Benvenuto Visitatore(Log In|Registrati)

3 Pagine V  < 1 2 3  
Reply to this topicStart new topic
> Sulle Traduzioni Amatoriali, Grande Impresa o Danno all'Industria?
MIK0
messaggio14 Nov 2017, 20:38
Messaggio #51





Gruppo: Gamer
Messaggi: 760
Iscritto il: 2 September 03
Utente Nr.: 74



CITAZIONE (Micartu @ 14 Nov 2017, 18:40) *
Noi abbiamo avuto contatti solo con Zodiac. Sono quelli di Zodiac che erano in contatto con l'autore.

Capisco. Fosse stato diverso magari c'era possibilità di ottenere una versione migliore per steam.
Voi eventualmente siete ancora proprietari della traduzione oppure è stata venduta diritti e tutto a Zodiac?


CITAZIONE (Gwenelan @ 14 Nov 2017, 19:42) *
CITAZIONE (MIK0 @ 14 Nov 2017, 15:18) *
Ma infatti per me è quello il punto in cui si generalizza e si parla di trend quando invece secondo me bisogna continuare a guardare caso per caso. Dove c'è lo sviluppatore che inizia a pensare "tanto poi lo tradurrà la community", ci sarà anche quello che dice "grazie community per averlo tradotto quando io non potevo". Penso che ci sia anche la via di mezzo in cui magari si paga ma meno o comunque il lavoro non è così tanto da richiedere il lavoro di uno studio si fa pagare oltre le possibilità dell'autore e la community ci mette il proprio tempo come investimento.
Per esempio il primo caso che ho citato: quello sviluppatore ha messo in conto che farà tradurre il gioco alla community e quindi sviluppa i suoi titoli con quell'idea in testa prevedendo un sistema semplice per eseguire la traduzione. Cosa che secondo me dovrebbero comunque fare tutti visto che se ne ha un beneficio a livello di come sono strutturati i contenuti di gioco. Poi uno studio grande dovrebbe farli tradurre professionalmente, ma vuoi mettere l'agio di tradurre in quelle circostanze? Inoltre le lingue lasciate fuori potrebbero avere più speranza di essere realizzate a posteriori.
Ora, per il primo titolo in cui lo hanno fatto, questo è avvenuto a posteriori con il tempo che si poteva dedicare (la traduzione uscì praticamente un anno dopo), mentre per il secondo si sono organizzati in modo da riuscire a far uscire il gioco già tradotto. Chi si è offerto per tradurre viene indirizzato su un sito in cui può tradurre stringa per stringa. Questa cosa è già stata fatta in passato da altri e ci sono mille modi in cui può andare storta soprattutto quando hai più persone che traducono strighe separatamente. Nella mia esperienza qui le cose sono andate abbastanza bene perché:
- è stato consigliato di organizzarsi internamente tra traduttori della stessa lingua. nel mio caso dopo un giro di indirizzi email ci siamo organizzati a gruppo per decidere una linea comune e soprattutto comunicare e discutere continuamente su dubbi e perplessità. Non si era d'accordo al 100% ma posso dire che le decisioni sono state prese in modo non superficiale.
- è possibile testare direttamente in gioco le modifiche, addirittura in tempo reale (ad esclusione delle scritte in grafica che invece dovevano realizzarle a parte gli sviluppatori)
- siamo rimasti in contatto continuamente con gli sviluppatori con la possibilità di porre nostri quesiti o capire cosa si voleva ottenere con certe frasi originali, quindi avendo più possibilità di ricreare lo stesso intento e meno rischi di incorrere in errori. Anche loro potevano fare richieste particolari e spesso esprimevano la loro volontà riguardo alcuni aspetti.
Quindi se anche è vero che questo lavoro viene svolto gratis, è anche vero che lo sviluppatore ha fatto del suo meglio per agevolarlo e parteciparvi invece di lasciare totalmente in mano la cosa ai traduttori senza controllo. Anche per quello ho tradotto il gioco successivo senza remore.

Nel caso di cui parli mi sembri avere ragione (anche se, ho capito bene o chiunque poteva partecipare, anche il cane di mia nonna?), ma mi sembra un caso non comune. Ed again, già il fatto che ci hai fatto tutti sti ragionamenti dietro è un conto. Molto più spesso succede che ci si lancia sulla trad di un gioco di successo senza pensare a nulla e si viene osannati dalla community.

