Benvenuto Visitatore(Log In|Registrati)

2 Pagine V  < 1 2  
Reply to this topicStart new topic
> Two guys from Andromeda, Il ritorno dei creatori di Space Quest
Ravenloft
messaggio24 Aug 2022, 11:31
Messaggio #26



Gruppo icone

Gruppo: Founder
Messaggi: 5.399
Iscritto il: 3 November 03
Da: Barovia
Utente Nr.: 286
Lord of Mists

BGE System Shock 2
Playing Discworld II
SO Windows7

OGI Supporter




Il crowdfunding è morente per il semplice fatto che le persone sono peggiori degli editori, notoriamente soltanto un gradino sopra agli schiavisti (pagano poco, pretendono troppo, tempi di consegna, qualità e si tengono pure la proprietà intellettuale!). E ho detto tutto. Non perdonano nulla, non vogliono ritardi, tutte le virgole devono essere al loro posto e pretendono pure di scrivere la trama rolleyes.gif Il crowdfunding non è questo filosoficamente parlando. Ma c'è sempre il cretino di turno che guarda il dito piuttosto che la Luna.

Per come la vedo io, le avventure grafiche sono tornate di "moda" nel sottobosco indie grazie proprio a quel Broken Age (criticabile certamente eppure...), stesso dicasi per gli RPG (Divinity Original Sin *coff*coff*) o per le simulazioni di volo spaziale (sì, nonostante Star Citizen non sia ancora arrivato... l'effetto sul mercato è stato evidente per chi lo vuole vedere e lo vuole ammettere, basti pensare al ritorno di Elite per fare un esempio, pure tramite crowdfunding). Ed è a questo che doveva servire Kickstarter, a finanziare dal basso ciò che gli editori non volevano finanziare perché reputato poco profittevole e, possibilmente, smentirli. Questo obiettivo è stato raggiunto alla grande, per quanto mi riguarda.

Il finanziatore mette disposizione una piccola cifra a fondo perduto (sottolineo PERDUTO) che, moltiplicata per un numero sufficiente di persone, rende la eventuale perdita del capitale trascurabile, in cambio di un sogno altrimenti non possibile, sogno che rende sostenibile quella eventuale perdita. Questo è e solo questo dovrebbe essere il crowdfunding. Il resto, sono esseri umani scemi che per impuntarsi sulle sciocchezze hanno perso una fonte interessante di progetti potenzialmente innovativi, a tutto vantaggio degli editori tradizionali, quelli sì impegnati al 100% a fare gli interessi dei giocatori.
 
Shinetop
messaggio24 Aug 2022, 12:02
Messaggio #27





Gruppo: Gamer
Messaggi: 429
Iscritto il: 25 August 07
Utente Nr.: 9.017
BGE Indiana Jones and the Fate of Atlantis
Playing Oblivion
SO WinXP




CITAZIONE (Ravenloft @ 24 Aug 2022, 12:31) *
Il crowdfunding è morente per il semplice fatto che le persone sono peggiori degli editori, notoriamente soltanto un gradino sopra agli schiavisti (pagano poco, pretendono troppo, tempi di consegna, qualità e si tengono pure la proprietà intellettuale!). E ho detto tutto. Non perdonano nulla, non vogliono ritardi, tutte le virgole devono essere al loro posto e pretendono pure di scrivere la trama rolleyes.gif Il crowdfunding non è questo filosoficamente parlando. Ma c'è sempre il cretino di turno che guarda il dito piuttosto che la Luna.

Per come la vedo io, le avventure grafiche sono tornate di "moda" nel sottobosco indie grazie proprio a quel Broken Age (criticabile certamente eppure...), stesso dicasi per gli RPG (Divinity Original Sin *coff*coff*) o per le simulazioni di volo spaziale (sì, nonostante Star Citizen non sia ancora arrivato... l'effetto sul mercato è stato evidente per chi lo vuole vedere e lo vuole ammettere, basti pensare al ritorno di Elite per fare un esempio, pure tramite crowdfunding). Ed è a questo che doveva servire Kickstarter, a finanziare dal basso ciò che gli editori non volevano finanziare perché reputato poco profittevole e, possibilmente, smentirli. Questo obiettivo è stato raggiunto alla grande, per quanto mi riguarda.

