Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: [avventura, rpg] The Council
OldGamesItalia > (Old)Games > Videogiochi
Pagine: 1, 2
Gwenelan
Avventura narrativa/rpg senza combattimenti, The Council sembra promettente! Vediamolo assieme al buon Ojo!
Tsam
Questa mi sembra epica, almeno per il mio attuale gusto. Spero di riuscire a metterci sopra le manine ;).
chipko
esiste un modo per saltare i dialoghi o le scene animate?
Parlo della versione pc

Gwenelan
CITAZIONE (chipko @ 15 Mar 2018, 17:03) *
esiste un modo per saltare i dialoghi o le scene animate?
Parlo della versione pc

Purtroppo mi pare proprio di no :/. Lo stomaco mi si aggroviglia se penso a quando dovrò rifarlo per testare le varie scelte e non potrò skippare nulla.
OjO
CITAZIONE (chipko @ 15 Mar 2018, 17:03) *
esiste un modo per saltare i dialoghi o le scene animate?
Parlo della versione pc

Io non ho trovato alcun modo per farlo...
Stranamente non vedo nessuno lamentarsene nel forum di Steam
chipko
CITAZIONE (OjO @ 16 Mar 2018, 02:31) *
CITAZIONE (chipko @ 15 Mar 2018, 17:03) *
esiste un modo per saltare i dialoghi o le scene animate?
Parlo della versione pc

Io non ho trovato alcun modo per farlo...
Stranamente non vedo nessuno lamentarsene nel forum di Steam

È MOLTO limitante. Io sto rigiocando i singoli pezzi alla volta.
Capo
CITAZIONE (chipko @ 16 Mar 2018, 09:38) *
Io sto rigiocando i singoli pezzi alla volta.


perche mai?
chipko
CITAZIONE (Capo @ 16 Mar 2018, 18:52) *
CITAZIONE (chipko @ 16 Mar 2018, 09:38) *
Io sto rigiocando i singoli pezzi alla volta.


perche mai?

Perché mi piace così. Mi piace sapere tutto prima di andare avanti, colgo le sfumature man mano, mentre se riprendessi da capo mi sfuggirebbero delle cose.
chipko
Mmmm, il primo episodio è estremamente breve, e il fatto che non sia possibile acquistarlo separatamente è uno svantaggio non indifferente per chi volesse solo provarlo.
Il gioco è carino, ma fin troppo semplice, almeno il primo episodio, i comandi non sono chiarissimi, ci si mette un po' ad orientarsi.
Il fatto di non poter saltare i dialoghi è frustrante, il fatto di non poter salvare in specifiche posizioni per riprendere il tutto è frustrante.
Non è chiaro come viene data l'esperienza, né è chiaro se si ottengono più punti utilizzando le proprie abilità oppure se gli stessi vengano attribuiti utilizzando le normali abilità senza sprecare risorse.
Nemmeno è chiara la funzione delle monete.
La grafica poteve essere un po' migliorata.
OjO
Il primo episodio dura qualcosa di più di 2h, affrontandolo linearmente (senza rigiocarlo con altre professioni/abilità). I giochi Telltale e Life is Strange mi pare siano lì. Se tutti gli episodi saranno simili a questo, in termini di durata, allora 12 ore circa sono una durata standard per un'avventura. Senza contare la rigiocabilità.

Su console (la piattaforma di riferimento, a giudicare da certi testi di sistema) si può acquistare a episodi. Forse un errore del publisher, che non ha nemmeno offerto uno sconto per gli early adopter, un'altra prassi su PC.

Non è un gioco pensato per essere complesso, ma segue semplicemente il trend delle avventure narrative. Quindi giusto qualche enigma ambientale e focus principale sui dialoghi.

Ho giocato con mouse e tastiera e mi è sembrato tutto molto intuitivo. Il vero problema è con la telecamera che ha angoli di movimento troppo limitati.

I dialoghi andrebbero resi skippabili sì, ma è chiaro che è un espediente per allungare la durata. Comprensibile da un lato, ma dall'altro è imperdonabile che non si possano saltare dopo che sono stati ascoltati almeno una volta (come accade nelle VN a finali multipli). Non ricordo se si possa fare in Life is Strange e nei Telltale.

Il salvataggio automatico e su singolo file è per costringere il giocatore ad affrontare il gioco come l'hanno pensato gli sviluppatori: facendo scelte e scoprendone le conseguenze. Voler vedere tutto in un singolo gameplay è una forzatura.

L'esperienza viene assegnata alla fine di ogni capitolo (le parti in cui è diviso un episodio) e c'è una lista esaustiva di tutte le attività che portano xp. Come trovi scritto in quella lista, usare le abilità dà esperienza solo se si sfrutta una delle vulnerabilità dell'interlocutore.

Le monete sono semplicemente dei collezionabili: non hanno alcuna funzione nel gioco. C'è un Trait sbloccabile relativo a esse, ma si limita ad assegnare un bonus di xp in base a quante sono state trovate.

Le animazioni sono legnose, ok, ma la grafica è più che dignitosa per un gioco creato da una SH e un publisher non di primo livello.

Insomma, è ben lungi dall'essere un gioco perfetto, ma non credo di aver ben compreso le tue critiche... non è che hai frainteso la natura di questo gioco?
Gwenelan
Io sono quasi alla fine del capitolo. Il gioco ha dei problemi di gameplay (ne parlerò a breve in recensione) ma mi sembra cmq superiore al "gioco narrativo" medio sotto diversi aspetti, primo fra tutti il concept vero e proprio. L'impianto rpg-istico che porta avanti le scelte, per dirne una, per adesso non mi ha mai condotta a una situazione stile LiS nella quale devo scegliere fra due opzioni che potrebbero invece coesistere tranquillamente, e inoltre permette un ventaglio di scelte più ampio e possibilmente (dipenderà da come prosegue il gioco) significative.

La trama e i pg potrebbero essere gestiti meglio. Ci sono delle incongruenze (benché, per adesso, mi paiano piccole), e delle scene "inutili", e alcuni pg paiono (again, è difficile da giudicare essendo il primo episodio... mi sembra di star giocando Dreamfall Chapters all over again, dove ad ogni ep dicevo "mah, vediamo, non so dire se X è una buona cosa"...) stereotipati o comunque troppo piatti, ma ci sono anche indizi che così non sia (mi riferisco in particolare al soldato francese che aggredisce la ragazza e un po' anche a Emily).
Però in ogni caso non c'è quella stupidità immane che pervade ogni secondo di Chapters, con situazioni proprio al limite del ridicolo e non ci sono le idiozie ammantate di profondità di LiS (stendiamo un velo su Before the Storm). TWD della TellTale, narrativamente, mi pare facesse meglio alcune cose (es, intoduzione del protagonista, Clementine, in genere era più cinematografico), ma su altre siamo lì.

Quel che manca, per ora, a Council, è una forte presa emotiva sul protagonista: stiamo indagando un mistero, e questo riguarda nostra madre, ma non sembra esserci qualcosa di più profondo in ballo. Si capisce che il mistero avrà un impatto maggiore su Louis, ma dovevano introdurre la cosa prima - che poi è il 90% del motivo per cui roba stile LiS ha preso tantissima gente.
Capo
CITAZIONE (chipko @ 18 Mar 2018, 12:25) *
Il fatto di non poter saltare i dialoghi è frustrante, il fatto di non poter salvare in specifiche posizioni per riprendere il tutto è frustrante.