Sì, poteva partecipare anche il cane di tua nonna. Infatti quello che dicevo è che la cosa ha funzionato per altri fattori, perché altrimenti poteva anche finire malissimo. Il mio punto è che determinare se questo modo di agire sia corretto a priori è difficile e non è detto che per forza di cose sia sbagliato. Il fatto che molti progetti finiscano male non è per forza un demerito del fatto di aver fatto un lavoro gratis. In fondo voi di OGI potevate fare anche un cattivo lavoro pur essendo pagati e sarebbe stata la stessa cosa. Solo che probabilmente quelli di Zodiac avevano i mezzi per controllare il lavoro fatto e voi sicuramente avete una reputazione anche se non so quanti facciano i traduttori di mestiere. Quel che dico è che a priori si può arrivare ad ipotizzare fino ad un certo punto.
Riguardo la reazione della community, io eviterei di condizionare i giudizio su chi fa il lavoro da tali risposte, perché non sempre sono in loro controllo (e ci casco anche io, non credere).

Nel caso di questo gioco, non ci fosse stata già la vostra traduzione, per alcuni anche un lavoro non ottimale poteva essere meglio che niente (soprattutto considerato che non ha avuto le vostre stesse possibilità). Sono d'accordo anche io che è meglio fare un buon lavoro, perché una volta fatto è fatto, ma è pur sempre un servizio anche se mal fatto e per qualcuno può aver significato poter giocare ad un titolo che prima non poteva approcciare. Può benissimo essere uno che l'ha fatto con superficialità senza interesse per il risultato che uno che invece ha fatto il possibile ma limitato dalla sua conoscenza dell'ambiente, non saprei. Poi certo, il problema è chi lo ha implementato ufficialmente così a cuor leggero, l'ufficialità comunque dà un aspetto diverso alle cose con tutta una serie di aspettative.
E il fatto che il vostro lavoro non sia finito nella versione degli altri store è da imputare a diversi fattori, principalmente il vostro accordo con Zodiac ed il loro con l'autore (questioni che appunto non conosco). In sostanza è un lavoro pagato per una piccola nicchia che ha portato poca visibilità al titolo, un peccato.

Aggiungo, non sono nemmeno contro il lavoro pagato. Per dire, a me per alcuni titoli mi starebbe anche benissimo un crowdfunding con il solo obiettivo di tradurlo/adattarlo e poi fornirlo agli autori del gioco per renderlo ufficiale, anche solo perché venga realizzato (che è uno dei principali usi del crowdfunding). Prima che lo diciate, sono ben conscio che questo potrebbe portare ad un bruttissimo trend di cui ci si approfitta, ma non lo troverei un approccio sbagliato. Dipende sempre dal caso. Magari si potrebbe lavorare per creare licenze che mantengano il controllo sulla traduzione (in modo da concederla ma non regarlarla). Però sarebbe bellissimo per titoli molto datati in cui magari contattando i detentori dei diritti, ed essendo consci che non spenderebbero mai soldi per una localizzazione, fosse possibile un'alternativa del genere.
 
Micartu
messaggio14 Nov 2017, 21:09
Messaggio #52



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 9.263
Iscritto il: 7 May 04
Da: Regione dell'Albero d'Oro
Utente Nr.: 1.400
BGE Elvira 1
SO WinXP




La traduzione appartiene a Zodiac.


--------------------
 
Gwenelan
messaggio15 Nov 2017, 01:33
Messaggio #53



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 12.448
Iscritto il: 8 October 12
Utente Nr.: 19.580
BGE Planescape: Torment
SO Windows7




Secondo me tu vedi nell'articolo una generalizzazione che io non intendevo fare XD. Intanto, il fattore qualità è solo parzialmente in gioco. Il mio punto era che abituare i publisher e il pubblico stesso al fatto che sia "normale" fare traduzioni, anche belle grosse e *sopratutto* di qualità, gratis per giochi appena usciti è un problema. E' ovvio che ci sono casi e casi, io non sono contro le traduzioni amatoriali - ed eventualmente gratis - a priori. Quando è uscita la trad di OS1, ed è stata accolta dai Larian, son stata contenta anche io, eh. Ma un conto è questo, un conto è se la cosa diventa un'abitudine. I progetti di tradzione in cui la gente si butta a pesce su giochi "famosi" (es, TWD) e fa lavori pessimi perché l'importante è stare sul pezzo e prendersi le lodi derivano da questo andazzo. Stessa cosa la generale svalutazione del lavoro professionista, che sono la prima a criticare quando non va bene. Specialmente quando basterebbe aspettare qualche tempo invece di gettarsi a pesce.

