Versione Stampabile della Discussione

Clicca qui per visualizzare questa discussione nel suo formato originale

OldGamesItalia _ Cthulhu - Play By Forum - Scene completate _ Atto 2 - MESSICO- Scena 60

Inviato da: The Ancient Oneil 1 Feb 2019, 11:39

16 Dicembre 1934, ore 09:00 AM
Palacio de Correos de Mexico

Segue dalla http://www.oldgamesitalia.net/forum/index.php?showtopic=25137.

Considero che con le dose di Nettare recuperate da Dorothy i vostri festini vadano avanti per 2 giorni.
Del resto dovevate festeggiare l'arrivo in una nuova città.

In termini di metagaming questo dà modo agli altri di raggiungervi e di riunire il gruppo per riprendere le indagini dalla cassetta postale della Luz Discos.

Quindi ora tutto il gruppo è presente e riunito in questa scena.



CITAZIONE
Se in portineria non ne sanno nulla della Luz Discos, direi di andare alle poste centrali. Magari troviamo qualcuno che con una mazzetta ci dice chi possiede la casella.


CITAZIONE (xarabas @ 30 Jan 2019, 00:30) *
"Credo che dovremo andare alle poste centrali a cercare questa cassetta postale, o al palazzo del commercio per vedere se la Luz Disco è un'azienda registrata ed ha un indirizzo."


Leggete il giornale del giorno, che fra l'altro contiene notizie inquietati sull'Etiopia proprio in prima pagina. E così ripensate che una delle vostre piste, quella che segue George Ayers vi porta proprio lì...
http://www.oldgamesitalia.net/forum/index.php?s=&showtopic=24300&view=findpost&p=363771

 16_dicembre.pdf ( 615.03k ) : 5


(È un'autentica pagina di giornale Messicano del 16 Dicembre!
Vista l'incredibile coincidenza del titolo, non potevo non ribadirlo)


Nel dubbio su dove cercare informazioni su questa misteriosa cassetta postale, vi recate direttamente alle poste centrali: Il https://it.wikipedia.org/wiki/Palacio_de_Correos_de_Mexico (Palazzo Postale) è un edificio di Città del Messico, situato all'angolo tra la via di Tacuba e l'Asse Centrale "Lázaro Cárdenas". Viene ritenuto un capolavoro architettonico, voluto dal generale https://it.wikipedia.org/wiki/Porfirio_D%C3%ADaz, che -benché di idee liberali e sostenitore, prima dell'ascesa al potere, di un regime repubblicano- una volta assurto al vertice, vi permase in forme dittatoriali.
Originariamente il luogo in cui ora sorge il Palazzo Postale era sede dell'antico ospedale dei Terziari Francescani, il quale venne abbattuto nel 1902. Il nuovo edificio venne inaugurato il 17 febbraio 1907 dallo stesso presidente Porfirio Diaz, il quale con un atto simbolico depositò due cartoline con l'immagine del palazzo postale.
Presenta una facciata con impianto ripreso da modelli rinascimentali. Il portone principale, posto sull'angolo, è completato da una tettoia di ferro battuto sostenuta da due grandi catene che danno all'ingresso l'aspetto di un ponte levatoio. All'interno l'edificio presenta ricche decorazioni in ferro o in bronzo, elaborate e fuse nelle https://it.wikipedia.org/wiki/Nuovo_Pignone. Scale e tavoli sono realizzati in marmo di Carrara. Le colonne che ricoprono la struttura di ferro che sostiene l'edificio sono in finto marmo.

Quel misto di stili: rinascimentale, https://it.wikipedia.org/wiki/Rococ%C3%B2, https://it.wikipedia.org/wiki/Plateresco, gotico veneziano, e chissà che altro quasi fece girare la testa a Ralph, che in altri tempi sarebbe rimasto entusiasta di questa vista così maestosa.



Le file sono leggendarie.
In Messico niente sembra scorrere.

CITAZIONE (xarabas @ 30 Jan 2019, 00:30) *
"Credo che prenderò una cassetta di sicurezza anche a nome mio, ci potrebbe essere utile nel caso dovessimo nascondere qualcosa o dovessimo passarci delle informazioni"
Aprii la porta ed uscii, senza attendere gli altri.

Dopo una fila estenuante, apri la tua cassetta postale.

Segnala nel tuo inventario e tieni traccia accurata di cosa ci metti dentro.

Inviato da: count zeroil 1 Feb 2019, 16:37

Ralph Haas:

La bellezza di quel luogo colpì Ralph in pieno petto. Gli ricordò il motivo per cui lottava. Non lottava per gli uomini, quanto per la bellezza che l'umanità poteva concepire e creare. [“Anche la -carne- ultimamente non ti dispiace... “]

In contrapposizione alla bellezza architettonica c'era il caos umano. Per Ralph quelle non erano file, era una bolgia di dannati che urtava la sua vista.

Seguendo la legge universale del “chi comanda sta sopra” Ralph salì lo scalone in cerca di un funzionario dello staff dirigenziale da poter comprare con il denaro di Janet.

Uso CONTRATTARE per corrompere qualcuno ed avere informazioni sulla Luz Discos. Posso spendere punti. Avranno un indirizzo e un nome a cui è intestata la casella postale. Spero...

Inviato da: xarabasil 1 Feb 2019, 19:23

Dorothy

Ebbi la mia cassetta postale. Poteva essere usata da tutti noi e da Janet per mandarci messaggi e denaro.
La fila fu estenuante e pericolosa.
Era passato un giorno, ma sentivo ancora un certo effetto eccitante del nettare su di me.
Un paio di volte, quando l'uomo dietro di me, un basso messicano tarchiato come un toro, mi si appoggiò sulle spalle, sfiorandomi il sedere, dovetti trattenermi per non strusciarmi alla sua gamba. Sicuramente il mio culetto aveva avuto effetto su di lui a vedere l'evidente gonfiore fra le gambe.

Scossi la testa.
Mi ero cacciata in un bel guaio.
Chiusi gli occhi per scacciare quei pensieri.

Il mio sguardo andò a Ralph che saliva rapido le scale, "non è più il tipo timido ed indeciso che hai conosciuto solo qualche mese fa" pensai.

Concluse le pratiche e prese in consegna le due chiavi della cassetta, salii le scale per raggiungere gli altri.

Stavano chiedendo informazioni ad un impiegato con una camicia bianca macchiata da tracce di sudore più scure sotto le ascelle e sulla schiena.

Quando se ne andò dissi: "Non mettiamoci troppo in mostra. Già abbiamo rischiato grosso a Tjuana in quell'appartamento, dobbiamo avere un profilo basso".
Mi guardai intorno per vedere che non ci fosse altro personale nelle vicinanze: "Sicuramente non credo sia un problema ottenere informazioni corrompendo qualcuno, ma potremo provare prima senza infrangere la legge?"

Guardai gli altri, sembravano quasi sorpresi, eravamo diventati dei criminali incalliti?

"Potremo far finta di dover consegnare un pacco per quella cassetta postale, e poi vedere se c'è oppure no, e a quel punto cercare un collegamento, un indirizzo di riferimento, oppure un nome"

Inviato da: Herman Rotwangil 2 Feb 2019, 01:44

Padre Carl

Città del Messico.
Fa caldo, ma qualcosa di gelido si è annidato dentro di me.
Durante il viaggio di ritorno siamo stati abbastanza silenziosi... Ciascuno perso nei propri pensieri.
Credo di avere fatto un errore di prospettiva. Grave, molto grave dopo il giusto spunto iniziale.
MI sono perso dietro un sogno di conoscenza: la speranza di curare le vittime del Nettare. Distruggere definitivamente l'orrore. Comprendere.
Conoscere. Ma una volta scoperta la verità una nuova consapevolezza si risveglia.
Ho già provato questo sentimento, ma mi sono lasciato trascinare via da esso.
Non si può fare nulla di tutto ciò? Ebbene, al Diavolo!
Guarda sempre il quadro generale, Carl. Alla fine il Demonio non si comprende, si bandisce.
Distruggerlo? Non tocca a noi. Tocca a Dio e se Egli non lo fa è perchè anche Satana ha una funzione. Quella di blandire e in questo modo spingerci a manifestare la nostra scelta fra Bene e Male. Una scelta di campo.
Una volta fatta la scelta il malvagio si distrugge. Oppure si seppellisce. Null'altro!
Non c'è modo di comprendere? Ebbene quello che non si comprende brucerà. O troveremo il modo di scagliarlo lontano dove non possa nuocere.

Sono al palazzo delle Poste.
Ne approfitto per compiere un altro dovere.
Usando la mia falsa identità di Henry Morrigan scrivo a Sarah, che ho eletto mio tramite con le altre fonti a Boston.
Preparo le solite altre lettere da diffondere con gli aggiornamenti.
Il mio messaggio è breve, ma significativo e spero possa in primo luogo rendermi più calmo e ispirato nel mio futuro agire. Ah, se potesse rispondermi!
Mi viene un'idea e le chiedo di scrivermi fermo posta proprio qui....
Fingo di essere uno spasimante per sviare eventuali sospetti. Chissà...in un'altra vita...

"Sarah adorata,
sono Henry! Mi trovo in Messico e vorrei tanto fossi qui con me per poterti di nuovo abbracciare.
Spero di poter tornare presto, ma al momento non so dirti bene ancora il giorno. Ho ancora alcune cose importanti da fare, spero di sbrigarmi ma non so ancora quanto ci vorrà.
Ti mando un paio di messaggi per i nostri compagni di bevute: salutameli tanto quando glieli consegnerai.
Sei la mia roccia! Non so cosa farei se non ci fossi tu.... Fintanto che sarò qui mi sentirei molto felice e più vicino a te se mi volessi scrivere.
Manda pure la lettera Fermo posta alla casella ****
Ti abbraccio e ti bacio.

