Benvenuto Visitatore(Log In|Registrati)

2 Pagine V   1 2 >  
Reply to this topicStart new topic
> Kotaku, ...e il giornalismo videoludico
Ravenloft
messaggio19 Nov 2015, 20:28
Messaggio #1



Gruppo icone

Gruppo: Founder
Messaggi: 5.091
Iscritto il: 3 November 03
Da: Barovia
Utente Nr.: 286
Lord of Mists

BGE System Shock 2
Playing Pillars of Eternity
SO Windows7

OGI Supporter




Non so esattamente ancora come commentare la notizia. Forse dovrei essere contento che finalmente viene reso pubblico quello che è un cappio al collo, diciamocelo, di tutte le realtà che tentano di fare giornalismo videoludico. Spero vivamente che la cosa non verrà dimenticata nel giro di un paio di giorni come avviene di solito e sia un motore pulsante verso una vera libertà di stampa, premiata da noi lettori.


--------------------
"I've slain many harder foes" - Apollo Diomedes
 
Gwenelan
messaggio19 Nov 2015, 21:07
Messaggio #2



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 13.392
Iscritto il: 8 October 12
Utente Nr.: 19.580
BGE Planescape: Torment
SO Windows7




Ma che stronzi 121.gif. E non parlo di quelli di Kotaku.


--------------------
Conformati.

What can change the nature of a man?
*My Youtube Channel*

La vita è dura e grama - e poi si muore.

Chi è intelligente per definizione non può avere qualcosa di negativo da dire contro lo studio e contro il buon senso.
- Duca


Tutti hanno opinioni: io le ho, tu le hai. E fin da quando abbiamo aperto gli occhi ci hanno detto che abbiamo diritto di avere nostre opinioni. Be’, è una stronzata, naturalmente. Non abbiamo diritto di avere opinioni, abbiamo diritto di avere opinioni informate. Senza studio, senza basi, senza comprensione, un’opinione non vale niente.
È solo un farfugliamento. È come una scoreggia nella galleria del vento, gente.

 
The Ancient One
messaggio19 Nov 2015, 21:29
Messaggio #3



Gruppo icone

Gruppo: Admin
Messaggi: 29.487
Iscritto il: 18 April 04
Da: Britannia
Utente Nr.: 1.377
pulley-in-the-middle

BGE Ultima 7
Playing Ultima 7: "Il Portale Oscuro" IN ITALIANO!

Dungeon Master 1 (PC - DosBox)
Sonic (Wii)
Runaway (PC)

SO WinXP




Hanno fatto benissimo a denunciare questa vergogna.
Il riscatto del giornalismo video ludico passa per questa battaglia!


--------------------
 
MIK0
messaggio19 Nov 2015, 21:32
Messaggio #4



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.072
Iscritto il: 2 September 03
Utente Nr.: 74



Forse avrebbe fatto più scalpore se non si fosse trattato di Kotaku, che non è mai comunque stato un buon esempio di giornalismo. È più simile ad un sito di gossip. Non che renda più giustificato ciò che fa Bethesda, ma se non altro non c'è stata questa grave perdita nel lasciarli fuori dal giro. Io li ho già tagliati fuori del tutto da tempo.
 
Diduz
messaggio19 Nov 2015, 22:21
Messaggio #5



Gruppo icone

Gruppo: Oldgame Editor
Messaggi: 1.422
Iscritto il: 4 April 02
Utente Nr.: 2.089
SO Linux




Cos'è meglio per un lettore? Avere una recensione 5 minuti dopo l'uscita del gioco, ma controllata a vista dal publisher, o una che arriva quando deve arrivare, scritta da un giocatore che è anche utente? Se il problema è pagare ogni gioco, confido che un sito in grado di attirare lettori sia in grado anche di trovare qualche sponsor.

Messaggio modificato da Diduz il 19 Nov 2015, 22:22


--------------------
"Fare una cacata è già abbastanza difficile, è il 75% del lavoro. Mi pare una follia non fare quel 25% di sforzo in più per darsi l'occasione di creare qualcosa di speciale." - Nick Herman, capo-progetto di Tales from the Borderlands (Telltale, 2014-2015)
 
Ravenloft
messaggio19 Nov 2015, 23:23
Messaggio #6



Gruppo icone

Gruppo: Founder
Messaggi: 5.091
Iscritto il: 3 November 03
Da: Barovia
Utente Nr.: 286
Lord of Mists

BGE System Shock 2
Playing Pillars of Eternity
SO Windows7

OGI Supporter




CITAZIONE (Diduz @ 19 Nov 2015, 22:21) *
Cos'è meglio per un lettore? Avere una recensione 5 minuti dopo l'uscita del gioco, ma controllata a vista dal publisher, o una che arriva quando deve arrivare, scritta da un giocatore che è anche utente? Se il problema è pagare ogni gioco, confido che un sito in grado di attirare lettori sia in grado anche di trovare qualche sponsor.


Ne sto discutendo proprio su un noto portale italiano... questa notizia, come si suol dire, cade a bomba. La tendenza è dire che "costerebbe troppo, troppi titoli da acquistare". Personalmente, sono d'accordo con te, li renderebbe certamente più indipendenti. Anche se, mi chiedo... la trasparenza paga al giorno d'oggi?


