Benvenuto Visitatore(Log In|Registrati)

 
Reply to this topicStart new topic
> [INDIEtro Tutta] Cirque de Zale, [2PT - 03/03/2014]
The Ancient One
messaggio4 Mar 2014, 09:55
Messaggio #1



Gruppo icone

Gruppo: Admin
Messaggi: 30.332
Iscritto il: 18 April 04
Da: Britannia
Utente Nr.: 1.377
pulley-in-the-middle

BGE Ultima 7
Playing Ultima 7: "Il Portale Oscuro" IN ITALIANO!

Dungeon Master 1 (PC - DosBox)
Sonic (Wii)
Runaway (PC)

SO WinXP




Pubblicata la recensione di Largo: http://www.oldgamesitalia.net/recensioni/cirque-de-zale


--------------------
 
AprilSkies
messaggio4 Mar 2014, 09:59
Messaggio #2



Gruppo icone

Gruppo: Oldgame Editor
Messaggi: 516
Iscritto il: 16 May 12
Utente Nr.: 19.376
BGE The secret of Monkey Island
Playing The secret of Monkey Island
SO WinVista




Bellissimo gioco.
Ci sono incappato la prima volta sul blog "D'Amore, d'Avventure Grafiche e di Altre Sciocchezze".
 
The Ancient One
messaggio4 Mar 2014, 10:00
Messaggio #3



Gruppo icone

Gruppo: Admin
Messaggi: 30.332
Iscritto il: 18 April 04
Da: Britannia
Utente Nr.: 1.377
pulley-in-the-middle

BGE Ultima 7
Playing Ultima 7: "Il Portale Oscuro" IN ITALIANO!

Dungeon Master 1 (PC - DosBox)
Sonic (Wii)
Runaway (PC)

SO WinXP




Bella recensione, Largo!
Appena letta!


CITAZIONE
ancora più interessante poiché ideato da una game designer all'epoca poco più che ventenne. Questo a conferma che le ipotesi di coloro che ritengono che i giochi “vecchia scuola” non possano essere apprezzati a pieno e graditi anche dalla fascia “green” dell'utenza adventure di oggi, siano decisamente infondati.

Bellissimo spunto di riflessione!

Personalmente spero sinceramente che sia vero.
Anzi, più in generale, spero (ma non ne sono così convinto) che l'utenza più giovane sappia davvero orientarsi verso i giochi di "qualità" (sia di vecchia, che di nuova scuola).
Anche perchè è chiaro che certi generi siano sempre più relegati fuori dal mercato mainstream.

Certo i titoli hardcore sopravviveranno, ma il loro numero e la loro qualità dipenderà proprio dai numeri di questa nicchia di mercato.
Più persone portiamo a conoscere questa nicchia di titoli herdcore e di prodotti indie, più alta sarà la qualità dei titoli prodotti.


--------------------
 
Gamanek
messaggio4 Mar 2014, 14:12
Messaggio #4



Gruppo icone

Gruppo: Oldgame Editor
Messaggi: 969
Iscritto il: 1 October 13
Da: Là dove non vi sono più pixel
Utente Nr.: 20.103
BGE ..gioco, ma come si fa ad avere UN gioco preferito?
Playing ...no, seriamente sono troppi e continuerei per righe e righe
SO Windows7




Bè, io dico che da profano delle avventure grafiche sto trovando compromessi non da poco smilies3.gif uno parte dal retrogaming più banale e poi pian piano ci arriva alle AG, credo che presentare "di botto" le AG a quella che voi chiamate "fascia green" sia un po' come mettere un bel piattone di cavolfiore stufato davanti un bambino americano cresciuto dentro mcdonald et similia smilies3.gif sarà pure buono e farà bene, ma il bambino ve lo tira in faccia smilies3.gif

P.S. il gioco è incredibilmente spartano, per dire, di grafica preferisco forse più una cosa alla heroine's quest... però lo metto in lista, e quando c'arriverò vi dirò che ne penso smilies3.gif

Messaggio modificato da Gamanek il 4 Mar 2014, 14:16


--------------------


Join me, human, and we can rule... and we can rule, together.
Naaaah.
 
The Ancient One
messaggio4 Mar 2014, 16:19
Messaggio #5



Gruppo icone

Gruppo: Admin
Messaggi: 30.332
Iscritto il: 18 April 04
Da: Britannia
Utente Nr.: 1.377
pulley-in-the-middle

BGE Ultima 7
Playing Ultima 7: "Il Portale Oscuro" IN ITALIANO!