Henry"


Sarah è sveglia capirà subito. Le altre lettere sono in codice... Dovrebbe essere tutto sicuro.
Fato questo mi aggiro per un po' nelle lussuose sale del palazzo. In primo luogo tendendo solo occhi e orecchi. Poi osservando le diverse fisionomie di messicani... Ormai sento una certa paranoia per il prossimo. Chissà chi è peccatore al di là di ogni possibile remisione e chi invece può essere risparmiato dalla Punizione? Il nodo è questo. Nascondere e punire il peccato.
Bruciare! Se non si può comprendere ma è malvagio rigettare ed abiurare!
Mi aggiro e ascolto cerco di cogliere mozziconi di discussioni. Passeggio nei dintorni di varie stanze di ufficii dove impiegati ciondolano e bighellonano facendo finta di lavorare.
Intravedo Ralph che interloquisce con uno di loro.
Mi aggiro e ascolto. Traduco quello che posso capire. Lo spagnolo è una lingua neolatina: qualcosa mi arriva.
Osservo facce.
Memorizzo volti. Progetto. Medito.
La cicatrice sul mio petto mi prude. Come se volesse ricordarmi qualcosa.

Inviato da: Herman Rotwangil 2 Feb 2019, 01:58

Udko

Bello il palazzo delle Poste di Città del Messico.
I marmi e i bronzi focalizzano la mia attenzione e riesco a non pensare.
Pensare troppo fa male, caro Paul....
Dillo...sognavi la scoperta del secolo e guarda come ti sei ridotto.
Colui che avrebbe salvato i drogati dal Nettare.
Cazzate Paul! Volevi soddisfare la tua vanagloria. Il grande Dottor Udko che ha decifrato il mistero scientifico del secolo.
Invece niente. Vaffanculo.
E vaffanculo anche alla Luz Discos per qualche minuto....
Vedo i miei compagni come al solito pervasi della loro cieca ossessione. La loro eh? La nostra diciamo.
Anche Carl pare aver ritrovato uno scopo. Sembra sprofondato di nuovo in quel lato più severo che ho conosciuto così bene.
Anche per lui lo smacco che abbiamo subito non è stato salutare.
Ralph sale agli uffici, Dorothy fa file, Carl si aggira, Louise non so che cazzo fa.
Non saprei che altro aggiungre. Se c'è qualcosa da scoprire lo scopriranno.
Esco e mi siedo a un tavolino dinanzi a una modesta posada. In qualche maniera lancio qualche monetina sul tavolo e ordino qualcosa di alcoolico.
Mi portano la solita orrenda tequila messicana.
Nemmeno un dignitoso bourbon da bere in questo fottuto buco di culo della civiltà.
Fa schifo, ma la butto giù e mi pare di vedere le cose con maggiore lucidità.
Osservo il palazzo delle poste dall'esterno.
A volte fare un passo di lato e osservare da fuori può aiutare a vedere meglio l'insieme.
"Che cazzo ci stai ancora a fare in questa folle ricerca, Paul? Non ti è bastato tutto questo?
Che cazzo credi di guadagnarci? Hai visto la fine di Vincent..."
Non riesco a non pensare che in qualche modo quello che gli è successo sia collegato con me.
Scaccio il pensiero: non potrei tollerarlo.
Penso, penso, penso.
Osservo il palazzo.
"Che cosa ci sto veramente facendo qui ADESSO?"
Trangugio un altro sorso del pessimo liquore e cerco di darmi una risposta.
Cerco di mettere insieme i pezzi assurdi e incomprensibili del mondo e di trovare una soluzione (finta) che possa soddisfarmi (consolarmi) per uno scopo che ancora non so.
Penso ed osservo.
Per adesso non mi sento in grado di fare altro.
Oltre che bere questo piscio di gatto. Vaffanculo.

Inviato da: Diavolo dei crocicchiil 2 Feb 2019, 13:54

Dal diario di Louise McConnel

Così, alla fine, siamo partiti per Città del Messico. Sempre meglio che Tijuana, spero che questa città mi dia soddisfazioni, spero di ripulirmi dagli orrori cui ho assistito nel mio laboratorio in quella città desolata e di far prendere un'altra svolta nelle indagini.
I miei colleghi mi hanno allungato un passaporto falso, ora dovrei chiamarmi Amalie Noether. Non capisco: dicono che è necessario a causa di "certi fatti" e della "notte del '34"; non capisco, ma mi adeguo, d'ora in poi utilizzerò questa nuova identità, non mi va di macchiare la mia reputazione.
Siamo all'ufficio postale, e la sua particolare bellezza mi fa ricordare che c'è del buono in questo mondo, ed è giusto combattere per esso.
Peccato che l'esperienza sia rovinata dall'interminabile coda di persone che fa sembrare questo angolo di paradiso un eterno limbo dal quale è impossibile evadere (Cristo verrà davvero una seconda volta?).
Ma tant'è.
Mentre sono qui cerco di inviare una lettera al prof Herbenshire e a mio padre per sapere delle sue condizioni e di cosa è accaduto dopo la morte di Trudy, gli chiederò anche di mandarmi un'icona di san Michele a memoria degli sforzi che dovrò compiere), per aggiornarli, seppur vagamente, su ciò che sto facendo e per far loro sapere dei miei spostamenti, nel caso avessero urgenza di contattarmi...

Inviato da: The Ancient Oneil 2 Feb 2019, 19:38

CITAZIONE (count zero @ 1 Feb 2019, 16:37) *
Uso CONTRATTARE per corrompere qualcuno ed avere informazioni sulla Luz Discos. Posso spendere punti. Avranno un indirizzo e un nome a cui è intestata la casella postale. Spero...

Prima di eseguire questa scena più pericolosa, dò la precedenza all'idea di Dorothy.
Ovviamente se vuoi andare avanti sul tentativo di corruzione, devi solo dirmelo.



CITAZIONE (xarabas @ 1 Feb 2019, 19:23) *
"Potremo far finta di dover consegnare un pacco per quella cassetta postale, e poi vedere se c'è oppure no, e a quel punto cercare un collegamento, un indirizzo di riferimento, oppure un nome"

Fermi al volo un giovane postino messicano che col dito ti indica una sala laterale al piano terra: "Los buzones están en esa habitación de abajo."

Raggiungete la stanza il cui accesso è libero.
Varie persone e alcuni postini stanno armeggiando alle tantissime cassette postali ordinatamente disposte lungo le pareti dello stanzone. Alcuni hanno dei veri e propri carrelli pieni di corrispondenza. Altri sono privati cittadini venuti a ritirare la loro corrispondenza.
La stanza è sorvegliata da un singolo messicano, un tipo coi baffi seduto su una pedana sopraelevata all'estremità della stanza. Fuma un grosso sigaro di qualità scadente e legge il giornale. Non sembra particolarmente attento.
La grande stanza però è anche aperta sulla grande sala d'attesa centrale, dove sostano tantissime persone che a loro volta hanno un'ottima visuale sulla stanza.

1550... 1610... 1643... 1629. Eccola là, proprio fra la 1628 e la 1630!
Trovarla è stato fin troppo facile.

Inviato da: The Ancient Oneil 2 Feb 2019, 19:48

CITAZIONE
Sarah è sveglia capirà subito. Le altre lettere sono in codice... Dovrebbe essere tutto sicuro.

Ma alle altre FONTI che cosa scrivi esattamente in codice? Solo un messaggio di routine o gli vuoi comunicare qualcosa di specifico?

CITAZIONE (Herman Rotwang @ 2 Feb 2019, 01:44) *
Mi aggiro e ascolto. Traduco quello che posso capire. Lo spagnolo è una lingua neolatina: qualcosa mi arriva.
Osservo facce.
Memorizzo volti. Progetto. Medito.

Difficile fare ordine in così tante facce, in una stanza tanto ampia, e così tanto rococò.
Tuttavia tu fai del tuo meglio per cogliere ogni particolare, per valutare le intenzioni di tutti i presenti, per sorvegliare i tuoi compagni.

Esegui una prova di FIUTARE GUAI con CD 8.



CITAZIONE (Herman Rotwang @ 2 Feb 2019, 01:58) *
Penso ed osservo.
Per adesso non mi sento in grado di fare altro.
Oltre che bere questo piscio di gatto. Vaffanculo.

Esegui una prova di FIUTARE GUAI con CD 8.


CITAZIONE (Diavolo dei crocicchi @ 2 Feb 2019, 13:54) *
Mentre sono qui cerco di inviare una lettera al prof Herbenshire e a mio padre per sapere delle sue condizioni e di cosa è accaduto dopo la morte di Trudy, gli chiederò anche di mandarmi un'icona di san Michele a memoria degli sforzi che dovrò compiere), per aggiornarli, seppur vagamente, su ciò che sto facendo e per far loro sapere dei miei spostamenti, nel caso avessero urgenza di contattarmi...

Scrivere ti riempi il cuore di gioia, anche se sai che le poste sono lente, lentissime. Mentre da quel che vedi la vostra indagine è veloce, velocissima.
Imbuchi la lettera col sorriso, ma ti chiedi anche dove sarai quando arriverà l'agognata risposta.

Inviato da: xarabasil 3 Feb 2019, 13:39

Dorothy

Mi rivolgo a Ralph che mi ha seguito fino alla sala delle cassette postali.

"la cassetta è lì. Da qualche parte ci sarà un registro degli indirizzi. Potremo far finta di dover consegnare un pacco molto grande proveniente da Los Angeles e convincere uno degli impiegati a darci un indirizzo."

Mi guardo intorno cercando un impiegato o un ufficio di riferimento per i postini ed i corrieri che consegnano i pacchi.

" in alternativa potremo effettivamente consegnare un pacco ed attendere che qualcuno venga a prelevarlo. Dopo quel che è successo a Los Angeles saranno in attesa di ricevere notizie. A quel punto lo seguiamo."

Osservo h li altri per capire che strada vogliono seguire.

Inviato da: count zeroil 3 Feb 2019, 16:46

Ralph Haas:

CITAZIONE (xarabas @ 3 Feb 2019, 13:39) *
Mi rivolgo a Ralph che mi ha seguito fino alla sala delle cassette postali.

"la cassetta è lì. Da qualche parte ci sarà un registro degli indirizzi. Potremo far finta di dover consegnare un pacco molto grande proveniente da Los Angeles e convincere uno degli impiegati a darci un indirizzo."


“Tranquilla… mi querida!” Facendo l’occhiolino a Dorothy si avvicinò ad una delle impiegate.
La donna indossava occhiali rotondi ed era un po in carne ma, tutto sommato, portava bene i suoi quaranta. Una camicetta rossa lasciava intravedere le sue forme abbondanti. Sulla sua targhetta c’era scritto “Paquita”.
Esibendo uno spagnolo fluente, “Tom Copperfield” si presentò con il suo solito baciamano, cercando di fare colpo. Infarcendo la discussione di complimenti, per prima cosa si informò circa il funzionamento di quelle cassette postali. Poi tra una moina e una carezza cercò di ottenere le informazioni circa la 1629. [“Magari puoi ottenere un’altra compagna di scopate…”] (“Dorothy? Non era il tuo unico amore?”)

