Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: [podcast]Calavera Cafè
OldGamesItalia > (Old)Games > Podcast
Pagine: 1, 2, 3, 4, 5
Tsam
Un nuovo podcast tutto dedicato alle avventure grafiche: http://www.oldgamesitalia.net/notizie/cala...iche-episodio-1

Il primo episodio è pronto per voi biggrin2a.gif
Tsam
CITAZIONE
In questo episodio pilota proveremo ad analizzare le nuove direzioni intraprese dal genere adventure.

PRESENTAZIONE DEL PODCAST:
- Chi siamo? Dove andiamo? Che ci facciamo? Un fiorino!
- Descrizione del contest che consegnerà un buono sconto da spendere su Zodiac Store

RUBRICA ‘NEWS’:
- Il caso Lace Mamba e J.U.L.I.A.
- La chiusura della LucasArts a opera della Disney
- Il diverbio a distanza fra Ron Gilbert e Chuck Jordan su Monkey Island 3

RUBRICA ‘QUEST’:
Il presente e il futuro dell’avventura, i due poli The Walking Dead e Resonance

RUBRICA ‘MUSICALE’:
Ascoltiamo un brano dalla particolarissima colonna sonora di The Dig

RUBRICA ‘OLDGAME’:
Rise of the Dragon e le sue peculiari caratteristiche

RUBRICA ‘TENIAMOLO D’OCCHIO’:
La campagna di raccolta fondi di Dreamfall Chapter

RUBRICA ‘MONOLITH BURGER’:
Saluti finali.
simone_pizzi
dove è il commento di THE RULER?
TheRuler
CITAZIONE (simone_pizzi @ 29 Apr 2013, 17:20) *
dove è il commento di THE RULER?

Tsam, questo me lo cacci per cortesia.
Tsam
rotfl.gif
simone_pizzi
redcard.gif
TheRuler
Ecchime. Sono a metà e mi sta piacendo. Siete molto "amici al bar" e sembra di essere lì con voi.
Quando neogeo (mi pare) dice che non vede il motivo per cui Gilbert dovrebbe fare un MI3a visto tutto quello che c'è stato dopo, io rispondo con: "E allora quale senso hanno i reboot cinematografici che tanto stanno andando di moda adesso?"
E' vero, molti hanno solo senso al botteghino, ma un nuovo capitolo firmato Ron Gilbert (se davvero se la sentisse di farlo senza la paura di pestare escrementi puzzolenti) ben venga. Avrebbe per i nostalgici ed appassionati un valore incredibile.
Non è mai venuto in mente a nessuno (frase fatta) che finora abbia avuto paura? Paura di non essere in grado di fare quantomeno uguale a MI2?
Per quanto mi riguarda, se avesse i diritti, RG sarebbe in grado di finanziarsi un kickstarter "MI3a" in 2 ore nette.
Mi dispiacerebbe molto però se la sua voglia di fare si trasformasse in un blocco dello scrittore e buttasse alle ortiche la sua fama di mito dell'immaginario videoludico.

Lo screzio con "Hal Norris" poi... mah! (calci rotanti verdi per tutti)
Gilbert non ha mica detto che dopo MI2 è stata prodotta solo merda... mi pare di aver capito che intendesse "Vi andrebbe se facessi il terzo capitolo che non mi è mai stato permesso di realizzare?"
Differenza c'è. Offendersi mi pare da piccioni. Ma non conosco la storia nei dettagli, quindi probabilmente il piccione sono io.

Baciolemani a don Pizzi.
Diduz
CITAZIONE (TheRuler @ 3 May 2013, 05:28) *
Gilbert non ha mica detto che dopo MI2 è stata prodotta solo merda...