Questo, invece:
CITAZIONE
per alcuni anche un lavoro non ottimale poteva essere meglio che niente (soprattutto considerato che non ha avuto le vostre stesse possibilità). Sono d'accordo anche io che è meglio fare un buon lavoro, perché una volta fatto è fatto, ma è pur sempre un servizio anche se mal fatto e per qualcuno può aver significato poter giocare ad un titolo che prima non poteva approcciare.

Nì. Non parlo di questa specifica trad di Cat Lady perché non l'ho vista, parlo in generale, ma comunque un conto è se il lavoro è fatto bene tranne per quegli aspetti che lui non poteva toccare (anche noi con Ultima Underworld abbiamo avuto limiti tecnici non da poco, se non li puoi superare non li puoi superare). Un altro conto è se il lavoro è fatto male a priori. Io lì capisco chi usa il lavoro perché altrimenti deve rinunciare al gioco, ma non capisco chi loda e ringrazia invece di criticare: se un lavoro è fatto male, è fatto male e andrebbe scoraggiato. Capisco ma non approvo assolutamente l'atteggiamento di disperato accattonaggio di alcuni, che sembra dire: "sigh! Se non supportiamo questa gente che traduce coi piedi, non ci saranno giochi nella mia lingua ç_ç!!! Devo supportare altrimenti come faccio???!". Impara l'inglese. Gioca altri giochi. Una cosa qualsiasi che invii il messaggio che non ci si accontenta di nulla che non sia un lavoro decente, non dico ottimale, ma decente. Anche questo imho è un atteggiamento coltivato (anche) dall'abitudine alle traduzioni amatoriali fatte alla leggera.


--------------------
Conformati.

What can change the nature of a man?
*My Youtube Channel*

La vita è dura e grama - e poi si muore.

Chi è intelligente per definizione non può avere qualcosa di negativo da dire contro lo studio e contro il buon senso.
- Duca


Tutti hanno opinioni: io le ho, tu le hai. E fin da quando abbiamo aperto gli occhi ci hanno detto che abbiamo diritto di avere nostre opinioni. Be’, è una stronzata, naturalmente. Non abbiamo diritto di avere opinioni, abbiamo diritto di avere opinioni informate. Senza studio, senza basi, senza comprensione, un’opinione non vale niente.
È solo un farfugliamento. È come una scoreggia nella galleria del vento, gente.

 
MIK0
messaggio15 Nov 2017, 01:54
Messaggio #54





Gruppo: Gamer
Messaggi: 760
Iscritto il: 2 September 03
Utente Nr.: 74



CITAZIONE (Gwenelan @ 15 Nov 2017, 01:33) *
Secondo me tu vedi nell'articolo una generalizzazione che io non intendevo fare XD. Intanto, il fattore qualità è solo parzialmente in gioco. Il mio punto era che abituare i publisher e il pubblico stesso al fatto che sia "normale" fare traduzioni, anche belle grosse e *sopratutto* di qualità, gratis per giochi appena usciti è un problema. E' ovvio che ci sono casi e casi, io non sono contro le traduzioni amatoriali - ed eventualmente gratis - a priori. Quando è uscita la trad di OS1, ed è stata accolta dai Larian, son stata contenta anche io, eh. Ma un conto è questo, un conto è se la cosa diventa un'abitudine. I progetti di tradzione in cui la gente si butta a pesce su giochi "famosi" (es, TWD) e fa lavori pessimi perché l'importante è stare sul pezzo e prendersi le lodi derivano da questo andazzo. Stessa cosa la generale svalutazione del lavoro professionista, che sono la prima a criticare quando non va bene. Specialmente quando basterebbe aspettare qualche tempo invece di gettarsi a pesce.