Il finanziatore mette disposizione una piccola cifra a fondo perduto (sottolineo PERDUTO) che, moltiplicata per un numero sufficiente di persone, rende la eventuale perdita del capitale trascurabile, in cambio di un sogno altrimenti non possibile, sogno che rende sostenibile quella eventuale perdita. Questo è e solo questo dovrebbe essere il crowdfunding. Il resto, sono esseri umani scemi che per impuntarsi sulle sciocchezze hanno perso una fonte interessante di progetti potenzialmente innovativi, a tutto vantaggio degli editori tradizionali, quelli sì impegnati al 100% a fare gli interessi dei giocatori.


Verissimo!
Mi immagino se il nuovo Monkey Island fosse stato fatto in crowfunding!!! Già si lamentano così che non han pagato e non sono obbligati a comprarlo!!! smilies3.gif figuriamoci col crowfunding! zx11shocked.gif
Broken Age è stato il gioco che ha fatto capire che col crowfunding si potevano fare grandi cose! Però anche Thimbleeed Park ha dato un grosso contributo, secondo me ha mostrato come le avventure grafiche non sono un genere morto, ma che possano ancora essere interessanti se fatte in un certo modo!




 
MIK0
messaggio24 Aug 2022, 13:11
Messaggio #28



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.679
Iscritto il: 2 September 03
Utente Nr.: 74



CITAZIONE (Ravenloft @ 24 Aug 2022, 12:31) *
Il crowdfunding è morente per il semplice fatto che le persone sono peggiori degli editori, notoriamente soltanto un gradino sopra agli schiavisti (pagano poco, pretendono troppo, tempi di consegna, qualità e si tengono pure la proprietà intellettuale!). E ho detto tutto. Non perdonano nulla, non vogliono ritardi, tutte le virgole devono essere al loro posto e pretendono pure di scrivere la trama rolleyes.gif Il crowdfunding non è questo filosoficamente parlando. Ma c'è sempre il cretino di turno che guarda il dito piuttosto che la Luna.

Per come la vedo io, le avventure grafiche sono tornate di "moda" nel sottobosco indie grazie proprio a quel Broken Age (criticabile certamente eppure...), stesso dicasi per gli RPG (Divinity Original Sin *coff*coff*) o per le simulazioni di volo spaziale (sì, nonostante Star Citizen non sia ancora arrivato... l'effetto sul mercato è stato evidente per chi lo vuole vedere e lo vuole ammettere, basti pensare al ritorno di Elite per fare un esempio, pure tramite crowdfunding). Ed è a questo che doveva servire Kickstarter, a finanziare dal basso ciò che gli editori non volevano finanziare perché reputato poco profittevole e, possibilmente, smentirli. Questo obiettivo è stato raggiunto alla grande, per quanto mi riguarda.

Il finanziatore mette disposizione una piccola cifra a fondo perduto (sottolineo PERDUTO) che, moltiplicata per un numero sufficiente di persone, rende la eventuale perdita del capitale trascurabile, in cambio di un sogno altrimenti non possibile, sogno che rende sostenibile quella eventuale perdita. Questo è e solo questo dovrebbe essere il crowdfunding. Il resto, sono esseri umani scemi che per impuntarsi sulle sciocchezze hanno perso una fonte interessante di progetti potenzialmente innovativi, a tutto vantaggio degli editori tradizionali, quelli sì impegnati al 100% a fare gli interessi dei giocatori.


Non ti sembra di esagerare un po' con queste iperboli? Soprattutto con l'evidenza dei progetti esistenti che ci dice tutt'altro? Evitiamo di accomunare tutte le persone in un unico calderone, mi pare che le politiche identitarie abbiano già fatto fin troppo male in tempi recenti.

Partendo da una premessa: il crowdfunding non è un preordine, non è elemosina ma soprattutto non è a fondo perduto, non è così che è nato e non è così che è inteso. Il fatto che non dia diritti su quanto creato non vuol dire che i soldi raccolti non abbiano una finalità che va rispettata: anzi è proprio la prima cosa che viene detta ad un autore che vuole creare una campagna, ovvero che ha delle responsabilità. Ed infatti ci sono alcuni autori che hanno rovinato la piazza a tutti gli altri non rispettando il minimo di quanto gli è richiesto per usare il servizio. Questo non ha nulla a che fare con i rischi di creare qualcosa di nuovo e non soddisfacente, i progetti che hanno avuto magagne le hanno avute per altre ragioni.