No, non l'ha detto, ma bisogna capire che lui dice di poter far a meno di tutti i seguiti da QUINDICI ANNI. Non sta dicendo che i seguiti sono merda, ma li delegittima. Se interrogate voi stessi, vi rendete conto che considerate spuri i seguiti non solo perché non sono di Ron, ma anche perché lui da quindici anni dice che non avrebbe proseguito la storia in quel modo e che "gli piacerebbe fare il suo Monkey Island 3". Se lui avesse detto che erano buoni giochi E BASTA, o che era disposto a fare un suo Monkey Island successivo a quelli già fatti, non avrebbe alimentato nei fan la delegittimazione dei seguiti. Dire quelle cose ha un effetto MOLTO più potente che dire "sono cagate": in quel caso risulteresti solo antipatico e con scarsa etica professionale.
E scusate, siamo d'accordo che Ron ha inventato i personaggi, però Monkey Island era della LucasArts e la continuità di casa ce l'ha sempre avuta (c'era un marchio LucasArts anche sul Tales dei Telltale, che tra l'altro sono una costola della LucasArts e l'hanno anche CONSULTATO!). E lo spirito di squadra, la cultura aziendale, a quell'epoca contavano più dei singoli. Curse era così buono e fatto così bene che i nuovi arrivati spesso lo considerano migliore dei primi due: per me ovviamente non è così, ma è significativo che questo accada.
Chuck non è sbottato quindici anni fa nè fino a qualche anno fa, perché fino ad ora almeno erano gli intervistatori a provocare Ron con questa storia. Ora è stato Gilbert ad alimentare di sua sponte, e alla grande, la questione. Per giunta dicendo che vuole possedere il marchio e che non si accontenta manco di una licenza, in pratica impedendo a se stesso di farlo. I toni di Jordan non mi sono piaciuti, e non è la prima volta che non si controlla, ma sulla sostanza lo capisco.
Secondo me Ron lo dice per legare "idealmente" Monkey Island a se stesso (visto che legalmente non ce l'ha), ma non perché realmente lo voglia fare. Per carità, ha il sacrosanto diritto di farlo, ma alla fine cui prodest? Ogni volta che riciccia questa storia, tutto ciò che è "moderno" nella saga perde un altro tassello di legittimità, e contemporaneamente lui torna a essere solo "quello di Monkey Island". E' chiaro che tutti i seguiti furon fatti per tirar su soldi, ma avevano delle cose buone e sono stati fatti con professionalità.
Il circolo vizioso che ha creato con questa storia ha un beneficio: che qualsiasi cosa i seguiti propongano e ai fan non piaccia, questi ultimi possono sempre sperare in una rettifica "ideale". Ma questa rettifica ideale funzionerà alla grande SOLO se il gioco non si farà mai. Se si dovesse fare... il Ron Gilbert di adesso non è più il Ron Gilbert di allora, quindi il suo contributo andrebbe incontro agli stessi rischi ai quali sono andati incontro gli autori dei sequel spuri (?). E mi riferisco ai contenuti, non alla forma, al punta & clicca, alla bassa risoluzione ecc. ecc.
Tutto in stra-IMHO, ovviamente.

P.S.: The Ancient One è da un secolo che dice che Ron ha paura. Ultimamente l'ha detto anche lui stesso:

Se facessi un nuovo punta & clicca, la gente direbbe che non è all'altezza di Monkey Island. Ma non si starebbero realmente lamentando di quello, si lamenterebbero in realtà perché non sarebbe all'altezza della loro nostalgia ventennale di Monkey Island. Non posso competere con una cosa del genere, nessuno può.

In realtà qualcuno ci ha provato a competere, e ci è già riuscito, negli inevitabili limiti. Ora aspettiamo lui. wink.gif
Fatti, non parole, e allora sarò backer.
E se invece vorrà fare altri duemila The Cave, io ci sarò lo stesso. Perché per me rimane un mito anche senza 'sto benedetto Monkey Island.
Tsam
Meanwhile caro Diduz.. ci hai ascoltati? biggrin2a.gif
Diduz
CITAZIONE (Tsam @ 3 May 2013, 12:55) *
Meanwhile caro Diduz.. ci hai ascoltati? biggrin2a.gif

Yes, ma avevo commentato su Adventuresplanet. Copio & incollo:

Puntata ascoltata e apprezzata! Non avevo mai approfondito quell'aspetto degli enigmi facoltativi di Rise of the Dragon, l'ho giocato troppo tempo fa. Interessante strada.
Mi piace MOLTO lo sguardo a 360°, nè disperatamente nostalgico nè innovativo oltranzista.

icon_salut.gif
Tsam
CITAZIONE (Diduz @ 3 May 2013, 11:03) *
CITAZIONE (Tsam @ 3 May 2013, 12:55) *
Meanwhile caro Diduz.. ci hai ascoltati? biggrin2a.gif

Yes, ma avevo commentato su Adventuresplanet. Copio & incollo:

Puntata ascoltata e apprezzata! Non avevo mai approfondito quell'aspetto degli enigmi facoltativi di Rise of the Dragon, l'ho giocato troppo tempo fa. Interessante strada.
Mi piace MOLTO lo sguardo a 360°, nè disperatamente nostalgico nè innovativo oltranzista.

icon_salut.gif

love.gif

Se ci ascolta anche Alpo mi ubriaco biggrin2a.gif
NEO-GEO
Salve a tutti.

Volevo rispondere ma penso che Diduz lo abbia già ampiamente fatto e direi che sono d'accordo su quello che dice.