Sono d'accordo.
Due commenti veloci.
Quando parlavo dell'articolo, non parlavo del tuo ma di quello da cui è partito tutto (che citi nell'articolo comunque). Già nel tuo agli elementi proposti da quell'articolo aggiungi un po' di varietà, che almeno no dà quell'aspetto di unica verità che invece permea da quell'altro. Poi magari non si arriva a completezza, ma ne stiamo discutendo qui e l'argomento non è certo così semplice.

Riguardo traduzioni su giochi tipo TWD trovo che data la scarsa cura di tutta la produzione Telltale (non parlo di cura della narrazione, quanto del prodotto prima e dopo il rilascio e della considerazione verso la community) ed il loro inseguimento delle ip famose di turno, farne una traduzione al volo e raffazzonata sull'orlo della fama lo vedo molto appropriato :P

CITAZIONE (Gwenelan @ 15 Nov 2017, 01:33) *
Questo, invece:
CITAZIONE
per alcuni anche un lavoro non ottimale poteva essere meglio che niente (soprattutto considerato che non ha avuto le vostre stesse possibilità). Sono d'accordo anche io che è meglio fare un buon lavoro, perché una volta fatto è fatto, ma è pur sempre un servizio anche se mal fatto e per qualcuno può aver significato poter giocare ad un titolo che prima non poteva approcciare.

Nì. Non parlo di questa specifica trad di Cat Lady perché non l'ho vista, parlo in generale, ma comunque un conto è se il lavoro è fatto bene tranne per quegli aspetti che lui non poteva toccare (anche noi con Ultima Underworld abbiamo avuto limiti tecnici non da poco, se non li puoi superare non li puoi superare). Un altro conto è se il lavoro è fatto male a priori. Io lì capisco chi usa il lavoro perché altrimenti deve rinunciare al gioco, ma non capisco chi loda e ringrazia invece di criticare: se un lavoro è fatto male, è fatto male e andrebbe scoraggiato. Capisco ma non approvo assolutamente l'atteggiamento di disperato accattonaggio di alcuni, che sembra dire: "sigh! Se non supportiamo questa gente che traduce coi piedi, non ci saranno giochi nella mia lingua ç_ç!!! Devo supportare altrimenti come faccio???!". Impara l'inglese. Gioca altri giochi. Una cosa qualsiasi che invii il messaggio che non ci si accontenta di nulla che non sia un lavoro decente, non dico ottimale, ma decente. Anche questo imho è un atteggiamento coltivato (anche) dall'abitudine alle traduzioni amatoriali fatte alla leggera.

Il mio punto è che non sappiamo perché la traduzione sia uscita male. Magari è il massimo che era in grado di fare, magari no. Non ci voglio vedere malizia prima del tempo. Sulle opinioni della community ripeto, secondo me prendi solo il caso peggiore: ogni community ha degli estremi, chi critica a prescindere e chi non vuole vedere difetti. Penso che in questo caso si possa benissimo ringraziare e fare critiche, non è che le due cose si escludano (e non fare critiche non fa certo un favore al prodotto). Poi sta all'altra persona accettarle o meno e in che modo reagire. Certo, se non c'è spazio per il dialogo è bella che finita lì.
 
Gwenelan
messaggio15 Nov 2017, 02:20
Messaggio #55



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 12.448
Iscritto il: 8 October 12
Utente Nr.: 19.580
BGE Planescape: Torment
SO Windows7




CITAZIONE (MIK0 @ 15 Nov 2017, 01:54) *
Quando parlavo dell'articolo, non parlavo del tuo ma di quello da cui è partito tutto (che citi nell'articolo comunque). Già nel tuo agli elementi proposti da quell'articolo aggiungi un po' di varietà, che almeno no dà quell'aspetto di unica verità che invece permea da quell'altro. Poi magari non si arriva a completezza, ma ne stiamo discutendo qui e l'argomento non è certo così semplice.