@MIK0
Non leggo Kotaku ma, almeno per i diversi casi citati, pur essendo spudoratamente "gossip" (inteso come "notizie superflue"), non si sono inventati niente. E se non si inventano niente, si chiama giornalismo d'inchiesta. Inoltre, se le persone si fanno prendere dalla frenesia (hype) per le notizie ufficiali (chiaramente pilotate dai reparti marketing) non vedo quale sia il problema a svelare certi dettagli prima degli altri (cosa che richiede abilità).


@Ancient
Se avessero le palle di coalizzarsi e solidarizzare per reclamare la loro indipendenza, sono convinto potrebbe essere una piccola rivoluzione!


--------------------
"I've slain many harder foes" - Apollo Diomedes
 
Gwenelan
messaggio19 Nov 2015, 23:39
Messaggio #7



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 13.392
Iscritto il: 8 October 12
Utente Nr.: 19.580
BGE Planescape: Torment
SO Windows7




CITAZIONE (Ravenloft @ 19 Nov 2015, 23:23) *
CITAZIONE (Diduz @ 19 Nov 2015, 22:21) *
Cos'è meglio per un lettore? Avere una recensione 5 minuti dopo l'uscita del gioco, ma controllata a vista dal publisher, o una che arriva quando deve arrivare, scritta da un giocatore che è anche utente? Se il problema è pagare ogni gioco, confido che un sito in grado di attirare lettori sia in grado anche di trovare qualche sponsor.

Ne sto discutendo proprio su un noto portale italiano... questa notizia, come si suol dire, cade a bomba. La tendenza è dire che "costerebbe troppo, troppi titoli da acquistare".

Non la commento proprio ^^...


--------------------
Conformati.

What can change the nature of a man?
*My Youtube Channel*

La vita è dura e grama - e poi si muore.

Chi è intelligente per definizione non può avere qualcosa di negativo da dire contro lo studio e contro il buon senso.
- Duca


Tutti hanno opinioni: io le ho, tu le hai. E fin da quando abbiamo aperto gli occhi ci hanno detto che abbiamo diritto di avere nostre opinioni. Be’, è una stronzata, naturalmente. Non abbiamo diritto di avere opinioni, abbiamo diritto di avere opinioni informate. Senza studio, senza basi, senza comprensione, un’opinione non vale niente.
È solo un farfugliamento. È come una scoreggia nella galleria del vento, gente.

 
MIK0
messaggio19 Nov 2015, 23:55
Messaggio #8



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.072
Iscritto il: 2 September 03
Utente Nr.: 74



CITAZIONE (Diduz @ 19 Nov 2015, 22:21) *
Cos'è meglio per un lettore? Avere una recensione 5 minuti dopo l'uscita del gioco, ma controllata a vista dal publisher, o una che arriva quando deve arrivare, scritta da un giocatore che è anche utente? Se il problema è pagare ogni gioco, confido che un sito in grado di attirare lettori sia in grado anche di trovare qualche sponsor.

Oggi che bene o male abbiamo modo di informarci o farci un'idea di ciò che ci possiamo trovare di fronte, se non abbiamo fretta di ricevere un consiglio per gli acquisti che raramente è nel nostro interesse come spesso accade, preferisco di gran lunga un'approfondimento o una rielaborazione ragionata che magari nessun altro mi può offrire.

CITAZIONE (Ravenloft @ 19 Nov 2015, 23:23) *
@MIK0
Non leggo Kotaku ma, almeno per i diversi casi citati, pur essendo spudoratamente "gossip" (inteso come "notizie superflue"), non si sono inventati niente. E se non si inventano niente, si chiama giornalismo d'inchiesta. Inoltre, se le persone si fanno prendere dalla frenesia (hype) per le notizie ufficiali (chiaramente pilotate dai reparti marketing) non vedo quale sia il problema a svelare certi dettagli prima degli altri (cosa che richiede abilità).

Non metto in dubbio che nel caso specifico si basino su notizie vere. E come ho detto ciò che hanno riportato fa pensare.
Ma per il resto non mi fido semplicemente di Kotaku che non ritengo attentibile e poco onesto. Quando è più importante far notizia senza scrupoli che riportare la notizia di interesse, mi pare si sia già sbagliato in partenza. Se poi ogni tanto qualche articolo può meritare di essere letto, bene, ma dato che ci sono tanti altri siti preferisco rivolgermi altrove.
 
kaos
messaggio20 Nov 2015, 09:49
Messaggio #9





Gruppo: Gamer
Messaggi: 361
Iscritto il: 23 June 12
Utente Nr.: 19.433
BGE Another World, Monkey Island 2, Street Fighter II C.E.
SO Windows7




CITAZIONE (Diduz @ 19 Nov 2015, 22:21) *
Cos'è meglio per un lettore? Avere una recensione 5 minuti dopo l'uscita del gioco, ma controllata a vista dal publisher, o una che arriva quando deve arrivare, scritta da un giocatore che è anche utente? Se il problema è pagare ogni gioco, confido che un sito in grado di attirare lettori sia in grado anche di trovare qualche sponsor.



