Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: [Levity]: Orgoglio e Pregiudizio, playtest pubblico
OldGamesItalia > OGI World > Sala Giochi > Narrativa Interattiva & Giochi da Tavola
Pagine: 1, 2
rgrassi
Apro il thread per la partita di Orgoglio e Pregiudizio con riktik.
Se riktik è d'accordo possiamo anche lasciarlo aperto ai commenti dei 'guardoni'. blush.gif
Che dici?
Rob
riktik-73
CITAZIONE (rgrassi @ 17 Sep 2012, 16:11) *
Apro il thread per la partita di Orgoglio e Pregiudizio con riktik.
Se riktik è d'accordo possiamo anche lasciarlo aperto ai commenti dei 'guardoni'. blush.gif
Che dici?
Rob


naturalmente, chiunque è benvenuto blush.gif
The Ancient One
Ecco un guardone! smilies3.gif

Grande gioco Orgoglio e Pregiudizio.

Voglio proprio vedere cosa tirate fuori!!!
rgrassi
Scena 1: Chiaro di luna
riktik-73
CITAZIONE (rgrassi @ 23 Sep 2012, 15:42) *
Scena 1: Chiaro di luna


Scena 2: Alba funesta
rgrassi
Scena 3: Mi ama ancora?
riktik-73
CITAZIONE (rgrassi @ 24 Sep 2012, 11:36) *
Scena 3: Mi ama ancora?


Scena 4: Il prezzo da pagare
rgrassi
Scena 5: Flashback
riktik-73
CITAZIONE (rgrassi @ 24 Sep 2012, 14:54) *
Scena 5: Flashback


Scena 6: Opportunità
rgrassi
Ok, appena possibile aggiorno la scheda.
riktik-73
CITAZIONE (rgrassi @ 24 Sep 2012, 15:33) *
Ok, appena possibile aggiorno la scheda.


Se per te va bene, mentre aggiorni la scheda, comincerei con il primo capitolo: "Chiaro di luna"

;)
Tsam
Credo di essermi perso qualche passaggio avendo mancato una lettura previa, però vi ringrazio per farci "partecipare" blush.gif
rgrassi
CITAZIONE (riktik-73 @ 25 Sep 2012, 14:30) *
CITAZIONE (rgrassi @ 24 Sep 2012, 15:33) *
Ok, appena possibile aggiorno la scheda.


Se per te va bene, mentre aggiorni la scheda, comincerei con il primo capitolo: "Chiaro di luna"

;)


Certamente, inizia pure.
Quando si gioca O&P via forum ricorda di fare frasi non troppo lunghe perchè altrimenti io con un veto potrei obbligarti a riscrivere papiri di roba.
Rob
riktik-73
CITAZIONE (Tsam @ 25 Sep 2012, 14:32) *
Credo di essermi perso qualche passaggio avendo mancato una lettura previa, però vi ringrazio per farci "partecipare" blush.gif


Per adesso abbiamo solo scelto i titoli delle fasi di gioco che contraddistingueranno la narrazione blush.gif

L'incipit della storia tocca a me, appena Roberto mi da conferma che è pronto con la scheda comincio.

Ogni commento, almeno per me è gradito, non so se valgono i suggerimenti (il regolamento di gioco non li prevede) :P

riktik-73
CITAZIONE (rgrassi @ 25 Sep 2012, 14:39) *
Certamente, inizia pure.
Quando si gioca O&P via forum ricorda di fare frasi non troppo lunghe perchè altrimenti io con un veto potrei obbligarti a riscrivere papiri di roba.
Rob


perfetto, beh all'inizio dovrei essere salvo da veti almeno fin quando non introduco il tuo personaggio blush.gif

ok comincio
rgrassi
CITAZIONE (riktik-73 @ 25 Sep 2012, 14:43) *
CITAZIONE (rgrassi @ 25 Sep 2012, 14:39) *
Certamente, inizia pure.
Quando si gioca O&P via forum ricorda di fare frasi non troppo lunghe perchè altrimenti io con un veto potrei obbligarti a riscrivere papiri di roba.
Rob


perfetto, beh all'inizio dovrei essere salvo da veti almeno fin quando non introduco il tuo personaggio blush.gif

ok comincio


E' corretto. Ricorda che io NON TI SPIEGHERO' NULLA.
Se qualcosa non ti è chiaro vuol dire che il manuale è scritto male.
Inizia pure.
Rob
riktik-73
CHIARO DI LUNA


Praga, 28 aprile 1945
La città era in preda alla confusione, le truppe sovietiche e slovacche erano oramai alle porte ed i tedeschi preparavano l’ultima resistenza. Nessuno più rispettava il coprifuoco, gli abitanti della città si divideva tra chi cercava di sopravvivere e chi avrebbe partecipato alla resistenza facendo la sua parte, eravamo alla resa dei conti e finalmente avremmo schiacciato i nazisti senza pietà.