Se hai un modo personalissimo di giocare non è che puoi indicare questi come difetti per tutti, e dai..
Gwenelan
CITAZIONE (Capo @ 18 Mar 2018, 17:39) *
CITAZIONE (chipko @ 18 Mar 2018, 12:25) *
Il fatto di non poter saltare i dialoghi è frustrante, il fatto di non poter salvare in specifiche posizioni per riprendere il tutto è frustrante.


Se hai un modo personalissimo di giocare non è che puoi indicare questi come difetti per tutti, e dai..

Sulla questione dei dialoghi ha ragione. È seccamtissimo non poterli saltare e in molti altri titoli simili puoi farlo.
Sul save ha ragione Ojo, ma va detto che imho dare il save libero nn è che cambierebbe poi chissà che.
chipko
CITAZIONE (Capo @ 18 Mar 2018, 17:39) *
CITAZIONE (chipko @ 18 Mar 2018, 12:25) *
Il fatto di non poter saltare i dialoghi è frustrante, il fatto di non poter salvare in specifiche posizioni per riprendere il tutto è frustrante.


Se hai un modo personalissimo di giocare non è che puoi indicare questi come difetti per tutti, e dai..

Mha, io avrò un modo personalissimo di giocare ma non mi pare che questo infici le critiche, che comunque non sono distruttive. Non ho detto "il gioco fa schifo" o è "ingiocabile"

Da che mondo è mondo nelle avventure grafiche si può salvare e ripartire.

Io non so che abitudini si abbiano ora, ma quando si giocava alle avventure sierra si salvava ogni due secondi. Non ci vedo nulla di strano soprattutto qui visto che ogni singola scelta ha effetto sull'intero game play, il minimo è aspettarsi che ti faccia salvare e riprendere prima della scelta, senza ripetere l'intero capitolo gmorning.gif .
Inoltre da sempre i dialoghi sono skippabili, dai tempi dei grandi classici è sempre stato così. Io ho giocato moltissime avventure grafiche e tutte (magari ci saranno state delle eccezioni ma non me ne ricordo) avevano queste due possibilità: saltare i dialoghi e salvare dove si voleva.
Poi per carità liberissimi di innovare. biggrin.gif

Quando poi ho detto che mi è parso breve, intendevo dire narrativamente.
Un primo episodio dovrebbe essere un po' più articolato, mentre qui, a fine episodio si ha ancora la sensazione di essere in una fase introduttiva è come se fosse tutto un grande trailer introduttivo.

Quando dicevo che i comandi non sono chiari mi riferivo ai menù. Che senso ha avere un inventario se non si possono usare gli oggetti o analizzarli? Se uno mette un inventario il giocatore proverà a farci qualcosa invece è completamente inutile, serve solo da promemoria. E poi perché diavolo hanno dato il nome "character" alle abilità del personaggio? Non sarebbe stato meglio "abilities"? Uno lì si aspetterebbe di trovare il resoconto dei personaggi i "characters" appunto, non nel diario.

Sull'esperienza credo che la valuti ogni volta che scopri una vulnerabilità ma anche un'immunità. Non mi è chiaro se invece si guadagni esperienza per analizzare le cose.

Sono curioso di sentire le incongruenze narrative, io non ne ho viste, ma forse mi sono sfuggite.

OjO
CITAZIONE (Gwenelan @ 18 Mar 2018, 18:13) *
ma va detto che imho dare il save libero nn è che cambierebbe poi chissà che.

Non sono d'accordo. Se noti, gli sviluppatori hanno messo i dialoghi "rilevanti" sempre verso la fine di un capitolo. In questo modo si dissuade il giocatore dal riprovarci subito in caso di fallimento (o anche solo per non sprecare punti Effort).
Con il salvataggio manuale, sarebbe un attimo ricaricare e scegliere le opzioni migliori. Siccome l'avventura prevede anche il fallimento (si vedano tutte le piccole occasioni perse per mancanza dell'abilità relativa), i BBWolf invitano (o forzano) il giocatore ad andare avanti nonostante tutto. Non è detto che debba per forza piacere a tutti, ma personalmente capisco le ragioni di tali scelte.
Anche la mancanza di dialoghi skippabili influisce su questo aspetto. Però, ripeto, una volta finito l'episodio e ricominciato dal prologo, dovrebbe esserci un'opzione NG+ con tutta una serie di agevolazioni... magari la metteranno, chissà.

Gwenelan
Sono a lavoro, darò una risposta più articolata quando torno a casa ma: benché io concordi con diverse cose che dici, questa NON è un'avventura grafica. Non lo dico per dire: "eh questo è un nuovo genere quindi qualsiasi cagata va bene perché lo concepiscono così", sia chiaro. Anche un gioco narrativo ha le sue logiche che non sono quelle spesso sbandierate dai fan e dai creatori di questi giochi.
Ma alcuni fattori sono giustamente diversi perché lo scopo del gioco è diverso, e il paragone con le Ag nn può aver senso in questo aspetto.
Gwenelan
CITAZIONE (OjO @ 18 Mar 2018, 18:31) *
CITAZIONE (Gwenelan @ 18 Mar 2018, 18:13) *
ma va detto che imho dare il save libero nn è che cambierebbe poi chissà che.

Non sono d'accordo. Se noti, gli sviluppatori hanno messo i dialoghi "rilevanti" sempre verso la fine di un capitolo. In questo modo si dissuade il giocatore dal riprovarci subito in caso di fallimento (o anche solo per non sprecare punti Effort).
Con il salvataggio manuale, sarebbe un attimo ricaricare e scegliere le opzioni migliori. Siccome l'avventura prevede anche il fallimento (si vedano tutte le piccole occasioni perse per mancanza dell'abilità relativa), i BBWolf invitano (o forzano) il giocatore ad andare avanti nonostante tutto. Non è detto che debba per forza piacere a tutti, ma personalmente capisco le ragioni di tali scelte.
Anche la mancanza di dialoghi skippabili influisce su questo aspetto. Però, ripeto, una volta finito l'episodio e ricominciato dal prologo, dovrebbe esserci un'opzione NG+ con tutta una serie di agevolazioni... magari la metteranno, chissà.

Capisco la logica, ma anche in LiS, per dire, è simile, a volte, eppure mi pare che puoi fare salvataggi separati dove ti pare e se ben ricordo anche in Chapters (non ricordo nei giochi TT).

Molto terra-terra, è ovvio che un gioco simile è pensato per essere giocato di filato, MA se il giocatore non vuole farlo e/o si pente subito della scelta, impedirgli di tornare indietro è solo frustrante. Tanto il 99% della gente giocherà cmq di filato. E' un po' come in Numenera, dove hanno fatto di tutto perché uno non "debba" mai caricare... ma se poi tu lo vuoi fare, pace, lo fai. Il gioco è pensato perché quando fallisci una prova o sbagli una scelta (sbagli nel senso che hai calcolato male, o non hai ottenuto il risultato che volevi) ti tieni la situazione che si è generata. Ma se non vuoi e preferisci caricare, carica. Metti il save libero e accontenti entrambi i giocatori; nessuno, se è scocciato dal doversi rifare 30 min di gioco per cambiare idea, continua nonostante tutto: la maggior parte della gente in questa situazione molla il gioco e ti lascia una bad review, e tu non vuoi questo.