Un lettore vuole una recensione che lo guidi all'acquisto, anzi, molto spesso non vuole nemmeno quella: vuole semplicemente una pacca sulla spalla che gli confermi che le sue aspettative sul gioco (in genere create sulla base di un trailer in cg visto un annetto prima) erano fondate e che, quattro mesi prima, ha fatto bene a prenotare la limited da 150 sacchi... e tutto questo lo vuole al massimo al day-one.
Quello che invece è meglio per un lettore, lo sappiamo tutti, è tutta un'altra storia... una storia che, però, non da la possibilità a chi la scrive di viverci dignitosamente: ecco perché le migliori recensioni spesso sono su siti "amatoriali" (nel senso di siti che non pubblicano per lavoro ma per passione) più o meno sconosciuti al grande pubblico.
Questa è l'idea che mi sono fatto della situazione odierna... e non se ne esce, purtroppo: se con l'informazione ci devi campare, devi dare a pubblico e major del videogioco quello che vogliono. :(

EDIT: Per quanto riguarda kotaku, purtroppo non l'ho mai seguito e quindi non so se, nella mia manichea visione della stampa videoludica, ascriverlo ai siti che mi sono "simpatici" o "antipatici".
Però quello che denunciano me li avvicina ai "simpatici" (e forse è un side-effect da loro ampiamente calcolato) perché conferma quello che pensavo del "giornalismo" che tratta di videogiochi (esattamente l'effetto "pacca sulla spalla" di cui parlavo sopra biggrin2a.gif ).
Cioè, a parte il fatto, macroscopico, che i siti di videogiochi campino grazie alla pubblicità dei giochi che sono chiamati a recensire, c'è da dire che, quando vedi che i titoli AAA "difficili" da trattare vengono sempre assegnati ai soliti "cerchiobottisti" di redazione (che puntualmente riescono a parlarne bene, pur scrivendo una recensione che è apparentemente equilibrata... IGN italia ha due pesi massimi di questa disciplina, fate finta di non aver letto), immagini subito che ci sia un sistema del genere dietro... ma, andando indietro nel tempo, i voti altissimi dei giochi team17 (e le foto delle serate alcoliche di M. Reynaud e M. Brown che spesso erano a corredo delle anteprime) su TGM di più di vent'anni fa erano un buon indizio di come funzionano le cose tra PR e redazioni... se non fosse per il fatto che all'epoca avevo poco più di dieci anni e di certe cose me ne fregavo, intento a farmi piacere qualsiasi schifezza (anche Body Blows).

Comunque, anche dopo questa "rivelazione", non mi sento di condannare i siti di informazione videoludica perché, secondo me, non hanno alcuna possbilità di svincolarsi dall'elemosina delle softco per poter tirare avanti (a meno di mettere un paywall sul sito... e sarebbe un suicidio), mentre le società che attuano tali boicottaggi, beh, quelle dovrebbero un po' vergognarsi... perché dimostrano di essere sempre pronte a spostare più in là l'asticella del controllo che esercitano sulla stampa.
Questi i miei 2 centesimi.

Messaggio modificato da kaos il 20 Nov 2015, 12:09


--------------------
 
MIK0
messaggio20 Nov 2015, 22:04
Messaggio #10



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.072
Iscritto il: 2 September 03
Utente Nr.: 74



CITAZIONE (kaos @ 20 Nov 2015, 09:49) *
Un lettore vuole una recensione che lo guidi all'acquisto, anzi, molto spesso non vuole nemmeno quella: vuole semplicemente una pacca sulla spalla che gli confermi che le sue aspettative sul gioco (in genere create sulla base di un trailer in cg visto un annetto prima) erano fondate e che, quattro mesi prima, ha fatto bene a prenotare la limited da 150 sacchi... e tutto questo lo vuole al massimo al day-one.
Quello che invece è meglio per un lettore, lo sappiamo tutti, è tutta un'altra storia... una storia che, però, non da la possibilità a chi la scrive di viverci dignitosamente: ecco perché le migliori recensioni spesso sono su siti "amatoriali" (nel senso di siti che non pubblicano per lavoro ma per passione) più o meno sconosciuti al grande pubblico.
Questa è l'idea che mi sono fatto della situazione odierna... e non se ne esce, purtroppo: se con l'informazione ci devi campare, devi dare a pubblico e major del videogioco quello che vogliono. :(

Quello che vuole il lettore è in genere poter fare un acquisto informato. Magari spera di avere delle conferme, ma soprattutto si vuole evitare spiacevoli sorprese. Il recensore come compito ha quello di mostrare i vari aspetti in modo che, a prescindere dal giudizio, chi legge sia in grado di crearsi un'opinione accurata su ciò che si troverebbe di fronte dopo l'acquisto. A nessuno piace sprecare i soldi.
Il recensore può metterci anche il proprio punto di vista, anzi non guasta, ma deve sempre essere ben chiaro lo stacco tra la sua opinione ed il dato oggettivo. Se si inizia spingere verso un proprio secondo fine trascurando o dando troppa importanza ad un elemento si finisce per non dare l'informazione corretta.
Poi se devono lottare con il publisher per fargli pubblicità questo è un altro discorso.