Posso usare ADULARE per ottenere informazioni dall’impegata? Posso spendere 1.
Per informazione, si potrebbe usare BIBLIOTECONOMIA in questo frangente? C’è uno schedario consultabile dal pubblico? Cerco di capire anche questo da Paquita.

Inviato da: The Ancient Oneil 3 Feb 2019, 19:25

CITAZIONE (xarabas @ 3 Feb 2019, 13:39) *
Osservo h li altri per capire che strada vogliono seguire.



CITAZIONE (count zero @ 3 Feb 2019, 16:46) *
Esibendo uno spagnolo fluente, “Tom Copperfield” si presentò con il suo solito baciamano, cercando di fare colpo. Infarcendo la discussione di complimenti, per prima cosa si informò circa il funzionamento di quelle cassette postali. Poi tra una moina e una carezza cercò di ottenere le informazioni circa la 1629. [“Magari puoi ottenere un’altra compagna di scopate…”] (“Dorothy? Non era il tuo unico amore?”)

Posso usare ADULARE per ottenere informazioni dall’impegata? Posso spendere 1.
Per informazione, si potrebbe usare BIBLIOTECONOMIA in questo frangente? C’è uno schedario consultabile dal pubblico? Cerco di capire anche questo da Paquita.

Spendi 1 punto di ADULARE

"Los buzones de correo aquí funcionan de la misma manera en todo el mundo: usted paga anualmente y tiene una dirección anónima para recibir todo lo que desea."

Ralph non era bello (o forse sì?), ma da sempre le fanciulle messicane hanno un debole per il maschio americano: ricco, colto, e... sicuro di sé.
E Dio solo sà se Ralph non era diventato sicuro di sé. Follemente sicuro di sé.

Una carezza sulla mano, un sorriso coi suoi denti bianchi, e la ragazza in pochi minuti produsse la scheda della cassetta postale.

 Prop___File_Card_for_PO_Box_1629.pdf ( 35.28k ) : 8

Inviato da: count zeroil 3 Feb 2019, 20:30

Ralph Haas:

CITAZIONE (The Ancient One @ 3 Feb 2019, 19:25) *
Una carezza sulla mano, un sorriso coi suoi denti bianchi, e la ragazza in pochi minuti produsse la scheda della cassetta postale.


Ralph annotò rapidamente l’indirizzo sul suo taccuino. Avevano trovato J.B., ora rimaneva solo di comprendere e sopravvivere.
Tuttavia al nuovo Ralph non bastava più sopravvivere. Scrisse su un foglietto il suo recapito e facendo scivolare l’annotazione tra le tette di Paquita le sussurrò “Te espero esta noche… mi querida!”

Tom
Hotel InterContinental Presidente
room 15


Come se niente fosse raggiunse Dorothy. [“Non è gelosa.”] (“Non è più la tua ragazza immaginaria? non volevi presentarla a tua madre?”)
Aveva un sorrisone stampato in faccia che gli conferiva un’aria decisamente inquietante.
“Fatto!” disse mostrando l’indirizzo dal taccuino. “Jonathan Brooks. Luz Discos. 33 Morelos Avenue. Coyoacan, Mexico, D.F…. e adesso?”
Una volta giunti lì cosa avrebbero cercato esattamente? Avevano già i due dischi ma certamente avevano bisogno di risposte.
“Sarà il caso di andarci armati…”

Inviato da: Herman Rotwangil 3 Feb 2019, 22:57

Carl

CITAZIONE
Difficile fare ordine in così tante facce, in una stanza tanto ampia, e così tanto rococò.
Tuttavia tu fai del tuo meglio per cogliere ogni particolare, per valutare le intenzioni di tutti i presenti, per sorvegliare i tuoi compagni.

Esegui una prova di FIUTARE GUAI con CD 8.


[Tiro per fiutare guai spendendo due punti: 6+2
http://lapo.it/rpg/dadi.php?]

Indubbiamente un sacco di gente mi circonda.
Magari è solo apparenza, magari è solo una mia paranoia ma mi sembra che qualcosa non torni.
Davvero strano. Mentre mi aggiro per il palacio, decido di avvicinarmi gradualmente alla zona delle cassette di sicurezza ove si era avviato "Tom Copperfield". Magari potrebbe avere bisogno di me.
E' un rischio ma mentre cammino mi sovviene che potrei cercare anche di telefonare a qualcuno... Magari a Jessica.
Ho bisogno di parlare con qualcuno estraneo a questa follia. Parlare faccia a faccia.
Sento di averne un bisogno vitale.

Inviato da: Herman Rotwangil 3 Feb 2019, 23:09

Udko

CITAZIONE
Esegui una prova di FIUTARE GUAI con CD 8.



[Tiro fiutare guai: 2
http://lapo.it/rpg/dadi.php?]

Osservo la vicenda dall'esterno. Cerco di ritrovare quello che per me può essere un senso.
Ma mi è difficile. Osservo i volti che entrano ed escono, che si aggirano intorno al palazzo delle Poste ma anche quello non mi provoca nessuna rivelazione catartica.
Inutile negarlo: è stato un brutto colpo. E il sentimento che tutto finirà male e nella tragedia mi pervade completamente.
Finirà male? E' già andato tutto a puttane, cazzo. Non ti sei mica dimenticato il macello a villa Trammell?
Almeno pensavo che il prezzo pagato avesse avuto come contropartita la completa distruzione della Bocca.
Ma dalle scoperte effettuate adesso dubito fortemente anche di quello.
Dannazione.
Osservo la facciata, scruto. Continuo a bere.
Dopotutto sono uno scienziato.
Cosa mi hanno insegnato? Che se un problema è irresolubile da un lato lo si lascia da parte e lo si affronta da un'altra angolatura.
Su questo hanno ragione i miei folli compagni. Mi alzo e mi avvio a raggiungerli.
Faccio finta di trovare una nuova molla che mi spinga.
Ne ho bisogno. Vediamo che cosa è questa Luz Records e cosa c'entri con il Nettare.
Magari alla fine le mie ricerche saranno ribaltate e troverò una chiave che mi permetta di riconsiderare tutto.
Sì certo come no...

Inviato da: xarabasil 4 Feb 2019, 14:27

Dorothy

Ralph ottenne l'indirizzo con estrema semplicità.
Forse troppa semplicità.

Trammel a Los Angeles aveva in mano mezzo dipartimento di polizia, supporre che qui le cose stessero diversamente sarebbe stato un grave errore.

Poi, che gesto era mia quello? che significava mettere il bigliettino in mezzo al seno di quella... PUTTANA!?!?

Mi voltai per non guardare Ralph mentre si avvicinava. Sia Udko che padre Carl stavano osservando attentamente quello che accadeva intorno a loro, il posto era molto affollato, non si dava molto nell'occhio, ma al contempo era molto difficile capire se qualcuno aveva notato i nostri movimenti.

Dopo Los Angeles eravamo sempre sul chi vive, paranoici avrei detto. Ma non potevamo fare a meno di esserlo.

"Jonathan Brooks? un americano", Guardai Ralph, trattenendo la rabbia "J.B. è l'uomo che scriveva a Trammel, il suo sottoposto, almeno Trammel credeva che fosse così".

[l'ho mia sentito? uso OCCULTISMO O BLIBLIOTECONOMIA]

"Potremo intanto vedere dove è il posto, magari passiamoci davanti ed osserviamo, potremo fare un appostamento" Scossi la testa "Non faremo più l'errore di dividerci e rischiare di entrare in questi posti senza la giusta preparazione".

Inviato da: The Ancient Oneil 4 Feb 2019, 17:20

CITAZIONE
"Jonathan Brooks? un americano", Guardai Ralph, trattenendo la rabbia "J.B. è l'uomo che scriveva a Trammel, il suo sottoposto, almeno Trammel credeva che fosse così".

[l'ho mia sentito? uso OCCULTISMO O BLIBLIOTECONOMIA]

No, il nome non ti dice nulla. Ed escludi anche che sia un autore che si occupa di occultismo.

L'abilità BLIBLIOTECONOMIA alle Poste Centrali non ti serve a molto invece. Se vuoi usarla devi indicare meglio come.



CITAZIONE (count zero @ 3 Feb 2019, 20:30) *
“Sarà il caso di andarci armati…”

CITAZIONE (xarabas @ 4 Feb 2019, 14:27) *
"Potremo intanto vedere dove è il posto, magari passiamoci davanti ed osserviamo, potremo fare un appostamento" Scossi la testa "Non faremo più l'errore di dividerci e rischiare di entrare in questi posti senza la giusta preparazione".

Prosegue in Scena 61.





CITAZIONE (Herman Rotwang @ 3 Feb 2019, 22:57) *
Esegui una prova di FIUTARE GUAI con CD 8.
Indubbiamente un sacco di gente mi circonda.
Magari è solo apparenza, magari è solo una mia paranoia ma mi sembra che qualcosa non torni.

Fare un tiro con difficoltà 8 è un'impresa rara, complimenti!
Significa che sei riuscito in qualcosa di quasi impossibile.


La tua vicinanza con Dio e il tuo costante impegno nell'aiutare le pecore del tuo gregge ti hanno insegnato a conoscere l'animo umano. Ne conosci le miserie, ma anche gli slanci creativi; e in ogni momento ne sai decifrare l'animo, perché ne avverti le "vibrazioni".

E quell'uomo laggiù proprio non ti quadra.
È lì seduto nella sala d'attesa, proprio davanti alla grande stanza con tutte le cassette postali, in una posizione angolare che gli garantisce una visuale perfetta sulla 1629.
Non sembra avere fretta, non guarda mai l'orologio, né guarda mai verso gli sportelli. Ha in mano un giornale, ma è più il tempo che passa a testa alzata che a leggere. È vestito in modo del tutto anonimo, come usa fra chi non vuol dare negli occhi. Che diamine, ha anche degli occhiali con lenti oscurate!

