Benvenuto Visitatore(Log In|Registrati)

6 Pagine V  « < 3 4 5 6 >  
Reply to this topicStart new topic
> The Wardrobe di CINIC Games, AG presentata allo Svilupparty 2014
Capo
messaggio21 Feb 2017, 19:40
Messaggio #101



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.618
Iscritto il: 10 December 03
Utente Nr.: 571
SO WinXP




Eh insomma un voto sotto il 7 nel panorama recensorio attuale è negativo si


--------------------
 
MIK0
messaggio21 Feb 2017, 20:04
Messaggio #102



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.278
Iscritto il: 2 September 03
Utente Nr.: 74



CITAZIONE (Capo @ 21 Feb 2017, 19:40) *
Eh insomma un voto sotto il 7 nel panorama recensorio attuale è negativo si

Per un'avventura grafica secondo me no. Però puoi aver ragione, in realtà non avendo giocato il titolo non posso indagare oltre.
 
vinnie
messaggio21 Feb 2017, 20:12
Messaggio #103





Gruppo: Gamer
Messaggi: 435
Iscritto il: 23 September 07
Utente Nr.: 9.435
SO Linux




@gwen: però anche in southpark alla fine, per quanto volgare e provocatorio è la genialità che colpisce, io ne ho viste poche di puntate ma per esempio la scena in cui c'erano quei tizi che andavano a caccia e prima di sparare gridavano come se fossero stati attaccati, così anche la caccia illegale diventava leggittima difesa, ok è scemo, ma io ci vedo anche una sottile protesta contro i comportamenti irresponsabili dei cacciatori, e mi fa ridere anche per quello (per la sottile nota di verità).
Poi è vero non è sempre così, ci sono altri parametri su cui valutare un opera, però boh, avevo visto anche qualche puntata di beavis and butthead, tanto per citare un altro cartone volgare, però a parte qualche risata buttata li per le esagerazioni, non è che riuscirei a metterlo sullo stesso piano di south park.


CITAZIONE (MIK0 @ 21 Feb 2017, 19:21) *
...ma che vada sempre fatto rendedo ben chiaro quando si tratta di un parere tecnico e superpartes e quanto è personale. Molto spesso non vedo tale distinzione. È interessante cercare di capire qual'è il bilanciamento giusto e come agire quando magari si sta recensendo qualcosa che non è mal fatto ma che personalmente non piace.

Senza considerare quelle volte che ci si accorge che ci piace qualcosa che generalmente NON dovrebbe piacere XD
 
MIK0
messaggio21 Feb 2017, 20:41
Messaggio #104



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.278
Iscritto il: 2 September 03
Utente Nr.: 74



CITAZIONE (vinnie @ 21 Feb 2017, 20:12) *
CITAZIONE (MIK0 @ 21 Feb 2017, 19:21) *
...ma che vada sempre fatto rendedo ben chiaro quando si tratta di un parere tecnico e superpartes e quanto è personale. Molto spesso non vedo tale distinzione. È interessante cercare di capire qual'è il bilanciamento giusto e come agire quando magari si sta recensendo qualcosa che non è mal fatto ma che personalmente non piace.

Senza considerare quelle volte che ci si accorge che ci piace qualcosa che generalmente NON dovrebbe piacere XD

In linea di massima ci può piacere qualunque cosa vogliamo, l'unico limite che ci potrei vedere e quello di non nuocere attivamente al prossimo.
 
vinnie
messaggio21 Feb 2017, 20:46
Messaggio #105





Gruppo: Gamer
Messaggi: 435
Iscritto il: 23 September 07
Utente Nr.: 9.435
SO Linux




Intendevo sempre rimanendo in ambito di recensione, nel caso recensiamo qualcosa che non ci piace ma che oggetivamente riteniamo buono dobbiamo stare a tenti a non sottovalutarlo, come anche quando ci accorgiamo che ci piace qualcosa che effettivamente dovrebbe essere considerato deprecabile, e quindi dobbiamo stare attenti a non sopravvalutarlo!
 
