entrateci ed osservate il proiettore. Prendete lo straccio sul mobile rotto, esaminate il fumaiolo e prendete il pezzo d’alluminio sulla sinistra. Osservate l’interno del camino, cambiate inquadratura ed uscite dalla casa. Osservate la palude sulla destra. Prendete il sentiero a sinistra della casa ed osservate sia il generatore, che la serpentina. Prendete la lampada ad olio dal palo a destra. Esaminate la cisterna e prendete il tubo che c’è lì di fronte. Prendete il sentiero verso la parte alta del monitor e proseguite per due schermate. Osservate la base sull’isola, dopodiché tornate indietro per una schermata ed osservate il camion incidentato. Osservate il bordo della ruota e Nina prenderà automaticamente due dadi. Osservate la tanica in fondo al camion e collegate il tubo nel vostro inventario. Raccogliete nella bottiglia di vodka il gasolio rimasto. Prendete il sentiero a destra e versate il gasolio nel generatore, dopodiché usate i due dadi sulla serpentina. Incamminatevi verso la casa; prima di entrarci però pulite la finestra destra con lo straccio. Entrate in casa e combinate lo straccio con la lampada ad olio. Zoomate sul fumaiolo e ripulite la parete interna. Accendete la lampada ad olio con i fiammiferi ed illuminate l’area. Prendete nota delle scritte che vedete, poiché celano un indizio per il prossimo enigma. Zoomate sull’attaccapanni accanto al camino. Mettete un dado sul lato sinistro e l’altro sulla parte bassa della bussola. Spingete il tasto al centro e riprendete i due dadi. Mettete un dado sul lato destro della bussola, spingete il tasto al centro e riprendete il dado. Mette un dado sulla parte alta della bussola ed un altro dado sul lato sinistro. Spingete il tasto al centro e riprendete i dadi. Mettete un dado sulla parte bassa della bussola, spingete il tasto al centro e riprendete il dado. Se avete fatto tutto correttamente, si aprirà un comparto segreto sopra il caminetto, guardateci dentro e prendete la bobina ed i documenti che Nina leggerà automaticamente. Mettete la bobina nel proiettore provate ad accenderlo, ma sfortunatamente la lampadina si romperà. Raccogliete la scheggia di vetro alle spalle di Nina ed avvolgetela nel foglio d’alluminio. Mettete la scheggia nel proiettore; accendetelo e guardate il filmato.

