Gooka: The Mystery of Janatris

Gooka: "The Mistery of Janatris" (2004), è il seguito di "Gooka", un' avventura del 1997 interamente in 2d e sviluppata da una software house della Repubblica Ceca. Gooka è un'avventura dal chiaro stampo fantasy con alcuni elementi che ricordano molto da vicino i giochi di ruolo.

Questa ag ha fra i vari meriti quello di aver zittito tutti coloro che affermano che in un gioco in 3d realtime e con visuale in terza persona, si debba necessariamente giocare con la tastiera: qui no, tutto viene gestito via mouse e solo per alcune situazioni secondarie si usa la tastiera!! Grazie all'unico ausilio del topo infatti potrete muovere il nostro protagonista per la varie locazioni di gioco, rendendo giusto merito all'ostinazione di Centauri Production e Cenega che sono dei veri patiti dei giochi che vanno affrontati senza l'ausilio della tastiera.

La storia è basata sul libro "Gooka e Yorimar" di Vlado Risa. Gooka, primo giudice di Janatris, ritorna a casa dopo un lungo viaggio a bordo di una nave a causa di una visione durante la quale sua moglie moriva. Arrivato a casa, in effetti, le cose sono andate veramente male, visto che tutto messo è stato messo a soqquadro, la moglie è gravemente malata e suo figlio Yorimar è sparito!

La moglie si trova quindi in un monastero vicino in condizioni molto critiche per un sospetto avvelenamento e i  monaci l'hanno rinchiusa in una specie di sarcogafo di vetro in cui gli viene fornita quell'energia sufficiente per tenerla in vita nell'attesa di trovare un rimedio al suo cattivo stato. 

Gooka dovrà dunque assolvere due compiti, entrambi rischiosi e onerosi: salvare la moglie e ritrovare suo figlio; ovviamente non sarà  tutto così semplice visto che incontrerà molta gente ostile.

Come premesso Gooka può essere mosso a nostro piacimento per i vari ambienti che percorrerà: basterà cliccare col pulsante sx del mouse verso una parte dello schermo e il nostro eroe si incamminerà per quella direzione; se invece si preme e si tiene premuto il tasto dx del topo, si può muovere la visuale di Gooka, spostando la pallina del mouse.

Graficamente ricorda molto i giochi di "Dungeons & Dragons", le ambientazioni sono infatti di stampo fantasy-medievale, con caverne, draghi, mulini a vento e castelli. Il dettaglio grafico non è mai altissimo, però tutto sommato le locazioni che visiteremo sono gradevoli e molto colorate. Tra le località che visiteremo, oltre al paese di Gooka, vedremo un monastero, il porto, un'isola tropicale, le sedi dei pirati, un osservatorio, un villaggio e...anche dei posti eterei fuori dall'ordinario che non sarebbero accessibili dagli esseri umani, se non nelle sue visioni.

Molto piacevoli gli effetti di luce e ombre che si vedono in alcune occasioni, come l'andamento del mare o i cambiamenti del tempo. I personaggi sono discretamente animati e definiti, anche se risultano un po' spigolosi.

Le musiche variano a seconda del posto dove ci si trova e sono in tema con l'atmosfera medievale del gioco; musiche austere e del folklore inrlandese si mescolano a suoni drammatici e a volte emozionanti.

Il gioco è purtroppo solamente sottotitolato in italiano, ed è totalmente parlato in inglese; i movimenti del labiale sono di contro ben fatti e le voci dei protagonisti abbastanza credibili.

Del sistema di movimento del nostro personaggio abbiamo già parlato, vediamo ora il resto dell'interfaccia. Col tasto "Tab" accediamo al nostro inventario, dove trovano posto i nostri oggetti e non solo. Oltre a questi potremo visualizzare le abilità del nostro Gooka, con tanto di ritratto (ne riparlo tra un po' più sotto..) e le armi da poter utilizzare nel corso del gioco.

Nell'inventario potremo rileggere pure il nostro taccuino, nel cui interno saranno segnate le nostre sotto-missioni che potremo svolgere, se lo vorremo naturalmente! Gli enigmi di Gooka sono i classici "INVENTORY-BASED", e cioè risolvibili grazie all'utlizzo degli oggetti presenti nell'inventario nei posti giusti (oggetti che possono anche essere combinati tra loro) o trovando il modo di aprire delle porte e sbloccare delle serrature. Avremo poi anche scene sempre nuove da scoprire, nuovi interlocutori con cui venire a contatto e naturalmente avversari coi quali combattere, alcuni dei quali non sempre uomini (alcuni sono animali..)!

Parlando con gli altri personaggi possiamo venire in possesso di oggetti utili per il nostro prosieguo nel gioco, possiamo scambiare delle merci e possiamo ottenere dei soldi che ci saranno utili per comprare delle pozioni speciali, delle armi o anche oggetti che ci saranno di necessità vitale.

I dialoghi filano via quasi automaticamente, ma è sempre bene parlare almeno una seconda volta con tutti per raggiungere il massimo delle informazioni. Il gioco diciamo che è abbastanza lineare, solo che può essere affrontato alternando le missioni secondarie che vi si porranno sul vostro cammino, non necessariamente da fare, ma che senz'altro contribuiscono ad allungare la longevità!

All'inizio ho parlato di elementi RPG in Gooka, vediamo perché! In pratica siamo in possesso di alcune abilità speciali, fisiche e mentali che debbono essere tenute sotto controllo, e che possono essere aumentate ad esempio con i combattimenti. In questi infatti possiamo aggiungere o sottrarre (a seconda dell'esito dello scontro) al nostro corpo la resistenza,la salute e la velocità mentale.

Tutte queste cose, unite alla giusta scelta dell'arma e all'uso delle pozioni speciali, contribuiscono al successo di Gooka e alla sua sopravvivenza nel mondo che lo circonda; imparate in fretta anche gli stili di combattimento, come si muovono i vostri avversari e cosa infligge loro più danno: basteranno un paio di sconfitte per venire a capo di tutti i duelli con gli avversari

Da segnalare che è possibile selezionare la difficoltà dei combattimenti, ma questa sarà unita alla difficoltà degli enigmi, quindi...se scegliete combattimenti facili, così sarà anche per gli enigmi...a voi la scelta! Più Gooka migliora le sue abilità e più diventa forte nel corso del gioco, il che sarà utile visto che più avanti le cose si complicheranno non poco e gli avversari agiranno in contemporanea: a ogni vittoria otterremo dei soldi utili, come detto poc'anzi, per comprare oggetti o pozioni.

Concludendo

Un gioco discretamente vario e con una bella storia. La possibilità di settare la difficoltà vi eviterà di incappare in situazioni frustranti, visto che verso la fine del gioco le lotte diventeranno molto frequenti e ardue. Con molta azione da compiere, un controllo innovativo e una miscela tra ag e rpg, Gooka è senz'altro un'avventura "diversa" ma non per questo da buttare via....da provare!!

Recensione a cura di: Bandy

Usate il mouse per dirigervi all'Ogi Forum

Invia nuovo commento
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
  _                           _     
| |__ _ __ _ __ ___ | |__
| '_ \ | '_ \ | '_ ` _ \ | '_ \
| | | | | | | | | | | | | | | |_) |
|_| |_| |_| |_| |_| |_| |_| |_.__/
Enter the code depicted in ASCII art style.