Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: Her Story
OldGamesItalia > (Old)Games > IF Italia
Gwenelan
LargoLagrande
Questo mi incuriosisce moltissimo, voglio provarlo!

Grazie per l'ottima rece e per avercelo fatto conoscere!
Diduz
Eh, su questo mi si era acceso il radar da tempo, ora la vostra recensione non fa che aumentare la mia curiosità.
Gwenelan
Provatelo blush.gif, è davvero molto corto! Fateci sapere che ne pensate blush.gif.

Io ero partita abbastanza scettica, specialmente sull'abilità dell'attrice (che nelle prime clip sembra un po' strana) ma poi a tutto c'è un perché.
Belboz
Saluti Ancient e Gwenelan,
ho riletto, stavolta con più attenzione, la recensione di Her Story, un gioco che mi aveva subito incuriosito (soprattutto perché adoro il FMV) dacché l’ho visto comparire su GOG qualche mese fa.
Intanto complimenti per la recensione a quattro mani! blush.gif
Per prima cosa si capisce che tipo di gioco sia “Her Story”, può sembrare scontato, ma ho letto altrove recensioni (non solo di Her Story) che parlano di tutto fuorché del gioco (e li chiamano siti specializzati!! biggrin2a.gif). Ci sono le dovute citazioni al mitico genere FMV e viene spiegata, con dovizia, la parentela col genere if e la potenziale evoluzione del medesimo.
Tuttavia, ma così, giusto per parlare, il gioco non m’intriga... E non è solo una questione legata alla bassa interattività o alla mancanza di enigmi (perché ho apprezzato, per esempio, TWAU di Telltale). Ci ho riflettuto un po’ e credo che sia tutto nel titolo, summa dell’esperienza: la Sua storia (o “Storia di lei”, non sono un grande traduttore) lascia poco spazio, temo, alla MIA storia, non a caso in un passaggio parlate di spettatori.
C’è Viva che recita, Viva che suona la chitarra, Viva che ammicca, ma c’è pochissimo spazio per il mio alter ego e la mia natura di gamer, legata ancora in parte alla tradizione, mi porta a prediligere quei giochi che consentono di vivere la *mia* storia (gdr o avventure in prima persona à la Myst).
Naturalmente non c’è vena polemica, sono contento che il gioco vi sia piaciuto e la mia è solo un’impressione (visto che non ho provato il titolo); nondimeno, con un solo “grado di libertà”, temo che Her Story non faccia per me.
Ecco, se poi tenete conto che in questi giorni sto giocando a URU di Cyan… blush.gif


The Ancient One
Grazie di aver letto la recensione, Belboz!
Come sai aspettavo con curiosità un tuo commento.

CITAZIONE (Belboz @ 17 Sep 2015, 12:29) *
C’è Viva che recita, Viva che suona la chitarra, Viva che ammicca, ma c’è pochissimo spazio per il mio alter ego e la mia natura di gamer, legata ancora in parte alla tradizione, mi porta a prediligere quei giochi che consentono di vivere la *mia* storia (gdr o avventure in prima persona à la Myst).
Naturalmente non c’è vena polemica, sono contento che il gioco vi sia piaciuto e la mia è solo un’impressione (visto che non ho provato il titolo); nondimeno, con un solo “grado di libertà”, temo che Her Story non faccia per me.
Ecco, se poi tenete conto che in questi giorni sto giocando a URU di Cyan… blush.gif

Questo era uno dei temi che abbiamo tagliato dalla recensione e mi stupisce che tu l'abbia colto perfino senza giocarci! shocked.gif
Evidentemente dovevamo parlare meglio anche di questo. :-)

Sulla carta il problema esiste.
Tuttavia Her Story è interessante proprio per il modo in cui affronta questo problema.

Certi "film interattivi" pongono il giocatore nel ruolo di spettatore, che deve limitarsi a cliccare per mandare avanti la narrazione. Non così Her Story.
Dentro Her Story il giocatore ha una sua identità, esterna alla storia ma ad essa collegata, che ci viene disvelata nel corso del gioco e che dà al nostro (inter)agire un senso compiuto e fa di noi un... personaggio giocante.

Non c'è però spazio per il gioco di ruolo in senso stretto: anche questa identità è fissa e immutabile.
Ma c'è spazio per la nostra azione: la scelta di cosa vedere e di quando fermarsi.
E non è poco, perché alza l'asticella dell'interattività in un film interattivo.