Dungeon Master 1 (PC - DosBox)
Sonic (Wii)
Runaway (PC)

SO WinXP




CITAZIONE (Gamanek @ 4 Mar 2014, 14:12) *
Bè, io dico che da profano delle avventure grafiche sto trovando compromessi non da poco smilies3.gif uno parte dal retrogaming più banale e poi pian piano ci arriva alle AG, credo che presentare "di botto" le AG a quella che voi chiamate "fascia green" sia un po' come mettere un bel piattone di cavolfiore stufato davanti un bambino americano cresciuto dentro mcdonald et similia smilies3.gif sarà pure buono e farà bene, ma il bambino ve lo tira in faccia smilies3.gif

Anche se è ironica, credo che la metafora sia giustissima, Gamenek!

Il problema che corrono i vg nell'epoca moderna (insieme a quasi tutti gli altri mezzi) è la mancanza di alternative.
Esiste un mercato mainstream che si prende tutte. Che non lascia spazio a niente altro. Che non fa vedere niente altro.

Certo gli store on-line delle console hanno fatto qualcosa, ma è davvero un goccia in un mare secondo me.
Io posso mangiare l'hamburger tutti i giorni, ma se non conosco altre pietanze, di certo non le assaggerò mai.


--------------------
 
Gwenelan
messaggio4 Mar 2014, 18:03
Messaggio #6



Gruppo icone

Gruppo: Admin
Messaggi: 14.465
Iscritto il: 8 October 12
Utente Nr.: 19.580
BGE Planescape: Torment
SO Windows7




CITAZIONE (The Ancient One @ 4 Mar 2014, 16:19) *
CITAZIONE (Gamanek @ 4 Mar 2014, 14:12) *
Bè, io dico che da profano delle avventure grafiche sto trovando compromessi non da poco smilies3.gif uno parte dal retrogaming più banale e poi pian piano ci arriva alle AG, credo che presentare "di botto" le AG a quella che voi chiamate "fascia green" sia un po' come mettere un bel piattone di cavolfiore stufato davanti un bambino americano cresciuto dentro mcdonald et similia smilies3.gif sarà pure buono e farà bene, ma il bambino ve lo tira in faccia smilies3.gif

Anche se è ironica, credo che la metafora sia giustissima, Gamenek!

Il problema che corrono i vg nell'epoca moderna (insieme a quasi tutti gli altri mezzi) è la mancanza di alternative.
Esiste un mercato mainstream che si prende tutte. Che non lascia spazio a niente altro. Che non fa vedere niente altro.

Certo gli store on-line delle console hanno fatto qualcosa, ma è davvero un goccia in un mare secondo me.
Io posso mangiare l'hamburger tutti i giorni, ma se non conosco altre pietanze, di certo non le assaggerò mai.

E' sempre la stessa storia: se uno è abituato a mangiare cacca, troverà gustosa la cacca e non amerà il cioccolato. Per avvicinarsi al cioccolato ha bisogno prima di un miscuglio cacca-cioccolato. Poi si spera che passi a mangiare solo roba decente XD.
Nel caso delle AG la questione è tristissima perché è facile fare un prodotto moderno (tipo, niente interfaccia a verbi, che capisco sia lenta e macchinosa) E decente (vedi Memoria, vedi The Longest Journey). Non è come per esempio nei platform o negli RPG, dove il dover avvicinarsi ai bimbiminchia ha portato ad un abbassamento della qualità del gameplay (vedi pg che saltano da soli nei platform, combattimento action demenziale negli RPG). E invece, anche nelle AG vediamo la tristezza più totale sul mercato mainstream. Cose che ti fanno perdere ogni speranza per l'umanità.

Cirque de Zale l'avevo giocato anni fa, l'ho trovato spassosissimo XD. Ho adorato il protagonista, stupende le sue risposte. Ricordo poco della maggior parte degli enigmi, invece, quindi grazie a Largo per la recensione e per avermi rinfrescato la memoria.


--------------------
Conformati.

What can change the nature of a man?
*My Youtube Channel*

La vita è dura e grama - e poi si muore.

Chi è intelligente per definizione non può avere qualcosa di negativo da dire contro lo studio e contro il buon senso.
- Duca


Tutti hanno opinioni: io le ho, tu le hai. E fin da quando abbiamo aperto gli occhi ci hanno detto che abbiamo diritto di avere nostre opinioni. Be’, è una stronzata, naturalmente. Non abbiamo diritto di avere opinioni, abbiamo diritto di avere opinioni informate. Senza studio, senza basi, senza comprensione, un’opinione non vale niente.
È solo un farfugliamento. È come una scoreggia nella galleria del vento, gente.

 
rai
messaggio6 Mar 2014, 23:01
Messaggio #7



Gruppo icone

Gruppo: OGI Museum
Messaggi: 649
Iscritto il: 28 February 12
Utente Nr.: 19.219
BGE Zak Mckracken, Sanitarium, Gabriel Knight 2
Playing The Last Door - season 2
SO Altro


Aspirante archeologo (19)



Grazie per la recensione Largo.