Cuba:
Osservate il cavalletto poi parlate con il custode esaurendo tutti gli argomenti. Al termine del dialogo entrate nel manicomio passando dalla porta marrone e dopo aver dato un’occhiata all’infermiera ballerina parlate con lei. Guardate il poster appeso alla parete. Prendete un giornale dall’espositore e leggetelo. Imboccate l’uscita a destra e prendete gli occhiali sul tavolo. Guardate il grammofono e provate a spegnerlo. Date un’occhiata al quadro appeso dietro il grammofono. Esaminate i peluche ed in particolare l’orsacchiotto, che però non potete prendere senza abbattere il castello di carte. Osservate la tela bianca e la fotocopiatrice infine cominciate a parlare con il paziente. Osservate il castello di carte e, se volte rischiare la vita provate a prendere una carta. Uscite dalla stanza e dal manicomio. Dirigetevi verso il cancello con il ritratto d’Ernesto Che Guevara. Leggete i biglietti attaccati alla porta ed osservate i graffi sull’intelaiatura. Guardate gli altoparlanti, ed il container. Prendete i tronchi e parlate con l’operaio. Al termine del dialogo osservate il martello pneumatico. Entrate in cucina e guardate i piatti sporchi. Prendete la forchetta per la carne, la cipolla, il mestolo e la pinza per le salsicce. Guardate la stufa ed accendete il fuoco mettendoci i tronchi ed il giornale ed incendiate il tutto aiutandovi con gli occhiali. Prendete i pesi posti sul tavolo accanto alla bilancia e tornate dall’operaio. Al termine del dialogo rientrate in cucina e prendete con le pinze per le salsicce uno dei tronchi bruciati. Tornate a parlare con il custode e dategli il tronco bruciato, che potrà usare come carboncino per fare un ritratto. Rientrate nel manicomio e tornate nella stanza con il giradischi. Mettete i pesi sul disco per far rallentare un po’ la musica di modo che il custode possa ritrarre l’infermiera. Tornate dal custode e parlate di nuovo con lui, aspettate un’ora e prendete il ritratto di Sabrina. Entrate nel manicomio e mostrate il ritratto all’infermiera. Entrate in cucina e mette la busta di plastica nella stufa e riprendete il ceppo di legno bruciato. Provate a parlare con l’operaio, che nel frattempo si è rimesso al lavoro. Entrate nella stanza dove il paziente stava facendo il castello di carte e prendete l’orsacchiotto. Mettete il ritratto nella fotocopiatrice ed uscite dalla stanza. Tornate dall’infermiera e datele le fotocopie. Entrate nel cancello a sinistra e bussate alle porte verdi. Dietro alla porta marrone posta sul lato sinistro del corridoio c’è il custode, quindi evitate di entrare nella stanza. Aprite invece la porta verde a destra. Osservate la macchia di sangue sul pavimento e date un’occhiata alla parete con le piastrelle mancanti, guardate anche i graffi sulla parte alta della parete. Controllate il letto un paio di volte e leggete il documento che troverete tra la rete ed il materasso. Guardate la telecamera di sorveglianza poi tornate a parlare con l’infermiera per cercare di scoprire qualcosa in più. Al termine del dialogo uscite dal manicomio e varcate il cancello con la foto d’Ernesto Che Guevara. Vedrete Ramon uscire dalla porta posteriore, buttare la biancheria sporca nel container e rientrare subito dopo. Provate ad aprire la porta di servizio e scoprirete che si può aprire solo dall’interno. Bucate il ritratto di Sabrina con la forchetta ed attaccatelo all’intelaiatura della porta. Apritela ed entrate. Osservate la cassaforte, ma per aprirla dovete trovare la combinazione. Osservate i videoregistratori ed i monitor. Guardate lo strano poster accanto alla porta. L’immagine ritrae un pirata con una gamba sola, un gatto, un pappagallo ed un ragno. Contate le gambe e le zampe di ognuno ed otterrete la combinazione della cassaforte ossia:

Pirata = 1

Gatto = 4

Pappagallo = 2

Ragno = 8

Tornate verso la cassaforte e digitate la combinazione 1428. Prendete la videocassetta e mettetela nel videoregistratore. Al termine del filmato vi troverete sulla spiaggia. Osservate la grotta e parlate con Perez. Al termine della conversazione tornate verso le scale a sinistra. Andate in cortile e riprendete il ritratto dell’infermiera che avete attaccato alla porta posteriore del manicomio. Tornate di nuovo sulla spiaggia e date a Perez il ceppo di legno bruciato ed il ritratto di Sabrina, dietro cui Perez disegnerà uno strano simbolo.