Il volto un po' giallognolo, malsano. Leggermente sovrappeso, ha l'aria dell'uomo sposato da troppo tempo con la donna sbagliata. La barba di un paio di giorni.

Quando Dorothy fa il giro della sala in cerca della cassetta postale 1629 noti che lui drizza le antenne. Abbassa il giornale sulle gambe e fa quasi per alzarsi in piedi. Ma per fortuna Dorothy non è stupida e non dà nell'occhio: una volta individuata la cassetta postale giusta si allontana subito. Il tipo misterioso la segue con gli occhi, abbassando anche gli occhiali scuri sul naso per guardarla meglio. Poi sembra decidere che non è importante e si rimette a leggere il giornale (anche se tale occupazione non sembra occuparlo davvero).

Ovviamente non puoi essere sicuro delle sue vere intenzioni, però un po' ti "puzza"...

Inviato da: Herman Rotwangil 4 Feb 2019, 19:37

Carl

CITAZIONE
La tua vicinanza con Dio e il tuo costante impegno nell'aiutare le pecore del tuo gregge ti hanno insegnato a conoscere l'animo umano. Ne conosci le miserie, ma anche gli slanci creativi; e in ogni momento ne sai decifrare l'animo, perché ne avverti le "vibrazioni".

E quell'uomo laggiù proprio non ti quadra.
È lì seduto nella sala d'attesa, proprio davanti alla grande stanza con tutte le cassette postali, in una posizione angolare che gli garantisce una visuale perfetta sulla 1629.
Non sembra avere fretta, non guarda mai l'orologio, né guarda mai verso gli sportelli. Ha in mano un giornale, ma è più il tempo che passa a testa alzata che a leggere. È vestito in modo del tutto anonimo, come usa fra chi non vuol dare negli occhi. Che diamine, ha anche degli occhiali con lenti oscurate!

Il volto un po' giallognolo, malsano. Leggermente sovrappeso, ha l'aria dell'uomo sposato da troppo tempo con la donna sbagliata. La barba di un paio di giorni.

Quando Dorothy fa il giro della sala in cerca della cassetta postale 1629 noti che lui drizza le antenne. Abbassa il giornale sulle gambe e fa quasi per alzarsi in piedi. Ma per fortuna Dorothy non è stupida e non dà nell'occhio: una volta individuata la cassetta postale giusta si allontana subito. Il tipo misterioso la segue con gli occhi, abbassando anche gli occhiali scuri sul naso per guardarla meglio. Poi sembra decidere che non è importante e si rimette a leggere il giornale (anche se tale occupazione non sembra occuparlo davvero).

Ovviamente non puoi essere sicuro delle sue vere intenzioni, però un po' ti "puzza"...



Rieccoci.
Non ne posso essere certo, ma quel tipo puzza molto di spione.
Non possiamo essere certi che non sia unicamente un semplice investigatore invece che un cultista, ma ho una pessima impressione.
Del resto, dopo la brutta avventura con Jack Pitzner ho un po' di esperienza in merito. Speriamo unicamente che stavolta non finisca alla stessa maniera.
Messomi sull'avviso, mi nascondo dietro una colonna, come se fossi un semplice visitatore in attesa di qualcuno. Con la coda dell'occhio osservo il nostro ipotetico sorvegliante. Egli non sa di essere a sua volta osservato. Sarebbe meglio avessimo qui Alfred, ma in mancanza di altro dovrò bastare io. Se andassi ad allertare uno dei nostri sarebbe la fine.
Calmo e quieto seguo le mosse del tizio apprestandomi a diventare la sua ombra, se dovesse servire....
Fortunatamente il mio cappottone è abbastanza anonimo.


Inviato da: count zeroil 4 Feb 2019, 22:13

Ralph Haas:

CITAZIONE (xarabas @ 4 Feb 2019, 14:27) *
Poi, che gesto era mai quello? che significava mettere il bigliettino in mezzo al seno di quella... PUTTANA!?!?

Mi voltai per non guardare Ralph mentre si avvicinava...


(“Cavolo, Ralphie...mi sa che Dorothy ti ha visto…”)
Ralph non si sentiva più se stesso. Non si illudeva che fosse stato il Nettare a cambiarlo. Non del tutto. Erano state le esperienze vissute. Aveva iniziato ad assomigliare a suo padre.
Quei discorsi idioti e ipocriti che aveva sempre odiato ora affollavano la sua mente: -Trarre piacere da una donna non ti impedisce di amarne un'altra con tutto il tuo cuore, Ralphie.-
Sembrava Simon Haas. Si odiava. Si odiava per le puttane. Si odiava per quel bigliettino. [“No, Ralph! Sei un vero uomo. Tuo padre sarà fiero di te.”]
Nervosamente si sistemò gli occhiali tirandosi una botta leggera sulla tempia. Il culo gli bruciava come se ci tenesse dentro un ciocco in fiamme. In pochi attimi calarono su di lui un milione di insicurezze. (“Vai a piangere da Dorothy adesso… brutto frignone!”)
Non pianse ma si avvicinò a Dorothy quel tanto che bastava per sussurrare un misero “Perdonami…”.
Doveva andarsene da lì, tutta quella gente lo opprimeva ma non voleva tralasciare nulla. Sistemò gli occhiali e dette un’ultima occhiata in giro. (“Hai già fatto la tua cazzata giornaliera? Oppure fai il bis?”)
Mescolandosi alla folla fece un giro vicino alle cassette e dette un’occhiata rapida per capire se la 1629 fosse piena e aperta.

Uso FURTIVITA per non dare nell’occhio avvicinandomi.
Le cassette hanno una chiave? Si vede se dentro c’è qualcosa?

Inviato da: xarabasil 5 Feb 2019, 13:16

Dorothy

Con l'indirizzo in mano, non potevamo fare molto altro alle poste centrali.
Sicuramente no, senza non fare qualcosa di avventato e che ci avrebbe esposto troppo.

Ralph mi si avvicinò e sussurro qualcosa, ma fu troppo flebile il suono, coperto dai rumori rimbombanti della grande sala, perchè lo potessi sentire. Feci un cenno di assenso con il capo, sperando che non volesse combinare niente di pericoloso.

Poi diedi un occhiata agli altri e mi avviai verso l'uscita.
Non sapevo se ci stavano spiando, ma probabilmente uscire un pò alla volta, e non tutti insieme, sarebbe stato meglio.

Poco prima dell'uscita c'era una cabina telefonica.
Mi fermai e chiamai Micah per dirgli della cassetta postale per mandarmi eventuali comunicazioni.
Mi avvertì che aveva sentito Travis.
Stava tornando a New York dopo aver passato qualche giorno a Los Angeles.
Mi disse che sembrava stare molto meglio: "Gli hai fatto avere una tua fotografia? mi ha detto che sei sempre bellissima".

Ne fui sollevata, sentii una nuova energia scorrere nelle vene; il sapere di avere le mie luci a guidarmi in questo difficile momento della vita mi avrebbe fatto affrontare i problemi futuri con tranquillità e nuova forza.

Uscii e mi feci inondare dalla tiepida luce del sole che si posò lieve sulla pelle del volto, sorrisi, come era da molto tempo che non facevo.

Inviato da: The Ancient Oneil 6 Feb 2019, 12:12


CITAZIONE (xarabas @ 5 Feb 2019, 13:16) *
Uscii e mi feci inondare dalla tiepida luce del sole che si posò lieve sulla pelle del volto, sorrisi, come era da molto tempo che non facevo.

Tutto tranquillo. Perfino troppo tranquillo.

CITAZIONE (count zero @ 4 Feb 2019, 22:13) *
Mescolandosi alla folla fece un giro vicino alle cassette e dette un’occhiata rapida per capire se la 1629 fosse piena e aperta.

Uso FURTIVITA per non dare nell’occhio avvicinandomi.
Le cassette hanno una chiave? Si vede se dentro c’è qualcosa?

Con aria leggera fai un altro giro nella stanza delle cassette postali.
Ogni cassetta in latta è chiusa a chiave. E immagini che esistano due chiavi: quella di chi l'ha condotta in locazione e quella delle poste.
Poi, senza dare nell'occhio, butti uno sguardo più approfondito sulla 1629... c'è posta dentro, si vede bene dalla fessura!!!

Il tizio con gli occhiali, appena ti vede avvicinarsi alla cassetta della Luz Discos abbassa il giornale, abbassa gli occhiali scuri, e si rizza in piedi.
Poi si siede, tira su gli occhiali, e rialza il giornale.



CITAZIONE (Herman Rotwang @ 4 Feb 2019, 19:37) *
Calmo e quieto seguo le mosse del tizio apprestandomi a diventare la sua ombra, se dovesse servire....
Fortunatamente il mio cappottone è abbastanza anonimo.


Anche se è Dicembre, non credo che a Città del Messico ci sia così freddo da aver bisogno di un cappottone, per quanto ogni buon pedinatore dovrebbe sempre indossarne uno...

La tragica http://www.oldgamesitalia.net/forum/index.php?showtopic=24361 ha lasciato il segno e vi ha insegnato qualcosa. Non intendi sottovalutare il problema.

Ti siedi sul lato opposto del salone centrale del Palacio de Correos de Mexico. Il tizio ti dà le spalle e difficilmente può accorgersi di te; dall'altro lato tu lo vedi meravigliosamente.

I tuoi amici dopo poco lasciano le poste. Non date nell'occhio, ma con poche parole spieghi tutto a Dorothy. E resti da solo col tizio.
(almeno che qualcuno non resti con te a darti manforte. Sicuramente non Dorothy, Udko, e Ralph che hanno già agito in Scena 61.)


Sei sempre più convinto che abbia qualcosa da nascondere. Non si passano tutte quelle ore seduti nel solito posto, dentro un grosso ufficio postale, a leggere il giornale!
Si alza solo un paio di volte per andare in bagno, e una terza volta verso le 13 per prendere un taco qui davanti.
Mhm...

Il tizio lascia la posta solo pochi minuti prima delle 16, quando sta per chiudere.
Lo vedi spostarsi con passo veloce verso una macchina nera altrettanto anonima.
Decidi di seguirlo con la tua vettura.

Poiché i soldi per le piccole spese non sono un problema, considero che abbiate noleggiato almeno due autovetture.