CITAZIONE (kaos @ 20 Nov 2015, 09:49) *
EDIT: Per quanto riguarda kotaku, purtroppo non l'ho mai seguito e quindi non so se, nella mia manichea visione della stampa videoludica, ascriverlo ai siti che mi sono "simpatici" o "antipatici".
Però quello che denunciano me li avvicina ai "simpatici" (e forse è un side-effect da loro ampiamente calcolato) perché conferma quello che pensavo del "giornalismo" che tratta di videogiochi (esattamente l'effetto "pacca sulla spalla" di cui parlavo sopra biggrin2a.gif ).
Cioè, a parte il fatto, macroscopico, che i siti di videogiochi campino grazie alla pubblicità dei giochi che sono chiamati a recensire, c'è da dire che, quando vedi che i titoli AAA "difficili" da trattare vengono sempre assegnati ai soliti "cerchiobottisti" di redazione (che puntualmente riescono a parlarne bene, pur scrivendo una recensione che è apparentemente equilibrata... IGN italia ha due pesi massimi di questa disciplina, fate finta di non aver letto), immagini subito che ci sia un sistema del genere dietro... ma, andando indietro nel tempo, i voti altissimi dei giochi team17 (e le foto delle serate alcoliche di M. Reynaud e M. Brown che spesso erano a corredo delle anteprime) su TGM di più di vent'anni fa erano un buon indizio di come funzionano le cose tra PR e redazioni... se non fosse per il fatto che all'epoca avevo poco più di dieci anni e di certe cose me ne fregavo, intento a farmi piacere qualsiasi schifezza (anche Body Blows).

Comunque, anche dopo questa "rivelazione", non mi sento di condannare i siti di informazione videoludica perché, secondo me, non hanno alcuna possbilità di svincolarsi dall'elemosina delle softco per poter tirare avanti (a meno di mettere un paywall sul sito... e sarebbe un suicidio), mentre le società che attuano tali boicottaggi, beh, quelle dovrebbero un po' vergognarsi... perché dimostrano di essere sempre pronte a spostare più in là l'asticella del controllo che esercitano sulla stampa.
Questi i miei 2 centesimi.

Se sei pagato da chi ha prodotto ciò che dovrai giudicare, mi pare già lampante il conflitto di interessi. Soprattutto se nella recensione non rendi esplicito questo legame. Non è certo l'unica strada però, quindi se la si prende mi pare sensato che la reputazione ne debba risentire di conseguenza.

In questo caso però si parla di boicottare chi ha la tendenza a svelare informazioni di marketing che invece il publisher si vuole giustamente gestire come vuole. È un pericolo ed un danno. Non si tratta di svelare qualche retroscena di interesse.
E penso proprio che Kotaku sia nella posizione peggiore per risentirsi di questo boicottaggio.
Kotaku ed in generale tutto il network Gawker ha purtroppo spesso fini secondari che porta avanti sfruttando potere mediatico di cui dispone.
Non si sono fatti problemi in passato ad usare due pesi e due misure per gestire situazioni simili. Nemmeno nel fare outing contro la volontà di un'altra persona con grave violazione della privacy solo per far notizia. Per non contare poi il ruolo che ha avuto nello scandalo Gamergate.

Oggi che si può scegliere diverse fonti, forse non c'è proprio bisogno di loro. Ormai puoi trovare interessanti articoli anche in blog minori o semplicemente da giornalisti freelance.
Poi penso che molti di noi gradiscano gli approfondimenti a posteriori e maturati che non sono certo la prima preoccupazione di queste testate.
 
kaos
messaggio21 Nov 2015, 10:02
Messaggio #11





Gruppo: Gamer
Messaggi: 361
Iscritto il: 23 June 12
Utente Nr.: 19.433
BGE Another World, Monkey Island 2, Street Fighter II C.E.
SO Windows7




Purtroppo sono fermamente convinto che la stampa videoludica difficilmente potrà essere indipendente: fin quando i siti dovranno affidarsi alla pubblicità come unica fonte di reddito e ai buoni rapporti con i PR per avere esclusive e trattamenti di favore, in termini di tempistiche, rispetto alla concorrenza, non se ne uscirà.
Un sito di recensioni oneste ma postume (nel senso di successive alla data di uscita) e di approfondimenti farebbe molti meno "click" rispetto ad un sito con recensioni tempestive (anche se "addolcite") e con fiotte di news (che sono le vere e proprie click-bait sulle quali si regge il sistema), altrimenti qualcuno tra i grossi network c'avrebbe già provato... credo.
Per quanto riguarda kotaku, come già detto, non lo conosco... ma tu scrivi:

CITAZIONE
In questo caso però si parla di boicottare chi ha la tendenza a svelare informazioni di marketing che invece il publisher si vuole giustamente gestire come vuole. È un pericolo ed un danno. Non si tratta di svelare qualche retroscena di interesse.