C'è una differenza enorme tra le persone comuni che finanziano un progetto indirizzato ad un fine specifico rispetto ad un publisher: le persone non ricevono un ritorno economico, non hanno pretese sui diritti e non esercitano controllo autoriale a meno che questo non sia espresso nelle finalità del progetto. L'autore chiede dei soldi per un progetto che definisce a priori e su cui si basa il rapporto tra lui e il sostenitore. Un publisher invece può interferire con le scelte autoriali, con il marketing e con la distribuzione e sostanzialmente prevaricare sull'autore. E spesso si tiene anche la proprietà intellettuale. Trovo fuorviante e inappropriato paragonare dei sostenitori con un publisher senza considerare questi aspetti, ed arrivare addirittura a definirli peggiori come intera categoria.
Dei progetti che ho potuto visionare o di cui ho letto, nella maggior parte dei casi, le lamentele degli autori sulle supposte pretese dei sostenitori alla fine erano solo il riflesso delle loro responsabilità e le loro mancanze nell'attenersi alle promesse fatte sia con i sostenitori che con il sistema di crowdfunding. Quando poi si tratta di cose molto semplici: l'AUTORE ha chiesto i soldi per qualcosa che l'AUTORE ha definito, l'AUTORE hai la responsabilità di produrre quel qualcosa e soddisfare le ricompense che l'AUTORE ha promesso e comunicare correttamente e di frequente lo stato dei lavori svolti dall'AUTORE. Dove stanno gli ALTRI in questo? Un publisher questa capacità autoriale e di iniziativa non la concede quasi mai, con lui un ritardo può significare che ti chiudono la baracca, un contenuto che non gli aggrada vorrebbe dire disfare il progetto e farlo in modo diverso. Una raccolta fondi ti chiede solo di responsabilizzarti e al di fuori delle promesse hai libertà pressoché totale.

Il successo che attribuisci a certi progetti in realtà è il successo della campagna di raccolta e non di ciò che avviene dopo di essa senza la resa dei conti di quanto ci si sia comportati nello spirito del crowdfunding, quanto si sia rispettato le promesse e quanto si siano rispettati i sostenitori. Ovvero si è mostrato che c'è una via alternativa per raccogliere soldi e purtroppo troppi ci si sono buttati a pesce. L'onda di ritorno di queste campagne è stato uno sfacelo, quando ancora queste campagne più visibili non avevano prodotto nulla partivano progetti troppo spesso ingenui.
Alla fine sul carro è salito chiunque, persino i publisher che han trovato qualcun altro da far rischiare. Non che sia in se sbagliato che un progetto di successo poi trovi un publisher per avere supporto: ma non sono tutti così onesti da vincolare le promesse fatte ai sostenitori senza cui questa possibilità nemmeno si sarebbe aperta e quindi si è tornata a creare quella ingerenza del publisher da cui tanto si voleva fuggire. E a pagarne le spese sono stati nuovamente i sostenitori.

I ritardi sul progetto sono uno dei fattori a cui i sostenitori generalmente danno meno peso. Non che non sia grave, ma la pazienza che normalmente è richiesta a chi sostiene un progetto simile tieni anche in conto di queste cose. Però non vuol dire che si possa fare come si vuole, in fondo anche la stima dei tempi è a carico dell'autore e non gli viene imposta da nessuno. Ma tanto i problemi sono ben altri.

Aggiungo poi che si sono perse tante occasioni, non per i sostenitori che giustamente supportano quello in cui credono, ma perché alla fine si sono andati ad instaurare gli stessi criteri di successo che ci sono per i prodotti creati con finanziamento classico e quindi le valutazioni di cosa è fattibile o meno vengono fatte prima di avviare una campagna invece di partire dall'obiettivo che si vuole ottenere.
Esempio banale: quando si parla di traduzione o doppiaggio, che potrebbero far parte del goal o di uno stretch goal, il mantra è sempre che non sono investimenti convenienti. Eppure secondo me sarebbero proprio uno degli esempi di cose che potrebbero essere realizzate con una raccolta fondi proprio perché normalmente non profittabili. E qui non c'entrano i sostenitori.