Ma poi sei il vecchio Ron mettesse davvero su un Kicktarter non esiterei a finanziarlo. Abbiamo sempre bisogno di avventure! blush.gif
simone_pizzi
In ogni caso i reboot cinematografici per quanto vadano di moda non è affatto detto che abbiano senso o che facciano bene ai film stessi quindi non lo considero un esempio di buon supporto ad una tua tesi caro Rullo
Gnupick
Oddio, non vorrei che tutto questo sembrasse un attacco atomico contro il povero TheRuler (che ringrazio sentitamente: se al primo giro siamo riusciti a comunicare una certa alichimia, vuol dire che il team funziona e andremo sempre meglio blush.gif ), però ci tenevo a precisare una cosa (integrandola con la risposta di Diduz che mi ha preceduto sul discorso di Jordan):

CITAZIONE (TheRuler @ 3 May 2013, 03:28) *
Gilbert non ha mica detto che dopo MI2 è stata prodotta solo merda... mi pare di aver capito che intendesse "Vi andrebbe se facessi il terzo capitolo che non mi è mai stato permesso di realizzare?"


In realtà nessuno gli ha impedito di fare niente: Ron è andato via spontaneamente dalla Lucas e da che mondo e mondo le proprietà intellettuali restano alla casa che ha permesso agli autori di realizzare il gioco, e lui certamente non sarebbe riuscito a fare due episodi così riusciti senza un validissimo team alle spalle. Funziona così anche al cinema: non è che all'improvviso salta fuori Cameron e dice 'Oh, Alien 3 non rispecchia la mia visione, ho in mente tutta una storia in cui sono tutti vivi e spaccano il culo alla Compagnia' - i diritti restano alla Fox e bisogna farsene una ragione, a meno che l'autore non riesca a ottenerli in qualche modo (è il caso di Lucas sulle sue creature, almeno prima della vendita del malloppone).

A questo punto l'unica possibilità per Ron sarebbe riuscire a ottenere nuovamente i diritti o almeno a sganciare una licenza, cosa che - come ho detto anche durante la puntata - non è impossibile, e i Telltale con Tales lo dimostrano. Se a Ron piace stuzzicare i fan a oltranza va bene, ma che continui a dire 'sì lo faccio, ah no non posso' inventandosi paletti anche quando non ci sono (da 20 anni!) sa un po' di presa in giro. Se fosse davvero determinato a realizzare il gioco probabilmente ci sarebbe riuscito da un pezzo (magari accettando l'idea che un gioco del genere necessità di un team e che non può fare tutto da solo), e magari un giorno si deciderà, ma fino ad allora parliamo di aria fritta e francamente riportare ogni volta qualsiasi sua trollata comincia a stancare blush.gif .

Poi, ehi, gli vogliamo bene lo stesso eh!
Diduz
CITAZIONE (Gnupick @ 3 May 2013, 17:01) *
francamente riportare ogni volta qualsiasi sua trollata comincia a stancare blush.gif .

Ultimo tweet:

If Gary and I ever make a new Maniac Mansion, I think it's time for an appearance of the long lost brother: Red Tentacle.

smilies3.gif smilies3.gif smilies3.gif smilies3.gif smilies3.gif

Ma io mica ce l'avevo con TheRuler! E' solo che da fan sono un po' deluso... e allora parto in quinta. ghgh.gif
NEO-GEO
Manco io ce l'avevo con nessuno. blush.gif

Vorrei solo dire che un conto è un reboot di una serie intera, un conto è il reboot di un singolo capitolo di tale serie. Come già scrivevo da altre parti, per quanto riguarda la continuity, un nuovo MI3 oggi ariverebbe fuori tempo massimo. Secondo me non avrebbe senso dopo due seguiti.

AprilSkies
Mi intrometto al volo...
Ho scaricato e ascoltato la prima puntata e mi ha fatto compagnia mentre lavoravo per due piacevolissime ore.
Complimenti! Davvero una bella iniziativa!

p.s. Io ho amato tantissimo Rise of the Dragon della Dynamix (e anche Heart of China ... per non parlare di Willy Beamish!!!) ed è un piacere averne sentito parlare ancora!
TheRuler
E invece io ce l'avevo con tutti voi!!!
ghgh.gif
Discussione interessante, non volevo sollevare vespai!

Come ho scritto la mia era una sensazione. Avevo messo le mani avanti piccionandomi da solo. biggrin2a.gif

CITAZIONE (simone_pizzi @ 3 May 2013, 12:52) *
In ogni caso i reboot cinematografici per quanto vadano di moda non è affatto detto che abbiano senso o che facciano bene ai film stessi quindi non lo considero un esempio di buon supporto ad una tua tesi caro Rullo

e perché no?
Anche io non ho detto che facciano bene, al ricordo idilliaco che abbiamo del film originale (Tron ad esempio), ma se il film incassa bene (come star trek e ultimate spiderman) il loro senso ce l'hanno eccome. Chi siamo noi per dire ad una major "Uè, vai a fare il piadinaro (senza mancare di rispetto ai mitici piadinari romagnoli) invece che produrre film che mi fanno schifo ma ti fanno incassare milioni di dollari!"
In tutti i podcast tiri fuori 'sti cacchio di reboot e dici che non ti piacciono! Ma se il pubblico li vuole perché non darglieli? Stesso vale per i reboot di videogiochi.
Proprio in questo podcast hai ripetuto due volte che l'industria dei videogiochi e quella cinematografica presentano fortissime analogie. Soprattutto per quanto concerne la sceneggiatura e la regia. Sono d'accordo. Tu non più?