Irlanda:
Osservate il cartello stradale e la motocicletta parcheggiata sulla strada. Guardate anche la lavagna fuori del pub. Prendete la bandiera ed il cartello sull’altro lato della strada. Entrate nel pub e parlate con il barista esaurendo tutti gli argomenti. Osservate il camino e provate a svegliare il cliente seduto al tavolo. Prendete il bicchiere sul tavolo del cliente ed uscite dal pub. Attraversate la strada e scendete usando la scala di legno. Raccogliete la pietra per terra e prendete un pesce dal secchio del pescatore. Guardate le bottiglie vuote e parlate con l’uomo. Al termine della conversazione guardate il mare. Raccogliete un po’ d’acqua con il cilindro e bagnate la bandiera nel vostro inventario. Guadate la barca dopodiché rientrate nel pub. Usate il cartello nel vostro inventario come se fosse un vassoio ed appoggiateci sopra il pesce. Fate cuocere il pesce nel camino e riprendete il vassoio con la bandiera umida. Mettete il pesce fritto sotto il naso del cliente addormentato e provate a parlare con lui. L’ avventore però si lamenterà del fatto che manca il limone per condire il pesce. Parlate di nuovo con il barista poi uscite dal pub. Coprite il cartello stradale con la bandiera e guardate la breve sequenza. Al termine del filmato uscite dal bar ed aprite la cesta che si trova in mezzo alla strada dove, per vostra fortuna troverete un limone. Prendetelo e dopo aver tolto la bandiera dal cartello stradale tornate nel pub. Date il limone al barista e provate a prendere la chiave attaccata al palo, ma sarete bloccati dal barista. Mette il cilindro con l’acqua di mare accanto al camino e riprendetelo subito dopo. Versate il sale che si è depositato sul fondo del bicchiere nel cilindro del barista, aspettate che si allontani e prendete la chiave. Uscite dal pub e tornate dal pescatore. Riempite di nuovo il cilindro con l’acqua di mare ed aprite la porta alle spalle dell’uomo. Entrate in cantina e prendete una bottiglia di whisky. Osservate la morsa da tavolo e prendete la torcia appesa al contrafforte. Andate a destra, osservate i barili ed uscite dalla cantina. Date la bottiglia di whisky al pescatore e salite sulla barca. Parlate con Lord Morangle che è intrappolato nel pozzo. Dopo un rapido scambio di battute raccogliete la spada per terra ed andate a sinistra. Provate a chiudere l’imposta sinistra della finestra che invece di chiudersi vi resterà in mano. Entrate nel passaggio sopra il pozzo ed esaminate la prima porta a destra che conduce nella camera da letto. Entrateci. Osservate la statua bianca ed i quadri alle sue spalle. Guardate fuori della finestra ed aprite l’armadio dentro cui troverete una moneta d’oro, esaminatela dopodichè controllate il letto. Usate le imposte e la spada sulla statua. Andate verso la tenda ed osservate i quadri. Spostate la tenda ed entrate nel passaggio. Andate avanti fin dove è possibile, osservate la nicchia ed il ponte levatoio. Tornate nella camera da letto ed uscite. Giunti in corridoio osservate la candela a destra e prendete il filo. Entrate nel passaggio a destra ed arriverete nella stanza delle torture. Osservate la vedova nera e prendete la catena. Esaminate la gabbia con lo scheletro e la rastrelliera. Prendete le pinze, osservate il caminetto ed uscite. Imboccate il passaggio alla fine del corridoio che conduce all’esterno. Entrate nella porta a destra ed arriverete nello studio. Osservate la sedia e la canna fumaria, oltre