Eccoci di fronte all'ennesima avventura amatoriale, questa volta, un po come successo per Apprentice, una sorta di prequel a quello che verrà (il quando non ci è dato di saperlo); questa volta impersoniamo Azzor che, pur essendo la spalla destra di dio viene con un inganno trasformato in un demone! Vostro nuovo compito sarà quindi seguire le direttive del vostro capo attuale, Lucifero.

Una volta arrivati sulla spiaggia, prendete la bottiglia e parlate con il granchio chiedendogli cosa dovete fare per passare. Lui cortesemente vi suggerirà di colpirlo..presto fatto! Usate la bottiglia con il povero essere, tramortitelo e raccoglietelo (un granchio può sempre servire); proseguite a destra e prendete nell'ordine uno dei due rametti e la pietra bianca. Spostate quindi la tovaglia da spiaggia recuperando così una borsetta che una volta aperta vi darà una moneta, uno specchio e una collana (una drag queen?). Usate quindi la collana con il rametto e successivamente anche con la pietra in modo da avere una fionda bella pronta! Fionda che potrete adoperare con il castello di sabbia del bambino Billi (quanto siete malvagi..) che distrendosi e piangendo come non mai vi lascerà libera la strada alla pala da spiaggia. Prendeta e andate a scavare dove avete preso il rametto (prima infatti i due rami insieme segnavano una X da mappa del tesoro): dopo aver fatto una bella buchetta troverete "solo" una conchiglia (peggio della delusione per il big whoop) che però potrete usare per stappare la bottiglia e prendere il biglietto di Lucifero che c'è dentro. Leggetelo e troverete le prossime istruzioni: andare a Londra! uscite andando a sinistra fino al limite dello schermo.

AVETE FINITO AAZOR: PRIMA PARTE!!!