Per il concorso Zodiac quelli che non hanno il profilo feisbuc sono tagliati fuoriiii!!!
simone_pizzi
Una volta su Cuore, non so se vi ricordate il giornale satirico,
ci stava un articolo che faceva una lunga discussione sul fatto che la Ferrero
volesse brevettare la "parola" Nutella...

In buona sostanza la conclusione era che Nutella non è un termine che puo
essere bloccato da un tm... perchè Nutella è una parola dell'Umanità-

Purtroppo non è cosi, lo so, ma se Star Trek esiste ed è sopravvissuto
tuitti questi cinquanta anni è per via del fatto che c'è stata una parte dell'Umanità
che lo ha fatto suo. Quindi per quanto loro abbiano il loro diritto di fare cio che
ritengono... io ho il diritto di perseguitare questo schifo con l'obbrobrio blush.gif
TheRuler
HAHAHA! a me è piaciuto!
.
.
.
(ed ora nella scala di gradimento pizziana sono sceso tra JJ.Abrams e Carlo)


Chi non ha mai letto almeno un numero di Cuore vada a letto senza cena.
MashiroTamigi
CITAZIONE (simone_pizzi @ 3 May 2013, 12:52) *
In ogni caso i reboot cinematografici per quanto vadano di moda non è affatto detto che abbiano senso o che facciano bene ai film stessi quindi non lo considero un esempio di buon supporto ad una tua tesi caro Rullo

Il problema è che non stanno facendo i reboot giusti.
asterix777
La storia dei reboot remunerativi e di scarsa qualità è una bella gatta da pelare. E' fin troppo ovvio che lo scopo di una casa cinematografica, discografica, videoludica etc. alla fin fine è tirare su soldi. D'altro canto è palese la bassa qualità media del cinema attuale, che per sopperire alla crisi di idee e alla mancanza di originalità tira fuori vecchie IP e le ripropone. Ma il male non sarebbe questo, perchè in effetti il problema - direi - non è il reboot in sè, che semmai potrebbe avere il merito di rinverdire opere del passato che i giovani non conoscono ed offrirle in una chiave più moderna, tale da invogliarli a recuperare il titolo orginale, e quest'ultimo a sua volta potrebbe godere di una seconda giovinezza. E' proprio un discorso di infima qualità generale: parliamo quasi sempre di prodotti che sono specchietti per le allodole, puntando a sedurre occhi ed orecchie del - per lo più - giovane spettatore, con superbi effetti speciali, proiezioni 3D e gran fracasso stereo-dolby digital sorround EX-7.1, ma ben privi di un'anima (un esempio per tutti: The Avengers).
Ma quando un'azienda sa di poter fare soldi a palate in un certo modo, che funziona, non ci pensa certo mezza volta a riproporre lo stesso canovaccio, tanto quelli che abboccano ci sono. E non mi darebbe tanto fastidio se fosse un modo per ottenere facili finanziamenti per poi realizzare qualcosa di buono; il punto è che non si tratta di episodi isolati: la gran massa dei titoli che escono sono tendenzialmente superficiali e ben poco rivolti alla sostanza. La saga del Signore degli Anelli di Jackson è invece IMHO un bell'esempio di come l'estetica e il gran spettacolo visivo siano messi al servizio di una bella storia con una trama ben narrata (tranne lo 'sbadiglioso' - si può dire?!? - 2° capitolo, che proprio non riesco a mandare giù, si potrebbe saltare a piè pari dal 1° al 3° film!). Certo, qui c'è il vantaggio che la storia già esiste, non l'ha inventata mica Jackson o chi altri abbia sceneggiato la trilogia, ma ciò che è importante è che la grandeur proposta nei film è ben trasmessa allo spettatore, che ne resta affascinato e la vive in ogni sua parte (mi astengo dal fare paragoni con i romanzi originali, non li ho letti).
In pratica, è vero che i produttori mirano - come è sempre stato - a massimizzare i guadagni, ma se c'è tutta questa piattezza in giro è anche colpa di chi ha la bocca buona. E allora se li merita, peccato che gli altri ne subiscano gli effetti.
Scusate lo sfogo, ma la tentazione è stata forte leggendo gli spunti di riflessione.

per gli amici del podcast: mi pare una bella cosa da portare avanti. Mi avete fatto ottima compagnia e più di un sorriso me l'avete strappato. ;)
per gli amici del podcast #2: vergogna: Grim Fandango è del '98! ("... è del '97...", "...ma no, che dici, è del '99...": vergogna!)
Diduz
CITAZIONE (asterix777 @ 4 May 2013, 03:42) *
per gli amici del podcast #2: vergogna: Grim Fandango è del '98! ("... è del '97...", "...ma no, che dici, è del '99...": vergogna!)