Ahhh, non avevo capito, scusa! Sì, concordo, in effetti anche secondo me quello di Colaneri è un po' estremista e comunque su alcuni punti fa supposizioni sbagliate (es, dal suo articolo sembra che sempre la qualità delle trad professionali è migliore).
CITAZIONE
Riguardo traduzioni su giochi tipo TWD trovo che data la scarsa cura di tutta la produzione Telltale (non parlo di cura della narrazione, quanto del prodotto prima e dopo il rilascio e della considerazione verso la community) ed il loro inseguimento delle ip famose di turno, farne una traduzione al volo e raffazzonata sull'orlo della fama lo vedo molto appropriato :P

XDDDD
Touché.

CITAZIONE
Il mio punto è che non sappiamo perché la traduzione sia uscita male. Magari è il massimo che era in grado di fare, magari no. Non ci voglio vedere malizia prima del tempo.

Non parlavo di quella di Cat Lady, parlavo in generale. Questa non l'ho proprio vista, quindi non posso dire se è bella/brutta, figurarsi *perché*.

CITAZIONE
Sulle opinioni della community ripeto, secondo me prendi solo il caso peggiore: ogni community ha degli estremi, chi critica a prescindere e chi non vuole vedere difetti. Penso che in questo caso si possa benissimo ringraziare e fare critiche, non è che le due cose si escludano (e non fare critiche non fa certo un favore al prodotto). Poi sta all'altra persona accettarle o meno e in che modo reagire. Certo, se non c'è spazio per il dialogo è bella che finita lì.

Qua non sono molto d'accordo sulla prima frase: imho l'atteggiamento "di default" è quello di lode aprioristica, non è un estermo. Ma ovviamente non ho modo di quantificare la cosa.
Concordo sul resto, non intendevo dire che il ringraziamento esclude la critica e viceversa; intendevo dire che non approvo il non fare la critica quando ce n'è ragione.


--------------------
Conformati.

What can change the nature of a man?
*My Youtube Channel*

La vita è dura e grama - e poi si muore.

Chi è intelligente per definizione non può avere qualcosa di negativo da dire contro lo studio e contro il buon senso.
- Duca


Tutti hanno opinioni: io le ho, tu le hai. E fin da quando abbiamo aperto gli occhi ci hanno detto che abbiamo diritto di avere nostre opinioni. Be’, è una stronzata, naturalmente. Non abbiamo diritto di avere opinioni, abbiamo diritto di avere opinioni informate. Senza studio, senza basi, senza comprensione, un’opinione non vale niente.
È solo un farfugliamento. È come una scoreggia nella galleria del vento, gente.

 
MIK0
messaggio15 Nov 2017, 02:36
Messaggio #56





Gruppo: Gamer
Messaggi: 760
Iscritto il: 2 September 03
Utente Nr.: 74



CITAZIONE (Gwenelan @ 15 Nov 2017, 02:20) *
CITAZIONE (MIK0 @ 15 Nov 2017, 01:54) *
Quando parlavo dell'articolo, non parlavo del tuo ma di quello da cui è partito tutto (che citi nell'articolo comunque). Già nel tuo agli elementi proposti da quell'articolo aggiungi un po' di varietà, che almeno no dà quell'aspetto di unica verità che invece permea da quell'altro. Poi magari non si arriva a completezza, ma ne stiamo discutendo qui e l'argomento non è certo così semplice.

Ahhh, non avevo capito, scusa! Sì, concordo, in effetti anche secondo me quello di Colaneri è un po' estremista e comunque su alcuni punti fa supposizioni sbagliate (es, dal suo articolo sembra che sempre la qualità delle trad professionali è migliore).

Sarebbe stato giusto puntualizzare su cosa rende diversi i due approcci e i pregi e difetti "potenziali". Non sono contro a farne una distinzione, credo che sia pacifico che ci sia una grossa differenza di realtà.

CITAZIONE (Gwenelan @ 15 Nov 2017, 02:20) *
CITAZIONE
Il mio punto è che non sappiamo perché la traduzione sia uscita male. Magari è il massimo che era in grado di fare, magari no. Non ci voglio vedere malizia prima del tempo.

Non parlavo di quella di Cat Lady, parlavo in generale. Questa non l'ho proprio vista, quindi non posso dire se è bella/brutta, figurarsi *perché*.