Un'altra avventura free godibile ed anche tradotta in italiano, sicuramente da provare.

Diciamo che, in attesa che il mercato sforni prodotti degni di essere acquistati, le avventure amatoriali da provare non mancano.
 
LargoLagrande
messaggio7 Mar 2014, 06:18
Messaggio #8



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 2.671
Iscritto il: 21 January 11
Da: Bari
Utente Nr.: 18.333
BGE The Secret of Monkey Island
Playing Papers, Please!
SO WinVista




CITAZIONE (Gamanek @ 4 Mar 2014, 14:12) *
credo che presentare "di botto" le AG a quella che voi chiamate "fascia green" sia un po' come mettere un bel piattone di cavolfiore stufato davanti un bambino americano cresciuto dentro mcdonald et similia smilies3.gif sarà pure buono e farà bene, ma il bambino ve lo tira in faccia smilies3.gif


Sicuramente se parliamo della fascia "generalista", le AG così come gli RPG o qualsiasi titolo di nicchia non sono al momento appetibili per questa utenza.
E questo senza entrare nel discorso indie o meno, parliamo proprio di un tipo di giocatore abituato ad altro, il che non è detto che sia meglio (anzi in molti casi non lo è , perchè al di là delle paillettes e dei soldoni che girano anche il mercato a tripla A vive una crisi abbastanza evidente di idee.

Nell'articolo mi riferivo all'utenza che già conosce e comunque apprezza le AG. Più volte nei vari forum nel parlare di giochi vecchi, la classica scusa che viene messa a difesa dei giochi più recenti, fa riferimento al fatto che i giochi con delle strutture più vetuste non siano divertenti per i giocatori di oggi. Io ho sempre sostenuto ce in realtà è una motivazione abbastanza infondata, ed è un giudizio che mi sono fatto con il passare degli anni quando ho visto utenti giovanissimi avvicinarsi a titoli storici per sentito dire o perchè consigliati, o per altri motivi e ne sono rimasti illuminati. La stessa autrice di Cirque de Zale ha realizzato un'ag amatoriale ispirandosi chiaramente a Monkey Island quando era poco più che ventenne e le ag di riferimento erano altre. Il problema è che, come ha giustamente sottolineato Lan, spesso ho notato in un certo tipo di critica di settore (parlo di forum) un trend un po' negativo che vede semplificare il problema. Ritieni che i giochi vecchi siano migliori e più ispirati? Sei un inguaribile nostalgico perchè anche se quei titoli sono belli in molti casi sono poco affascinanti ad un'utenza di oggi, per questo o per quel motivo. Secondo me invece a volte va fatto anche uno sforzo per insegnare quali siano i punti cardine di una ag fatta bene e se l'utente è si giovanissimo non è puramente casual, secondo me si incuriosisce . Magari più di uno potrebbe fregarsene altamente lo stesso e trovare divertentissima invece la saga di Runaway, per fare un esempio, ma forse quello più appassionato, più intuitivo riconosce la differenza e Rebecca Clements ne è un esempio. Mi riferivo a questo in particolare nell'articolo.


Grazie a tutti per aver letto la recensione!


--------------------
Old Games Italia presenta INDIEtro Tutta - La rubrica settimanale dedicata al mondo videoludico indipendente. Seguici su Twitter e Facebook

"Ambition is a poor excuse for not having sense enough to be lazy" (E. Bergen)
 
LargoLagrande
messaggio7 Mar 2014, 06:27
Messaggio #9



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 2.671
Iscritto il: 21 January 11
Da: Bari
Utente Nr.: 18.333
BGE The Secret of Monkey Island
Playing Papers, Please!
SO WinVista




CITAZIONE (Gamanek @ 4 Mar 2014, 14:12) *
credo che presentare "di botto" le AG a quella che voi chiamate "fascia green" sia un po' come mettere un bel piattone di cavolfiore stufato davanti un bambino americano cresciuto dentro mcdonald et similia smilies3.gif sarà pure buono e farà bene, ma il bambino ve lo tira in faccia smilies3.gif


Sicuramente se parliamo della fascia "generalista", le AG così come gli RPG o qualsiasi titolo di nicchia non sono al momento appetibili per questa utenza.
E questo senza entrare nel discorso indie o meno, parliamo proprio di un tipo di giocatore abituato ad altro, il che non è detto che sia meglio (anzi in molti casi non lo è , perchè al di là delle paillettes e dei soldoni che girano anche il mercato a tripla A vive una crisi abbastanza evidente di idee.