ORE 17:43
Nascosto all’ombra di un androne aspettai per un dieci minuti controllando che la via fosse libera e che non fosse una trappola.
rgrassi
CITAZIONE (riktik-73 @ 25 Sep 2012, 14:41) *
CITAZIONE (Tsam @ 25 Sep 2012, 14:32) *
Credo di essermi perso qualche passaggio avendo mancato una lettura previa, però vi ringrazio per farci "partecipare" blush.gif

Per adesso abbiamo solo scelto i titoli delle fasi di gioco che contraddistingueranno la narrazione blush.gif
L'incipit della storia tocca a me, appena Roberto mi da conferma che è pronto con la scheda comincio.
Ogni commento, almeno per me è gradito, non so se valgono i suggerimenti (il regolamento di gioco non li prevede) :P


I suggerimenti valgono. blush.gif
Ma NON saranno sul regolamento.
La scheda è qui:
http://www.levity-rpg.net/it/wp-content/up...Riktik-2012.pdf
Rob
riktik-73
Al di là della strada si stagliava il palazzo della Madonna Nera, contributo dell’architettura ceca all’effimera moda cubista, le cui finestre come tutte quelle della città erano oscurate. Attraversai la strada e salii al primo piano entrando nel Gran Caffe’ Oriente, un locale che aveva chiuso quasi vent’anni prima e che qualcuno, incredibilmente, aveva pensato di riaprire nell’ultimo anno, forse perché in tempo di guerra più che mai la gente vuole godere la vita.



La sala era vuota, ad eccezione di una coppia di vecchi in un angolo e della signora dietro il bancone a cui chiesi una birra. Mi accomodai con le spalle al muro in posizione tale da poter controllare l’ingresso, il bersaglio sarebbe entrato tra poco.
riktik-73
Uno dei vecchi mi diede uno sguardo, si alzò con moltissima fatica, e si spostò dietro un pianoforte in pessime condizioni. Infilai la mano nella tasca dell’impermeabile e strinsi la mia Tokarev, ma il vecchio si limitò ad iniziare a suonare. Forse pensava gli avrei offerto da bere.

Era “Al Chiaro di Luna” una melodia quieta, ma decisa, che ispira alla meditazione. Mi chiesi perché mai avesse scelto un compositore tedesco, dopo tutto quello che avevamo patito dall’orrendo oppressore... forse è perché la musica non ha nazionalità o forse voleva dirmi qualcosa, in fondo stava suonando solo per me...
riktik-73
Ma non potevo indugiare su simili pensieri, ero li per uccidere un uomo.

No! Non un uomo, un tedesco sudeta, un filonazista!

Aveva chiesto alla resistenza aiuto per lasciare la città con la sua famiglia prima dell’arrivo dei russi assicurando di non essere un collaborazionista, ma sfortunatamente per lui qualcuno lo aveva riconosciuto. Le informazioni dicevano che lavorava presso gli uffici comunali non poteva essere pulito, e comunque meglio non rischiare, gli ordini erano chiari: qualunque tedesco avesse provato ad introdursi nella resistenza doveva morire.
Strinsi ancora il freddo metallo della pistola nella mano.

Fu all’inizio del terzo movimento quando la sonata passa in presto agitato che Robert entrò.

Fece un passo avanti nel locale, si guardò intorno e soddisfatto tornò a guardarmi, poi deciso venne al tavolo e si sedette: “Ciao Marek, saranno 7 anni che non ci vediamo, speravo saresti venuto tu!”.