Messaggio modificato da MIK0 il 24 Aug 2022, 13:11
 
MIK0
messaggio24 Aug 2022, 13:21
Messaggio #29



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.679
Iscritto il: 2 September 03
Utente Nr.: 74



CITAZIONE (Shinetop @ 24 Aug 2022, 13:02) *
Verissimo!
Mi immagino se il nuovo Monkey Island fosse stato fatto in crowfunding!!! Già si lamentano così che non han pagato e non sono obbligati a comprarlo!!! smilies3.gif figuriamoci col crowfunding! zx11shocked.gif
Broken Age è stato il gioco che ha fatto capire che col crowfunding si potevano fare grandi cose! Però anche Thimbleeed Park ha dato un grosso contributo, secondo me ha mostrato come le avventure grafiche non sono un genere morto, ma che possano ancora essere interessanti se fatte in un certo modo!

Io credo che chi ha finanziato certi progetti lo sapesse già. Solo che veniva ignorato da chi in teoria dovrebbe leggere le persone e il mercato (mercato che ci ha sempre detto cosa ci doveva piacere).
Le campagna hanno portato visibilità ma sono state solo una raccolta di interesse. Fine.

Di nuovo mi trovo in disappunto che si condannino le critiche in quanto tali. Per altro facendo un mischione tra un prodotto finanziato da sostenitori e uno da un publisher: un crowdfunding ha un obiettivo e delle promesse e quindi queste sono il vincolo che se non rispettato fa partire le giuste lamentele. Con RTMI si tratta di un prodotto finanziato da publisher quindi quel discorso salta, ma rimane comunque la premessa che non sia un titolo a se stante e quindi ci sono delle aspettative dovute a storia e marketing. Se fosse stato un progetto finanziato da sostenitori comunque ci si sarebbe dovuti attenere alle eventuali promesse e se prometti un monkey island non è che puoi proprio fare ciò che vuoi. Mi pare che le "lamentele" di vario genere spazino proprio su questo concetto. Ma sarebbe scorretto spostare l'accezione negativa sulla lamentela: riprendendo il discorso di Ravenloft, ci dimentichiamo che chi si "lamenta" (già termine pregiudiziale) è il dito che tutti stiamo denigrando, ma il problema è la luna che si sta ignorando. Ormai sembra diventato normale essere critici con le persone e acritici con i prodotti.
Discorso che ovviamente non considera gli insulti e il cattivo discutere che c'è sempre e che fa storia a se.

Messaggio modificato da MIK0 il 24 Aug 2022, 13:22
 
miky83
messaggio24 Aug 2022, 13:38
Messaggio #30



Gruppo icone

Gruppo: OGI Museum
Messaggi: 941
Iscritto il: 14 April 11
Utente Nr.: 18.597
SO WinVista


Spolveratore (2)


Magari RTMI fosse stato in crowfunding...almeno sarebbe stato decente come TP. Così invece, senza ascoltare i fans, senza dare retta al passato, senza tenere conto di niente, hanno partorito questo scempio.

Messaggio modificato da miky83 il 24 Aug 2022, 14:03
 
Ravenloft
messaggio24 Aug 2022, 14:16
Messaggio #31



Gruppo icone

Gruppo: Founder
Messaggi: 5.399
Iscritto il: 3 November 03
Da: Barovia
Utente Nr.: 286
Lord of Mists

BGE System Shock 2
Playing Discworld II
SO Windows7

OGI Supporter




CITAZIONE
Partendo da una premessa: il crowdfunding non è un preordine, non è elemosina ma soprattutto non è a fondo perduto, non è così che è nato e non è così che è inteso. Il fatto che non dia diritti su quanto creato non vuol dire che i soldi raccolti non abbiano una finalità che va rispettata: anzi è proprio la prima cosa che viene detta ad un autore che vuole creare una campagna, ovvero che ha delle responsabilità. Ed infatti ci sono alcuni autori che hanno rovinato la piazza a tutti gli altri non rispettando il minimo di quanto gli è richiesto per usare il servizio. Questo non ha nulla a che fare con i rischi di creare qualcosa di nuovo e non soddisfacente, i progetti che hanno avuto magagne le hanno avute per altre ragioni.


Rispondo solo alla premessa, perché chiaramente e totalmente sbagliata.

Ti faccio una domanda: tra tutte le truffe che dici perpetrate su Kickstarter, qualcuna, anche solo una, è stata perseguita in termini di legge? Non mi pare, ergo non vi è alcuna "responsabilità" e la donazione è a fondo perduto (ci sono altre piattaforme per altre forme di finanziamento, tra cui le borse di tutto il mondo). Altrimenti, avresti firmato un contratto (che ha validità legale), non un patto tra gentiluomini (che ha validità esclusivamente morale, ergo se lo infrangi hai fatto una figura di merda e finisce lì). La stessa piattaforma Kickstarter, proprio come i "creatori", non pone nessun vincolo, né effettua controlli, né è soggetta ad alcuna responsabilità. A me i patti sembrano piuttosto chiari...