Il pedinamento è una prova contrapposta con CD 4 fra il tuo PEDINARE e il suo FIUTARE GUAI.
Poiché lui non sospetta nulla, è lui ad iniziare.

1° tiro = 2+1 = 3 - FALLITTO
Spende 1 punto di FIUTARE GUAI
Non linko il tiro, perché l'avevo fatto ieri, ma ora è sparito dalla pagina. Visto che è a vostro vantaggio, non dubiterete di me.




Inviato da: Herman Rotwangil 6 Feb 2019, 20:21

Padre Carl

Inizio a pedinarlo con l'automobile a noleggio che ho a disposizione ma certo, non sono sicuramente un gran pilota nè il pedinamento è il mio mestiere.
Sarebbe meglio qualcun altro del nostro gruppo, ma a quanto pare io dovrò bastare.
Le strade della città sono abbastanza difficili da ricordare. Tutto è piuttosto complesso, ciononostante cerco di tenere sott'occhio il mio obiettivo.
Mi chiedo dove mi porterà la mia iniziativa e se ho fatto bene.
L'ultima volta che ci siamo separati è stato un delirio.
E quando me la sono vista con Pitzner è stato un bruttissimo momento.
Ma è anche vero che il padre Carl che se la è vista con lui non è lo stesso uomo che sono adesso.
Certo, non sono del tutto sicuro che questo sia positivo. Ma zittisco i miei dubbi e vado avanti.
A un certo punto ho l'impressione che il veicolo che pedino si sia insospettito di qualcosa.

[Tiro PEDINARE.
1° tiro fallito: 1
2° tiro fallito: 1
3° tiro successo: 6
http://lapo.it/rpg/dadi.php?]

Inviato da: Festucetoil 6 Feb 2019, 21:46

Alfred:

Il palazzo delle poste ricordava per certi versi la Grande Mela: immenso, maestoso, frenetico e vibrante. Entrai nell'edificio qualche minuto dopo gli altri e per tutto il tempo, rimasi in disparte, defilato, mescolato tra la folla, seguendo con discrezione le azioni di Ralph, Dorothy e gli altri, mentre nervosamente passavo e ripassavo il pollice sull'avorio finemente intarsiato del mio bastone, un bellissimo pezzo d'antiquariato, sofisticato, ma robustissimo. Non era il mio vecchio bastone di noce comunque, soltanto un prezioso ed elegantissimo surrogato. L'avevo comperato il giorno prima a Tlazintla in Città del Messico, da Fernando Lopez, il "professionista" consigliatomi dal buon Brad Messel e, con il bastone, acquistai pure un paio di Colt 45, una generosa scorta di munizioni, grimaldelli di varie misure ed altri attrezzi da scassinamento e, ovviamente, alcune bottiglie del miglior whisky irlandese. Lopez, in un primo momento, si era dimostrato poco loquace ("No comprendo, señor" mi ripeteva), ma non appena gli rivelai il mio legame con Brad Messel, si tramutò nel mio miglior amico, sfoggiando un'inglese fluente e una parlantina insospettabile. Nel giro di poche ore mi aveva procurato qualsiasi oggetto desiderassi al miglior prezzo immaginabile, avrei potuto chiedergli la Gioconda e probabilmente me l'avrebbe portata, con tutta la cornice. Gli chiesi anche della casa discografica Luz e qualsiasi altra informazione potenzialmente utile per la nostra indagine. Lopez non chiedeva, lui rispondeva soltanto, era la discrezione incarnata!

[Uso INTERROGARE e RACCOGLIERE VOCI, se serve spendo punti]

Nel campo di battaglia della vita il vecchio Brad non falliva un colpo.
Quella sera, complice qualche bicchierino di troppo, tornai in albergo pervaso da un'insolita serenità e mi addormentai presto profondamente, incurante dei gemiti provenienti dalla stanza di Ralph...
Era la prima volta da quel giorno... dal giorno in cui lessi il libro e accolsi nuovamente l'orrore e la perversione nella mia vita.

...

La coda alle poste era incredibilmente lenta, allo sportello un grasso messicano si grattava la testa pelata, mentre con flemma proverbiale, timbrava alcune missive. La fila allo sportello era il luogo ideale per passare inosservati e tergiversare, incanalati in quel pigro fiume di carne, scrutando l'ambiente, osservando, ascoltando, elaborando...

Il prete era appena uscito seguendo l'uomo dall'aria sospetta. Sicuramente Carl sarebbe stato un pessimo pedinatore, ma non potevo aiutarlo. Meinardus era l'unico del gruppo a non aver notato la mia presenza, meglio così, avevo già scambiato alcuni eloquenti sguardi con Ralph e Dorothy, nella speranza di riuscire a comunicare il mio piano improvvisato. In ogni caso preferivo agire da solo, per adesso. L'idea era che, forse, il bastardo individuato da Carl non fosse l'unico uomo a guardia della famigerata cassetta postale 1629. Se mi sbagliavo però, avrei potuto aprire la cassetta. Un gioco da ragazzi per me.
Presi una manciata di pasticche e le ingollai con un sorso di whisky. Le sale delle poste si stavano lentamente svuotando e scrutai ogni volto, ogni corpo, in quella stanza inondata dai tiepidi raggi del sole pomeridiano.

[Uso CAMUFFARSI per restare inosservato tra la folla, FIUTARE GUAI per assicurarmi che non ci siano altri a spiarci, in entrambi i casi se serve spendo punti]


Inviato da: The Ancient Oneil 7 Feb 2019, 11:33

CITAZIONE (Festuceto @ 6 Feb 2019, 21:46) *
Gli chiesi anche della casa discografica Luz e qualsiasi altra informazione potenzialmente utile per la nostra indagine. Lopez non chiedeva, lui rispondeva soltanto, era la discrezione incarnata!

[Uso INTERROGARE e RACCOGLIERE VOCI, se serve spendo punti]


Ovviamente il fatto che Lopez sia "la discrezione incarnata" è solo una tua opinione.
Solo il Custode conosce la vera natura di Lopez, e di tutti gli altri PNG. :-)

Altra cosa: se vuoi chiedere di altre cose, specifica quali


No, il tuo contatto non conosceva la casa discografica Luz. Il che è già un indizio di per sé: non è una casa discografica conosciuta.



CITAZIONE
Presi una manciata di pasticche e le ingollai con un sorso di whisky. Le sale delle poste si stavano lentamente svuotando e scrutai ogni volto, ogni corpo, in quella stanza inondata dai tiepidi raggi del sole pomeridiano.

[Uso CAMUFFARSI per restare inosservato tra la folla, FIUTARE GUAI per assicurarmi che non ci siano altri a spiarci, in entrambi i casi se serve spendo punti]

Sfrutti al massimo le ampie dimensioni del salone centrale. Se già Padre Carl si è posizionato dietro il tizio, tu ti metti ancora più dietro, in modo che né lui né Carl ti vedano.
Li osservi. Padre Carl non è così male nel pedinamento. Il tizio si alza. Va in bagno; un paio di volte. Poi pranza; con dei taco. Passano le ore. Abbandona la sala solo qualche minuto prima della chiusura; Padre Carl gli va dietro.


Inviato da: The Ancient Oneil 7 Feb 2019, 11:43

CITAZIONE (Herman Rotwang @ 6 Feb 2019, 20:21) *
A un certo punto ho l'impressione che il veicolo che pedino si sia insospettito di qualcosa.

[Tiro PEDINARE.
1° tiro fallito: 1
2° tiro fallito: 1

[color="#FFFF00"]2° tiro = http://dadi.lapo.it/1549535677
In tutto il tizio ha speso 2 punti di FIUTARE GUAI.


Sì, si è accorto di te... dannazione!

Prima hai la sensazione che ti osservi dallo specchietto. Poi ne hai la certe.
Ti ha voluto guardare per bene e probabilmente ha memorizzato anche la tua targa.
Poi... preme sull'acceleratore.

Se decidi di inseguirlo si tratta di un CONTEST di GUIDARE con CD 4.

Tiro 1 = http://dadi.lapo.it/1549536169 - FATTO
Tiro 2 = http://dadi.lapo.it/1549536179 - FALLITO

Inviato da: Herman Rotwangil 7 Feb 2019, 18:58

Padre Carl

CITAZIONE
Sì, si è accorto di te... dannazione!

Prima hai la sensazione che ti osservi dallo specchietto. Poi ne hai la certe.
Ti ha voluto guardare per bene e probabilmente ha memorizzato anche la tua targa.
Poi... preme sull'acceleratore.


Lo supponevo!!!
Accidenti... Si è accorto di me. Devo proprio prenderle quelle lezioni di camuffamento e pedinamento da Alfred quando potrò.
Ma per adesso non posso mollarlo! Cerca di seminarmi e, sebbene le mie capacità di guida non siano proprio granchè devo assolutamente seguirlo.
Farò del mio meglio come sempre confidando nell'aiuto del Signore.

Premo anche io l'acceleratore e do gas.

[Tiro per il contest di GUIDARE:
Tiro 1: e ovviamente mi semina....faccio 2 orcu belin!
Ho tirato pure il secondo ma a 'sto punto non serve...
http://lapo.it/rpg/dadi.php?]


Inviato da: Diavolo dei crocicchiil 7 Feb 2019, 19:37

Dal diario di Louise McConnel

Me ne sono rimasta in disparte a scrivere le lettere a mio padre e al prof Herbenshire così a lungo tempo e così tanto assorta da assuefarmi anche al tramestio continuo della gente, alla interminabile calca, a questo odore così estraneo e al caldo soffocante.
Mi è passato anche di mente che siamo arrivati qui per una ragione...
Ma poco male, ho visto i miei compagni fare le loro mosse ed ormai non credo di avere molto da fare qui.
Aspetto che ritornino tutti al portone d'ingresso, nel frattempo terrò d'occhio da lì la situazione...

Inviato da: Festucetoil 7 Feb 2019, 20:41

Alfred:

"Adesso o mai più!". Mi diressi furtivamente verso la cassetta 1629, mi guardai intorno, assicurandomi di non essere osservato: intravidi la McConnell seduta ad un tavolino, le lanciai uno sguardo d'intesa.
"Coprimi, donna" mormorai, prima di tracannare l'ultimo sorso di whisky dalla mia fiaschetta metallica.
[Uso FIUTARE GUAI e FURTIVITÀ, se serve spendo 3 punti per assicurarmi che nessuno mi noti]

Estrassi dalla manica l'attrezzo più idoneo per il tipo di serratura della cassetta, l'operazione avrebbe richiesto non più di 10 secondi, erano ore che ne visualizzavo mentalmente ogni dettaglio e avevo valutato tutti i possibili scenari.
Ricordai quando da ragazzino scassinavo con la forcina per i capelli di Beth la porta della rimessa dei Marshall, per rubare le birre e lo scotch. Il mio tempo migliore: 7 secondi netti.

