Andate verso la porta della villa e suonate il campanello. Parlate con il maggiordomo, che vi condurrà in giardino, affinchè possiate interrogare la signora Vanderbuilt. Esaurite tutti gli argomenti, poi andate a sinistra ed interrogate Denise. Al termine del dialogo lasciate la villa ed andare sulla scena del delitto. Avvicinatevi alla scrivania. Osservate la statuetta e spostatela. Prendete la chiave ed andate a destra. Entrate nello studio del dottor Bedford e raccogliete il pezzetto di carta sotto la scrivania. Esaminate accuratamente l’ufficio a partire. Controllate lo schedario, la sagoma di gesso e la macchia di sangue. Uscite dallo studio ed andate a sinistra. Recatevi al distretto di polizia. Parlate con Sam che vi darà la fotografia della vittima. Dopo aver chiacchierato con il vostro ex collega entrate nell’ufficio del capitano Pearson e parlate con lui, anche se non sembra particolarmente disponibile nei vostri confronti. Uscite dall’ufficio e provate ad andare verso le celle. Parlate con l’agente poi tornate nell’ufficio del capitano e chiedetegli l’autorizzazione per interrogare il sospetto; che dovrete far firmare ad un suo familiare. Tornate a casa Vanderbuilt, suonate il campanello ed andate in giardino. Mostrate l’autorizzazione da far firmare alla signora Vanderbuilt. Poiché la donna afferma che non c’è abbastanza luce, andate verso il corridoio ed accendete l’interruttore sulla parete sinistra. Tornate in giardino e date di nuovo l’autorizzazione, da far firmare alla signora Vanderbuilt. Tornate al distretto ed entrate nell’ufficio del capitano Pearson. Dategli il documento firmato e prendete l’autorizzazione del capitano. Uscite dall’ufficio. Andate verso le celle e mostrate il documento all’agente. Andate avanti e provate a parlare con Walter, che afferma d’essere infastidito dall’odore del detersivo. Spostate il secchio e parlate ancora con Walter, esaurendo tutte le domande. Al termine dell’interrogatorio uscite e parlate ancora con Sam, che vi darà la lista della chiamate fate e ricevute dalla vittima prima di morire. Uscite dal distretto di polizia e tornate nello studio del medico, nonché la scena del crimine. Aprite lo schedario con la piccola chiave e prendete la cartella clinica. Andate all’aeroporto. Usate la scala mobile ed andate al casinò. Parlate con Lola, che vi chiederà di aiutarla a recuperare la sua lente a contatto. Osservate il poster ed entrate nel casinò. Superate la coppietta ed andate a sinistra. Prendete i petardi ed il cacciavite sul carrello. Per terra c’è una leva. Prendetela. Tornate nei pressi della coppietta ed andate a destra. Parlate con il concierge e provate a farvi dare la chiave dell’ascensore, ma non ci riuscirete. Esaurite tutti gli argomenti e ricordatevi il nome dell’uomo che sta discutendo con la donna. Uscite dal casinò ed usate il cacciate per svitare grata di scolo, e sollevatela con la leva con la leva. Finalmente potete prendere la lente a contatto di Lola. Rientrate nel casinò e chiedete al concierge di darvi un fazzoletto. Pulite la lente, combinandola con il fazzoletto e portatela a Lola. Chiedetele un autografo e fateglielo dedicare a George. Rientrate nel casinò e date l’autografo a George. Guardate il filmato ed appena potete prendete la chiave dell’ascensore dietro il banco della reception. Usate la chiave sulla pulsantiera e salirete automaticamente nella suite. Parlate con madame Ferroux osservate i fiori ed interrogate di nuovo la donna. Dopo aver esaurito tutti gli argomenti lasciate il casinò e tornate all’aeroporto. Telefonate sia la signora Vanderbuilt, che a Sam. Usate la scala mobile ed andate al motel Rainbow. Entrate nella reception e parlate con Chee Chee. Mostrategli la fotografia della vittima e proseguite l’interrogatorio. Cercate di ottenere la chiave della camera 36, ma non ci riuscirete. Osservate il manifesto di madame Ferroux. Lasciate il motel. Tornate al casinò e chiedete a Lola di farvi un autografo dedicato a Chee Chee. Entrate nel casinò dirigetevi verso l’ascensore. Chiamatelo con il pulsante ed entrate. Usate la chiave sulla pulsantiera e salite. Parlate con madame Ferroux e chiedetele di firmare la dichiarazione della sua testimonianza. Lasciate il casinò e tornate al motel. Date l’autografo a Chee Chee, che in cambio vi darà la chiave della camera 36. Giratevi, aprite la porta della camera con la chiave ed entrate. Raccogliete il pezzetto di carta e frugate nella valigia appoggiata sul letto e prendete tutto ciò che potete. Andate all’aeroporto e dirigetevi verso i cancelli A B C. Andate al bar e parlate con il barista. Mostrategli la foto della vittima ed esaurite tutti gli argomenti. Uscite dal bar. Guardate il filmato ed andate verso la strada. Scegliete come prossima meta la casa di Joe Castafiore. Suonate il campanello e provate a parlare con la donna, che si dimostrerà molto ostile. Infilate la fotografia della vittima, nella buca delle lettere e questa volta la donna vi farà entrare. Interrogate la donna poi aprite il cassetto del comò ed osservate il certificato di nascita di Joe. Lasciate casa Castafiore ed andate all’aeroporto. Telefonate alla signora Vanderbuilt. Aprite il vostro inventario e combinate la matita con il blocco per gli appunti. Leggete la pagina evidenziata e dirigetevi verso gli armadietti. Cliccate su quello con il numero 169 e prendete tutto ciò che trovate. Leggete il catalogo nel vostro inventario e telefonate all’editore. Andate verso i cancelli e volerete automaticamente ad Aspen. Suonate il campanello e dite che vi manda Denise. Entrate in casa e parlate con il dottor Bedford. Guardate il breve filmato poi parlate con il mafioso, vestito di nero. Al termine del dialogo buttate i petardi nel caminetto e guardate il filmato. Aprite la porta del capannone a destra ed entrate. Aprite la cassetta degli attrezzi e prendete l’imbuto ed il tronchese. Tagliate i fili metallici della rete con il tronchese. Giratevi verso il pannello ed usate i fili metallici per aprire il lucchetto del coperchio che copre il pulsante rosso. Premetelo. Interagite con la leva e mandatela completamente in alto. Uscite dal capannone ed entrate nella cabina della funivia. Guardate il filmato. Prendete il martelletto, appeso sopra la scatola d’emergenza. Rompete il lucchetto della scatola d’emergenza con il martelletto e prendete sia la maschera d’ossigeno, che la corda. Usate il martelletto sulla botola e fissate la corda alla scatola d’emergenza. Aprite il vostro inventario ed usando il tronchese tagliate la maschera, attaccata alla bombola d’ossigeno. Combinate l’imbuto con la bombola e ed usate la tromba da stadio sulla botola. Guardate il filmato poi usate la corda sulla botola e scendete. Guardate il filmato finale!