Benvenuto Visitatore(Log In|Registrati)

5 Pagine V  « < 3 4 5  
Reply to this topicStart new topic
> 30 anni di Fate of Atlantis
Grifen
messaggio22 Jan 2024, 05:37
Messaggio #101



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.301
Iscritto il: 30 October 07
Utente Nr.: 9.964
SO Linux




CITAZIONE (MIK0 @ 18 Dec 2022, 20:55) *
Io credo che il timore verso le agente woke sia comunque fondato ed è conseguenza di tutto ciò che stiamo vedendo in questi anni. Non vuol dire che si può partire per partito preso, ma sappiamo che le possibilità esistono ed iniziamo a riconoscere i segnali quindi trovo corretto mettere le mani avanti. Senza estremizzare però.
Sul discorso che fai mi trovi d'accordo a metà. Mi riferisco al rapporto di causa conseguenza agenta woke -> flop. È vero quando dici che il problema non è il programma woke, ma la realizzazione di coerente e logica di ambientazione e personaggi che deve funzionare. Però non sono d'accordo nell'escluderla come causa. Mi spiego. Quando realizzi qualcosa di questo genere è già molto difficile, anche con le migliori persone, trovare coordinamento e la giusta formula per portare una bella storia con personaggi approfonditi e creare stupore nello spettatore. Estremamente difficile. Se tu invece di concentrarti su che storia vuoi raccontare ti sei posto prima un altro obiettivo (l'aderenza al programma woke) che crea ingerenza sul materiale che vai a creare e influisce su decisioni che normalmente sarebbero solo artistiche, ti stai intralciando e non poco. Perdi di obiettività perché ritieni giuste cose per un criterio diverso da quello che altrimenti avresti usato. A me ricorda sempre la frase che hai in firma, che trovo assolutamente vera: in questo caso viene usato il 25% degli sforzi (se va bene) per aderire ad un programma rimanendo con il 75% (o meno) che al massimo gli permette di realizzare una cacata ^^
Sono abbastanza convinto di questa cosa anche perché siamo pieni di esempi concreti. E non è un caso se oggi per seguire questo programma non si creano prodotti nuovi ma si dirottano ip esistenti, modificando personaggi o elementi. Penso avvenga perché chi è allocato a questi progetti non sa veramente scrivere belle storie e buoni personaggi e ha bisogno di appoggiarsi ad altro. Inoltre serve la fama già acquisita di questi franchise perché sanno che nessuno si interesserebbe a certi lavori per il tipo di contenuti. Uno spettatore si accorge di queste ingerenze.
Magari un giorno arriverà qualche bravo scrittore a portare questi elementi, ma ad ora non è ancora successo e temo che il motivo sia che su alcuni progetti sono allocate persone che sono lì per altre credenziali e motivi idelogici. Quindi il problema non è del programma in se ma del tradimento del processo creativo che compromette il risultato.


Riprendo un attimo questa vecchia risposta perché ho trovato una interessante spiegazione in un video giusto dedicato ai retroscena dei fallimenti della Disney (passate a 28:38)



I veri soldi arrivano dai grandi gruppi speculativi, come Blackrock, ai quali non interessano gli stessi criteri degli spettatori. Se poi gli investitori spingano per certe virate per convinzioni ideologiche o se sia un opportunismo legato alla virata estremista sui temi sociali della società Americana dallo scorso decennio fino ad oggi, non saprei. Di certo il problema è che ci sono delle pressioni, e queste pressioni non sono sempre interne alle aziende, ma vengono anche dall'esterno, che a sua volta influenzano quali figure chiave vengono messe all'interno queste aziende per rassicurare gli investitori. Se la Disney è indifferente ai fiaschi, ha molto più terrore se le reazioni avverse del pubblico possono minare la fiducia dei gruppi speculativi.

Se pensate che alla lunga questo sistema finirà per distruggere l'industria americana, sono daccordo, perché gli investitori buttano soldi fin quando hanno la sensazione di sicurezza che portanno speculare; ma se gli insuccessi danno idea che una azienda non è più proficua, non solo come incassi ma anche come capacità di attrarre il supporto del pubblico, la fine è quella di una barca che affonda.

Messaggio modificato da Grifen il 22 Jan 2024, 05:43
 

5 Pagine V  « < 3 4 5
Reply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Normale · Passa a: Lineare · Passa a: Outline


Versione Lo-Fi Oggi è il: 26th February 2024 - 12:21