Passo e chiudo.
 
MIK0
messaggio24 Aug 2022, 15:51
Messaggio #32



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.679
Iscritto il: 2 September 03
Utente Nr.: 74



CITAZIONE (Ravenloft @ 24 Aug 2022, 15:16) *
CITAZIONE
Partendo da una premessa: il crowdfunding non è un preordine, non è elemosina ma soprattutto non è a fondo perduto, non è così che è nato e non è così che è inteso. Il fatto che non dia diritti su quanto creato non vuol dire che i soldi raccolti non abbiano una finalità che va rispettata: anzi è proprio la prima cosa che viene detta ad un autore che vuole creare una campagna, ovvero che ha delle responsabilità. Ed infatti ci sono alcuni autori che hanno rovinato la piazza a tutti gli altri non rispettando il minimo di quanto gli è richiesto per usare il servizio. Questo non ha nulla a che fare con i rischi di creare qualcosa di nuovo e non soddisfacente, i progetti che hanno avuto magagne le hanno avute per altre ragioni.


Rispondo solo alla premessa, perché chiaramente e totalmente sbagliata.

Ti faccio una domanda: tra tutte le truffe che dici perpetrate su Kickstarter, qualcuna, anche solo una, è stata perseguita in termini di legge? Non mi pare, ergo non vi è alcuna "responsabilità" e la donazione è a fondo perduto (ci sono altre piattaforme per altre forme di finanziamento, tra cui le borse di tutto il mondo). Altrimenti, avresti firmato un contratto (che ha validità legale), non un patto tra gentiluomini (che ha validità esclusivamente morale, ergo se lo infrangi hai fatto una figura di merda e finisce lì). La stessa piattaforma Kickstarter, proprio come i "creatori", non pone nessun vincolo, né effettua controlli, né è soggetta ad alcuna responsabilità. A me i patti sembrano piuttosto chiari...

Passo e chiudo.

Dai su, da quanti anni esistono Kickstarter e simili? Da sempre le regole e i termini del servizio sono sempre state quelle: una volta raccolti i fondi l'autore è legalmente responsabile per il completamento del progetto e delle ricompense. Non è un'opinione, è l'accordo sottoscritto dall'autore con Kickstarter per l'uso del servizio. Come si può sostenere il contrario?
Poi può comunque andare male, fa parte delle possibilità, ma il fallimento non è senza conseguenze. Kickstarter e co. fanno da intermediario e testimone nel contratto tra autori e sostenitori. La piattaforma ha il compito di verificare che la campagna rispetti alcuni requisiti (non usare proprietà intellettuali altrui, tipologia di contenuti, solite cose) fino alla fine della raccolta fondi. Come giustamente dici non verifica poi che tale progetto vada a buon fine, ma questo perché l'autore è già legalmente responsabile per il patto fatto con i sostenitori. È espresso chiaramente nell'accordo che l'autore firma che un autore possa essere soggetto ad azioni legali qualora non rispettasse le promesse e non dimostri di aver fatto il possibile. Ci sono una serie di passaggi che deve compiere e questa cosa è lì per evitare le truffe o l'uso sconsiderato. Chiaramente lato sostenitori c'è l'invito comunque ad essere pazienti, cosa che mi pare si verifichi il più delle volte. Però quante volte succede che ci siano azioni legali? Poche, solo nei casi eclatanti, perché qualunque azione legale è un grosso impegno per chiunque, quindi si cerca di evitarle non solo sulle piattaforme di crowdfunding ma ovunque. Ma ci sono comunque state per vere e proprie truffe, ma non lo fai su un pledge di un centinaio di dollari su concetti vaghi da spiegare a qualcuno che nemmeno se ne intende. Spesso succede che si preferisca rimborsare il pledge ed evitarsi problemi, ma lo si fa a progetto avviato con magari altri finanziatori esterni saliti a bordo una volta eliminati i rischi maggiori, quindi quando i sostenitori non servono più: un'altra cosa non molto corretta.
Anche le mal pratiche (che tu chiami truffe ma purtroppo non è tutto bianco e nero) non sono certo opinione mia, sono osservazione e sono note.