Gwenelan
messaggio21 Feb 2017, 21:30
Messaggio #106



Gruppo icone

Gruppo: Admin
Messaggi: 14.280
Iscritto il: 8 October 12
Utente Nr.: 19.580
BGE Planescape: Torment
SO Windows7




CITAZIONE (vinnie @ 21 Feb 2017, 20:12) *
@gwen: però anche in southpark alla fine, per quanto volgare e provocatorio è la genialità che colpisce, io ne ho viste poche di puntate ma per esempio la scena in cui c'erano quei tizi che andavano a caccia e prima di sparare gridavano come se fossero stati attaccati, così anche la caccia illegale diventava leggittima difesa, ok è scemo, ma io ci vedo anche una sottile protesta contro i comportamenti irresponsabili dei cacciatori, e mi fa ridere anche per quello (per la sottile nota di verità).
Poi è vero non è sempre così, ci sono altri parametri su cui valutare un opera, però boh, avevo visto anche qualche puntata di beavis and butthead, tanto per citare un altro cartone volgare, però a parte qualche risata buttata li per le esagerazioni, non è che riuscirei a metterlo sullo stesso piano di south park.

Io parlavo del gioco, le puntate non me le ricordo e non le ho seguite. Ma ho capito il ragionamento, però direi che dipende. Prendi tipo le scene degli alieni/gay di South Park, non mi pare siano particolarmente critici verso qualcosa, ma fanno ridere lo stesso. La stessa scenetta dei ccciatori che dici io l'avevo interpretata diversamente (dalla tua descrizione, eh, non l'ho vista).
Oppure, uscendo un attimo dal reparto "umorismo offensivo", ci sono scene umoristiche che non fanno satira verso niente ma fanno ridere lo stesso.

CITAZIONE
Intendevo sempre rimanendo in ambito di recensione, nel caso recensiamo qualcosa che non ci piace ma che oggetivamente riteniamo buono dobbiamo stare a tenti a non sottovalutarlo, come anche quando ci accorgiamo che ci piace qualcosa che effettivamente dovrebbe essere considerato deprecabile, e quindi dobbiamo stare attenti a non sopravvalutarlo!

Stavo per risponderti come ha detto MIK0 XDDDDD. Sì, certo, in ambito di recensione ovviamente bisogna fare un distinguo e appunto qua casca l'asino perché il "fa riflettere su X" non è di per sé un bonus, è un contenuto neutro che puoi aver gestito bene o male. Ricordo quel libro in cui c'era una protagonista che viveva qualche scena di guerra (in cui si baruffava coi nemici stile mischione insensato) e poi diceva papale papale: "La guerra fa morire tanta gente, non è una bella cosa". Queste sono parole mie ma le parole della tizia erano molto molto simili, NON sto semplificando. Ora, tecnicamente anche qua rifletti sulla guerra, è indubbio, ma che merda è? Comparala con una delle scene di guerra di Guerra e Pace (non una delle scene in cui Tolstoj decide di renderci noto come *secondo lui* funzionavano le battaglie, proprio una scena descritta dal POV di Andrej o l'amico Pier o come si chiamava lui), vedi la *leggera* differenza. Il contenuto è uguale identico.
Prendi poi una scena di un film qualsiasi di James Bond in cui Bond si trastulla prima della missione. Qui contenuto "profondo" 0, ma siamo sempre dieci livelli sopra la tizia che fa i pensierini delle elementari sulla guerra.


--------------------
Conformati.

What can change the nature of a man?
*My Youtube Channel*

La vita è dura e grama - e poi si muore.

Chi è intelligente per definizione non può avere qualcosa di negativo da dire contro lo studio e contro il buon senso.
- Duca


Tutti hanno opinioni: io le ho, tu le hai. E fin da quando abbiamo aperto gli occhi ci hanno detto che abbiamo diritto di avere nostre opinioni. Be’, è una stronzata, naturalmente. Non abbiamo diritto di avere opinioni, abbiamo diritto di avere opinioni informate. Senza studio, senza basi, senza comprensione, un’opinione non vale niente.
È solo un farfugliamento. È come una scoreggia nella galleria del vento, gente.

 
vinnie
messaggio22 Feb 2017, 01:14
Messaggio #107





Gruppo: Gamer
Messaggi: 435
Iscritto il: 23 September 07
Utente Nr.: 9.435
SO Linux




Ok, ma allora perché dover sopportare sorbirsi roba disdicevole? voglio dire per me ci sono tanti motivi per cui si può farlo, ma se non c'è nessuno di questi a che pro? ad esempio, posso guardare una scena violenta perché:
1) mi fa paura e mi piacciono le emozioni forti (emotività)
2) mi piace vedere quanto tecnicamente siano stati capaci di renderla credibile (tecnica)
3) ha un senso nella trama (attenzione)
4) è una ricostruzione storica / documentario (cultura)
5) serve a dare un esempio di qualcosa di detestabile (senso morale)
6) non mi viene in mente altro
Dopo che si è superato tutte le motivazioni sensate, che ci rimane?