Io avevo deciso di soprassedere. ghgh.gif
NEO-GEO
CITAZIONE (Diduz @ 4 May 2013, 09:29) *
CITAZIONE (asterix777 @ 4 May 2013, 03:42) *
per gli amici del podcast #2: vergogna: Grim Fandango è del '98! ("... è del '97...", "...ma no, che dici, è del '99...": vergogna!)

Io avevo deciso di soprassedere. ghgh.gif


E perchè hai soprassieduto? Io avrei messo la mano sul fuoco per il 30 settembre 1999!
Se è sbagliato è sacrosanto farlo notare! blush.gif
Diduz
CITAZIONE (NEO-GEO @ 4 May 2013, 15:43) *
CITAZIONE (Diduz @ 4 May 2013, 09:29) *
CITAZIONE (asterix777 @ 4 May 2013, 03:42) *
per gli amici del podcast #2: vergogna: Grim Fandango è del '98! ("... è del '97...", "...ma no, che dici, è del '99...": vergogna!)

Io avevo deciso di soprassedere. ghgh.gif


E perchè hai soprassieduto? Io avrei messo la mano sul fuoco per il 30 settembre 1999!
Se è sbagliato è sacrosanto farlo notare! blush.gif

Beh, non è mica così grave da un punto di vista non-monomaniacale smilies3.gif , gli anni in fondo erano quelli.
Tsam
E siamo già al secondo episodio! http://www.oldgamesitalia.net/notizie/cala...e-grafiche-ep-2
pippoplug
CITAZIONE (Tsam @ 3 Jun 2013, 20:55) *


Me lo sto già ascoltando, veramente bravi! n5.gif
Gwenelan
Ne ho sentito metà per adesso blush.gif! Spero di sentire la seconda metà al più presto... ottimo lavoro blush.gif!
Tsam
Grazie ad entrambi blush.gif Purtroppo in questo episodio l'infante non si sente ;)
Robert Cath
Complimenti Tsam e complimenti a tutti gli altri! Ho ascoltato l'episodio ieri sera (comodamente a letto: il fatto che non mi sono addormentato a metà episodio, nonostante la stanchezza e l'ora tarda - era l'una passata - la dice lunga sulla bontà dello stesso dry.gif ) e devo dire che vi siete migliorati secondo me rispetto al primo episodio perchè siete andati più nello specifico dei giochi con aneddoti, curiosità e con pareri più particolareggiati. E credo che sia questo quello che vuole l'ascoltatore medio del podcast (che si presume sia un appassionato di a.g e quindi sappia ciò di cui si parla): poca "didattica" (per quello c'è già wikipedia), molto approfondimento-impressioni personali (oltre al "cazzeggio", ovviamente, che non guasta: a proposito, Tsam, mi hai fatto ridere con la storia delle "informazioni riservate" dei backers lol.gif oppure quando, tradendo la natura "democristiana" dei precedenti interventi, hai preannunciato di voler fare polemica lol.gif ).

Ancora una volta ho gradito moltissimo la rubrica dell'ottimo Gnupick sugli old games, visto che, essendomi io approcciato al genere delle a.g. e al gioco su PC in generale piuttosto tardi visto che da piccolo giocavo solo su console (per la cronaca, anch'io sono un classe '82), mi sono perso parecchie perle del passato, che sto pian piano recuperando da qualche anno a questa parte con grande interesse (appassionandomi spesso più che con molti giochi recenti), e devo dire che anche se un podcast per sua natura perde qualcosa in ricchezza di contenuti rispetto a un testo scritto ha però dalla sua quell'effetto "magico" insito nello strumento radiofonico che è quello di stimolare l'immaginazione di più per cui il gioco di cui si parla riesci a visualizzarlo e quasi a "viverlo" nonostante non lo conosci (magari in modo distorto dalla realtà, ma poco importa blush.gif ).
Ah, e mi è piaciuta un sacco anche la rubrica musicale: mi piacerebbe se fosse ancora più lunga-approfondita (visto che l'aspetto musicale delle a.g. è spesso sottovalutato ma in realtà è importantissimo)