al candeliere ed il quadro appeso sopra la scrivania. Esaminando attentamente il dipinto capirete come deve essere vestita la statua nella camera da letto. Guardate l’orologio e salite la scaletta. Provate a tirare la leva e sentirete un rumore, meglio tornarci dopo. Prendete le punte di lancia e la lampada ad olio. Osservate i libri sullo scaffale, poi tornate giù ed uscite dallo studio. Entrate nel passaggio a destra e provate ad aprire la bara, che chiaramente è bloccata. Versate l’olio sulla bara osservate la torcia accesa sulla parete ed usatela per accendere quella nel vostro inventario. Utilizzate la torcia accesa sulla bara ed osservate l’apertura sulla parte alta. Uscite dalla cripta ed oltrepassate il passaggio sopra il pozzo. Entrate nel passaggio a destra ed accendete il camino con la torcia nel vostro inventario. Combinate le pinze con la moneta d’oro ed usatele sul camino dopodiché utilizzate le pinze con la moneta d’oro sulla vedova nera. Raffreddate l’oro immergendo l’anello nel cilindro con l’acqua. Uscite dalla stanza delle torture e tornate nella camera da letto. Infilate l’anello d’oro al dito della statua, entrate nel passaggio dietro la tenda e prendete la chiave nascosta nella nicchia. Avanzate ancora un po’ ed osservate il cancello. Tornate indietro. Uscite sia dalla cantina, sia dalla camera da letto ed imboccate l’uscita che conduce all’esterno. Salite sulla barca e tornate al pub. Entrate nella cantina del locale ed andate a destra. Usate le pinze per rimuovere l’asse sotto i barili e provate ad uscire. Max appoggerà automaticamente l’asse per terra. Rientrate in cantina e raccogliete l’asse. Mettete le lance di spada nella morsa da tavolo, appoggiateci l’asse e tagliatela. Uscite dalla cantina. Salite le scale e raccogliete il pezzo di grondaia davanti alla porta del pub. Tornate alla barca e quindi al castello. Raggiungete la stanza delle torture passando dal passaggio dietro il pozzo e successivamente in quello a destra. Tagliate i pezzi di grondaia mettendoli sulla rastrelliera. Riprendeteli e recatevi nella camera da letto. Mettete i due pezzi di grondaia sulla statua e sentirete un altro meccanismo sbloccarsi oltre la tenda. Andate in cantina e proseguite sulla sinistra, arriverete di fronte all’ennesimo cancello chiuso. Tornate in camera da letto ed uscite. Andate all’esterno ed aprite la porta a destra che conduce nello studio. Mette l’asse sullo sgabello. Appoggiate la pietra sull’asse e salite i gradini. Tirate la leva e fate cadere il lampadario. Scendete le scale ed uscite dallo studio. Raccogliete la copertura del comignolo ed entrate nel passaggio in alto. Entrate in camera da letto e continuate la vestizione della statua con la copertura del comignolo. Andate di nuovo nel passaggio oltre la tenda e proseguite fino alla porta circolare. Provate ad aprirla, ma è chiusa. Uscite dalla cantina e dalla camera da letto. Entrate nel passaggio in fondo al corridoio, ed una volta giunti all’esterno entrate nel passaggio a destra. Mettete la chiave nella parte alta della bara e prendete l’amuleto dallo scheletro. Combinate tra loro il cavo, l’amuleto e la catena ed uscite dalla cripta. Entrate nel passaggio dietro la fontana e quindi nella porta a destra. Mettete l’amuleto al collo della statua ed oltrepassate la tenda. Andate a sinistra fino in fondo ed aprite la porta circolare che è finalmente sbloccata. Seguite il dialogo tra Max e Lord Morangle.