Ora, per rispondere a chipko:

CITAZIONE
Da che mondo è mondo nelle avventure grafiche si può salvare e ripartire.

Io non so che abitudini si abbiano ora, ma quando si giocava alle avventure sierra si salvava ogni due secondi. Non ci vedo nulla di strano soprattutto qui visto che ogni singola scelta ha effetto sull'intero game play, il minimo è aspettarsi che ti faccia salvare e riprendere prima della scelta, senza ripetere l'intero capitolo gmorning.gif .

Come dicevo, non puoi equiparare un gioco simile (chiamiamolo "gioco narrativo") con un'ag; sono due cose diverse blush.gif.

L'idea delle AG è quella di farti arrivare alla fine del gioco superando una serie di situazioni (generalmente piene di enigmi, o puzzle). La storia c'è e spesso è importante, ma NON è il fulcro dell'esperienza.
L'idea del gioco narrativo è di farti costruire una storia, facendotela "vivere" dall'interno, non facendotela scegliere freddamente dall'esterno. Quindi, è normale che un gioco simile sia costruito per enfatizzare e/o incoraggiare questo approccio (again, NOn voglio giustificare lo scempio privo di gameplay dei classici TWD o simili, magari un giorno farò un articolo tutto su questi maledetti giochi XD).
Il save automatico e l'impossibilità di tornare indietro ad ogni scelta sono quindi normali: l'idea è che tu viva con le tue scelte, perché le hai fatte immedesimandoti nel pg e/o giudicando la situazione con le conoscenze, spesso parziali, che avevi *in quel momento*. E' un genere che cerca di ludicizzare l'esperienza che puoi avere guardando un film o leggendo un libro, dove, nel migliore dei casi, NON guardi dall'alto i pg, ma sei immerso nella testa di uno di loro (alla volta) e quindi hai idee parziali che cambiano magari più avanti.
Poi, ovvio che ognuno gioca come gli pare e piace XD, però è altrettanto ovvio che il gioco è costruito per agevolare un tipo di esperienza a discapito di altre.

Ciò detto, come dico sopra, dare il save libero non mi pare questo grande problema, ma ha poco senso aspettarselo come cosa ovvia.

I dialoghi invece dovrebbero essere skippabili almeno una volta "visti", nel 2018 questa noncuranza dello sprecare il tempo dell'utenza deve finire XD! Rido ma sono anche seria, non c'è motivo per cui uno non debba poterli skippare, a parte in quelle scene in cui bisogna agire (le Occasioni).

CITAZIONE
Quando poi ho detto che mi è parso breve, intendevo dire narrativamente.
Un primo episodio dovrebbe essere un po' più articolato, mentre qui, a fine episodio si ha ancora la sensazione di essere in una fase introduttiva è come se fosse tutto un grande trailer introduttivo.

Questa imho è in realtà un'impressione che ti è stata data da COME è reso il primo episodio e non dalla sua effettiva durata o articolazione. Come dicevo sopra, manca un legame più "umano" con Louis, manca qualcosa che ci faccia empatizzare molto con lui e che ci mostri qual è (se c'è, e direi che ci dovrebbe essere) il suo problema interiore.
Questo è l'elemento che trovi immediatamente negli altri giochi narrativi "di successo" (e anche in tanti giochi non narrativi, per il semplice motivo che è il sistema efficace per cominciare una storia da tipo millenni): in LiS c'è, in TWD c'è, in Chapters... fatto così così ma c'è... in Heavy Rain un po' si fa finta un po' c'è... sembra una cazzata, ma questo è uno dei fattori che ti fa dire "la storia è cominciata" vs "ok, stiamo delineando il background", perché il tuo cervello finalmente è nella vicenda. Ma, in realtà, la storia è più che avviata: l'introduzione, possiamo dire, termina al secondo giorno nel maniero quando
Louis ha la visione e capisce che quella che sembrava una missioncina qualsiasi nasconde cose più importanti e più personali.

Inoltre, il ritmo imho potrebbe essere migliore, io sono all'ultimo pezzo e la tensione dovrebbe crescere per arrivare a un mini-climax o simile (ogni capitolo dovrebbe averne uno, dovrebbero essere tutti "micro-storie"), ma non mi sembra lo stia facendo. Qui c'è anche da dire che, se giochi rifacendo i pezzi ogni volta, il ritmo già lo mandi all'aria XD, è come se guardassi un film e per ogni scena vedessi tre-quattro ciack diversi...
Insomma, sarei un po' più indulgente: non è costruito benissimo, però non è così pessimo come ti è sembrato.

CITAZIONE
Quando dicevo che i comandi non sono chiari mi riferivo ai menù. Che senso ha avere un inventario se non si possono usare gli oggetti o analizzarli? Se uno mette un inventario il giocatore proverà a farci qualcosa invece è completamente inutile, serve solo da promemoria. E poi perché diavolo hanno dato il nome "character" alle abilità del personaggio? Non sarebbe stato meglio "abilities"? Uno lì si aspetterebbe di trovare il resoconto dei personaggi i "characters" appunto, non nel diario.

Per la questione dell'inventario, in realtà un po' serve, puoi vedere che documenti hai raccolto ed eventualmente pianificare il prossimo libro da "studiare". Ma again, secondo me stai associando il titolo alle avventure grafiche quando sono due cose diverse.
Character è il tuo pg, a me la cosa è sembrata abbastanza normale, mentre nel journal Louis segna gli appunti sulla gente che incontra. Anche questo non mi ha causato problemi.

Semmai, quello che non è fatto bene è la telecamera, spostata a dx del pg senza motivo apparente.

CITAZIONE
Sull'esperienza credo che la valuti ogni volta che scopri una vulnerabilità ma anche un'immunità. Non mi è chiaro se invece si guadagni esperienza per analizzare le cose.

Guadagni xp quando fai qualcosa di significativo, non per ogni azione random.
CITAZIONE
Sono curioso di sentire le incongruenze narrative, io non ne ho viste, ma forse mi sono sfuggite.

Le incongruenze per adesso sono piccole. Per esempio, un pg
prima non sa che tua madre è dispersa, poi gli riparli (senza che lui abbia potuto scoprirlo nel frattempo, o cmq non è detto e se fosse successo andrebbe detto) e lo sa, MA non reagisce come sarebbe ovvio che facesse. C'è un altro dialogo, non ricordo con chi però, in cui il pg presume che tu gli abbia detto una cosa di cui non avete ancora parlato...
insomma, piccoli fastidi che però sono un po' più "tipici" di un "vero" rpg, con tutte le sue variabili che si incrociano (Wasteland 2 ne aveva tanti) e meno in questi, che sono molto scriptati.