Personalmente io renderei più stringenti i vincoli che legano l'autore alle promesse fatte, magari con qualcosa che faciliti le azioni legali, perché di fatto i sostenitori non sono affatto tutelati da diverse mal pratiche. Ad esempio vincolerei le promesse in modo che anche subentrando un publisher non possa cambiarle (sarebbe già così, ma lo renderei esplicito).
 
MIK0
messaggio16 Sep 2022, 15:27
Messaggio #33



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.679
Iscritto il: 2 September 03
Utente Nr.: 74



Oggi esce Spaceventure per i sostenitori. Chi lo proverà?
 
MIK0
messaggio17 Sep 2022, 22:05
Messaggio #34



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.679
Iscritto il: 2 September 03
Utente Nr.: 74



Per ora han comunicato di non giocare ad una risoluzione maggiore di 1920x1080 o si spacca la grafica... non ci dovrebbero pensare loro a queste cose?
Nel frattempo hanno condiviso un walkthrough... non so che pensare.

Messaggio modificato da MIK0 il 17 Sep 2022, 22:07
 
Alpobemp
messaggio18 Sep 2022, 15:27
Messaggio #35



Gruppo icone

Gruppo: IAGTG Member
Messaggi: 2.638
Iscritto il: 1 June 05
Da: Roma
Utente Nr.: 1.733
SO Altro

OGI Supporter


Spolveratore (2)


CITAZIONE (MIK0 @ 17 Sep 2022, 23:05) *
Per ora han comunicato di non giocare ad una risoluzione maggiore di 1920x1080 o si spacca la grafica... non ci dovrebbero pensare loro a queste cose?
Nel frattempo hanno condiviso un walkthrough... non so che pensare.


Mi sembra evidente cosa pensare e non è nemmeno la prima volta che succede: si fa testing con i sottoscrittori prima di uscire su Steam o comunque pubblicare in versione retail.

Ciao,
Alberto


--------------------
 
MIK0
messaggio18 Sep 2022, 16:22
Messaggio #36



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.679
Iscritto il: 2 September 03
Utente Nr.: 74



CITAZIONE (Alpobemp @ 18 Sep 2022, 16:27) *
CITAZIONE (MIK0 @ 17 Sep 2022, 23:05) *
Per ora han comunicato di non giocare ad una risoluzione maggiore di 1920x1080 o si spacca la grafica... non ci dovrebbero pensare loro a queste cose?
Nel frattempo hanno condiviso un walkthrough... non so che pensare.


Mi sembra evidente cosa pensare e non è nemmeno la prima volta che succede: si fa testing con i sottoscrittori prima di uscire su Steam o comunque pubblicare in versione retail.

Ciao,
Alberto


L'ho giusto fatto partire perché non penso di giocarci ora.
Il launcher è quello base di Unity, per quello la risoluzione prende quella supportata da monitor e scheda video e da qui l'avviso di non andare sopra i 1080p. Insomma siamo proprio al minimo sindacale se non meno.
Partito non andavano i tasti del menu, non so perché, poi è partito il gioco e insomma è tutto molto cheap: animazioni limitate, controlli ed interfaccia di cui si stanno lamentando un po' tutti. Non sembra un prodotto finito.
 
Gharlic
messaggio18 Sep 2022, 22:22
Messaggio #37


Il Grafobrancio
Gruppo icone

Gruppo: UST Member
Messaggi: 6.691
Iscritto il: 11 February 03
Utente Nr.: 2.151
SO Win2000


Direttore (149)


CITAZIONE (MIK0 @ 18 Sep 2022, 17:22) *
Non sembra un prodotto finito.

Sono dei disperati. Fino a un mese fa il gioco era non pubblicabile perché non funzionava il sistema di salvataggio. Non ricordo chi li ha detto ma effettivamente come fa a fare test se non puoi salvare? Comunque... Boh... Non poteva che finire così direi.


--------------------

«Io ritengo, senza ombra di dubbio, che l'UST sia il miglior gruppo di traduzioni amatoriali che l'Italia abbia avuto negli ultimi 150 anni.» S.B.
 