Che mi pare un controsenso, visto che auspichi una stampa indipendente ma dopo due righe dici già che ci vogliono "dei paletti".
Che io sappia, l'unico vincolo "morale" che ha una testata giornalistica è quello di verificare la notizia: se risulta vera, va data... senza troppi calcoli.
Però può essere che i giornalisti che conosco io siano tutti degli stronzi. biggrin2a.gif

Messaggio modificato da kaos il 21 Nov 2015, 10:04


--------------------
 
Gwenelan
messaggio22 Nov 2015, 01:49
Messaggio #12



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 13.392
Iscritto il: 8 October 12
Utente Nr.: 19.580
BGE Planescape: Torment
SO Windows7




La discussione è arrivata in home!


--------------------
Conformati.

What can change the nature of a man?
*My Youtube Channel*

La vita è dura e grama - e poi si muore.

Chi è intelligente per definizione non può avere qualcosa di negativo da dire contro lo studio e contro il buon senso.
- Duca


Tutti hanno opinioni: io le ho, tu le hai. E fin da quando abbiamo aperto gli occhi ci hanno detto che abbiamo diritto di avere nostre opinioni. Be’, è una stronzata, naturalmente. Non abbiamo diritto di avere opinioni, abbiamo diritto di avere opinioni informate. Senza studio, senza basi, senza comprensione, un’opinione non vale niente.
È solo un farfugliamento. È come una scoreggia nella galleria del vento, gente.

 
kaos
messaggio22 Nov 2015, 10:59
Messaggio #13





Gruppo: Gamer
Messaggi: 361
Iscritto il: 23 June 12
Utente Nr.: 19.433
BGE Another World, Monkey Island 2, Street Fighter II C.E.
SO Windows7




A quanto pare non sono l'unico a pensarla così:

http://www.eurogamer.it/articles/2015-11-2...esda-editoriale


CITAZIONE
[...] "punire" una testata per aver rivelato delle informazioni corrette in modo del tutto legale (non ci troviamo, infatti, di fronte ad un procedimento in tribunale) è una scelta poco liberale e per certi versi repressiva del concetto esteso di "libertà di stampa". Che sia proprio il pubblico ad appoggiarla con tanto slancio, è quanto meno singolare.

Con le sue rivelazioni, infatti, Kotaku ha indubbiamente svolto un servizio verso i suoi lettori. Riuscire ad ottenere un'informazione riservata molto importante, verificarne la correttezza, pubblicarla prima di tutti gli altri è l'anima del giornalismo.

[...]Insomma: se Ubisoft e Bethesda scoprono non solo di passarla liscia ma addirittura di avere il supporto del pubblico quando boicottano una testata per presunta "impertinenza", potete scommettere che in futuro il fenomeno si farà sempre più frequente, e il concetto stesso di cosa costituisce "impertinenza" sarà sempre più ampio. In quest'ottica, anche descrivere e criticare puntualmente i bug di un prodotto potrebbe essere interpretato come un atto di "scortesia" da sanzionare (in fondo lo sviluppatore promette sempre di correggere tutto con una patch futura, no?).

Dal canto mio sono fermamente convinto che se stasera nella mia casella di posta arrivasse una mail da una "gola profonda" che mi riporti i primi dettagli dell'esistenza di un grande titolo non ancora annunciato (facciamo un nome a caso: Half-Life 3), il mio compito sarebbe quello di verificare la correttezza dell'informazione e poi riportarvela subito, senza preoccuparmi delle eventuali ritorsioni dell'azienda madre e delle ripercussioni (francamente dubbie) che la cosa potrebbe avere sul marketing del gioco.



Tra l'altro, mi pare che quelli di Eurogamer IT non nascondano minimamente di dover dipendere dall'industry, per poter tirare a campare (screenshot presi dai commenti alla notizia):





Si fa riferimento all'epoca d'oro delle riviste cartacee ma, in realtà, nemmeno allora era così (ad esempio, l'influenza di Thalamus su ZZap! Uk, i già detti rapporti tra Team17 e TGM italia, ecc)... secondo me in teoria avevano mano libera, in pratica sarebbe da verificare... ma fa niente... blush.gif

Messaggio modificato da kaos il 22 Nov 2015, 12:42


--------------------
 
alaris_
messaggio22 Nov 2015, 13:17
Messaggio #14



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 2.315
Iscritto il: 18 October 12
Utente Nr.: 19.601
BGE CRPG, Baldur's Gate
TES, M&M e Ultima

Playing Ri-ri-rigioco a Morrowind
SO Altro




Ok...leggiamo solo le recensioni di OGI dry.gif


--------------------
 
Ravenloft
messaggio22 Nov 2015, 13:44
Messaggio #15



Gruppo icone

Gruppo: Founder
Messaggi: 5.091
Iscritto il: 3 November 03
Da: Barovia
Utente Nr.: 286
Lord of Mists

BGE System Shock 2
Playing Pillars of Eternity
SO Windows7

OGI Supporter




Sto molto "valutando" Eurogamer. Non posso dire che lo rivaluto perché non l'avevo mai letto se non sporadicamente, fino a qualche mese fa.