Non voglio difendere il gioco a spada tratta, non mi sembra bellissimo/splendido, ma secondo me gli va dato atto di star provando una formula per il gioco narrativo di per sé migliore della roba semplificata che vediamo di solito. L'elemento più grave, per come la vedo al momento, è la mancanza di empatia con Loius, perché io sono pronta a scommettere che, se scattava quella, tutte le cose che stai segnalando ti sarebbero pesate la metà della metà, o non le avresti proprio notate. Se vedi le recensioni in giro, tutti parlano di "well done characters" e simili, probabilmente perché vedono che hanno diverse sfaccettature e pensano che questo sia sufficiente, ma nessuno entra nel dettaglio e/o loda questo o quel tema/pg, nessuno è rimasto colpito d qualcosa... questo è un pessimo segno per un gioco narrativo XD.
Capo
CITAZIONE (chipko @ 18 Mar 2018, 18:24) *
CITAZIONE (Capo @ 18 Mar 2018, 17:39) *
CITAZIONE (chipko @ 18 Mar 2018, 12:25) *
Il fatto di non poter saltare i dialoghi è frustrante, il fatto di non poter salvare in specifiche posizioni per riprendere il tutto è frustrante.


Se hai un modo personalissimo di giocare non è che puoi indicare questi come difetti per tutti, e dai..

Mha, io avrò un modo personalissimo di giocare ma non mi pare che questo infici le critiche, che comunque non sono distruttive. Non ho detto "il gioco fa schifo" o è "ingiocabile"

Da che mondo è mondo nelle avventure grafiche si può salvare e ripartire.

Io non so che abitudini si abbiano ora, ma quando si giocava alle avventure sierra si salvava ogni due secondi. Non ci vedo nulla di strano soprattutto qui visto che ogni singola scelta ha effetto sull'intero game play, il minimo è aspettarsi che ti faccia salvare e riprendere prima della scelta, senza ripetere l'intero capitolo gmorning.gif .
Inoltre da sempre i dialoghi sono skippabili, dai tempi dei grandi classici è sempre stato così. Io ho giocato moltissime avventure grafiche e tutte (magari ci saranno state delle eccezioni ma non me ne ricordo) avevano queste due possibilità: saltare i dialoghi e salvare dove si voleva.
Poi per carità liberissimi di innovare. biggrin.gif

Quando poi ho detto che mi è parso breve, intendevo dire narrativamente.
Un primo episodio dovrebbe essere un po' più articolato, mentre qui, a fine episodio si ha ancora la sensazione di essere in una fase introduttiva è come se fosse tutto un grande trailer introduttivo.

Quando dicevo che i comandi non sono chiari mi riferivo ai menù. Che senso ha avere un inventario se non si possono usare gli oggetti o analizzarli? Se uno mette un inventario il giocatore proverà a farci qualcosa invece è completamente inutile, serve solo da promemoria. E poi perché diavolo hanno dato il nome "character" alle abilità del personaggio? Non sarebbe stato meglio "abilities"? Uno lì si aspetterebbe di trovare il resoconto dei personaggi i "characters" appunto, non nel diario.

Sull'esperienza credo che la valuti ogni volta che scopri una vulnerabilità ma anche un'immunità. Non mi è chiaro se invece si guadagni esperienza per analizzare le cose.

Sono curioso di sentire le incongruenze narrative, io non ne ho viste, ma forse mi sono sfuggite.



Non puoi pretendere che tutte le avventure funzionino allo stesso modo e abbiano le stesse meccaniche, questa è completamente diversa da quelle sierra e il salvataggio distruggerebbe completamente il gameplay, poi questo bisogno di skippare i dialoghi mi è incomprensibile considerando che è un gioco basato sulla narrazione ma il mondo è un posto strano.
OjO
Beh, nei giochi Sierra si salva ogni due secondi perché a ogni passo corri il rischio di morire o di distruggere un oggetto chiave. smilies3.gif Qui quel rischio non c'è.
Sulla brevità narrativa, non so... mi sembra che di carne al fuoco ce ne sia parecchia.
Micartu
Premessa: non lo possiedo, non l'ho giocato. potrei giocarlo, ma stavo per morire di noia sopraggiunta giocando a The Walking Dead Stagione 1, quindi proverei questo solo se la sceneggiatura fosse intrigante e piena di colpi di scena.
Però ho letto una recensione interessante su steam e vorrei che me la commentaste, soprattutto Gwen che di questo argomento se ne intende di più. La rece è negativa ed è stata lasciata a quanto parrebbe (diamogli beneficio del dubbio) da uno studente di scrittura:

CITAZIONE
While the game does some interesting narrative things, this would have easily been the worst writing in my college English 101 class. The entirely clusmy expository dumps this game drops on you early are mind-blowing in that they passed any sort of editorial process. The voice acting is terrible, as many reviews have stated, but the writing is not giving them anything to work with at all.

For the reviews that mention the great writing, I can only assume that this is the first peice of art you've consumed that contains writing. My apologies on behalf of the written word. Just randomly search on any fan fiction site and you'll find better. Sort by rating and start with the worst ones, though. If you jump from this all the way to writing that actually knows what it's doing, you may get the literary bends.

That's a burn.

Chris out.
Gwenelan
CITAZIONE (Micartu @ 19 Mar 2018, 19:51) *
Premessa: non lo possiedo, non l'ho giocato. potrei giocarlo, ma stavo per morire di noia sopraggiunta giocando a The Walking Dead Stagione 1, quindi proverei questo solo se la sceneggiatura fosse intrigante e piena di colpi di scena.
Però ho letto una recensione interessante su steam e vorrei che me la commentaste, soprattutto Gwen che di questo argomento se ne intende di più. La rece è negativa ed è stata lasciata a quanto parrebbe (diamogli beneficio del dubbio) da uno studente di scrittura:

CITAZIONE
While the game does some interesting narrative things, this would have easily been the worst writing in my college English 101 class. The entirely clusmy expository dumps this game drops on you early are mind-blowing in that they passed any sort of editorial process. The voice acting is terrible, as many reviews have stated, but the writing is not giving them anything to work with at all.

For the reviews that mention the great writing, I can only assume that this is the first peice of art you've consumed that contains writing. My apologies on behalf of the written word. Just randomly search on any fan fiction site and you'll find better. Sort by rating and start with the worst ones, though. If you jump from this all the way to writing that actually knows what it's doing, you may get the literary bends.

That's a burn.

Chris out.