Pure sugli alieni gay, detta così ti potrei dire che fanno ridere perché invece di presentarla come una razza invaditrice con scopi di conquista, te la presentano come una razza sessualmente ambigua, prendono in giro l'immagine "asessuata" dell'aiieno, avente tutt'altri scopi.
Perculano un po' il senso comune, la convenzione, il pensiero generale, l'ideale collettivo; magari è anche il sentimento di stranezza a divertire.
 
Gwenelan
messaggio22 Feb 2017, 07:17
Messaggio #108



Gruppo icone

Gruppo: Admin
Messaggi: 14.280
Iscritto il: 8 October 12
Utente Nr.: 19.580
BGE Planescape: Torment
SO Windows7




CITAZIONE (vinnie @ 22 Feb 2017, 01:14) *
Ok, ma allora perché dover sopportare sorbirsi roba disdicevole? voglio dire per me ci sono tanti motivi per cui si può farlo, ma se non c'è nessuno di questi a che pro? ad esempio, posso guardare una scena violenta perché:
1) mi fa paura e mi piacciono le emozioni forti (emotività)
2) mi piace vedere quanto tecnicamente siano stati capaci di renderla credibile (tecnica)
3) ha un senso nella trama (attenzione)
4) è una ricostruzione storica / documentario (cultura)
5) serve a dare un esempio di qualcosa di detestabile (senso morale)
6) non mi viene in mente altro
Dopo che si è superato tutte le motivazioni sensate, che ci rimane?

Pure sugli alieni gay, detta così ti potrei dire che fanno ridere perché invece di presentarla come una razza invaditrice con scopi di conquista, te la presentano come una razza sessualmente ambigua, prendono in giro l'immagine "asessuata" dell'aiieno, avente tutt'altri scopi.
Perculano un po' il senso comune, la convenzione, il pensiero generale, l'ideale collettivo; magari è anche il sentimento di stranezza a divertire.

Mmm, non sono sicurissima di aver capito il tuo punto, scusa.
Così, a occhio, ci sono altri mille motivi anyway, a partire dal fatto che quel che è disdicevole per te può non esserlo per me. La morale è soggettiva. In più, a seconda di come funziona la retorica dell'opera che stai vedendo, tu puoi *tifare* per chi fa la cosa "disdicevole" (es banale: l'eroe che uccide il kattivo: in linea di massima tu sei con l'eroe e gioisci perché il kattivo viene ucciso/gettato in un vulcano/segato in due ecc). E' più della semplice attenzione, se la storia funziona bene.
In più, dipende molto dal contesto. Una scena che in un film/opera serio è violenta, orrorifica, spaventosa o "forte", in un film comico può far ridere. Vedi... quella famosissima serie di film comici horror di cui non mi viene il titolo ^^'. Lì ti squartano la gente davanti e tu ridi. In un film horror "normale" col cazzo che ridi XD.
Ma come dicevo non credo di aver capito cosa volevi dire, puoi dirlo diversamente pls?


--------------------
Conformati.

What can change the nature of a man?
*My Youtube Channel*

La vita è dura e grama - e poi si muore.

Chi è intelligente per definizione non può avere qualcosa di negativo da dire contro lo studio e contro il buon senso.
- Duca


Tutti hanno opinioni: io le ho, tu le hai. E fin da quando abbiamo aperto gli occhi ci hanno detto che abbiamo diritto di avere nostre opinioni. Be’, è una stronzata, naturalmente. Non abbiamo diritto di avere opinioni, abbiamo diritto di avere opinioni informate. Senza studio, senza basi, senza comprensione, un’opinione non vale niente.
È solo un farfugliamento. È come una scoreggia nella galleria del vento, gente.

 
vinnie
messaggio23 Feb 2017, 11:24
Messaggio #109





Gruppo: Gamer
Messaggi: 435
Iscritto il: 23 September 07
Utente Nr.: 9.435
SO Linux




Si in breve, quello che voglio dire è che ben ci possono essere migliaia di motivazioni valide per sorbirsi contenuti che almeno possono essere considerati oggettivamente scorretti (ognuno ha una visione soggettiva delle cose ma anche un idea di cosa possa essere pubblicamente accettato o meno), però chi li sta creando deve pure cercare di inquadrarli in un qualche tipo di contesto valido per giustificarlo, pena l'essere accusato di quella o quell'altra condotta scorretta.