Detto questo, la cosa triste e davvero scandalosa sono i soliti fanboy tifosi che venderebbero persino un loro diritto (la libertà di stampa, mica roba da ridere in un paese democratico) pur di non "intralciare i piani marketing", robe da matti. Dico e mi chiedo, ma DOVE SIAMO FINITI? E DOVE ANDREMO A FINIRE? Abbiamo il cervello talmente bacato oppure opportunamente "lavato" da una certa ideologia da esserci davvero trasformati in nient'altro che consumatori (nell'accezione più bassa che questa parola possa assumere)? Vero che noi in Italia il diritto alla libertà di stampa lo abbiamo perso da 25 anni almeno e siamo praticamente sotto una dittatura invisibile...

Evidentemente il parallelo tra una cosa che succede in un mondo diciamo "leggero" come quello dei videogiochi e quello che succede nel mondo ben più serio della politica non viene colto dalle masse, evidentemente giovani, dei fruitori del primo ma non del secondo mondo. Ma lo saranno presto. Spero che non sarà troppo tardi.

Pace a tutti i giornalisti di inchiesta, iniziando da Giancarlo Siani, che possa riposare in pace sempre, fino a quelli che conosco personalmente. Non demordete... per il nostro bene.


--------------------
"I've slain many harder foes" - Apollo Diomedes
 
Gwenelan
messaggio22 Nov 2015, 17:43
Messaggio #16



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 13.392
Iscritto il: 8 October 12
Utente Nr.: 19.580
BGE Planescape: Torment
SO Windows7




CITAZIONE (Ravenloft @ 22 Nov 2015, 13:44) *
Detto questo, la cosa triste e davvero scandalosa sono i soliti fanboy tifosi che venderebbero persino un loro diritto (la libertà di stampa, mica roba da ridere in un paese democratico) pur di non "intralciare i piani marketing", robe da matti. Dico e mi chiedo, ma DOVE SIAMO FINITI? E DOVE ANDREMO A FINIRE? Abbiamo il cervello talmente bacato oppure opportunamente "lavato" da una certa ideologia da esserci davvero trasformati in nient'altro che consumatori (nell'accezione più bassa che questa parola possa assumere)?

Ho evitato di leggere i commenti su Kotaku proprio per evitare di vedere queste idiozie, che ero sicura ci sarebbero state.

Non sono "fan" del sito, che mi sta indifferente, ma da quel che mi pare di capire hanno dato notizie veritiere. Il motivo per cui sono stati presi di mira non sono i loro trascorsi con Gamergate o che, ma il fatto che non si adeguano alle politiche di questa o quella SH, politiche volte a pompare l'hype e a farci spendere soldi. Sono imho due cose molto diverse; Kotaku potrà essere un sito che propende a fare pubblico col gossip, ma questo non rende il comportamento delle SH meno scorretto e pericoloso per tutto il mercato e per tutta la critica videoludica.


--------------------
Conformati.

What can change the nature of a man?
*My Youtube Channel*

La vita è dura e grama - e poi si muore.

Chi è intelligente per definizione non può avere qualcosa di negativo da dire contro lo studio e contro il buon senso.
- Duca


Tutti hanno opinioni: io le ho, tu le hai. E fin da quando abbiamo aperto gli occhi ci hanno detto che abbiamo diritto di avere nostre opinioni. Be’, è una stronzata, naturalmente. Non abbiamo diritto di avere opinioni, abbiamo diritto di avere opinioni informate. Senza studio, senza basi, senza comprensione, un’opinione non vale niente.
È solo un farfugliamento. È come una scoreggia nella galleria del vento, gente.

 
MIK0
messaggio23 Nov 2015, 01:03
Messaggio #17



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.072
Iscritto il: 2 September 03
Utente Nr.: 74



CITAZIONE (kaos @ 21 Nov 2015, 10:02) *
Che mi pare un controsenso, visto che auspichi una stampa indipendente ma dopo due righe dici già che ci vogliono "dei paletti".
Che io sappia, l'unico vincolo "morale" che ha una testata giornalistica è quello di verificare la notizia: se risulta vera, va data... senza troppi calcoli.
Però può essere che i giornalisti che conosco io siano tutti degli stronzi. biggrin2a.gif