[ok ho introdotto i due personaggi da questo momento in poi aspetterò eventuali ok o veti, nota la fantasia nello scegliere i nomi :P]
rgrassi
Chi è il mio personaggio e chi è il tuo?
Rob
riktik-73
CITAZIONE (rgrassi @ 26 Sep 2012, 21:51) *
Chi è il mio personaggio e chi è il tuo?
Rob


Scusa, non sono stato esplicito, Robert sarebbe il tuo personaggio ma se preferisci essere Marek non c'è alcun problema in questa fase della narrazione blush.gif

continuo?
rgrassi
Quindi sono uno che devi uccidere perchè ho collaborato con i nazisti. Ora siamo nelle fasi convulse della liberazione ed iniziano le "rese dei conti", giusto?
Ho capito bene? Prima di dirti "Continua" voglio capire bene chi 'dovrei essere'. blush.gif
Rob
P.S. E' un piacere giocare con chi ha masticato Interactive Fiction. blush.gif
riktik-73
CITAZIONE (rgrassi @ 27 Sep 2012, 09:30) *
Quindi sono uno che devi uccidere perchè ho collaborato con i nazisti. Ora siamo nelle fasi convulse della liberazione ed iniziano le "rese dei conti", giusto?
Ho capito bene? Prima di dirti "Continua" voglio capire bene chi 'dovrei essere'. blush.gif
Rob
P.S. E' un piacere giocare con chi ha masticato Interactive Fiction. blush.gif


Quello che sappiamo fino ad ora:

Siamo a Praga pochi giorni prima dell'ultima cruenta battaglia di liberazione. La confusione regna sovrana, c'è chi combatte chi fugge chi si nasconde chi ruba etc... la "resa dei conti" è un termine perfetto.

Marek: ceco, fa parte della resistenza, gli è stato detto che avrebbe incontrato un tedesco sudeta (sono cechi di origine tedesca, per semplificare) che aveva chiesto aiuto all'organizzazione partigiana per fuggire prima dell'arrivo dei russi, ma che in realtà è sospettato di essere un filonazista che cerca di infiltrarsi. I suoi ordini sono di ucciderlo.

Robert: tedesco sudeta, si presenta all'appuntamento. A parte questo non sappiamo di certo niente altro se non i sospetti che gravano su di lui.

Marek e Robert si conoscono bene.
Robert sa che Marek è della resistenza ed ha fatto in modo di incontrarlo.
---

Il piacere è tutto mio blush.gif
rgrassi
Continua. blush.gif
Rob
riktik-73
“Robert.” Dissi con voce esitante.
Robert era un fantasma, un eco d’un passato remoto che mai più sarebbe stato, soffocato dall’odio e dal sangue versato.

Eravamo cresciuti nello stesso quartiere io e lui, quando Praga era ancora città cosmopolita e poteva accadere che sullo stesso pianerottolo abitassero cechi slovacchi tedeschi ed ebrei. In pace. Eravamo amici, eravamo più che amici, compagni direi. O meglio lo eravamo stati fino alla storia di Anna.
Quanto lo avevo odiato in quel momento.
Poi l’invasione tedesca aveva cancellato la nostra adolescenza, ora ero un partigiano, un combattente per la liberazione nazionale. Non potevo permettermi in quel momento alcuna esitazione.

Dopo alcuni istanti aggiunsi “Non saresti dovuto venire” con voce più risoluta.

Robert sorrise. "Ce l'hai ancora con me?" disse gioviale.

[attendo l'ok]
rgrassi
Ok.
riktik-73
Poteva scommetterci il culo che ce l’avevo ancora con lui, ma questo non faceva alcuna differenza, avevo i miei ordini e davanti a me non c’era il compagno di giochi, ma un uomo.

Robert notò il mio irrigidimento, la mano armata che nascondevo nell’impermeabile, e si fece serio:

“Ti prego Marek, dovresti mostrare più riconoscenza verso chi ti ha salvato la vita!”.

Rimasi a bocca aperta, di cosa diavolo stava parlando? Ero io che avevo in mano la sua vita in quel momento. Doveva essere un trucco per salvarsi, ma stranamente Robert sembrava calmo. Spara Marek, non ascoltarlo mi diceva una voce dentro di me.

“Non crederai che una famiglia mezza ebrea come la tua sia sfuggita ai rastrellamenti per grazia ricevuta?” aggiunse.