Cina:
Leggete il messaggio nell’inventario di Nina, dopodiché osservate i tre fori nella parete. Prendete il teschio dal palo ed imboccate il passaggio a sinistra. Osservate il rilievo sulla parete e lo scheletro ai piedi della cascata. Guardate la roccia accanto a Nina ed usateci l’attaccapanni. Prendete la sacca che galleggia sull’acqua, apritela e al suo interno troverete un osso. Entrate nel passaggio a destra ed infilate l’osso nel foro più basso. Imboccate il passaggio a sinistra e quindi nella grotta. Rileggete il messaggio nel vostro inventario ed osservate il disegno sull’ultima pagina. Esaminate tutte le parti della testa di pietra e zoomate sulle lastre. Per proseguire dovete muovere le lastre in modo da riprodurre il disegno nell’ultima pagina del messaggio.

Prendete il disco di pietra e guardate il filmato.

Antartide:
Osservate la vasca da bagno e la telecamera posta sopra di essa. Prendete lo sturalavandini che è appoggiato sopra la doccia, giratevi e prendete la carta igienica dal lavandino a sinistra. Varcate la porta sulla destra ed aprite l’armadietto. Guardateci dentro e Nina prenderà automaticamente del silicone, un tasto ed uno strano oggetto. Prendete la chiave che si trova nella scatola accanto alla porta e con questa provate ad aprirla, ma la serratura è congelata. Mettete lo strano oggetto nella morsa da tavolo e riprendete il pezzo di metallo piegato. Combinate l’oggetto con la chiave. Prendete la lastra e mettetela sotto il trapano. Provate ad usarlo e partiranno delle scintille. Mette la carta igienica tra la lastra ed il trapano e la carta prenderà fuoco. Scaldate la chiave sulle scintille e finalmente potrete aprire la porta. Entrate nella stanza a sinistra. Osservate i monitor ed i videoregistratori. Aprite l’armadietto con il numero 42 e prendete l’esplosivo. Uscite dalla sala di controllo e scendete le scale a destra. Studiate il macchinario e provate a premere il tasto del montacarichi. Osservate la parte alta della piattaforma dove sono riposti alcuni oggetti, che sfortunatamente non sono proprio a portata di mano. Prendete la canna da pesca e risalite la scala a sinistra. Usate un paio di volte la canna da pesca sulla piattaforma e così facendo otterrete dei vestiti invernali e delle sfere di detersivo. Scendete nuovamente la scala a destra e seguite il cartello che indica l’uscita. Raccogliete il secchio ed osservate la foresta d’antenna. Andate a destra e guardate l’arpione. Osservate i barili ed immergeteci una pastiglia di detersivo. Avvicinatevi alla giacca appesa sulla sinistra, frugate nelle tasche e dentro ci troverete una bottiglia di liquore. Osservate il buco gelato nel ghiaccio, provate a romperlo poi tornate a sinistra verso la stazione. Prendete il cartello con ed osservate il buco che rimarrà nella neve. Guardate il pinguino. Giratevi e sporgetevi per vedere chi c’è in fondo al crepaccio. Esaminate il cadavere ed il precipizio. Tornate verso la stazione ed entrateci. Salite la scala a sinistra e gatte la pastiglia di detersivo con l’olio di balena sulla piattaforma. Scendete le scale e riempite il secchio col sale. Uscite dalla piattaforma e tornate al buco congelato. Versateci il sale mentre aspetta che il ghiaccio si sciolga andate a sinistra, dove prima c’era il cartello. Buttate l’esplosivo nel buco e scendete. Perquisite il cadavere e prendete il suo accendino, il diario e l’amuleto. Risalite e leggete il diario. Tornate a sinistra e rientrate nella stazione. Salite le scale a sinistra ed aprite la porta sul lato inferiore del vostro monitor. Osservate l’incubatrice ed usateci l’amuleto e lo sturalavandini. Prendete lo strano uovo e giratevi verso il trapano che dovete usare per stappare la bottiglia di liquore. Andate a sinistra e scendete le scale. Uscite dalla stazione ed andate a destra. Osservate la buca nel ghiaccio, combinate l’accendino con la canna da pesca e cominciate a pescare. Date il pesce al pinguino ed approfittate del suo momento di distrazione per scambiare le uova. Rientrate nella stazione e mettete l’uovo nel macchinario all’ingresso. Salite le scale a sinistra ed entrate nella porta centrale. Aprite la porta e destra e mettete il tappo sullo scarico della vasca, quindi aprite il rubinetto e fate scorrere l’acqua. Tornate nella stanza precedente e scendete le scale. Riprendete l’uovo nel macchinario e tornate di nuovo nella stanza con la vasca. Arrampicatevi sulla lastra d’acqua gelata e prendete la cassetta nella telecamera. Varcate la porta a sinistra ed uscite dalla stanza in cui vi trovate passando dalla porta a sinistra. Entrate nella sala a sinistra e mettete il nastro nel videoregistratore. Al termine del filmato controllate il vostro diario dentro cui troverete una fotografia del display posto nel corridoio sul quale si può leggere chiaramente il codice 2513. Raggiungete il corridoio ed interagite con il display sopra citato digitando il codice mostrato nella fotografia. Attraversate la passerella ed entrate nella porta di fronte a voi. Esaminate il radar poi giratevi verso la cesta e prendete una luce segnaletica e dei fiammiferi. Uscite dalla stanza passando dalla porta a destra e scendete le scale. Andate all’esterno della stazione e provate a mettere la luce segnaletica nell’arpione, ma qualcosa non và. Immergete la luce segnaletica nel barile con l’olio di balena e quindi nell’arpione. Al termine del filmato entrate nell’ascensore. Provate ad aprire la valvola del termosifone, toccatelo e vi accorgerete che è freddo. Usate il cartello nel vostro inventario con il ghiacciolo di fronte alla porta circolare ed esaminatela. Aprite la porta a sinistra e prendete la chiave inglese. Osservate i barili e leggete il cartello di pericolo. Attaccate il ghiacciolo alla catena ed usate l’altra estremità sulla tubatura a destra. Raccogliete il dado ed uscite dalla stanza. Usate il tasto sulla valvola del radiatore e metteteci il dado. Provate ad utilizzarci la chiave inglese, ma è troppo corta. Allungate la chiave inglese combinandola col cartello nel vostro inventario ed usatela di nuovo sulla valvola del termosifone. Controllate il calorifero e sentirete dei gorgoglii, l’acqua, però è ancora fredda. Entrate di nuovo nella stanza a sinistra ed usate il silicone sul cartello attraccato ai barili. Guardate il calco appena ottenuto ed uscite dalla stanza. Comunicate con Max mettendo il calco davanti alla telecamera posta sopra il termosifone. Al termine della sequenza controllate di nuovo il calorifero e sentirete che è ancora freddo. Usate l’accendino davanti alla telecamera e guardate la breve sequenza. Al termine del filmato date l’uovo ad Oleg dopodiché parlate con Massimo. Gettate il cellulare nel macchinario e prendete la telecamera sopra di voi puntandola verso la gru. Guaderete il filmato finale ed i titoli di coda, con la promessa di ritrovare Nina e Max tra un paio d’anni!