La stampa videoludica deve trovare un sostentamento, ma non ad ogni costo. L'informazione è qualcosa che nasce prima di tutto dal bisogno di informare, in secondo momento diventa lavoro se si trovano i mezzi. Se si pretende di sostentarsi facendosi finanziare da notizie di un certo tipo o dalle stesse persone a cui stai facendo un torto, mi sembra quasi si pretenda di essere pagati perché sì. È pieno di lavori non sostenibili e di lavori che si evolvono per diventarlo.
E c'è anche chi continua ad informare per hobby e con passione.
Spiego meglio la frase che quoti ed il perché non è secondo me un controsenso.
Informare è riportare il più possibile la verità. Ma esistono notizie di interesse per i lettori, come che so, il fatto che in una certa azienda ci siano condizioni di lavoro impossibili, che è stato messo un embargo sulle recensioni di un determinato titolo, che viene concessa una copia stanpa solo su promessa di parlarne bene, ect. Sono cose che vanno sapute e che l'azienda non dovrebbe poter nascondere. Se da questo ne scaturisce un danno, sempre che la notizia sia fondata, è in realtà colpa dell'azienda.
Un piano di marketing, se non basato su intenzioni criminali, è una cosa che l'azienda può lecitamente mantenere nascosta. Quindi stiamo parlando di qualcosa di pulito, che l'opinione pubblca non deve per forza sapere. Se il giornalista ne viene a conoscenza di questa informazione tramite qualcuno che molto probabilmente ha rotto un patto di non divulgazione, quindi molto simile allo spionaggio (potrebbe essere un'azienda rivale e avvantaggiarsi o danneggiare di conseguenza), quello che sta facendo non è informazione ma lucrare per proprio tornaconto su informazioni che non avrebbe dovuto ottenere. Non è più un servizio. Diverso quando invece divulghi informazioni come ad esempio che il governo ci spia, perché si suppone che non lo faccia e questa informazione va saputa. Allora ci sta il giornalismo d'inchiesta. Ma quello detto sopra è roba da paparazzi.
Se ti fotografano mentre porti a scuola la figlia e l'informazione diventa di dominio pubblico (e tu magari sei qualcuno di famoso), lo tieni ancora aperto il dialogo con questo "giornalista" oppure lo pesti nel vicolo dietro casa?

E aggiungo che questo non ha a che fare ne con Kotaku che dice a te giocatore che non sei rilevante e che sei un danno per l'industria e non dovresti far parte del dialogo, o che si arroga il diritto di divulgare informazioni di te che a insaputa di moglie e figli ti incontri segretamente con un uomo. Anche se questo da una precisa idea di che tipo di giornalismo supporta l'intero network Gawker e della totale mancanza di etica. Ed in quel caso o il network prende distanza dal giornalista o i giornalisti dal network, ma se rimangono assieme purtroppo son tutti complici. Potranno anche scrivere un buon pezzo, ma il beneficio del dubbio non glielo si da più, soprattutto perché di alternative è pieno.

E non è nemmeno una difesa a queste aziende in particolare, anche se nel caso specifico sono effettivamente parte lesa. Perché se da un lato possono decidere con chi dialogare, dall'altro sono anche quelli che mettono embarghi sulle recensioni e cose simili. Come giornalista non ti è dovuto niente, ma se sai di un embargo o di proposte di scrivere su pagamento, allora quella è una notizia.

Il preciso caso di cui però si lamenta Kotaku per me non è nulla di cui discutere ed è solo un loro (ennesimo) tentativo di dipingersi come vittime, solo perché qualcuno finalmente si è deciso a tagliarli fuori.

 
TheRuler
messaggio23 Nov 2015, 19:33
Messaggio #18



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 10.998
Iscritto il: 20 January 06
Da: Bologna
Utente Nr.: 2.653
Entropologo part-time

BGE AG: Indy3
Arcade: Silpheed
Free Roaming: Shadow of the Colossus
RTS: Praetorians

Playing Magari...
SO Windows7

OGI Supporter




Non mi interessa in particolare il caso Kotaku ma vorrei capire cosa esattamente ha alzato il polverone. Non possono essersi coalizzate tutte queste SH in una botta sola, deve esserci stata una escalation... ma chi ha iniziato!?


--------------------
 
kaos
messaggio24 Nov 2015, 12:16
Messaggio #19





Gruppo: Gamer
Messaggi: 361
Iscritto il: 23 June 12
Utente Nr.: 19.433
BGE Another World, Monkey Island 2, Street Fighter II C.E.
SO Windows7




CITAZIONE (TheRuler @ 23 Nov 2015, 19:33) *
Non mi interessa in particolare il caso Kotaku ma vorrei capire cosa esattamente ha alzato il polverone. Non possono essersi coalizzate tutte queste SH in una botta sola, deve esserci stata una escalation... ma hi ha iniziato!?



A detta di quelli di kotaku, i due casus belli, rispettivamente, sono stati il rivelare al mondo AC Syndacate e Fallout 4 Prey 2 (grazie, rag.) prima che le due Sh lo volessero.

Messaggio modificato da kaos il 24 Nov 2015, 13:01


--------------------
 
Ragfox
messaggio24 Nov 2015, 12:43
Messaggio #20



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 7.208
Iscritto il: 23 February 06
Utente Nr.: 2.703
BGE Majora's Mask
Playing boh?
SO Altro




Prey 2, nel caso di Bethesda


--------------------
Progetto T.I.F.O.N.E. - Traduzione Italiana Fallout Nessuno Escluso (?)
Fallout 1 + Fallout 2 + Fallout Tactics
 
kaos
messaggio24 Nov 2015, 13:00
Messaggio #21





Gruppo: Gamer
Messaggi: 361
Iscritto il: 23 June 12
Utente Nr.: 19.433
BGE Another World, Monkey Island 2, Street Fighter II C.E.
SO Windows7




CITAZIONE (Ragfox @ 24 Nov 2015, 12:43) *
Prey 2, nel caso di Bethesda



Thanks, correggo. blush.gif


--------------------
 
TheRuler
messaggio24 Nov 2015, 19:49
Messaggio #22



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 10.998
Iscritto il: 20 January 06
Da: Bologna
Utente Nr.: 2.653
Entropologo part-time

BGE AG: Indy3
Arcade: Silpheed
Free Roaming: Shadow of the Colossus
RTS: Praetorians

Playing Magari...
SO Windows7

OGI Supporter




Quindi immagino non esista alcun contratto in cui queste SH diffidavano kotaku dal rivelare tali notizie, giusto?
Come sono arrivate all'orecchio di Kotaku? Quale danno presunto ha fatto Kotaku a queste SH?
L'articolo non è chiaro su diversi punti

C'è del marcio in danimarca...