CLICK ... CLACK

Tiro per SCASSINARE: http://dadi.lapo.it/1549567836 (+2)

Inviato da: Diavolo dei crocicchiil 7 Feb 2019, 21:34

Dal diario di Louise McConnel

Mentre mi guardavo attorno ho colto lo sguardo di Alfred.
Ho inspirato quanta più aria possibile e, sperando di farmi sentire in mezzo a quella bolgia di persone, al momento più opportuno ho gettato l'urlo più forte che fossi capace di produrre e un attimo dopo mi sono accasciata a terra fingendo un improvviso malore.

fia che bello che il mio personaggio sia utile "solo" come diversivo! :-D

Inviato da: The Ancient Oneil 8 Feb 2019, 09:36

CITAZIONE (Herman Rotwang @ 7 Feb 2019, 18:58) *
Premo anche io l'acceleratore e do gas.

Uff! Se solo ci fosse stato Alfred!
Purtroppo il maledetto che ti precede ci sa fare con l'auto, o comunque la sua deve essere più performante della tua. Senza contare che poi sembra conoscere queste strade a menadito.

Ti conduce in un inseguimento a quadrato intorno all'isolato, al terzo giro però, anziché proseguire il solito giro intorno all'isolato, curva all'improvviso in un vicolo strettissimo. Ti prende di sorpresa e tu non riesci a imboccare il vicolo senza fare una manovra lunga e complicata: te lo sei perso.

Sbatti il pugno sul volante.

Inviato da: The Ancient Oneil 8 Feb 2019, 09:54

CITAZIONE (Festuceto @ 7 Feb 2019, 20:41) *
"Coprimi, donna" mormorai, prima di tracannare l'ultimo sorso di whisky dalla mia fiaschetta metallica.


CITAZIONE (Diavolo dei crocicchi @ 7 Feb 2019, 21:34) *
Ho inspirato quanta più aria possibile e, sperando di farmi sentire in mezzo a quella bolgia di persone, al momento più opportuno ho gettato l'urlo più forte che fossi capace di produrre e un attimo dopo mi sono accasciata a terra fingendo un improvviso malore.

La sceneggiata funziona alla grande: niente attira di più l'attenzione di massicani annoiati alle poste di una bella americana che sviene in modo teatrale.
Tutti i presenti si accalcano intorno a te, incluso il postino che tiene d'occhio la sala con le cassette postali.

Vedi la scena con gli occhi socchiusi e quando sei certa che tutto è andato bene, li chiudi completamente.


CITAZIONE
[Uso FIUTARE GUAI e FURTIVITÀ, se serve spendo 3 punti per assicurarmi che nessuno mi noti]

Precisazione: quando utilizzate abilità GENERICHE e quindi non investigative, dite subito quanti punti spendente e fate subito il tiro di dado.
Le abilità GENERICHE funzionano infatti contro una classe di difficoltà.

Stavolta considero che tu abbia speso 1 punto di FURTIVITA'



CITAZIONE
CLICK ... CLACK

Tiro per SCASSINARE: http://dadi.lapo.it/1549567836 (+2)

Sei così veloce, che ti viene da sorridere. Del resto queste serrature sono addirittura banali, da ferramenta.
Poi realizzi anche il per te: rubare la corrispondenza di solito non fa arricchire ma fa compiere un reato grave.

Apri lo sportello di latta, prendi le buste all'interno e le nascondi sotto la cintola. Nessuno ti ha notato, perfetto. Richiudi e già che ci sei richiudi anche la serratura.

Ti allontani soddisfatto.



Inviato da: The Ancient Oneil 8 Feb 2019, 10:16

Una volta fuori Alfred aspetta con calma che ritorni anche la tua compagna Louise. Per essere una donna se la cava la scienziata. E lui è stato bravissimo a sfruttare quei pochi minuti fra l'uscita del tizio con gli occhiali scuri e la chiusura dell'ufficio postale.

Comodamente seduti in auto, Alfred e Louise, iniziano a guardare ciò che hanno tanto abilmente recuperato.

C'è una bolletta.
 Bolletta.pdf ( 59.93k ) : 7




E una cartolina.






E una lettera che arriva dagli States!

 Letter_from_Samson_Trammel_to_Jonathan_Brooks___Copia.pdf ( 56.92k ) : 7

Inviato da: Herman Rotwangil 9 Feb 2019, 18:32

Padre Carl

CITAZIONE
Uff! Se solo ci fosse stato Alfred!
Purtroppo il maledetto che ti precede ci sa fare con l'auto, o comunque la sua deve essere più performante della tua. Senza contare che poi sembra conoscere queste strade a menadito.

Ti conduce in un inseguimento a quadrato intorno all'isolato, al terzo giro però, anziché proseguire il solito giro intorno all'isolato, curva all'improvviso in un vicolo strettissimo. Ti prende di sorpresa e tu non riesci a imboccare il vicolo senza fare una manovra lunga e complicata: te lo sei perso.

Sbatti il pugno sul volante.



Maledizione!
Come volevasi dimostrare mi ha seminato! Sbatto il pugno sul volante poi mestamente e con fatica riesco a ritrovare la strada per tornare indietro.
Torno al palazzo delle Poste e mi posiziono nuovamente in attesa.
Ben presto quando i miei compagni si riuniscono li guardo uscire e li seguo.
Una volta fuori anche Udko ci raggiunge dal caffè.
Comunico loro il mio fallimento, poi vengo invece messo a conoscenza dei loro successi.
Che sono effettivamente notevoli.

Un nome, Dominguez, su una cartolina. Un nome abbastanza comune. Ma la cartolina ci può dire molto. Parla del raggiungimento di un sito e di una permanenza a Merida di questo tizio... Escludo sia la città spagnola. O è quella venezuelana oppure molto probabilmente è qui a Città del Messico. Un altro luogo, un'altra traccia.
Osservo con attenzione il timbro ed il francobollo per capire il luogo di spedizione.
Poi un indirizzo...l'indirizzo di casa di Jonathan Brooks? Potremmo recarci pure lì.
Giro la cartolina: il recto mostra un tempio ed una bandiera.... Sono abbastanza ferrato in geografia, eppure la bandiera non mi dice niente.
Una banda verticale verde a sinistra con cinque stelle bianche. Tre bande orizzontali a destra, una rossa una bianca centrale ed una rossa.
No, non mi dice nulla: dovrei cercare un atlante!
Il tempio pare un tempio precolombiano. A naso siamo ancora nel centro o sud America!

L'altro documento pare l'ultima bolletta dell'elettricità della Luz Discos.
Al di là del fatto che il consumo dell'elettricità pare altissimo rispetto al pregresso (3,80 rispetto ai quasi dodici del totale) null'altro colpisce la mia attenzione...
Chissà che diavolo sta combinando questo Brooks?

INfine il terzo documento. Il più chiaro ma anche il più terribile. Un TRammell decisamente irritato che si rivolge in modo piuttosto minaccioso al suo subalterno.
E questo mi fa presagire con terrore che un'altra Bocca ci attende da qualche parte....
E una terza ovunque troveremo questo Montgomery...
Mi si accappona la pelle!
Inoltre parla di sacrifici... spero che non intenda nel senso letterale del termine....

Inviato da: Festucetoil 9 Feb 2019, 18:37

Alfred:

"Ne è valsa la pena Louise, sei stata... in gamba", ammisi con una certa riluttanza.
(In gamba ... Come Malley, eh?)

"Raggiungiamo subito gli altri ... ma prima, ho voglia di un drink!", aggiunsi schiacciando l'acceleratore, mentre il rombo del motore attutiva la voce sommessa di Louise.


Inviato da: The Ancient Oneil 9 Feb 2019, 19:30

CITAZIONE (Herman Rotwang @ 9 Feb 2019, 18:32) *
Giro la cartolina: il recto mostra un tempio ed una bandiera.... Sono abbastanza ferrato in geografia, eppure la bandiera non mi dice niente.
Una banda verticale verde a sinistra con cinque stelle bianche. Tre bande orizzontali a destra, una rossa una bianca centrale ed una rossa.
No, non mi dice nulla: dovrei cercare un atlante!
Il tempio pare un tempio precolombiano. A naso siamo ancora nel centro o sud America!


Non hai dubbi: si tratta di Merida, qui in Messico: la capitale dello Yucatan (uno dei 31 Stati del Messico, situato nel sud-est del territorio, nella parte nord dell'omonima penisola).

Ripeti la lezioncina a memoria: prima dello sbarco dei conquistatori spagnoli nella regione, lo Yucatán era una delle regioni più prospere dell'Impero Maya e conserva alcuni resti archeologici risalenti a più di tremila anni fa...
Poi ti fermi: Alfred sta per picchiarti.


Anche chi non è presente in questa scena può intervenire per commentare le cose scoperte.

Inviato da: count zeroil 10 Feb 2019, 12:01

Ralph Haas:

Quando mise le mani su quella cartolina, Ralph la studiò con grande interesse.
“Parto oggi alla volta del sito.” lesse a voce alta “Scriverò di nuovo appena sarò di ritorno a Merida”.
Ralph suggerì ai colleghi “Questo Dominguez, chiunque sia, è partito da Merida per raggiungere un sito archeologico, probabilmente nelle vicinanze.”
Sapeva bene che Merida sorgeva su rovine Maya ma, mentre allineava maniacalmente i suoi occhiali, cercò di ricordare quali siti archeologici sorgevano in zona o erano raggiungibili facilmente da Merida. [“È il tuo campo. Non fallire!”]

Uso ARCHEOLOGIA o STORIA per capire quali siti archeologici ci sono vicino a Merida. Alcuni di essi hanno simbologie simili alla pietra del ‘24???
Uso OCCULTISMO per capire se tra i siti che ricordo ce ne sono di “occulti” o con qualche accadimento strano.
Se c’è da spendere spendo. 1 ad archeologica , anche 2 alle altre.