Se posso darvi un'imbeccata, in una delle prossime puntate magari potreste parlare di un certo Monkey Island, visto che non lo conosce nessuno... No, scherzo lol.gif Una cosa interessante (la butto lì: prendetela come una semplice idea e niente più, da aggiustare e rielaborare magari) secondo me potrebbe essere un approfondimento sulle differenze e sul rapporto in generale fra due software house alla volta: innanzitutto ovviamente fra le due superpotenze del passato (Lucas e Sierra), mettendo in evidenza motivi di forza e di debolezza di ciascuna delle due, il modo in cui si sono influenzate a vicenda e analizzando l'evoluzione dei loro giochi. Non farei un "duello" perchè non si tratta di stabilire la migliore (visto che entrambe hanno portato un grosso contributo al genere e bisogna onorarle tutt'e due, al di là delle preferenze) ma, tutt'al più un "confronto amichevole" lookaround.gif biggrin.gif E in un'altra puntata si potrebbe passare alla coppia Telltale-Double fine... blush.gif
simone_pizzi
Pensa che la rubrica musicale in realtà era stato concepito come stacco tra le sezioni, per dare un po di restoro, un po come facciamo anche in Archeologia Videoludica. Gnupick ci ha certamente messo del suo dando alcune informazioni di base. Però sono d'accordo con te. Forse non amplieremo la rubrica in termini di numero di brano per episodio ma potremmo scegliere sempre con maggior cura gli episodi e poi approfondirli ancora di più proprio per via dell'importanza che la musica e il sound in generale ha nelle AG.
Infatti io non ho molto condiviso le critiche sul brano di The Dig del primo episodio, sebbene musicalmente sono comprensibili, è il valore sonoro atmosferico e il significato relativo alla narrazione che fa sempre testo.
Comunque grazie del suggerimento.

Per quanto riguarda gli scontri focali, se si tratta di analizzare le differenze e i raffronti tra due logiche diverse, si farà, sicuramente, ma non ora... blush.gif

Grazie del super commento e il fatto che non ti sei abbioccato è confortante... a differenza mia biggrin2a.gif
AprilSkies
Ho già commentato su AP, ma ribadisco qui un "Bravi Ragazzi"; e un grazie perticolare a Tsam, che è di casa.
Mi è piaciuto molto e mi ha fatto una bellissima compagnia! Continuate così! viva le AG!

p.s. Tsam, hai detto almeno due monkey island non sottolineati dal suono delle scimmiette!
p.p.s. Ringrazio anche qui Gnupick per i saluti.
Tsam
E siamo a tre: http://www.oldgamesitalia.net/notizie/cala...e-grafiche-ep-3
Ragfox
Volevo dirvi che Blindness sarà sperimentale, sarà coraggioso, sarà pure un sussulto di italico orgoglio... ma soprattutto era un gioco involontariamente comico nella sua trashosità.
AprilSkies
Momento migliore? L'intervento di Roberto su myst in stile Fantozzi - corazzata Potemkin: questo gioco è una ca****ta pazzesca! Ovviamente scherzo. Grandi.
Tsam
Rag, i know. però detto questo è comunque un tentativo che ha avuto il suo perché..biggrin2a.gif

@ April: Grazie! blush.gif
struzzo
Ciao a tutti.
Seguo Calavera café fin dalla prima puntata con molto interesse, ma questo terzo episodio mi ha entusiasmato per l'ampio spazio dedicato al mio genere preferito in assoluto, il genere Myst.
In particolare mi ha provocato un sorriso ebete di commozione e nostalgia il richiamo a tanti titoli 'limitrofi' che ai tempi della loro pubblicazione costituirono la punta di diamante della mia esperienza di videogiocatrice: tra gli altri Obsidian, gli Shivers e Rama, di cui moltissimi anni prima avevo letto la storia nel romanzo di Clarke, che ebbi la sorpresa di incontrare nel filmato successivo al finale.

Voglio ringraziare Alberto (con cui ho scoperto una sorprendente affinità di gusti - dall'assurdo Phantasmagoria 2 al secondo Shivers con le affascinanti canzoni dei Trip Cyclone) per aver dissepolto il nome di Nine - The Last resort, uno dei giochi che mi sono piaciuti di più in assoluto nella vita!
Come potrei non ricordarlo? Il suo penultimo rompicapo, la decifrazione dello spartito per l'organo della jungla mi impegnò per anni... non ne venivo a capo, e piuttosto che ricorrere alla soluzione abbandonavo ciclicamente il gioco e lo ricominciavo, sperando di aver fatto tabula rasa dei vizi di forma che mi impedivano di risolverlo. Quando finalmente ci riuscii, dopo aver affrontato l'ultima sfida ai gemelli tossici (niente in confronto alla sezione arcade con i topi... ho dovuto utilizzare un salvataggio per uscirne) sono arrivata al finale saltando di gioia.
Un finale tra i più gratificanti mai visti, tra voci famosissime: Christopher Reeve, Steven Tayler e Joe Perry degli Aerosmith - autori anche di alcuni brani musicali; Cher nel ruolo della chiromante Isadora e James Belushi nel ruolo del maggiordomo!