Il tizio è esagerato (meglio le fanfiction... ehm, in quale universo? XD): ci sono spiegazioni ma hanno una loro logica, benché chiaramente servano al giocatore (suppongo parli dei nobili che discutono del loro ospite... vista l'aura di mistero che avvolge l'ospite, ci sta che i tizi ne parlino); i dialoghi in effetti non brillano tranne che in rari casi, again c'è di peggio, ma ovviamente serviva di meglio.
In generale a parte la "trama" (la serie di eventi) che è anche interessante, è come questa esce fuori e viene scritta che doveva essere fatta meglio.
OjO
Bah, a me pare che quel Chris lì avesse solo voglia di scrivere una rece nel suo inglese un po' elaborato.
Come spesso accade per le avventure non inglesi, lo stile non sarà proprio impeccabile e se ne accorgono soprattutto i madrelingua. Per noi poveri italici l'insulto alla lingua d'Albione è molto mitigato dalla nostra conoscenza di quell'idioma.
Per l'eccessiva loquacità del gioco, direi che è normale: dialoghi interiori ed eccesso di particolari anche banali sono cose che si vedono anche in film e serie tv. E pure nei libri. Non si può sperare che un gioco getti il giocatore in medias res senza fornirgli un background. Specialmente se il protagonista non soffre di amnesia... beh, non che la memoria di Louis sia proprio di ferro, eh... però qui c'è qualcosa sotto, secondo me...
Gwenelan
Per i dialoghi, io non credo che sia una questione di lingua (spero non lo intendesse così neanche il tizio che commenta), ma proprio di come sono fatti, che è una cosa che prescinde dalla lingua. Per dire, i dialoghi di TWD (il gioco) sono mediamente migliori, i pg dicono cose che ne sottintendono altre, hanno scambi di norma realistici e in genere significativi. In The Council manca la parte "umana" della vicenda e i dialoghi cadono piatti: o sono meramente informativi, o tentano di costruire una parvenza di rapporto sociale che però non suona molto convincente.
Il tizio però esagera, non si può paragonare Council a una fanfiction (...).
marcocio
Ho letto tutti i commenti e non riesco a capire se vale la pena acquistarlo o no...
Gwenelan
Io se fossi in te aspetterei almeno un altro capitolo. Cmq, in breve:
- l'aspetto "umano" della vicenda è veramente molto poco. Se è questo che cerchi (per capirci, l'attaccamento ai pg che puoi provare con TWD o con LiS), puoi passare serenamente oltre.
- Per contro il sistema rpg-istico sembra promettere un maggior senso alle tue scelte (es, se non puoi scegliere X è perché non hai l'abilità, non perché "il gioco te lo proibisce", detto che ci sono cmq "musi invisibili" che ti impediscono, che ne so, di andare in giardino o di scendere al piano di sotto quando devi fare cose al piano superiore). L'impatto delle tue scelte è ancora da verificare, siccome siamo al primo capitolo. Ti posso dire che ci sono due finali molto diversi, in questo, ma chi lo sa se nel prossimo capitolo le differenze verranno annullate o mantenute?

Per venerdì cerco di fare la recensione blush.gif!
chipko
Cmq sia nel primo capitolo, se giocate le scelte opportune, potete:

Visitare tutte le stanze disponibili del primo capitolo
Trovare tutti e 12 pezzi di ambra
Raggiungere almeno il livello 1 in tutte le abilità
Sbloccare almeno 10 talenti: Experienced, Subtle, Intuitive, Jack-of-all-trade, Bookworm, Prince of Amber, Quick, Swift, Calculatin e Sober
marcocio
CITAZIONE (Gwenelan @ 20 Mar 2018, 16:55) *
Io se fossi in te aspetterei almeno un altro capitolo. Cmq, in breve:
- l'aspetto "umano" della vicenda è veramente molto poco. Se è questo che cerchi (per capirci, l'attaccamento ai pg che puoi provare con TWD o con LiS)

Felice di sapere che tu hai avuto un attaccamento ai pg di LiS. Io speravo che alla fine morissero tutti. Soprattutto dopo Before the storm.
Gwenelan
CITAZIONE (marcocio @ 21 Mar 2018, 10:41) *
CITAZIONE (Gwenelan @ 20 Mar 2018, 16:55) *
Io se fossi in te aspetterei almeno un altro capitolo. Cmq, in breve:
- l'aspetto "umano" della vicenda è veramente molto poco. Se è questo che cerchi (per capirci, l'attaccamento ai pg che puoi provare con TWD o con LiS)

Felice di sapere che tu hai avuto un attaccamento ai pg di LiS. Io speravo che alla fine morissero tutti. Soprattutto dopo Before the storm.

No, in LiS l'unica che mi stava un po' simpatica era Chloe XD. Poi Before The Storm è di una pochezza narrativa proprio... ti fa rivalutare LiS, che già non è che brilli. Certe scempiaggini in Befor the Storm devono averle pensate sotto l'effetto di qualche vodka di troppo.
Anyway, ho cercato di esprimere il concetto in poche parole, ed è venuto fuori male, mea culpa. Lo estendo e scusa la prolissità.

In LiS (e in TWD e in parte in Heavy Rain) si costruisce una vicenda che parte dai pg, da quello che sono, da quello che vogliono e soprattutto (questo specialmente in LiS) dai loro conflitti interni, che devono superare. Max è una ragazza insicura che vuole essere più figa degli altri e che "cresce" nel corso della storia (purtroppo non grazie alle tue scelte...). Questo aspetto è quello che, nel bene e nel male (ossia: a ragion veduta o a capo di cazzo) ha fatto sì che un sacco di gente si attaccasse ai pg e si affezionasse quindi ai giochi, nonostante tutti gli altri difetti e le costanti idiozie di storia e gameplay. Questo aspetto è quello che ha "toccato" i giocatori, ed è ciò che, di norma, fa sentire che la storia sia più della somma degli singoli eventi messi assieme.
Poi i pg ti possono stare sul cazzo per motivi personali (es, Max a me sta sul cazzo a prescindere), o perché ci sono altri problemi oggettivi nella sceneggiatura (sempre es, Max è di una mosciezza vista raramente, questo ha allontanato tantissimo giocatori da lei, che hanno preferito la più immatura ma meno "lagnosa" Chloe), ma diciamo che è un aspetto fondamentale di tutte quelle storie che non sono solo il classico "action cazzone" che lascia il tempo che trova e dopo una settimana ti sei dimenticato.

In The Council, ciò non è neanche tentato. Louis è lì per far muovere la trama, che ha poco o nulla a che vedere con i pg di per sé: li puoi sostituire con altri tizi che abbiano le stesse generiche motivazioni e la storia parrebbe (siamo al primo episodio) andare avanti ugualmente. Anche quando i pg "approfondiscono" la reciproca conoscenza (leggi: puoi farti una donzella nel gioco), la cosa suona poco sentita, poco "vera", tant'è che certi pg ti si confidano più perché hai vinto il giochino che li riguarda che perché hai instaurato un rapporto con loro (una cosa dovrebbe sottintendere l'altra, ma appunto perché i pg non risultano davvero tridimensionali, questo non succede). Ci sono intrighi, ci sono misteri, ma sono visti in modo molto spassionato, non sembrano (lo ripeto, per ora...) qualcosa che possano avere un impatto significativo sul protagonista.

Parentesi per chi ha già giocato il gioco: per quel che riguarda la madre di Louis
lo so che 9 su 10 lui scoprirà che ha un torbido passato o che è malvagia o simile, ma fino ad ora non sembra che lui dipenda così tanto dalla sua fiducia in lei da far sì che questa cosa possa davvero sconvolgergli la vita o causare una riflessione che vada oltre il "oh, no, sigh, mia madre è kattiva".