Non l'ho provata neanche io. Da ciò che ho sentito dire in questo thread non è il massimo, ma appunto, non saprei dire i motivi che ci siano dietro.
Per me il problema è più che altro che tale traduzione sia stata inserita come ufficiale senza controllo. Ma anche qui mi chiedo che differenza avrebbe fatto con un'altra traduzione. Chi lo fa il controllo e come? Se è sempre l'autore che non conosce la lingua, anche una traduzione pagata potrebbe non essere buona e passare lo stesso. In fondo nell'industria è già capitato più volte.

CITAZIONE (Gwenelan @ 15 Nov 2017, 02:20) *
CITAZIONE
Sulle opinioni della community ripeto, secondo me prendi solo il caso peggiore: ogni community ha degli estremi, chi critica a prescindere e chi non vuole vedere difetti. Penso che in questo caso si possa benissimo ringraziare e fare critiche, non è che le due cose si escludano (e non fare critiche non fa certo un favore al prodotto). Poi sta all'altra persona accettarle o meno e in che modo reagire. Certo, se non c'è spazio per il dialogo è bella che finita lì.

Qua non sono molto d'accordo sulla prima frase: imho l'atteggiamento "di default" è quello di lode aprioristica, non è un estermo. Ma ovviamente non ho modo di quantificare la cosa.
Concordo sul resto, non intendevo dire che il ringraziamento esclude la critica e viceversa; intendevo dire che non approvo il non fare la critica quando ce n'è ragione.

Boh, sarà che io critico praticamente tutto blush.gif
 
Micartu
messaggio15 Nov 2017, 06:50
Messaggio #57



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 9.263
Iscritto il: 7 May 04
Da: Regione dell'Albero d'Oro
Utente Nr.: 1.400
BGE Elvira 1
SO WinXP




CITAZIONE
Non l'ho provata neanche io. Da ciò che ho sentito dire in questo thread non è il massimo, ma appunto, non saprei dire i motivi che ci siano dietro.
Per me il problema è più che altro che tale traduzione sia stata inserita come ufficiale senza controllo. Ma anche qui mi chiedo che differenza avrebbe fatto con un'altra traduzione. Chi lo fa il controllo e come? Se è sempre l'autore che non conosce la lingua, anche una traduzione pagata potrebbe non essere buona e passare lo stesso. In fondo nell'industria è già capitato più volte.


Quello che fa di una traduzione una buona traduzione è chi la sviluppa e il metodo che applica.
Innanzitutto questa persona sul forum Steam è un traduttore improvvisato dell'ultima ora. Questo già di per sé riduce sensibilmente la possibilità che possieda una buona capacità linguistica.
Secondariamente non ha avuto a disposizione come spiegavo un buon quantitativo di spazi in quanto non ha operato una riduzione del font.
Terzo non ha sviluppato un glossario.
Quando si sviluppa una traduzione bisogna crearlo, certi termini ritornano e non si può tradurli in modi diversi. E poi bisogna considerare bene la traduzio ne di quei termini: alle volte tradurli in un modo rispetto a un altro dà un tocco di finezza in più. Per esempio i "parassiti", la "gattara", tutti termini che abbiamo adottato con delle motivazioni nella nostra traduzione.
Detto questo consideriamo anche il quantitativo di testo che compone il gioco, un vero muro. Tutto tradotto da una sola persona significa possibilità di errori che aumentano o distrazioni, nessuno che ti fa proofheading.
Come ha lavorato il nostro team:
ho diviso il testo in maniera intelligente (brani omogenei come contenuti) tra una serie di persone (non ricordo il numero, superiore a 5 inferiore a 10) loro traducevano, mi consegnavano il loro pezzo, io lo correggevo, poi lo passavo a Ragfox. Ragfox uniformava lo stile e controllava che non mi fossero scappati altri errori. Nel frattempo Redice localizzava editandola la grafica.
Messi insieme tutti i pezzi io ho betatestato e corretto ulteriormente limando le imperfezioni e controllando che le frasi non sbordassero, controllavo che il testo tradotto fosse conforme al glossario, poi Gwen ha ribetatestato il gioco e a quel punto abbiamo consegnato.
Un mese di lavoro per un decina di persone.
Onestamente visto l'impegno, il metodo adottato, ritengo che quella, assieme alla traduzione di King's quest 2 vga remake, sia stata la migliore traduzione che questo gruppo di OGI abbia mai sfornato.