Chi non pensa di giocare Nine può godersi il finale guardando questo video: http://www.youtube.com/watch?v=Jaeuxr0DAqw

E questi sono due video sul making of, con un relativamente giovane De Niro che racconta il 'suo' gioco:
http://www.youtube.com/watch?v=llp_os_LTdE...ature=endscreen
http://www.youtube.com/watch?v=7x531u4k3tM

Grazie a tutti per il vostro ottimo lavoro e in particolare ad Alberto per aver risvegliato tanti bei ricordi ! blush.gif
NEO-GEO
CITAZIONE (struzzo @ 24 Jun 2013, 14:28) *
Ciao a tutti.
Seguo Calavera café fin dalla prima puntata con molto interesse, ma questo terzo episodio mi ha entusiasmato per l'ampio spazio dedicato al mio genere preferito in assoluto, il genere Myst.
In particolare mi ha provocato un sorriso ebete di commozione e nostalgia il richiamo a tanti titoli 'limitrofi' che ai tempi della loro pubblicazione costituirono la punta di diamante della mia esperienza di videogiocatrice: tra gli altri Obsidian, gli Shivers e Rama, di cui moltissimi anni prima avevo letto la storia nel romanzo di Clarke, che ebbi la sorpresa di incontrare nel filmato successivo al finale.

Voglio ringraziare Alberto (con cui ho scoperto una sorprendente affinità di gusti - dall'assurdo Phantasmagoria 2 al secondo Shivers con le affascinanti canzoni dei Trip Cyclone) per aver dissepolto il nome di Nine - The Last resort, uno dei giochi che mi sono piaciuti di più in assoluto nella vita!
Come potrei non ricordarlo? Il suo penultimo rompicapo, la decifrazione dello spartito per l'organo della jungla mi impegnò per anni... non ne venivo a capo, e piuttosto che ricorrere alla soluzione abbandonavo ciclicamente il gioco e lo ricominciavo, sperando di aver fatto tabula rasa dei vizi di forma che mi impedivano di risolverlo. Quando finalmente ci riuscii, dopo aver affrontato l'ultima sfida ai gemelli tossici (niente in confronto alla sezione arcade con i topi... ho dovuto utilizzare un salvataggio per uscirne) sono arrivata al finale saltando di gioia.
Un finale tra i più gratificanti mai visti, tra voci famosissime: Christopher Reeve, Steven Tayler e Joe Perry degli Aerosmith - autori anche di alcuni brani musicali; Cher nel ruolo della chiromante Isadora e James Belushi nel ruolo del maggiordomo!

Chi non pensa di giocare Nine può godersi il finale guardando questo video: http://www.youtube.com/watch?v=Jaeuxr0DAqw

E questi sono due video sul making of, con un relativamente giovane De Niro che racconta il 'suo' gioco:
http://www.youtube.com/watch?v=llp_os_LTdE...ature=endscreen
http://www.youtube.com/watch?v=7x531u4k3tM

Grazie a tutti per il vostro ottimo lavoro e in particolare ad Alberto per aver risvegliato tanti bei ricordi ! blush.gif



Prego, mi fa molto piacere averti risvegliato questi ricordi nostalgici e mi fa piacere il fatto di non essere l'unico a ricordarmi di Nine! Speravo proprio che qualcuno si ricordasse di questi titoli un po' persi e che pochi si sono presi la briga di recuperare! Condivido molto anche la sensazione che si prova a portarsi dietro gli enigmi per anni! Il già citato Harves Of Souls sono riuscito a finirlo molti anni dopo averlo iniziato, proprio perchè c'erano degli enigmi davvero difficili e internet con tutte le sue informazioni e walkthroght ci ha messo tanto ad arrivare! Ricordo che quella fu una deppe prime soluzioni che cercai quando ebbi a disposizione la mia prima connessione!

Grazie, spero dicontinuare a riesvegliare questo tipo di sensazioni! blush.gif

EDIT. A grazie per i filmati su Nine e De Niro, sono davvero interessanti! blush.gif
gameover
mi avete fatto ri-acquistare Myst per iOS dopo aver ascoltato anche la terza puntata, sempre ottima complimenti approved.gif
lo avevo giocato all'epoca dell'uscita su PC, poi abbandonato causa rompicapi troppo difficili, ma ricordo ancora la mitica atmosfera dell'isola...