Alpobemp
messaggio19 Sep 2022, 18:37
Messaggio #38



Gruppo icone

Gruppo: IAGTG Member
Messaggi: 2.638
Iscritto il: 1 June 05
Da: Roma
Utente Nr.: 1.733
SO Altro

OGI Supporter


Spolveratore (2)


CITAZIONE (MIK0 @ 18 Sep 2022, 17:22) *
CITAZIONE (Alpobemp @ 18 Sep 2022, 16:27) *
CITAZIONE (MIK0 @ 17 Sep 2022, 23:05) *
Per ora han comunicato di non giocare ad una risoluzione maggiore di 1920x1080 o si spacca la grafica... non ci dovrebbero pensare loro a queste cose?
Nel frattempo hanno condiviso un walkthrough... non so che pensare.


Mi sembra evidente cosa pensare e non è nemmeno la prima volta che succede: si fa testing con i sottoscrittori prima di uscire su Steam o comunque pubblicare in versione retail.

Ciao,
Alberto


L'ho giusto fatto partire perché non penso di giocarci ora.
Il launcher è quello base di Unity, per quello la risoluzione prende quella supportata da monitor e scheda video e da qui l'avviso di non andare sopra i 1080p. Insomma siamo proprio al minimo sindacale se non meno.
Partito non andavano i tasti del menu, non so perché, poi è partito il gioco e insomma è tutto molto cheap: animazioni limitate, controlli ed interfaccia di cui si stanno lamentando un po' tutti. Non sembra un prodotto finito.


Era dai tempi di Broken Sword 3 che pensavo che ...

... non avrei più incontrato puzzle che riguardassero le casse da spostare.


Vergognoso, a meno che, beninteso, non si tratti di una finissima citazione sarcastica, il cui senso a distanza di vent'anni, però, temo che sfugga ai più.

Ciao,
Alberto


--------------------
 
Alpobemp
messaggio19 Sep 2022, 20:30
Messaggio #39



Gruppo icone

Gruppo: IAGTG Member
Messaggi: 2.638
Iscritto il: 1 June 05
Da: Roma
Utente Nr.: 1.733
SO Altro

OGI Supporter


Spolveratore (2)


Bug, nei primo quarto d'ora di gioco.

Ho provato a passare lo stesso davanti alla perdita di vapore dal tubo e sono (presumibilmente) morto, ma ha questo non è seguita la solita morte con epitaffio alla Sierra, non ho raggiunto la fine e giaccio a terra senza potere alzarmi, ma in compenso posso guardare attorno etc.
Evidentemente un problema di settaggio delle variabili globali che conduca alla gestione della fine partita.
Morte Apparente


Quel che volevasi dimostrare.

Ciao,
Alberto

Messaggio modificato da Alpobemp il 19 Sep 2022, 20:34

--------------------
 
MIK0
messaggio21 Sep 2022, 13:58
Messaggio #40



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.679
Iscritto il: 2 September 03
Utente Nr.: 74



CITAZIONE (Alpobemp @ 19 Sep 2022, 21:30) *
Bug, nei primo quarto d'ora di gioco.

Ho provato a passare lo stesso davanti alla perdita di vapore dal tubo e sono (presumibilmente) morto, ma ha questo non è seguita la solita morte con epitaffio alla Sierra, non ho raggiunto la fine e giaccio a terra senza potere alzarmi, ma in compenso posso guardare attorno etc.
Evidentemente un problema di settaggio delle variabili globali che conduca alla gestione della fine partita.
Morte Apparente


Quel che volevasi dimostrare.

In effetti non si presenta bene se i problemi sono questi. Mi chiedo il senso di rilasciarlo ora, spero non si illudano di poter segnare come completato il progetto.

Messaggio modificato da MIK0 il 21 Sep 2022, 13:59
 
Gharlic
messaggio21 Sep 2022, 14:36
Messaggio #41


Il Grafobrancio
Gruppo icone

Gruppo: UST Member
Messaggi: 6.691
Iscritto il: 11 February 03
Utente Nr.: 2.151
SO Win2000


Direttore (149)


CITAZIONE (Alpobemp @ 19 Sep 2022, 19:37) *
Era dai tempi di Broken Sword 3 che pensavo che ...

Però dai, alpo, alla fine come idea all'epoca dello sviluppo ci poteva stare, Spaceventure è quasi coetaneo di Broken Sword 3!
CITAZIONE
spero non si illudano di poter segnare come completato il progetto.

Secondo me il team è già tutto ospitato in un centro psichiatrico tipo Nido del cuculo. biggrin.gif

E con le freddure ho terminato, per oggi.


--------------------

«Io ritengo, senza ombra di dubbio, che l'UST sia il miglior gruppo di traduzioni amatoriali che l'Italia abbia avuto negli ultimi 150 anni.» S.B.
 