Ergo, sì, direi che tra la nostra e quella amatoriale steam passi la stessa differenza che c'è tra un'opera di Van Gogh e la natura morta di uno che si avvicina ai pennelli per la prima volta.
(e questo non lo dico con arroganza, ma con 20 anni di esperienza come traduttore sulle spalle).

Come diceva il mio ex-capo: ci sono persone che mangiano il brodino con i grattini tutti i giorni e persone che apprezzano i ravioli.
Qui è la stessa cosa: ravioli o brodino di dado?
Io onestamente se dovessi scegliere come giocare a The Cat Lady spenderei quei 50 centesimi di più e lo comprerei su Zodiac, perchè mai dovrei andare a comprare il brodo di dado da GoG e Steam quando ho i ravioli su Zodiac?
Cosa sono come un tifoso di calcio che devo per forza prendere da GOg e Steam a scatola chiusa?
Lo prendo su Zodiac, lo gioco, mi becco i vari finali (mi pare di ricordare siano 3) e poi probabilmente non lo toccherò mai più.

Edit:
l'unico scorno che ho avuto è che vista la bontà del nostro lavoro e l'affetto che ho sviluppato per la nostra opera, avrei gradito un'edizione fisica da Adavernture production (il braccio fisico di Zodiac), questo anche come collezionista, e invece hanno boxato qualunque cosa tranne che The Cat Lady.


--------------------
 
MIK0
messaggio15 Nov 2017, 09:10
Messaggio #58





Gruppo: Gamer
Messaggi: 760
Iscritto il: 2 September 03
Utente Nr.: 74



CITAZIONE (Micartu @ 15 Nov 2017, 06:50) *
CITAZIONE
Non l'ho provata neanche io. Da ciò che ho sentito dire in questo thread non è il massimo, ma appunto, non saprei dire i motivi che ci siano dietro.
Per me il problema è più che altro che tale traduzione sia stata inserita come ufficiale senza controllo. Ma anche qui mi chiedo che differenza avrebbe fatto con un'altra traduzione. Chi lo fa il controllo e come? Se è sempre l'autore che non conosce la lingua, anche una traduzione pagata potrebbe non essere buona e passare lo stesso. In fondo nell'industria è già capitato più volte.


Quello che fa di una traduzione una buona traduzione è chi la sviluppa e il metodo che applica.
Innanzitutto questa persona sul forum Steam è un traduttore improvvisato dell'ultima ora. Questo già di per sé riduce sensibilmente la possibilità che possieda una buona capacità linguistica.
Secondariamente non ha avuto a disposizione come spiegavo un buon quantitativo di spazi in quanto non ha operato una riduzione del font.
Terzo non ha sviluppato un glossario.
Quando si sviluppa una traduzione bisogna crearlo, certi termini ritornano e non si può tradurli in modi diversi. E poi bisogna considerare bene la traduzio ne di quei termini: alle volte tradurli in un modo rispetto a un altro dà un tocco di finezza in più. Per esempio i "parassiti", la "gattara", tutti termini che abbiamo adottato con delle motivazioni nella nostra traduzione.
Detto questo consideriamo anche il quantitativo di testo che compone il gioco, un vero muro. Tutto tradotto da una sola persona significa possibilità di errori che aumentano o distrazioni, nessuno che ti fa proofheading.
Come ha lavorato il nostro team:
ho diviso il testo in maniera intelligente (brani omogenei come contenuti) tra una serie di persone (non ricordo il numero, superiore a 5 inferiore a 10) loro traducevano, mi consegnavano il loro pezzo, io lo correggevo, poi lo passavo a Ragfox. Ragfox uniformava lo stile e controllava che non mi fossero scappati altri errori. Nel frattempo Redice localizzava editandola la grafica.
Messi insieme tutti i pezzi io ho betatestato e corretto ulteriormente limando le imperfezioni e controllando che le frasi non sbordassero, controllavo che il testo tradotto fosse conforme al glossario, poi Gwen ha ribetatestato il gioco e a quel punto abbiamo consegnato.
Un mese di lavoro per un decina di persone.
Onestamente visto l'impegno, il metodo adottato, ritengo che quella, assieme alla traduzione di King's quest 2 vga remake, sia stata la migliore traduzione che questo gruppo di OGI abbia mai sfornato.