Inviato da: xarabasil 11 Feb 2019, 13:52

Dorothy

Analizzo i documenti che Alfred ha recuperato dalla cassetta postale.

La bolletta dell'elettricità, probabilmente ci vuole CONTABILITA'. Può sembrare un utilizzo di corrette anomalo?

La cartolina: Kornel Alexander nel suo Ziggurat del periodo pre-elladico, parla di monoliti del sud e centro america, che si sappia [uso ARCHEOLOGIA E GEOLOGIA] ci sono monoliti del genere in siti vicino a merida?
Anche Fredriech Wilhelm von Junzt in Culti innominabili, parla di parallelismi fra la Pietra Nera ungherese e i simboli su una pietra gigante in Yucatan, che sia presso quelli scavi? [uso ARCHEOLOGIA E GEOLOGIA]
Visto che Ralkph sta cercando di scoprire quale è il sito, gli indico l'immagine della cartolina, che sembra sicuramente un reperto archeologico di qualche tipo. [ci uso FOTOGRAFIA]
Analizzo la cartolina anche con [CRITTOGRAFIA] voglio vedere se ci fossero messaggi nascosti o in codice.


La lettera di Trammel: parla dei sacrifici di Malta. La data è 1° novembre. Quando potrebbe essere arrivata alla cassetta? mi pare tanto tempo che nessuno prende la posta [forse è utile BUROCRAZIA, che non ho]

Inviato da: The Ancient Oneil 11 Feb 2019, 22:30

CITAZIONE (count zero @ 10 Feb 2019, 12:01) *
Sapeva bene che Merida sorgeva su rovine Maya ma, mentre allineava maniacalmente i suoi occhiali, cercò di ricordare quali siti archeologici sorgevano in zona o erano raggiungibili facilmente da Merida. [“È il tuo campo. Non fallire!”]

Uso ARCHEOLOGIA o STORIA per capire quali siti archeologici ci sono vicino a Merida. Alcuni di essi hanno simbologie simili alla pietra del ‘24???
Uso OCCULTISMO per capire se tra i siti che ricordo ce ne sono di “occulti” o con qualche accadimento strano.
Se c’è da spendere spendo. 1 ad archeologica , anche 2 alle altre.

Spendi un punto di STORIA.

Se si parla di rovine famose, ci sono quelle di https://it.wikipedia.org/wiki/Uxmal a sud (la città "tre volte ricostruita") e quelle di Chichén Itzá a sudest. Ma in generale i siti archeologi abbondano intorno a Merida (come in molte altre zone del Messico, del resto), nonostante la celebre https://en.wikipedia.org/wiki/Riviera_Maya si trovi sulla costa opposta.

Rifletti fra l'altro sul fatto che il nome Chichén Itzá deriva dalle parole chi ("bocca") e ch'en ("pozzo"), e significa letteralmente "Alla bocca del pozzo degli Itza". Gli Itza erano un gruppo etnico che aveva una posizione politica ed economica predominante nella parte settentrionale dello Yucatan. A sua volta, il nome "Itza" viene in genere ricondotto a itz ("magia") e (h)á ("acqua"), e tradotto in "maghi" (o "streghe") "dell'acqua".

Tuttavia rifletti sul fatto che, ovunque sia andato questo tizio, di certo non era a delle rovine conosciute. E la giungla intorno a Merida chissà quante altre ne nasconde, non ancora scoperte (o, almeno, non ancora scoperte dall'archeologia tradizionale).



CITAZIONE (xarabas @ 11 Feb 2019, 13:52) *
La bolletta dell'elettricità, probabilmente ci vuole CONTABILITA'. Può sembrare un utilizzo di corrette anomalo?

No, lo escludi.
Magari ciò che testimonia la bolletta (come in un certo senso aveva fatto notare Ralph) è che l'ufficio in precedenza è stato usato pochissimo.


CITAZIONE
La cartolina: Kornel Alexander nel suo Ziggurat del periodo pre-elladico, parla di monoliti del sud e centro america, che si sappia [uso ARCHEOLOGIA E GEOLOGIA] ci sono monoliti del genere in siti vicino a merida?

Sì, è molto probabile.

CITAZIONE
Anche Fredriech Wilhelm von Junzt in Culti innominabili, parla di parallelismi fra la Pietra Nera ungherese e i simboli su una pietra gigante in Yucatan, che sia presso quelli scavi? [uso ARCHEOLOGIA E GEOLOGIA]

Ovviamente non puoi saperlo con certezza, ma... ehi!... potrebbe essere.


CITAZIONE
Analizzo la cartolina anche con [CRITTOGRAFIA] voglio vedere se ci fossero messaggi nascosti o in codice.

Lo escludi. Anche se è abbastanza evidente che il tutto è scritto in modo che non ci siano dati rilevanti o univoci.

CITAZIONE
La lettera di Trammel: parla dei sacrifici di Malta. La data è 1° novembre. Quando potrebbe essere arrivata alla cassetta? mi pare tanto tempo che nessuno prende la posta [forse è utile BUROCRAZIA, che non ho]

Sì, hai perfettamente ragione. Questa cassetta postale è trascurata da molto tempo. Arguta osservazione!

Inviato da: count zeroil 12 Feb 2019, 10:36

Ralph Haas:

CITAZIONE (The Ancient One @ 11 Feb 2019, 22:30) *
Tuttavia rifletti sul fatto che, ovunque sia andato questo tizio, di certo non era a delle rovine conosciute. E la giungla intorno a Merida chissà quante altre ne nasconde, non ancora scoperte (o, almeno, non ancora scoperte dall'archeologia tradizionale).


CITAZIONE (xarabas @ 11 Feb 2019, 13:52) *
Kornel Alexander nel suo Ziggurat del periodo pre-elladico, parla di monoliti del sud e centro america, che si sappia [uso ARCHEOLOGIA E GEOLOGIA] ci sono monoliti del genere in siti vicino a merida?
Anche Fredriech Wilhelm von Junzt in Culti innominabili, parla di parallelismi fra la Pietra Nera ungherese e i simboli su una pietra gigante in Yucatan, che sia presso quelli scavi?


Dorothy aveva un gran cervello. [“E un gran bel culetto...”] Ralph non aveva pensato alla cosa più ovvia; la “pietra nera”. ("Che scemo!")
Se c’erano monoliti o rovine poco conosciute nella giungla intorno a Merida, forse serviva un esperto del luogo. Trovò una cabina telefonica a rintracciò il Professor Ortiz alla Biblioteca Centrale. Ralph ci teneva alle formalità e fu dispiaciuto di doverlo scomodare a telefono ma quando si trattava di conoscere ed apprendere non aveva alcuna pazienza. ("In generale non hai pazienza...")
Successivamente avrebbero potuto incontrarlo personalmente ma in questo momento dovevano seguire piste più calde di quella.
“Professor Ortiz, buongiorno.” Ralph si profuse in alcuni brevi convenevoli poi andò dritto al punto. “Caro professore, sono qui a Città del Messico con i miei colleghi e siamo alla ricerca di un sito in particolare che si dovrebbe trovare nei pressi di Merida. Immagino lei conosca molto bene la zona. Stiamo cercando un sito, probabilmente non molto conosciuto, in cui sia presente un monolito di pietra nera...” lasciò che la conversazione prendesse la sua piega, riflettendo assieme al Professor Ortiz e cercando di venire a capo di questo mistero.

Vorrei spendere 1 punto di ARCHEOLOGIA e/o 1 punto di REPUTAZIONE per avere informazioni dal Professor Ortiz circa un sito, poco conosciuto, con Pietra Nera vicino a Merida.


CITAZIONE (xarabas @ 11 Feb 2019, 13:52) *
Visto che Ralkph sta cercando di scoprire quale è il sito, gli indico l'immagine della cartolina, che sembra sicuramente un reperto archeologico di qualche tipo. [ci uso FOTOGRAFIA]


Il profumo di Dorothy lo colpì dritto al cuore mentre la sua amante gli mostrava quella cartolina sottolineandone l’importanza. [“Ralph, tra poco verrà un nuovo giorno! Nuovo Nettare? Nuova scopata?”]
Mentre spostava il peso del corpo da una gamba all'altra cercando di alleviare il bruciore, osservò il sito ritratto in foto cercando di ricordare esattamente quale fosse.

Davo per scontato che, dalle indagini di Padre Carl fosse emerso che sulla cartolina ci fosse un tempio di Merida.
In ogni caso uso STORIA o ARCHITETTURA per capire di che specifico edificio si tratta. Posso spendere 1 punto se serve. Sarà famoso se è in cartolina.


Inviato da: xarabasil 12 Feb 2019, 13:19

Dorothy

"Ralph, se il professore non dovesse avere informazioni dirette, fatti dare un contatto a Merida a cui rivolgersi, potremo dover visitare il posto molto presto e qualcuno esperto della zona potrebbe far veramente comodo. Se ci sono colleghi di cui fidarsi in zona o anche una semplice guida."

Poi rivolgendomi agli altri "Sicuramente è accaduto qualcosa, i contatti con Los Angeles si sono interrotti prima del nostro intervento. Credo che dovremo per forza di cose far visita all'abitazione del signor Brooks" tirando un occhiataccia ad Alfred "con un piano ben preciso".


Inviato da: The Ancient Oneil 12 Feb 2019, 16:54

CITAZIONE (count zero @ 12 Feb 2019, 10:36) *

Vorrei spendere 1 punto di ARCHEOLOGIA e/o 1 punto di REPUTAZIONE per avere informazioni dal Professor Ortiz circa un sito, poco conosciuto, con Pietra Nera vicino a Merida.

Spendi un punto di REPUTAZIONE.
"Ralph, amico mio! Cielo se la tua passione per il mio paese non è forte. È sempre un onore quando uno straniero è interessato alla tua terra, non trovi? Sono certo che presto questo nostro paese potrà finalmente arricchirsi grazia al turismo. Oggi queste per molti sono solo dei vecchi sassi, ma prima o poi il mondo capirà quanto è stata importante l'esperienza dei Maya e quanto siano stati brutali gli Spagnoli che li hanno sterminati.