[attendo]
rgrassi
Continua, mi piace.
Rob
riktik-73
CITAZIONE (rgrassi @ 28 Sep 2012, 18:30) *
Continua, mi piace.
Rob


Sono contento ti piaccia, allora cercherò di sorprenderti...
riktik-73
Norimberga , 1 Ottobre 1947

Era un gran vociare, i giornalisti sciamavano avanti e indietro tra un’aula e l’altra, i cine-operatori predisponevano le apparecchiature, gli avvocati si consultavano e scambiavano carte. Poi entrò il giudice e fu silenzio: “L’udienza riprende!”
L’avvocato militare si avvicinò alla sbarra, alzò gli occhi da un foglio di carta che teneva in mano, si tolse gli occhiali e mi chiese: “Signor Robert *********** prosegua raccontando cosa accadde la sera del 28 Aprile 1945!”

Riflettei un attimo e quindi risposi: “Quella sera avevo appuntamento con Marek ********** al Grand Café Oriente. Marek era un vecchio amico d’infanzia ed anche se la guerra cambia le persone penso di essere un buon giudice del comportamento umano e sapevo come fosse persona portata a fidarsi ed aiutare piuttosto che ad uccidere.”

“In ogni caso avevo pagato il pianista del locale per suonare <Chiaro di Luna> di Beethoven, era il brano preferito della madre di Marek, ella lo suonava spesso al pianoforte per noi ragazzi, e ritenevo che gli avrebbe risvegliato ricordi piacevoli che mi avrebbero aiutato ad approcciarlo più facilmente.”

“L’incontro fu un successo, gli raccontai che lavorando in anagrafe avevo avuto l’opportunità di distruggere tutti i documenti relativi alla discendenza ebraica della madre, di fatto salvandogli la vita. Di più gli raccontai come grazie a delle mie conoscenze avevo fatto annullare ordini di rastrellamento verso la via dove eravamo cresciuti. Dovetti essere convincente perché non mi parve dubitare di nulla. Il piano procedeva come previsto.”

“Quindi gli chiesi di introdurmi a chi nella resistenza poteva farci fuggire dalla città...”

[Ho manipolato pesantemente il tuo personaggio, l'ho fatto sopravvivere alla guerra e l'ho messo alla sbarra nei processi di Norimberga (anche se non sappiamo se da imputato o testimone), a questo punto abbiamo una narrazione che proseguirebbe in prima persona su due linee temporali diverse raccontando i medesimi eventi da ambo le prospettive, attendo benestare].
rgrassi
Mmmm... Un flashforward.
Prima di dire OK devo leggere con calma.
Rob
rgrassi
Mi sta bene...
Continua. Ancora un passo avanti.
Rob
P.S. Per chi sta 'seguendo'. Il buon Falcinelli ha deciso di buttarsi nella modalità di "Orgoglio e Pregiudizio" tecnicamente più complessa che consiste in un intreccio del plot non 'lineare' e sequenziale del tempo. Vediamo se riusciamo ad arrivare in fondo.
riktik-73
L’avvocato militare si girò verso la giuria e disse: “Aspetti un attimo, lei ha parlato di un piano, in cosa consisteva? Se Marek ********** era suo amico perché lo ingannò?”

Ancora una volta cercai di soppesare bene le parole, ogni affermazione in questi processi poteva ritorcertisi contro. “Diciamo che la mia amicizia con Marek si era interrotta bruscamente molti anni prima a causa di una donna, e non sapevo se e fino a quanto sarebbe stato disposto a collaborare, per questo studiai una storia che fosse plausibile ed a cui avrebbe voluto credere. Gli stavo offrendo l’opportunità di fare qualcosa di eroico, salvare un vecchio amico colpevole solo di essere di origine tedesca e sua moglie dalle grinfie dei russi. E Marek aveva sempre desiderato essere un eroe, è per questo che era entrato nella resistenza, non certo per vendetta.”


Praga, 28 Aprile 1945 ore 18:22

Osservai Robert che ora stringeva il boccale di birra tra le mani sorseggiandolo piano. Non credetti una sola parola di quello che mi aveva detto, ed avevo una gran voglia di piantargli una pallottola nel cuore, avrei ottenuto un formale riconoscimento del mio valore ed anche vendetta per lo sgarbo subito. Ma c’era una cosa che Robert aveva detto e che dovevo assolutamente verificare, aveva detto di essere sposato, sposato con chi? Con Anna? Non poteva essere... dovevo sapere.