Ergo, sì, direi che tra la nostra e quella amatoriale steam passi la stessa differenza che c'è tra un'opera di Van Gogh e la natura morta di uno che si avvicina ai pennelli per la prima volta.
(e questo non lo dico con arroganza, ma con 20 anni di esperienza come traduttore sulle spalle).


Grazie per la spiegazione, fa sempre bene conoscere i retroscena.
Voglio specificare che il mio intento non era sminuire la vostra traduzione (che comunque non ho provato). Il mio voleva essere il sollevare un dubbio su quale fosse il problema in questo caso. E soprattutto non vorrei che questo caso specifico venisse usato come regola per valutare a priori una traduzione. Nel vostro caso c'è un discorso di reputazione che ha giocato in vostro favore, ma questo non garantiva il risultato, ad un certo punto chi l'ha accettata sarà andato sulla fiducia. Ora se fosse stata consegnata al creatore del gioco, lui non avrebbe probabilmente avuto modo di verificare la qualità della traduzione, quindi foste stati voi o il gruppo X a livello di controllo non avrebbe fatto differenza.

CITAZIONE (Micartu @ 15 Nov 2017, 06:50) *
Come diceva il mio ex-capo: ci sono persone che mangiano il brodino con i grattini tutti i giorni e persone che apprezzano i ravioli.
Qui è la stessa cosa: ravioli o brodino di dado?
Io onestamente se dovessi scegliere come giocare a The Cat Lady spenderei quei 50 centesimi di più e lo comprerei su Zodiac, perchè mai dovrei andare a comprare il brodo di dado da GoG e Steam quando ho i ravioli su Zodiac?
Cosa sono come un tifoso di calcio che devo per forza prendere da GOg e Steam a scatola chiusa?
Lo prendo su Zodiac, lo gioco, mi becco i vari finali (mi pare di ricordare siano 3) e poi probabilmente non lo toccherò mai più.

Qui non ne farei un discorso di prezzo, anche se la differenza di prezzo non la giustifico.
Per me ad esempio il non comprare da Zodiac vorrebbe dire non alimentare il mercato delle esclusive e non supportare uno store su cui ho poca fiducia (al netto anche dello stato di scarsa cura dello store in generale).
Non è per preferenza o affezione: io sono decisamente critico e detrattore verso Steam che uso moltissimo perché su pc è lo standard di fatto anche se personalmente penso che sia stato il freno dell'industria pc per anni (anche se non sembra), nè amo GOG il cui pressapochismo e faccia tosta mi uccide ogni volta.
Suppongo che su determinati casi si possa fare un'eccezione e fare l'acquisto spot. Anche se ammetto che la storia di questa traduzione non la conoscevo.

CITAZIONE (Micartu @ 15 Nov 2017, 06:50) *
Edit:
l'unico scorno che ho avuto è che vista la bontà del nostro lavoro e l'affetto che ho sviluppato per la nostra opera, avrei gradito un'edizione fisica da Adavernture production (il braccio fisico di Zodiac), questo anche come collezionista, e invece hanno boxato qualunque cosa tranne che The Cat Lady.

Beh, suppongo che con il tempo abbiano imparato anche loro a fare meglio visto che altre traduzioni hanno visto diffusione anche su altri store. Per il resto penso che si possa fare male all'industria sia lavorando gratis e in modo superficiale che lavorando pagati e bene ma per il cliente sbagliato. In fondo mi pare di aver capito che il controllo della traduzione sia in mano a Zodiac, e se oggi non è disponibile ovunque penso abbiano qualche responsabilità in merito.
Sulle edizioni fisiche ci ho messo un po' una pietra sopra: in un mercato in cui quasi nessun prodotto è definitivo, la mancanza di un supporto aggiornabile si fa sempre più sentire. Avrebbe dovuto essere la strada anni fa ma non l'ha mai percorsa nessuno.
 

3 Pagine V  < 1 2 3
Reply to this topicStart new topic
2 utenti stanno leggendo questa discussione (2 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Normale · Passa a: Lineare · Passa a: Outline


Versione Lo-Fi Oggi è il: 23rd November 2017 - 18:01