Quindi, se stai cercando una *storia*, che abbia una possibilità di coinvolgerti emotivamente, io aspetterei almeno il prossimo capitolo per vedere se qualcosa è cambiato, perché così com'è resteresti insoddisfatto.
Se invece vuoi risolvere intrighi e misteri più o meno fighi (dipende dal tuo gusto) in mezzo a complotti di organizzazioni simil-massoniche, e non ha importanza la qualità dei pg e/o la profondità della storia di per sé, la cosa potrebbe piacerti.

Tra qualche giorno cmq la rece sarà up, se tutto va bene, e cercherò di essere più precisa possibile blush.gif!
chipko
CITAZIONE (Gwenelan @ 21 Mar 2018, 15:14) *
Parentesi per chi ha già giocato il gioco: per quel che riguarda la madre di Louis
lo so che 9 su 10 lui scoprirà che ha un torbido passato o che è malvagia o simile, ma fino ad ora non sembra che lui dipenda così tanto dalla sua fiducia in lei da far sì che questa cosa possa davvero sconvolgergli la vita o causare una riflessione che vada oltre il "oh, no, sigh, mia madre è kattiva".

Non sarebbe un po' troppo ovvio? Se fosse così la sceneggiatura sarebbe pessima. La regola numero uno è far pensare una cosa e poi fare l'esatto contrario.
Sulla madre non saprei dire ma anche io ho formulato la mia teoria:
Secondo me Louis è legato a filo doppio con i/il camerieri/e della casa, che alla fine si scoprirà essere lui stesso, probabilmente impazzito per le diverse pozioni prese e ridotto ad essere una larva senza identità (vedi la maschera), non può essere un caso che il cameriere sia vulnerabile a tutto, è come se avesse la mente svuotata. La madre magari si scoprirà magari non esistere nella realtà ed essere invece la "dottoressa" che lo ha in cura.


Invece volevo chiedere, qualcuno al terzo capitolo "Night stroll" è riusito, seguendo Washington, a terminare il capitolo senza fallire niente?
Perché io lì o fallisco
non fermando il litigio
o fallisco non dando a Washington abbastanza tempo.
Qualcuno è riuscito a fare l'uno e l'altro?
OjO
Per quanto riguarda la storia...
alcuni indizi fanno pensare che non si svolga in un mondo "reale", dato che parecchi quadri appesi alle pareti del maniero sono chiari anacronismi. Se il Marat di David sarebbe forse potuto essere un errore (è del 1793, sì, ma della seconda metà dell'anno, mentre il gioco si svolge in gennaio), il Saturno di Goya è completamente fuori dal tempo (è del 1823).


Non ti so aiutare per la seconda cosa, perché io ho "fallito" con Washington, anche se lui è riuscito comunque nel suo intento, seppur parzialmente. Credo sia uno di quei bivi in cui si deve fare una scelta senza possibilità di salvare capra e cavoli.
Però ora non ricordo: ti è apparso chiaramente come fallimento nel menu di fine capitolo?
Gwenelan
Anche io ho fallito quella parte lì. Secondo me devi scegliere, non puoi averle tutte. O
ti guadagni la fiducia di Elizabeth fermando il litigio, oppure quella di Washington, facendolo continuare. Io non ho provato invece a NON fermare il litigio e a NON ridare a Elizabeth l'amuleto. Che succede a quel punto? Come si arriva al finale in cui parlate della madre di Louis?


Per i quadri:
E' detto che il Saturno sarebbe stato dipinto da Lord Mortimer stesso, il che non è ovviamente possibile a meno che lui non sia Goya, Plus quel che si scova nella stanza segreta sono documenti autentici vecchi di secoli, quindi c'è parecchia roba che suggerisce che tutto quel che avviene non sia per nulla quel che sembra!


EDIT:
Tutti i finali:

Non ho capito in base a cosa li classifica Good or Bad, mi pare troppo "ovvia" l'associazione e non credo che il gioco la interpreterà così.
E' interessante come sembrano esserci diramazioni nette, che spero siano mantenute nel successivo capitolo.
chipko
CITAZIONE (Gwenelan @ 21 Mar 2018, 19:59) *
Anche io ho fallito quella parte lì. Secondo me devi scegliere, non puoi averle tutte. O
ti guadagni la fiducia di Elizabeth fermando il litigio, oppure quella di Washington, facendolo continuare. Io non ho provato invece a NON fermare il litigio e a NON ridare a Elizabeth l'amuleto. Che succede a quel punto? Come si arriva al finale in cui parlate della madre di Louis?

Pensa che è l'unica scelta che mi porta ad un fallimento. Tutte le altre invece mi permettono di non fallire in nulla.


Cmq se non fermi il litigio dai il tempo a Washington di effettuare le ricerche e alla fine ti racconta cosa la madre faceva a quella povera ragazza. Non so cosa capiti alla ragazza se non dai l'amuleto perché poi in realtà quella pista non l'ho giocata. Il mio obbiettivo era di vedere quali scelte mi portavano a fare più punti in assoluto e a vedere tutte le stanze. Infatti sono riuscito a collezionare 11 o 12 libri e a trovare tutti i pezzi di ambra, cosa impossibile da fare se si sceglie Washington al posto della visione.
Il finale di cui parli si accede seguendo Elizabeth al posto della contessa.


CITAZIONE (Gwenelan @ 21 Mar 2018, 19:59) *
Non ho capito in base a cosa li classifica Good or Bad, mi pare troppo "ovvia" l'associazione e non credo che il gioco la interpreterà così.
E' interessante come sembrano esserci diramazioni nette, che spero siano mantenute nel successivo capitolo.

Bé lo scopriremo al prossimo capitolo. Ma si ha già una time line?
Gwenelan
No, intendo dire:
Se tu NON fermi il litigio e NON le dai l'amuleto, lei che motivo ha poi di chiederti di seguirla nella stanza? Perché dovrebbe fidarsi di te? Ma credo che si arrivi cmq a quel finale, probably se "vinci" la confrontation con lei.
OjO
CITAZIONE (Gwenelan @ 21 Mar 2018, 19:59) *
E' detto che il Saturno sarebbe stato dipinto da Lord Mortimer stesso, il che non è ovviamente possibile a meno che lui non sia Goya, Plus quel che si scova nella stanza segreta sono documenti autentici vecchi di secoli, quindi c'è parecchia roba che suggerisce che tutto quel che avviene non sia per nulla quel che sembra!

Il quadro di cui parli
è il Saturno di Rubens, dipinto nella prima metà del 1600. Infatti Louis dice "questo si trova nel museo X... che l'abbia dipinto Mortimer? Eppure non sembra una copia." ... o qualcosa del genere.
C'è anche tutta questa iconografia con le divinità greco-romane e Saturno, il Tempo, sembra avere un ruolo centrale, come dimostrano i vari atti risalenti a epoche diverse e i quadri provenienti dal futuro.


CITAZIONE (chipko @ 21 Mar 2018, 20:32) *
Bé lo scopriremo al prossimo capitolo. Ma si ha già una time line?

Dovrebbe uscirne uno ogni due mesi in giro, da quel che ho letto in un forum.