Nell'articolo mi riferivo all'utenza che già conosce e comunque apprezza le AG. Più volte nei vari forum nel parlare di giochi vecchi, la classica scusa che viene messa a difesa dei giochi più recenti, fa riferimento al fatto che i giochi con delle strutture più vetuste non siano divertenti per i giocatori di oggi. Io ho sempre sostenuto che in realtà è una motivazione abbastanza infondata, ed è un giudizio che mi sono fatto con il passare degli anni quando ho visto utenti giovanissimi avvicinarsi a titoli storici per sentito dire o perchè consigliati, o per altri motivi e ne sono rimasti illuminati. La stessa autrice di Cirque de Zale ha realizzato un'ag amatoriale ispirandosi chiaramente a Monkey Island quando era poco più che ventenne e le ag di riferimento erano altre. Il problema è che, come ha giustamente sottolineato Lan, spesso ho notato in un certo tipo di critica di settore (parlo di forum) un trend un po' negativo che vede semplificare il problema. Ritieni che i giochi vecchi siano migliori e più ispirati? Sei un inguaribile nostalgico perchè anche se quei titoli sono belli in molti casi sono quasi ingiocabili per il giocatore moderno. Secondo me invece a volte va fatto anche uno sforzo per insegnare quali siano i punti cardine di una ag fatta bene e se l'utente è si giovanissimo non è puramente casual, secondo me si incuriosisce al di là dei limiti strutturali di un gioco realizzato con una tecnologia di vent'anni fa così come può interessarsi ad un prodotto meno appariscente e realizzato in modo artigianale come un indie. Noi qui su OGI cerchiamo di sottolineare l'importanza di un un approccio più sostanziale al videogioco, legato alla qualità piuttosto che all'apparenza, , ma altrove non è sempre così. Poi magari l'utente giovane non si avvicina lo stesso anche se lo informi e invece trova divertentissimo, non so...Dracula 4 per fare un esempio, ma non manca chi riconosce la differenza e Rebecca Clements ne è un esempio. Mi riferivo a questo in particolare nell'articolo. D'altrone per fortuna, non tutti i ragazzini mangiano solo mcdonald. Ecco perchè serve la presenza di qualcuno che ricordi loro ogni tanto che le verdure fanno bene e sono buone smilies3.gif

CITAZIONE (rai @ 6 Mar 2014, 23:01) *
Diciamo che, in attesa che il mercato sforni prodotti degni di essere acquistati, le avventure amatoriali da provare non mancano.


Guarda Rai più sto conoscendo il mondo indie e più mi sto rendendo conto come per certi generi di nicchia, come le avventure grafiche, i prodotti amatoriali presentino spunti più interessanti di quelli mainstream. Certo come ho anche detto nella presentazione della rubrica, l'utente deve accettare una serie di compromessi fondamentali, se la grafica spartana è uno scoglio che non riesce a superare (per molti è così) o non è disposto ad accettare le sbavature, l'indie non fa per lui ed allora è meglio andare sul sicuro sul gioco stupidotto ma con la grafica accattivante. Ma qui si pone la differenza tra utente casual e quello più esigente. Se invece metti da parte il superfluo e vuoi l'essenza del genere AG, beh rmai la trovi quasi solamente in questi giochi. Certo non manca qualche buon titolo (Memoria), c'è il kickstarter a tenere accesa la fiammella ( BA per esempio mi è piaciuto moltissimo e rimane per me il miglior prodotto degli ultimi anni nonostante le critiche), ma in generale credo che il mercato Ag tradizionale sia in una crisi irreversibile in termini di qualità. In questo mi rifaccio ad una frase di Markus "Notch" Persson, l'autore di Minecraft , che pure indie ormai non lo è più, riferendosi alla EA ma più in generale alle software house, ha detto :

"Smettetela di cercare di rovinare tutto, manipolo di cinici bastardi. I giochi indie stanno salvando il gaming ed EA lo sta distruggendo"

Cambiando il nome potremmo dire la stessa cosa di molte SH del mercato ag . Certo tutto rivisto in chiave minore visto che il mercato delle avventure è a dir poco di nicchia ormai, e anche gli obiettivi sono diversi dalle grande case. Le SH che fanno avventure oggi sono piccole e mediocri, senza ambizioni se non vendere il vendibile e hanno finito per rovinare questo genere perchè lo hanno appiattito, banalizzato, spogliato di quell'essenza che ne aveva fatto le fortune, perchè hanno messo da parte qualsiasi voglia di sperimentare o di coinvolgere veramente il giocatore. In poche parole hanno lasciato un involucro vuoto, un intrattenimento anonimo. Per questo i kickstarter sembrano sempre più come oasi nel deserto.

Grazie a tutti per aver letto la recensione!


--------------------
Old Games Italia presenta INDIEtro Tutta - La rubrica settimanale dedicata al mondo videoludico indipendente. Seguici su Twitter e Facebook

"Ambition is a poor excuse for not having sense enough to be lazy" (E. Bergen)
 

Reply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Normale · Passa a: Lineare · Passa a: Outline


Versione Lo-Fi Oggi è il: 14th October 2019 - 11:59