Cioè uno può pure fare un cartone con elementi antisemiti, se sono giustificati dal contesto, ma se non c'è nessun contesto ed è solo fine a se stesso, perché non accusarlo di apologia del fascismo?
 
Gwenelan
messaggio23 Feb 2017, 12:25
Messaggio #110



Gruppo icone

Gruppo: Admin
Messaggi: 14.280
Iscritto il: 8 October 12
Utente Nr.: 19.580
BGE Planescape: Torment
SO Windows7




Ok ora ho capito,grazie di aver ripetuto. E si hai ragione, in un modo o nell'altro l'autore deve "giustificare" un contenuto ritenuto socialmente inaccettabile perché altrimenti la sua opera verrà stroncata e non guadagnerà una ceppa. Va visto a seconda di quale è il tuo soggetto, ma c'è ampia libertà (almeno qua in occidente). Ci sono barzellette anche sugli ebrei per dire. E per il cartone dipende: ci possono essere elementi antisemiti visti in luce negativa, che è una cosa e non serve giustificazione (anzi , spesso è considerato un pro , vedi le battute sul fatto che per vincere il Nobel devi ficcarci i nazisti e i poveri ebrei). Fare un cartone pro nazismo richiede altre e più particolari tecniche, ma lo puoi fare.

Ma in genere l'umorismo permette di prendere per il culo qualsiasi cosa persona e entità, per quanto "sacra".

La vera discriminazione la noti quando fai l'opera che non è dichiaratamente pro/contro qualcosa... ma ti mette davanti tutti gli stereotipo del caso. Esempio, metti l'ebreo nasone e tirchio. O il nero delinquente e scemo. O la donna vestiti di rosa e amante della cucina. 9 su 10 l'autore nn è che ha pensato: discriminiamo gli ebrei. Ha pensato di mettere un ebreo e ci ha messo la prima cosa che gli è venuta in mente perché "gli ebrei sono cosi". Quindi quel pg non è caratterizzato da altro che nn sia l'essere ebreo. 9 su 10 è così per tutte le categorie discriminate, lo si fa pensando che nn ci sia nulla di male.


--------------------
Conformati.

What can change the nature of a man?
*My Youtube Channel*

La vita è dura e grama - e poi si muore.

Chi è intelligente per definizione non può avere qualcosa di negativo da dire contro lo studio e contro il buon senso.
- Duca


Tutti hanno opinioni: io le ho, tu le hai. E fin da quando abbiamo aperto gli occhi ci hanno detto che abbiamo diritto di avere nostre opinioni. Be’, è una stronzata, naturalmente. Non abbiamo diritto di avere opinioni, abbiamo diritto di avere opinioni informate. Senza studio, senza basi, senza comprensione, un’opinione non vale niente.
È solo un farfugliamento. È come una scoreggia nella galleria del vento, gente.

 
MIK0
messaggio23 Feb 2017, 12:27
Messaggio #111



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.278
Iscritto il: 2 September 03
Utente Nr.: 74



CITAZIONE (vinnie @ 23 Feb 2017, 11:24) *
Si in breve, quello che voglio dire è che ben ci possono essere migliaia di motivazioni valide per sorbirsi contenuti che almeno possono essere considerati oggettivamente scorretti (ognuno ha una visione soggettiva delle cose ma anche un idea di cosa possa essere pubblicamente accettato o meno), però chi li sta creando deve pure cercare di inquadrarli in un qualche tipo di contesto valido per giustificarlo, pena l'essere accusato di quella o quell'altra condotta scorretta.

Cioè uno può pure fare un cartone con elementi antisemiti, se sono giustificati dal contesto, ma se non c'è nessun contesto ed è solo fine a se stesso, perché non accusarlo di apologia del fascismo?

Non so. A parte alcuni contenuti per cui ha senso avere un'età supposta prima dei quali non è il caso di fruirne, credo che si dovrebbe poter essere liberi di creare qualunque tipo di contenuto a prescindere che ci siano o meno messaggi. Poi è chi ne fruisce a decidere se esserne interessato e se li gradisce ed eventualmente il loro successo.
Sono anche molto scettico su cosa normalmente viene fatto rientrare nel termine apologia.
 