E non potevo certo portare Robert in uno dei nostri rifugi, la resistenza lo voleva morto.

Fu in quel momento che irruppero le SS.


[Non era mia intenzione scegliere la modalità più difficile, diciamo che giocando con un professionista ho cercato di rendergli le cose interessanti blush.gif]
[Attendo]
rgrassi
Fine scena.
riktik-73
CITAZIONE (rgrassi @ 1 Oct 2012, 22:39) *
Fine scena.


la mia frase di orgoglio:

Io sono certo che salverò molte persone.

rgrassi
CITAZIONE
Ma c’era una cosa che Robert aveva detto e che dovevo assolutamente verificare, aveva detto di essere sposato, sposato con Anna... ed io non potevo renderla vedova.


Questa cosa ancora non l'ho detta esplicitamente, con il mio personaggio.
Fa parte di un edit che hai cancellato?
Rob
riktik-73
CITAZIONE (rgrassi @ 1 Oct 2012, 23:09) *
CITAZIONE
Ma c’era una cosa che Robert aveva detto e che dovevo assolutamente verificare, aveva detto di essere sposato, sposato con Anna... ed io non potevo renderla vedova.


Questa cosa ancora non l'ho detta esplicitamente, con il mio personaggio.
Fa parte di un edit che hai cancellato?
Rob


Scusa hai ragione,

ora ho modificato il testo.
Ricapitolando sappiamo che sei sposato, ma non con chi, forse Anna?

La mia frase d'orgoglio rimane inalterata.

rgrassi
La mia frase di orgoglio:

Io ho sposato Anna.
riktik-73
CITAZIONE (rgrassi @ 2 Oct 2012, 17:08) *
La mia frase di orgoglio:

Io ho sposato Anna.


eheheheh

ok vediamo cosa dice la sorte: 4

non male blush.gif
rgrassi
3

Vai.
Rob
riktik-73
CITAZIONE (rgrassi @ 2 Oct 2012, 22:09) *
3

Vai.
Rob


Il mio pregiudizio:
Tu hai nascosto un piccolo tesoro
rgrassi
Il mio pregiudizio:
Tu dovrai decidere tra la vita di Anna e la vita di tua madre
riktik-73
CITAZIONE (rgrassi @ 3 Oct 2012, 11:26) *
Il mio pregiudizio:
Tu dovrai decidere tra la vita di Anna e la vita di tua madre


lancio il dado: 3

ahia
rgrassi
6

Appena riesco aggiorno la scheda ed andiamo a scena 2.
Rob
P.S. Prevedo un drammone... ;)
riktik-73
CITAZIONE (rgrassi @ 3 Oct 2012, 12:10) *
6

Appena riesco aggiorno la scheda ed andiamo a scena 2.
Rob
P.S. Prevedo un drammone... ;)


porca paletta, si preannunciano scelte dolorose per il mio povero personaggio.
rgrassi
Scheda:
http://www.levity-rpg.net/it/wp-content/up...Riktik-2012.pdf

Appena riesco inizio scena 2
Rob
riktik-73
CITAZIONE (rgrassi @ 3 Oct 2012, 15:45) *



[betatest mode/]

trovo correttissimo che esprimiamo le frasi di orgoglio e pregiudizio in prima persona, l'immedesimazione è fondamentale.

Ma sulla scheda dove dobbiamo farle avverare tutte, comprese quelle espresse dall'avversario dove il TU sono IO e l'IO è il lui ( blush.gif ) si perde l'immedisimazione e si fa anche un po di confusione...

non converrebbe riportare le frasi in terza persona? Oppure mettere il nome tra parentesi?

Io (Marek) salverò molte persone
Io (Robert) non ho sposato Anna

oppure

Marek salverà molte persone.
Robert non ha sposato Anna.

[/betatest mode]
rgrassi
Devi immaginare che i due giocatori hanno la scheda di fronte a loro e la compilano mentre giocano...
In questo senso, IO e TU sulla scheda sono più immediati.
Su forum, ammetto, la cosa è un po' straniante.
Rob
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.
Invision Power Board © 2001-2019 Invision Power Services, Inc.