--------------------
 
MIK0
messaggio24 Nov 2015, 20:12
Messaggio #23



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.072
Iscritto il: 2 September 03
Utente Nr.: 74



CITAZIONE (TheRuler @ 24 Nov 2015, 19:49) *
Quindi immagino non esista alcun contratto in cui queste SH diffidavano kotaku dal rivelare tali notizie, giusto?
Come sono arrivate all'orecchio di Kotaku? Quale danno presunto ha fatto Kotaku a queste SH?
L'articolo non è chiaro su diversi punti

C'è del marcio in danimarca...

Quello che l'articolo fa è assumere che quelle siano le motivazioni, non da informazioni chiare che provino che sia veramente quello il motivo.
A me l'articolo sembra una frignata di Kotaku che fa la vittima cercando un ritorno d'immagine, parlando di come si batta per informare i suoi lettori, i lettori che ha di fatto diffamato mesi fa. Francamente non ci vedo altro di concreto.
Se vogliamo veramente una denuncia che palesi ciò che di losco avviene in certi ambienti, ci tocca aspettare che lo faccia qualcuno che abbia almeno un po' di etica, altrimenti così è solo dannoso perché basta sbugiardare loro per far passare il messaggio opposto.
 
Gwenelan
messaggio24 Nov 2015, 20:16
Messaggio #24



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 13.392
Iscritto il: 8 October 12
Utente Nr.: 19.580
BGE Planescape: Torment
SO Windows7




CITAZIONE (TheRuler @ 24 Nov 2015, 19:49) *
Quindi immagino non esista alcun contratto in cui queste SH diffidavano kotaku dal rivelare tali notizie, giusto?
Come sono arrivate all'orecchio di Kotaku? Quale danno presunto ha fatto Kotaku a queste SH?
L'articolo non è chiaro su diversi punti

C'è del marcio in danimarca...

No, allora, la cosa è andata così: diverse SH, fra cui Bethesda e Ubisoft, misteriosamente *smettono di comunicare* con varie testate giornalistiche che non si comportano come le suddette SH vorrebbero.
Kotaku suppone che a Ubisoft siano girate le palle per la rivelazione di AC e a Bethesda per Prey 2, ma le SH non hanno detto niente esplicitamente e non rispondono a richieste/domande/ecc.
Per quel che riguarda come Kotaku ha ottenuto le info, basta che segui i link. Per Fallout 4, per esempio:
CITAZIONE
a Kotaku reader sent me several documents from a casting call for a project code-named Institute. The casting documents, which I've been able to confirm are real, include scripts, character descriptions, and other details about the next Fallout, and although the word Fallout does not appear in these scripts, there are several references to Fallout's setting and locations. (The casting director for this project also worked on other Bethesda games, like Dishonored and Skyrim.)

Ma Kotaku a quanto pare non ha infranto nessun contratto.


--------------------
Conformati.

What can change the nature of a man?
*My Youtube Channel*

La vita è dura e grama - e poi si muore.

Chi è intelligente per definizione non può avere qualcosa di negativo da dire contro lo studio e contro il buon senso.
- Duca


Tutti hanno opinioni: io le ho, tu le hai. E fin da quando abbiamo aperto gli occhi ci hanno detto che abbiamo diritto di avere nostre opinioni. Be’, è una stronzata, naturalmente. Non abbiamo diritto di avere opinioni, abbiamo diritto di avere opinioni informate. Senza studio, senza basi, senza comprensione, un’opinione non vale niente.
È solo un farfugliamento. È come una scoreggia nella galleria del vento, gente.

 
MIK0
messaggio24 Nov 2015, 20:52
Messaggio #25



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.072
Iscritto il: 2 September 03
Utente Nr.: 74



CITAZIONE (Gwenelan @ 24 Nov 2015, 20:16) *
Ma Kotaku a quanto pare non ha infranto nessun contratto.

Se pubblichi informazioni che sai essere ottenute violando un accordo di segretezza, sei comunque complice. E se sai che il tuo interlocutore è avvezzo a queste pratiche è sacrosanto tagliarlo fuori. Non mi pare che siano informazioni dovute. E lo stesso vare per le testate di informazioni. Non sono obbligate a dare copertura a qualcuno.
 

2 Pagine V   1 2 >
Reply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Normale · Passa a: Lineare · Passa a: Outline


Versione Lo-Fi Oggi è il: 18th August 2018 - 23:30