Però vedete? Se fosse uscito tutto in un colpo, non potremmo discutere delle varie teorie teach.gif
Gwenelan
No, io parlavo di questo scusa:
https://it.wikipedia.org/wiki/Saturno_che_d...ra_i_suoi_figli
In una scena, coso, il nobile dalla faccia a limone spremuto, dice che l'ha dipinto Lord Mortimer. Sono abbastanza sicuro fosse questo perché l'ho riconosciuto, quello di Rubens nn l'ho mai visto
OjO
CITAZIONE (Gwenelan @ 21 Mar 2018, 23:52) *
No, io parlavo di questo scusa:
https://it.wikipedia.org/wiki/Saturno_che_d...ra_i_suoi_figli
In una scena, coso, il nobile dalla faccia a limone spremuto, dice che l'ha dipinto Lord Mortimer. Sono abbastanza sicuro fosse questo perché l'ho riconosciuto, quello di Rubens nn l'ho mai visto

ah, ok, io parlavo di questo: https://en.wikipedia.org/wiki/Saturn_(Rubens)
si trova nella sala dei dipinti, mi pare, quella dell'ultimo capitolo.
Gwenelan
CITAZIONE (OjO @ 22 Mar 2018, 00:13) *
CITAZIONE (Gwenelan @ 21 Mar 2018, 23:52) *
No, io parlavo di questo scusa:
https://it.wikipedia.org/wiki/Saturno_che_d...ra_i_suoi_figli
In una scena, coso, il nobile dalla faccia a limone spremuto, dice che l'ha dipinto Lord Mortimer. Sono abbastanza sicuro fosse questo perché l'ho riconosciuto, quello di Rubens nn l'ho mai visto

ah, ok, io parlavo di questo: https://en.wikipedia.org/wiki/Saturn_(Rubens)
si trova nella sala dei dipinti, mi pare, quella dell'ultimo capitolo.


Sì, poi me l'ero cercato ^^!
Gwenelan


Recensione di The Council
marcocio
CITAZIONE (Gwenelan @ 21 Mar 2018, 16:14) *
io aspetterei almeno il prossimo capitolo

Ok, seguirò il tuo consiglio, vediamo com'è andando avanti, e poi decido se acquistarlo o meno.

Andando un attimo fuori tema per tornare su Before the storm, ci hai fatto caso quanto sono lenti i dialoghi? E non parlo di scrittura, ma proprio a livello di doppiaggio. Io penso che dei personaggi che parlano così lentamente non li avevo mai visti, il padre di Rachel ci metteva un'ora a finire una frase, mi faceva veramente venire il nervoso!
Gwenelan
CITAZIONE (marcocio @ 25 Mar 2018, 13:17) *
CITAZIONE (Gwenelan @ 21 Mar 2018, 16:14) *
io aspetterei almeno il prossimo capitolo

Ok, seguirò il tuo consiglio, vediamo com'è andando avanti, e poi decido se acquistarlo o meno.

Andando un attimo fuori tema per tornare su Before the storm, ci hai fatto caso quanto sono lenti i dialoghi? E non parlo di scrittura, ma proprio a livello di doppiaggio. Io penso che dei personaggi che parlano così lentamente non li avevo mai visti, il padre di Rachel ci metteva un'ora a finire una frase, mi faceva veramente venire il nervoso!

Seguendo il tuo OT: i pg che leggono/parlano lentamente sono uno dei motivi per cui spesso chiudo il doppiaggio. Spesso anche i narratori negli rpg leggono le loro righe come se stessero declamando la Commedia, quando tu hai già letto tutto il dannato paragrafo. Secondo me nel caso di Before the Storm ci sarà stata qualche istruzione a monte perché se no non si spiega, ma... nn posso esserne sicura.
chipko
Finito secondo capitolo.
Direi che aver giocato più volte il primo e avendolo concluso con tutte le abilità è stato di non poco aiuto.
Si hanno molti più punti e alla fine posso equipaggiare 3 libri alla volta, cosa utile per guadagnare più punti abilità possibili.

Finito la prima volta sono riuscito ad avere tutte le abilità della mia classe al 2° livello e almeno 4 non della mia classe sempre al 2°.
Rigiocandolo potrei vedere se riesco a portare ancora più abilità al 2° livello.

A parte all'inizio (che è vincolato alla fine che si è scelta nel precedente capitolo) in questo non ci sono molti sentieri alternativi [anzi non ce ne sono proprio], me ne è capitato solo 1 al 2 episodio ma è davvero minimo, non intacca affatto la storia, anzi è solo un escamotage nel caso in cui il personaggio non riesca a risolvere un enigma e rimanga bloccato, di fatto non è un sentiero alternativo.

A quanto pare ci sono 3 finali a me è capitato un finale che non c'è in nessun video di youtube, ma che in teoria è classificato come "good endings".

Più difficile del primo episodio, ma almeno è esplorabile tutto fin dal primo colpo grazie al fatto che si hanno tutte le abilità.
chipko
Scavando un po' più a fondo è possibile arrivare alla fine del 2° capitolo con tutte le abilità della propria classe (occultista) al 2° livello e 6, sempre al 2° livello, non della propria classe (di fatto le abilità sarebbero 7 se conto che mi manca 1 punto in una che colmerò nel prossimo episodio con un libro).


L'immagine qui sopra non è uno screenshoot vero e proprio (l'ho photoshoppato), devo verificare vigilanza, potrebbe mancarmi un punto.

Ho scoperto che benché i finali del primo episodio siano quattro, questi portano invece a 3 inizi.

Qui sotto non ci sono grandi spoiler sul secondo episodio (se non un piccolissimo accenno a cosa accade all'inizio), ma ci sono grandi spoiler sui finali del primo.

1)
Di fatto andare con Emily (svegliarsi e trovarsi Mortimer nella stanza) e rifiutarsi di bere con Elizabeth (Essere arrestati nella propria stanza) conducono al medesimo inizio:
Elizabeth è morta e noi possiamo indagare sulla sua morte.

2)
Bere con Elizabeth e consigliarle di rimanere sull'isola
Elizabeth è morta, noi siamo giudicati da un minitribunale, ma non possiamo indagare sulla sua morte. Il gioco riprende dall'indagine delle tracce di nostra madre.

3)
Bere con Elizabeth e consigliarle di fuggire dall'isola
Elizabeth è scomparsa, noi siamo giudicati da un minitribunale. Il gioco riprende dall'indagine delle tracce di nostra madre.