P.S. ma Tomas Turbato è parente di Erminio Ottone di Archeologia Videoludica? smilies3.gif smilies3.gif smilies3.gif

TheRuler
Due amici NON videogiocatori ai quali solo avessi chiesto cosa fossero Monkey Island o King's quest mi avrebbero risposto con un grugnito interrogativo, hanno giocato e finito Tantissime avventure in prima persona Myst-style, come Amerzone ed i vari myst appunto.
Non vorrei generare indignazione ma data la mia esperienza personale, seppur piccola, azzardo una interpretazione sul fenomeno Myst.
Potrebbe essere che la semplicità di fruizione, la staticità delle schermate e la paradossalmente immediata difficolta degli enigmi abbia attirato l'utenza casual (come ha detto anche Tsam in trasmissione) PCista? Il filone Myst potrebbe aver venduto così tanto ed aver precorso i tempi del famoso effetto commerciale wii?
NEO-GEO
CITAZIONE (TheRuler @ 24 Jun 2013, 19:42) *
Due amici NON videogiocatori ai quali solo avessi chiesto cosa fossero Monkey Island o King's quest mi avrebbero risposto con un grugnito interrogativo, hanno giocato e finito Tantissime avventure in prima persona Myst-style, come Amerzone ed i vari myst appunto.
Non vorrei generare indignazione ma data la mia esperienza personale, seppur piccola, azzardo una interpretazione sul fenomeno Myst.
Potrebbe essere che la semplicità di fruizione, la staticità delle schermate e la paradossalmente immediata difficolta degli enigmi abbia attirato l'utenza casual (come ha detto anche Tsam in trasmissione) PCista? Il filone Myst potrebbe aver venduto così tanto ed aver precorso i tempi del famoso effetto commerciale wii?



Direi che condividiamo molto questa linea. Almeno io sono abbastanza daccordo. Infatti si era proprio parlato delle "similitudini" con Prof Laython, saga che ha riscosso molto successo su DS proprio tra i non giocatori. Ovviametne Layton non centra molto con Myst, ma il fatto sembra essere che l'avventura con la netta separazione tra trama ed enigmi logico matematici attrare ancora molto il largo pubblico.
Gnupick
Difficile dare una risposta precisa, qui. I giochi Myst-style hanno tenuto insieme la comunità degli avventurieri durante i periodi bui, e si trattava perlopiù di un pubblico molto hardcore (in campo adventure, intendo), abituato a sfide estreme e che generalmente non giocava ad altro. D'altra parte è anche - paradossalmente - vero che una certa utenza meno 'scafata' è attirata dai giochi più enigmistici, in effetti il primo Myst creò anche un pubblico del tutto nuovo. Penso che un motivo importante, come ha detto TheRuler, sia da ricercare nell'utilizzo di interfacce e concept/plot semplici, che dispongono meglio un fruitore meno navigato. Aiuta anche l'immedesimazione più diretta, senza bisogno di premesse o presentazioni del protagonista.

Con il rifiorire dello stile classico in terza persona mi è sembrato ancora più chiaro che non sempre si tratta della medesima fetta di pubblico, anzi. Però non dimentichiamo che anche le avventure classiche sono spesso molto ben accolte da chi videogioca poco.
NEO-GEO
CITAZIONE (Ragfox @ 23 Jun 2013, 01:07) *
Volevo dirvi che Blindness sarà sperimentale, sarà coraggioso, sarà pure un sussulto di italico orgoglio... ma soprattutto era un gioco involontariamente comico nella sua trashosità.

Prima o poi riuscirò a giocarci! blush.gif
Tsam
Caro TheRuler (notare l'uso della terza persona), come detto in trasmissione e ribadito da Alberto, la sindrome da Settimana Enigmistica può spiegare molto (ma non tutto il fenomeno Myst); va anche detto che è stato sicuramente anche un titolo che all'epoca (i cd rom erano alle porte) poté sfruttare una grossa spinta marketing grazie alle sue sinergie tecnologico/commerciali.
Tsam
Ecco la quarta puntata, dedicata con amore a Diego biggrin2a.gif

http://www.oldgamesitalia.net/notizie/cala...e-grafiche-ep-4
Tsam
Diego se non la ascolti, vergognati biggrin2a.gif
The Ancient One
Lo ascolterò sicuramente.
Sai che non perdo mai occasione di raccogliere ogni informazione possibile su quella ciofec... ehm, su quel capolavoro angelo.gif di Syberia! smilies3.gif smilies3.gif
marcocio
Appena finito di ascoltare l'ultima puntata. Ho iniziato in ritardo, quindi me le sono sentite tutte di fila (ovviamente non lo stesso giorno!!). Che dire, ottimo podcast, veramente ben fatto e con contenuti di qualità. Mi è piaciuta molto l'analisi delle avventure di Sokal, non le avevo mai guardate da tutti quei punti di vista, io onestamente le ho giocate e basta!

Non vedo l'ora di sentirmi la seconda stagione.
Tsam
Magari dovrai aspettare meno di quello che pensi ;)
marcocio
Cognition!
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.
Invision Power Board © 2001-2019 Invision Power Services, Inc.