PS
Poi ovviamente Her Story non è un gioco che può piacere a tutti. Quidi capisco le tue perplessità.
Gwenelan
Mi ero scordata di questo commento blush.gif!
Grazie, Belboz, del bellissimo commento ^^.

CITAZIONE
Per prima cosa si capisce che tipo di gioco sia “Her Story”, può sembrare scontato, ma ho letto altrove recensioni (non solo di Her Story) che parlano di tutto fuorché del gioco

Questa personalmente è la prima cosa che cerco di fare con le recensioni: se tu che leggi non capisci come si gioca e come funziona, abbiamo un problema (o, beh, IO ho un problema, tu probabilmente sarai passato a un altro recensore XD).

CITAZIONE
Ci sono le dovute citazioni al mitico genere FMV e viene spiegata, con dovizia, la parentela col genere if e la potenziale evoluzione del medesimo.

Ringrazia Ancient per quella parte XD. Quella parte di analisi è tutta sua blush.gif.

Per questo:
CITAZIONE
C’è Viva che recita, Viva che suona la chitarra, Viva che ammicca, ma c’è pochissimo spazio per il mio alter ego e la mia natura di gamer, legata ancora in parte alla tradizione, mi porta a prediligere quei giochi che consentono di vivere la *mia* storia (gdr o avventure in prima persona à la Myst).

Detta terra terra. Sì, la storia è quella di "lei". Ma noi non siamo lei. Noi siamo gli investigatori e noi compiamo le azioni del gioco. Cerco di spiegarmi meglio: in un normale gioco "poco interattivo", noi siamo il pg principale, ma fa tutto lui. Noi siamo Zoe, per dire, ma poi tutta la storia avviene in cutscenes in cui le nostre scelte hanno peso 0 e lei fa il caspio che vuole. Quella è "la storia di Zoe".
In Her Story noi *non siamo* "lei". Noi siamo gli investigatori e dobbiamo scoprire cosa è già successo. Come Poirot che deve scoprire chi è l'assassino è perché: l'evento, le emozioni, i protagonisti della storia sono vittima e assassino. Poirot indaga sulla loro storia - e questo crea poi la sua (di Poirot) storia. Mi spiego?
In Her Story è simile, con la differenza che la nostra indagine avviene con un unico interrogato: le clip del computer. Il nostro pg ha un'identità e dei motivi, come li ha, per dire, April di TLJ o Geralt del Wiccio (cito apposta AG e RPG), solo che la sua storia è indagare sulla storia di qualcun altro.

ci sta che tutto questo non ti piaccia (anche io preferisco storie di diverso tipo), ma volevo sottolineare più che altro che imho questo approccio è più "gamey" di altri che pongono però maggiormente l'attenzione sul TUO pg, perché con questo approccio la passività e il relativo controllo del tuo pg fanno parte della storia e del suo (del pg) carattere.

Grazie mille di aver letto e commentato blush.gif. Le tue riflessioni fanno piacere, e questo è un gioco che a me e ad Ancient ha colpito molto!
Belboz
CITAZIONE
Dentro Her Story il giocatore ha una sua identità, esterna alla storia ma ad essa collegata, che ci viene disvelata nel corso del gioco e che dà al nostro (inter)agire un senso compiuto e fa di noi un... personaggio giocante.

CITAZIONE
Noi siamo gli investigatori e dobbiamo scoprire cosa è già successo. Come Poirot che deve scoprire chi è l'assassino è perché: l'evento, le emozioni, i protagonisti della storia sono vittima e assassino. Poirot indaga sulla loro storia - e questo crea poi la sua (di Poirot) storia. Mi spiego?
In Her Story è simile, con la differenza che la nostra indagine avviene con un unico interrogato: le clip del computer. Il nostro pg ha un'identità e dei motivi, come li ha, per dire, April di TLJ o Geralt del Wiccio (cito apposta AG e RPG), solo che la sua storia è indagare sulla storia di qualcun altro.

Grazie per i chiarimenti. blush.gif Naturalmente, dovrei provarlo (ne ho sentito parlare bene ovunque)… sconti di GOG permettendo!
Festuceto
Non sapevo del progetto di traduzione di Her Story! Quando ho conosciuto il gioco subito ho avuto la voglia di provarlo, ma ovviamente la barriera linguistica mi aveva dissuaso. Ora: chi devo baciare voluttuosamente per questo bellissimo regalo? biggrin2a.gif
Non siate timidi!
Sambu
Vecna, trovi il thread apposito da qualche parte
http://www.oldgamesitalia.net/forum/index....showtopic=23325
Festuceto
Grazie Sambu!
rai

Ho preso e giocato questo gioco con i saldi di GOG di marzo.