Alpobemp
messaggio22 Sep 2022, 08:46
Messaggio #42



Gruppo icone

Gruppo: IAGTG Member
Messaggi: 2.638
Iscritto il: 1 June 05
Da: Roma
Utente Nr.: 1.733
SO Altro

OGI Supporter


Spolveratore (2)


CITAZIONE (MIK0 @ 21 Sep 2022, 14:58) *
CITAZIONE (Alpobemp @ 19 Sep 2022, 21:30) *
Bug, nei primo quarto d'ora di gioco.

Ho provato a passare lo stesso davanti alla perdita di vapore dal tubo e sono (presumibilmente) morto, ma ha questo non è seguita la solita morte con epitaffio alla Sierra, non ho raggiunto la fine e giaccio a terra senza potere alzarmi, ma in compenso posso guardare attorno etc.
Evidentemente un problema di settaggio delle variabili globali che conduca alla gestione della fine partita.
Morte Apparente


Quel che volevasi dimostrare.

In effetti non si presenta bene se i problemi sono questi. Mi chiedo il senso di rilasciarlo ora, spero non si illudano di poter segnare come completato il progetto.


No, no.
Confermo che il gioco è stato rilasciato ai soli backer chiedendo loro di giocarlo e di riportare ad un portale web i bug riscontrati (ci è stato fornito anche il walkthrough, purtroppo necessario perché ci sono dei punti in cui è necessario ( tipo: "Se non riuscite a far fare a X la tal cosa con Y, continuate a spostare in posizione differente X, questo è un bug che abbiamo scoperto da poco e che è in via di risoluzione".) )

Tanto per dare un'ulteriore idea dello stato dell'arte, ho aperto ieri un bug, non bloccante ma per niente bello - facendo una serie di azioni in un certo modo , in parte controintuitive, un portello si staccava dalla sua sede e si metteva a fluttuare per tutta la schermata; bene, mi è stato risposto entro 24 ore, perfetto, più o meno dicendo: grazie della segnalazione, cercheremo di risolvere l'anomalia in una prossima release.
Il che , tradotto in lingua corrente per i non addetti ai lavori, vuol dire: siamo talmente pieni di bug bloccanti o che minano la giocabilità , che queste sono sciocchezze.

Ciao,
Alberto


--------------------
 
MIK0
messaggio22 Sep 2022, 09:13
Messaggio #43



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.679
Iscritto il: 2 September 03
Utente Nr.: 74



CITAZIONE (Alpobemp @ 22 Sep 2022, 09:46) *
No, no.
Confermo che il gioco è stato rilasciato ai soli backer chiedendo loro di giocarlo e di riportare ad un portale web i bug riscontrati (ci è stato fornito anche il walkthrough, purtroppo necessario perché ci sono dei punti in cui è necessario ( tipo: "Se non riuscite a far fare a X la tal cosa con Y, continuate a spostare in posizione differente X, questo è un bug che abbiamo scoperto da poco e che è in via di risoluzione".) )

Sì, l'update l'ho letto, del walkthrough avevo parlato poco sopra, ma non è che sia considerata una beta.

CITAZIONE (Alpobemp @ 22 Sep 2022, 09:46) *
Tanto per dare un'ulteriore idea dello stato dell'arte, ho aperto ieri un bug, non bloccante ma per niente bello - facendo una serie di azioni in un certo modo , in parte controintuitive, un portello si staccava dalla sua sede e si metteva a fluttuare per tutta la schermata; bene, mi è stato risposto entro 24 ore, perfetto, più o meno dicendo: grazie della segnalazione, cercheremo di risolvere l'anomalia in una prossima release.
Il che , tradotto in lingua corrente per i non addetti ai lavori, vuol dire: siamo talmente pieni di bug bloccanti o che minano la giocabilità , che queste sono sciocchezze.

Ma infatti trovo assurdo far provare il gioco con così tanti problemi conosciuti che verranno riportati nuovamente. In genere si fa con versioni semi-definitive per limare i problemi.
Questa cosa serve solo a scoraggiare i pochi sostenitori che ancora avevano qualche interesse/speranza nel progetto.
 

2 Pagine V  < 1 2
Reply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Normale · Passa a: Lineare · Passa a: Outline


Versione Lo-Fi Oggi è il: 2nd December 2022 - 21:26