Soprattutto per i dev italiani il tema delle localizzazioni è quanto mai attuale e delicato; decidere se e quante risorse investire su questo tema, se puntare anche al doppiaggio e quali lingue scegliere può determinare (ovviamente insieme ad altri fattori) il successo o l'insuccesso di un titolo.

Per iniziare a discutere il tema vi posto due diversi articoli, uno che è una sorta di guida su come affrontare la problematica, la seconda è di Lukas Pope (Papers, Please) e racconta come una progettazione iniziale che già prevede una possibile localizzazione può risultare determinante per semplificare il lavoro e ridurre i costi.

Ecco qui:
https://www.gamedesigning.org/gaming/localization/

http://dukope.tumblr.com/post/83177288060/...pers-please-was

Buona lettura!