Gwenelan
messaggio23 Feb 2017, 12:32
Messaggio #112



Gruppo icone

Gruppo: Admin
Messaggi: 14.280
Iscritto il: 8 October 12
Utente Nr.: 19.580
BGE Planescape: Torment
SO Windows7




CITAZIONE (MIK0 @ 23 Feb 2017, 12:27) *
CITAZIONE (vinnie @ 23 Feb 2017, 11:24) *
Si in breve, quello che voglio dire è che ben ci possono essere migliaia di motivazioni valide per sorbirsi contenuti che almeno possono essere considerati oggettivamente scorretti (ognuno ha una visione soggettiva delle cose ma anche un idea di cosa possa essere pubblicamente accettato o meno), però chi li sta creando deve pure cercare di inquadrarli in un qualche tipo di contesto valido per giustificarlo, pena l'essere accusato di quella o quell'altra condotta scorretta.

Cioè uno può pure fare un cartone con elementi antisemiti, se sono giustificati dal contesto, ma se non c'è nessun contesto ed è solo fine a se stesso, perché non accusarlo di apologia del fascismo?

Non so. A parte alcuni contenuti per cui ha senso avere un'età supposta prima dei quali non è il caso di fruirne, credo che si dovrebbe poter essere liberi di creare qualunque tipo di contenuto a prescindere che ci siano o meno messaggi. Poi è chi ne fruisce a decidere se esserne interessato e se li gradisce ed eventualmente il loro successo.
Sono anche molto scettico su cosa normalmente viene fatto rientrare nel termine apologia.

Concordo. Si dovrebbe essere liberi di creare qualsiasi cosa purché sia di qualità. Anche sulle restrizioni per bambini dipende molto, la roba che di solito si rifila ai bambini è porcheria, roba insensata creata secondo la logica chr il bambino nn capisce. Ed e inverita questa roba a inibire le sue capacita logiche. i bambini capiscono più di quanto nn si pensi e si scioccano meno.


--------------------
Conformati.

What can change the nature of a man?
*My Youtube Channel*

La vita è dura e grama - e poi si muore.

Chi è intelligente per definizione non può avere qualcosa di negativo da dire contro lo studio e contro il buon senso.
- Duca


Tutti hanno opinioni: io le ho, tu le hai. E fin da quando abbiamo aperto gli occhi ci hanno detto che abbiamo diritto di avere nostre opinioni. Be’, è una stronzata, naturalmente. Non abbiamo diritto di avere opinioni, abbiamo diritto di avere opinioni informate. Senza studio, senza basi, senza comprensione, un’opinione non vale niente.
È solo un farfugliamento. È come una scoreggia nella galleria del vento, gente.

 
Lief
messaggio23 Feb 2017, 12:59
Messaggio #113





Gruppo: Gamer
Messaggi: 457
Iscritto il: 29 November 16
Utente Nr.: 21.351
BGE Deus Ex 1
Playing Fallout New Vegas
SO Altro




cambiando discorso. ormai dovrebbe mancare davvero poco alle versioni mac e linux.
 
vinnie
messaggio23 Feb 2017, 13:03
Messaggio #114





Gruppo: Gamer
Messaggi: 435
Iscritto il: 23 September 07
Utente Nr.: 9.435
SO Linux




È proprio come decidere che sia di "qualità" il problema :P
Comunque considerate che per me è un modo valido anche quello di presentare l'atteggiamento cattivo da parte del cattivo senza dare esplicitamente nessuna morale. Secondo me anche quello tende a fare riflettere, anzi a volte anche di più che fornendo anche una interpretazione esplicita.
Per esempio mi viene in mente arancia meccanica, un film che non sono mai riuscito a vedere tutto perché per me è troppo angosciante, però per quello che sono riuscito a vedere, tutto è fornito direttamente senza filtri, sta allo spettatore trarre le sue conclusioni (e secondo me in questo modo ha un impronta ancora maggiore).
 