Dei tre il più "sfigato è il sencondo perché taglia a metà il primo atto e nel secondo episodio gli atti sono solo 3. Andando ad indagare abbiamo la possibilità di esplorare non poco stanze e personaggi. Il terzo non l'ho ancora giocato, ma benché, immagino, il gamplay sia identico al secondo, mi piace l'idea che magari Elizabeth possa ricomparire più avanti viva e vegeta.
Quindi ai fini della trama sono solo 2 i finali che impattano davvero:
Elizabeth morta vs Elizabeth fuggita


Qualcuno ha voglia di spulciare un po' i tratti e soprattutto le vulnerabilità e immunità?
chipko
Sulle vulnerabilità e immunità ho provato tutte le combinazioni possibili nei primi due episodi eccole qui:


Elizabeth Adams FINITA +1 Psychology
Vulnerability:
Questioning
Conviction
Immunity:
Psychology
Manipulation

Lord Mortimer: FINITO +1 Occultism
Immunity:
Conviction
Science
Diversion

Von Wollner
Vulnerability:
Diversion
Immunity:
Occultism

Emily FINITA +1 diversion
Vulnerability:
Psychology
Immunity:
Logic
Questionig

Washinton:
Immunity:
Politics

Napoleone
Vulnerability:
etiquette
Immunity:
politics
conviction

Peru FINITO +1 Questionig
Vulnerability:
Etiquette
Psychology
Immunity:
Questionig
Diversion

Cardinal Piaggi
Vulnerability:
Questionig
Manipulation
Immunity:
Logic

Holm
Immunity:
diversion

Godoy
Immunity:
Etiquette

Servo
Vulnerability:
manipulation
convinction
erudition
science
logic
diversion
etiquette


Aggiornato. Aggiunte immunità di Perù e di Godoy e di Mortimer.
OjO
Grazie per tutti questi dettagli aggiuntivi.
Ho giocato anch'io al secondo e un po' mi ha deluso, perché si è spostato su meccaniche più da avventura classica. Mi sono piaciuti molto gli enigmi ambientali, ma si è persa quasi completamente la parte relativa ai dialoghi. Addirittura, c'è un solo "confronto" rispetto ai 3 o 4 del primo episodio. Inoltre mi pare che di bivi rilevanti ce ne siano pochi, stavolta.
In ogni caso, anche gli enigmi più classici continuano a essere basati più sulla logica che sull'inventario e questa è una cosa che mi piace molto. Quello del labirinto poteva avere una punizione più severa per gli errori, ma va bene anche così.
chipko
Aggiornate vulnerabilità e immunità. I personaggi di cui ho scoperto tutto nei primi 2 episodi sono 4: Emily, Elizabeth, Peru e Mortimer.

Dunque sono andato a fondo dei tratti nel primo episodio.
Mi piacerebbe mettere insieme tutte le cut-scene con le diverse opzioni.
Ho visto che su youtube non c'è niente del genere.
Ho messo insieme un bel po' di pezzi del primo episodio, scoprendo scene inedite, in particolare un piccolo retroscena con il cardinal Piaggi (è una scena davvero inculata da raggiungere) e un tratto "segreto", anche se quest'ultimo su youtube l'avevo visto in un game play.
Ho quasi finito di esplorare tutte le opzioni me ne manca qualcuna del 3 segmento e diverse del 4.

Con mio sommo dispiacere, non ho trovato una combinazione che mi permettesse, nel terzo segmento, di difendere Elizabeth e di concedere il tempo necessario a Washington quindi temo proprio che non ci sia nulla da fare surrender.gif

Ecco i tratti

Tratti
1-1
Trusting +1 psycology / Scarred +1 conviction

2-1
Reliable +1 manipulation
Inquisitive +1 occultism / Obliging +1 science
[Voyeur(etiquette cost more)]
Sincere +1 diversion Vs [shady(manipulation cost more)] / Gentlemen +1 conviction Vs [Immoral (conviction cost more)] & Boxer +1 agility
Faithful +1 etiquette

3-1
Member Of The Or+1 occultism
Determined +1 questioning Vs [Naive (questioning cost more)]
Legitimate +1 conviction Vs [Illegitimate (conviction cost more)]

4-1
Confidant +1 psycology Vs [Dubious(psycology cost more)]
Upright +1 psycology / Libertine + 1 diversion / Hinebritade +1 psycology / Clear-Headed + 1 erudition

Legenda
I tratti in rosso sono tratti negativi, frutto di fallimenti e infatti sono preceduti da Vs.
/ indica il tratto che si aquisisce in un percorso alternativi. I tratti sulla stessa riga sono assolutamente esclusivi fra loro ad eccezione di Boxer che può essere acquisito accanto a Immoral.
chipko
Ragazzi ho appena scoperto un bug.
Alla fine del primo episodio se guadagnate il tratto Clear-Headed dovrebbe darvi 1 punto in erudizione e invece per sbaglio lo assegna a diversion
chipko
Ok ho finito per la secondo volta il 2° episodio.
Si può arrivare ad avere tutte le abilità al 2° livello meno 2 contando però anche i libri che si leggeranno la volta dopo.
Ho aggiornato ancora le immunità e vulnerabilità. Alla fine nei primi 2 episodi possiamo scoprire tutto di ben 4 personaggi.

Non ho ancora sviscerato tutto tutto ma poco mi manca.

Anche qui c'è qualcosa che cambia nel finale. Infatti non solo possiamo ritrovare o non ritrovare
nostra madre
ma il servo, sempre e comunque svenuto, può o non può essere in una
pozza di sangue
.

Di fatto solo a me era capitato di trovarmelo nella pozza, mentre in tutti i game play gli altri lo ritrovavano senza.

Probabilmente questo dipende dal fatto che avendo giocato la trama fino in fondo, quando Mortimer mi interroga su mia madre, ho potuto dare tutte le risposte "giuste":
hiding
Dock
waring
Von Borschet


chipko
Eccovi invece una tabella che senza spolerare il gioco vi mostra tutte le possibilità di punteggio:


Noterete che nel 2 e 4 capitolo ci sono dei /1/ colorati, rispettivamente in rosso e in grigio.
Il rosso corrisponde al tratto Boxer che si può guadagnare solo dopo aver quadagnato in precedenza un tratto negativo (immoral)
Il grigio corrisponde invece ad un bug, dovrebbe esserci assegnato un punto in erudizione e invece ci viene dato diversion

I libri compaiono nel primo ordine possibile se uno fa tutto giusto, questi i titoli
Carriera
The Archidoxes of Magic +1 Occultism
Laws of Gallantry +1 Diversion
The art of knowing people by their.. +1 Psychology
1
Parallel lives +1 Convinction
Mysterium Cosmograficum +1 Science
Rules of Civility and Decent Behavior +1 Etiquette

2
Port-Royal Gammar +1 Linguistic
Daily record of the secret police +1 Questioning

3
The Prince +1 Manipulation
Evelyna +1 Etiquette
The Sorrows of Young Werther +1 Psychology
Thought on the French Revolution +1 Politics

4
Discourse on the Method +1 Logic
The Encyclopedia +1 Sciece
+1 Linguistic
+1 Erudition
Thoughts on Art +1 Erudition

5
Hortus Delicarium +1 Erudition
Inspectors' journal +1 Questioning
Leviathan +1 Politics
Sophistria +1 Diversion
Theatrum chemicum +1 Occultism

6
The Locksmith's Art +1 Subterfuges
De humani corporis fabrica +1 Sciece

7
Memoire to Academie des Inscr... +1 Linguistic
Capo
ti ha preso poco questo gioco ghgh.gif
chipko
CITAZIONE (Capo @ 24 May 2018, 18:46) *
ti ha preso poco questo gioco ghgh.gif

È una maledettissima e fottutissima scimmia.
Più che il gioco è la mia mente bacata per incastrare punti, abilità, talenti, oggetti.

La stessa scimmia mi prese non poco con la saga di Qfg.
Mi sa che in me c'è un lato Scheldon nascosto. smilies3.gif smilies3.gif
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.
Invision Power Board © 2001-2018 Invision Power Services, Inc.