Quello che tu mi chiedi però è difficile anche per me. Dopo l'arrivo degli spagnoli, tutto c'ho che era Maya è stato distrutto o nascosto dietro a pesanti innesti di cultura spagnola. Tuttavia tutto il Messico, e anche lo Yucatan, sono disseminati di resti dei Maya. Nella giungla dello Yucatan poi... chi può dire cosa vi si celi! Ci sono esplorazioni da fare per almeno 4 generazioni di archeologici!

Tuttavia proprio legato alla penisola dello Yucatan c'è un mistero non ancora svelato e che ancora conoscono in pochi. Quando ero giovane ho rinvenuto un libretto di un archeologo del secolo scorso, il Dott. Arthur Cartwright, che affermava che intorno alla metà del secolo si fosse casualmente imbattuto in delle rovine nella giungla di Merida. Rovine che però poi non sono più venute alla luce e di cui non ho più sentito parlare.
Ho sempre sognato di mettermi alla loro ricerca, però ci sono talmente tante cose da scoprire qui in Messico che ho sempre avuto piste più calde da seguire.

Adesso non ho sottomano gli appunti, ma qui in biblioteca potresti trovare altre informazioni, mio caro amico americano!"



CITAZIONE
Davo per scontato che, dalle indagini di Padre Carl fosse emerso che sulla cartolina ci fosse un tempio di Merida.
In ogni caso uso STORIA o ARCHITETTURA per capire di che specifico edificio si tratta. Posso spendere 1 punto se serve. Sarà famoso se è in cartolina.

Spendi 1 punto di ARCHITETTURA.

Ti convinci che l'immagine sulla cartolina non sia minimamente pertinente. Si tratta di una normalissima cartolina, che ritrae una veduta di uno dei tanti monumenti della zona. È un puro caso e certamente non ha niente a che fare col sito (qualunque esso sia) dove si sta recando chi scrive.
Tuttavia la cartolina fa la sua sporca figura.

CITAZIONE (xarabas @ 12 Feb 2019, 13:19) *
"Ralph, se il professore non dovesse avere informazioni dirette, fatti dare un contatto a Merida a cui rivolgersi, potremo dover visitare il posto molto presto e qualcuno esperto della zona potrebbe far veramente comodo. Se ci sono colleghi di cui fidarsi in zona o anche una semplice guida."


Il Professor Ortiz vi fa un nome: Rick Luke. Si tratterebbe di un giovane americano, che ha avuto modo di conoscere qualche mese fa, e che (dopo una spedizione a Uxmal) ora dovrebbe trovarsi a Merida. Più che un archeologo è un avventuriero in cerca del grande colpo. Non è messicano, ma sa muoversi nella giungla e ama sinceramente questo paese.

Tuttavia Ortiz vi invita a valutare anche altre possibilità: sa per certo che esistono altre grandi guide a Merida, con altre capacità. E sempre, quando ci si avventura nella giungla, la guida è essenziale. La più celebre di zona, secondo gli appunti della sua Università, è Guillermo Castillo.

CITAZIONE
Poi rivolgendomi agli altri "Sicuramente è accaduto qualcosa, i contatti con Los Angeles si sono interrotti prima del nostro intervento. Credo che dovremo per forza di cose far visita all'abitazione del signor Brooks" tirando un occhiataccia ad Alfred "con un piano ben preciso".

Quando volete apro la Scena.

Inviato da: Herman Rotwangil 12 Feb 2019, 18:35

Padre Carl

Decido di unirmi a Ralph in questo aspetto dell'indagine.
E del tutto imprudente che vada da solo e dopotutto finora mi sono immischiato in faccende che non sono affatto il mio campo.
Qui invece....in qualche maniera.
La mia educazione potrebbe essere utile, non certo a livello linguistico, ma le mie conoscenze in storia e storia dell'arte - per quanto non approfondite come il nostro antiquario le possiede - potrebbero tornare buone.

"Ralph spero che non ti secchi se ti accompagno. Separarsi non è cosa buona per cui, se ti va ti darò manforte nell'indagine a Merida.
Qualcosa dentro di me è affascinato da questo giretto antiquario nel bel mezzo della giungla."

Inviato da: count zeroil 12 Feb 2019, 21:58

Ralph Haas:

CITAZIONE (The Ancient One @ 12 Feb 2019, 16:54) *
...
Quando ero giovane ho rinvenuto un libretto di un archeologo del secolo scorso, il Dott. Arthur Cartwright, che affermava che intorno alla metà del secolo si fosse casualmente imbattuto in delle rovine nella giungla di Merida. Rovine che però poi non sono più venute alla luce e di cui non ho più sentito parlare.
...
Adesso non ho sottomano gli appunti, ma qui in biblioteca potresti trovare altre informazioni, mio caro amico americano!"[/i]


Il libretto di un archeologo. Rovine inesplorate. Chissà quali nuove conoscenze poteva apprendere seguendo le indicazioni del Professor Ortiz. Ebbe immediatamente l'impulso di lasciar perdere le indagini sulla Luz Discos e raggiungere la Biblioteca Centrale. Tuttavia era tardi e non voleva deludere Doroty ed il resto dei colleghi.

CITAZIONE (The Ancient One @ 12 Feb 2019, 16:54) *
Il Professor Ortiz vi fa un nome: Rick Luke.

la guida è essenziale. La più celebre di zona, secondo gli appunti della sua Università, è Guillermo Castillo.


Ralph si annotò sul taccuino i due nomi consigliati dal Professore e salutò. “Arrivederci Professore. Credo che domani mattina riuscirò a passare in Biblioteca. Spero di incontrarla. Grazie di nuovo.”

CITAZIONE (Herman Rotwang @ 12 Feb 2019, 18:35) *
"Ralph spero che non ti secchi se ti accompagno. Separarsi non è cosa buona per cui, se ti va ti darò manforte nell'indagine a Merida.
Qualcosa dentro di me è affascinato da questo giretto antiquario nel bel mezzo della giungla."


“Seccarmi? No, no Padre… io... assolutamente no... è per me un vero piacere!”
Ralph era visibilmente emozionato dalla richiesta di Padre Carl.
“Domani mattina mi recherò per prima cosa alla Biblioteca Centrale.” [“Sempre che non ti svegli a cazzo duro, voglioso di Nettare. Una scopata mattutina è l'ideale.”]
“Ehm…" proseguì imbarazzato dai suoi pensieri "...sarei lieto di presentarle il Professor Ortiz, uno studioso accademico di cultura sicuramente molto superiore alla mia.” (“Tutti hanno titoli superiori ai tuoi, Ralphie! La verità scotta! Più del tuo culo!”)
“Insieme, io e lei, riusciremo sicuramente a trovare gli appunti delle scoperte del Dott. Arthur Cartwright...”

Il giorno successivo Ralph va alla biblioteca centrale a cercare questo libretto del Dott. Arthur Cartwright. Chi lo ama lo segua blush.gif Una volta li uso BIBLIOTECONOMIA per trovarlo. Spendo 1 punto (edit dopo vocale su chat)
Se devi aprire una nuova scena però forse è meglio aspettare.

Inviato da: Festucetoil 12 Feb 2019, 22:08

Alfred:

CITAZIONE (xarabas @ 12 Feb 2019, 13:19) *
Poi rivolgendomi agli altri "Sicuramente è accaduto qualcosa, i contatti con Los Angeles si sono interrotti prima del nostro intervento. Credo che dovremo per forza di cose far visita all'abitazione del signor Brooks" tirando un occhiataccia ad Alfred "con un piano ben preciso".


La spietata allusione di Dorothy mi colpì nel cuore e nell'orgoglio, scuotendo i ricordi sepolti di quell'orribile inferno nella villa di Trammel.
Un sorso di whisky, lo sguardo assorto, rivolto alla fiaschetta quasi vuota, risposi mestamente:
"Sperando non mi tocchi correre a salvare il culo a uno di voi..."
(Non hai salvato nemmeno il tuo culo Alfred!)
"... o provarci almeno..."
(Razza di coglione!)

Estrassi una pillola dalla boccetta e la rigirai tra le dita qualche secondo, prima di ingoiarla.

"Allora, siamo d'accordo... stavolta non lasceremo spazio all'improvvisazione, nei limiti del possibile. Domani cercheremo informazioni su quest'ipotetico sito archeologico legato alla "pietra nera, se ne occuperanno Ralph e Carl, non credo corrano alcun rischio in biblioteca... Intanto, in giornata, daremo un'occhiata alla Luz Disco a Coyoacan, infine sarà il turno dell'abitazione di Brooks... con MOLTA discrezione.".

"Comunque, teniamo sempre gli occhi aperti ... e non dimentichiamo gli ombrelli, perché potrebbe piovere merda nei prossimi giorni!"

Inviato da: The Ancient Oneil 13 Feb 2019, 16:35

CITAZIONE (Herman Rotwang @ 12 Feb 2019, 18:35) *
"Ralph spero che non ti secchi se ti accompagno. Separarsi non è cosa buona per cui, se ti va ti darò manforte nell'indagine a Merida.
Qualcosa dentro di me è affascinato da questo giretto antiquario nel bel mezzo della giungla."

Quando volete, apro la scena.
Tenete ovviamente presente che Merida non è facile da raggiungere da Città del Messico, per quanto vicina. Quindi, se partite, andate di molto fuori "di sincrono" con i vostri compagni.




CITAZIONE (count zero @ 12 Feb 2019, 21:58) *
Ebbe immediatamente l'impulso di lasciar perdere le indagini sulla Luz Discos e raggiungere la Biblioteca Centrale. Tuttavia era tardi e non voleva deludere Doroty ed il resto dei colleghi.


CITAZIONE
Il giorno successivo Ralph va alla biblioteca centrale a cercare questo libretto del Dott. Arthur Cartwright. Chi lo ama lo segua blush.gif Una volta li uso BIBLIOTECONOMIA per trovarlo. Spendo 1 punto (edit dopo vocale su chat)
Se devi aprire una nuova scena però forse è meglio aspettare.

Quando vuoi apro la scena.



CITAZIONE (Festuceto @ 12 Feb 2019, 22:08) *
"Comunque, teniamo sempre gli occhi aperti ... e non dimentichiamo gli ombrelli, perché potrebbe piovere merda nei prossimi giorni!"


Chiudo.

Fornito da Invision Power Board (http://www.invisionboard.com)
© Invision Power Services (http://www.invisionpower.com)