Gwenelan
messaggio23 Feb 2017, 13:18
Messaggio #115



Gruppo icone

Gruppo: Admin
Messaggi: 14.280
Iscritto il: 8 October 12
Utente Nr.: 19.580
BGE Planescape: Torment
SO Windows7




CITAZIONE (vinnie @ 23 Feb 2017, 13:03) *
È proprio come decidere che sia di "qualità" il problema :P
Comunque considerate che per me è un modo valido anche quello di presentare l'atteggiamento cattivo da parte del cattivo senza dare esplicitamente nessuna morale. Secondo me anche quello tende a fare riflettere, anzi a volte anche di più che fornendo anche una interpretazione esplicita.
Per esempio mi viene in mente arancia meccanica, un film che non sono mai riuscito a vedere tutto perché per me è troppo angosciante, però per quello che sono riuscito a vedere, tutto è fornito direttamente senza filtri, sta allo spettatore trarre le sue conclusioni (e secondo me in questo modo ha un impronta ancora maggiore).

Ci sono criteri oggettivi , che derivano da centinaia di anni di esperienza, per giudicare la qualità che cmq non ha nulla a chr fare con la morale.
Il problema morale sorge perché la società accetta o meno alcune cose. Ma queste cose cambiano col tempo e il luogo geografico. Sono soggettive e dipendono dalla morale "pubblica". Terra terra se tu scrivi di uno che si scopo i bambini come scrivere sti di uno che si scopo le 20enni , a parità di qualità, il primo te lo stroncherebbero. Lo puoi fare cmq , ma devi tenere conto della risposta della società e se vuoi essere cagato devi usare accorgimenti particolari. Infatti abbiamo cmq Lolita. Romanzo che fu considerato problematico alla pubblicazione.

La morale e i filtri sono due cose diverse. Arancia meccanica ha i suoi filtri, cone tutte le buone opere - che nn significa che ti stia facendo la morale. Sono due cose diverse. E vale il viceversa. In Analogue, la love voleva mostrare la società maschilista dell'epoca confuciana ma NON ti fa la morale. Spesso si confonde il punto di vista tematico (che è indispensabile ) per la morake , ma sono due cose diverse blush.gif.


--------------------
Conformati.

What can change the nature of a man?
*My Youtube Channel*

La vita è dura e grama - e poi si muore.

Chi è intelligente per definizione non può avere qualcosa di negativo da dire contro lo studio e contro il buon senso.
- Duca


Tutti hanno opinioni: io le ho, tu le hai. E fin da quando abbiamo aperto gli occhi ci hanno detto che abbiamo diritto di avere nostre opinioni. Be’, è una stronzata, naturalmente. Non abbiamo diritto di avere opinioni, abbiamo diritto di avere opinioni informate. Senza studio, senza basi, senza comprensione, un’opinione non vale niente.
È solo un farfugliamento. È come una scoreggia nella galleria del vento, gente.

 
Frank Lioty
messaggio12 Oct 2017, 09:08
Messaggio #116





Gruppo: Gamer
Messaggi: 16
Iscritto il: 3 November 15
Utente Nr.: 20.947
SO Sono un BOT, cancellami l'account




E io che pensavo di avere le notifiche sulle nuove risposte al thread attive lookaround.gif

Ok, mi sono perso un bel po' di roba e sarebbe stato interessante poterne parlare e discutere insieme. L'unica cosa che mi sento di sottolineare è che, recensioni alla mano, quella di everyeye.it è stata l'unica che ha sollevato quel tipo di problema e, onestamente, siamo rimasti tutti un attimo spiazzati dalla cosa. In separata sede (scorso Svilupparty) abbiamo anche avuto modo di confrontarci con chi ha redatto la recensione per cercare di capire meglio il suo punto di vista. Dati alla mano comunque, ad oggi, non abbiamo riscontrato casi simili. Calzante è il caso della recensione su gamesprincess.it (https://www.gamesprincess.it/2017/02/marted...e-dalle-risate/), portale curato da sole donne, chiaramente molto sensibili a certe problematiche, che nel nostro caso non hanno riscontrato minimamente tale problema. Oltre a ciò vi posso dire che, un po' preoccupato dalla cosa, ho costantemente interrogato in prima persona amiche e ragazze che venivano a giocare a The Wardrobe alle varie fiere e non ho mai riscontrato un parere di quel tipo. Tra l'altro la stragrande maggioranza del nostro pubblico, quanto meno alle fiere, è sempre stato e continua ad essere costituito per lo più da ragazze. Sarebbe comunque interessante parlarne qui con chi poi il gioco lo ha realmente provato.