Una curiosità: le prime partite quando smettevo e uscivo mi riportava al menù principale, l'ultima volta mi ha riportato diretto ai titoli di coda.

Cosa significa questo? Mi vogliono dire che ho già esplorato abbastanza e che posso piantarla lì? scratch.gif

Non c'è un modo per vedere quanti filmati sono stati visti sul totale?
Gwenelan
CITAZIONE (rai @ 29 Mar 2020, 22:36) *
Ho preso e giocato questo gioco con i saldi di GOG di marzo.

Una curiosità: le prime partite quando smettevo e uscivo mi riportava al menù principale, l'ultima volta mi ha riportato diretto ai titoli di coda.

Cosa significa questo? Mi vogliono dire che ho già esplorato abbastanza e che posso piantarla lì? scratch.gif

Non c'è un modo per vedere quanti filmati sono stati visti sul totale?

Sì, mi sa che secondo il gioco hai visto a sufficienza blush.gif, ma puoi continuare a vedere altre cose finché vuoi, se non ricordo male.
C'è un modo per vedere quanti filmati hai visto... nn ricordo bene dove, ma nel database tipo c'è l'indicazione credo.

Facci sapere che ne hai pensato, dopo blush.gif!
rai

Grazie!

Se devo essere sincero non mi ha entusiasmato, la non linearità forse non fa per me e, alla fine, il caso lascia spazio a tre/quattro interpretazioni sull'omicidio, avrei preferito che ce ne fosse una sola, anche se ognuno di noi si sarà fatto un'opinione prevalente.

Poi dura veramente poco, verso le due ore e mezza mi apparivano già i titoli di coda, sono arrivato a tre ore cercando qualche altra informazione ma ormai non c'era più nulla di veramente interessante (alemno tra i video che ho trovato).

Tra i giochi un pò "particolari" che ho preso vorrei provare anche Oxenfree, ma prima vado su un punta e clicca vero e proprio.
Gwenelan
CITAZIONE (rai @ 31 Mar 2020, 08:26) *
Grazie!

Se devo essere sincero non mi ha entusiasmato, la non linearità forse non fa per me e, alla fine, il caso lascia spazio a tre/quattro interpretazioni sull'omicidio, avrei preferito che ce ne fosse una sola, anche se ognuno di noi si sarà fatto un'opinione prevalente.

Poi dura veramente poco, verso le due ore e mezza mi apparivano già i titoli di coda, sono arrivato a tre ore cercando qualche altra informazione ma ormai non c'era più nulla di veramente interessante (alemno tra i video che ho trovato).

Tra i giochi un pò "particolari" che ho preso vorrei provare anche Oxenfree, ma prima vado su un punta e clicca vero e proprio.

Mi dispiace che non ti sia piaciuto tanto, ma spero che il prossimo gioco che proverai andrà meglio blush.gif.

Non so se hai effettivamente trovato tutti i video, ma l'interpretazione del finale se ben ricordo è solo una: se trovi tutti i video (o cmq tutti quelli fondamentali), non hai più dubbi su cos'è successo e quindi su chi è la persona che stai interpretando e sul perché dell'omicidio blush.gif.
rai
Diciamo che c'è un'interpretazione che sembra essere quella esatta, ma a me sono rimasti comunque dei dubbi e credo che sia stato fatto apposta.

Comunque ho trovato l'icona del database e mi dice che ho visto 206 filmati sui 271 totali.
Gwenelan
CITAZIONE (rai @ 31 Mar 2020, 18:00) *
Diciamo che c'è un'interpretazione che sembra essere quella esatta, ma a me sono rimasti comunque dei dubbi e credo che sia stato fatto apposta.

Comunque ho trovato l'icona del database e mi dice che ho visto 206 filmati sui 271 totali.

Purtroppo è passato molto tempo da quando l'ho giocato, ma io ricordo che dubbi non ne avevo, quindi credo che il quei video che ti mancno ci siano le risposte che cerchi blush.gif. Ne hai comunque trovati tantissimi!
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.
Invision Power Board © 2001-2020 Invision Power Services, Inc.