Un recap di quanto successo in questi mesi:

il gioco ha avuto un'ottima accoglienza di pubblico e, soprattutto qui in Italia, ha avuto una copertura mediatica davvero inaspettata. All'iniziale versione Windows doppiata in inglese e italiano si sono man mano aggiunte le localizzazioni in tedesco, spagnolo, francese e, un paio di settimane fa, in russo. Nel mezzo è anche stata pubblicata la versione Mac.

A fine aprile il gioco è uscito anche in versione retail ed è tuttora acquistabile nei GameStop, su Amazon e su Adventure Game Shop.

A quest'ultima Games Week abbiamo avuto modo di presentare il nostro nuovo titolo in sviluppo "Stuck in a pig", incontrare molti di voi (indiana, ad esempio ciao.gif ) e, cosa non da poco per noi, ricevere i complimenti in prima persona di un certo Tim Schafer. Per l'occasione abbiamo anche presentato una limited "plum" edition in versione scatolata contenente, oltre alla normale copia fisica del gioco, sticker, un poster, la prugna di Skinny (commestibile!) e il book delle citazioni, un bellissimo book in formato A4 dove vengono spiegate tutte le citazioni presenti (oltre ad altre chicche riguardanti noi sviluppatori) presenti nelle varie location di gioco. Siamo incredibilmente contenti dell'accoglienza entusiasta che ha ricevuto, tanto da aver esaurito tutte le copie che avevamo portato per la MGW. Le riproporremo sicuramente per il Lucca Comics. Stiamo anche valutando l'idea di fare un terzo stock limitato da vendere online per permettere a chi non sarà stato presente alle due fiere di potersene accaparrare una copia, ma allo stato attuale è solo un'ipotesi che stiamo prendendo in considerazione. In ogni caso comunque saranno eventualmente disponibili solo successivamente al Lucca Comics.

Durante la MGW abbiamo avuto anche modo di stringere un accordo molto importante con un partner italiano che ci permetterà di portare The Wardrobe su nuove... ehm... piattaforme wink.gif . Non posso ancora dire molto di più ma credo che annunceremo tutto con un comunicato ufficiale nelle prossime settimane.


--------------------


The Wardrobe è un'avventura grafica piena di non-sense, humor nero, citazioni nerd e che non manca di prendersi qualche licenza fuori dal politicamente corretto.

https://www.facebook.com/thewardrobegame
 
MIK0
messaggio12 Oct 2017, 10:24
Messaggio #117



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.278
Iscritto il: 2 September 03
Utente Nr.: 74



CITAZIONE (Frank Lioty @ 12 Oct 2017, 10:08) *
E io che pensavo di avere le notifiche sulle nuove risposte al thread attive lookaround.gif

Ok, mi sono perso un bel po' di roba e sarebbe stato interessante poterne parlare e discutere insieme. L'unica cosa che mi sento di sottolineare è che, recensioni alla mano, quella di everyeye.it è stata l'unica che ha sollevato quel tipo di problema e, onestamente, siamo rimasti tutti un attimo spiazzati dalla cosa. In separata sede (scorso Svilupparty) abbiamo anche avuto modo di confrontarci con chi ha redatto la recensione per cercare di capire meglio il suo punto di vista. Dati alla mano comunque, ad oggi, non abbiamo riscontrato casi simili. Calzante è il caso della recensione su gamesprincess.it (https://www.gamesprincess.it/2017/02/marted...e-dalle-risate/), portale curato da sole donne, chiaramente molto sensibili a certe problematiche, che nel nostro caso non hanno riscontrato minimamente tale problema. Oltre a ciò vi posso dire che, un po' preoccupato dalla cosa, ho costantemente interrogato in prima persona amiche e ragazze che venivano a giocare a The Wardrobe alle varie fiere e non ho mai riscontrato un parere di quel tipo. Tra l'altro la stragrande maggioranza del nostro pubblico, quanto meno alle fiere, è sempre stato e continua ad essere costituito per lo più da ragazze. Sarebbe comunque interessante parlarne qui con chi poi il gioco lo ha realmente provato.

Come dicevo qualche post addietro, a mio avviso la recensione si è comunque mantenuta su un buon livello di obiettività e appunto ha fatto distinzione tra l'opinione personale e il giudizio del gioco. Poi magari ha comunque influito perché è sempre difficile dividere le due cose, ma il lettore se non altro si rende conto di cosa porta il recensore a dare un certo giudizio. Anche il voto, per quel che vale, non ha subito virate troppo brutte verso gli estremi. La persona che ha redatto la recensione si è anche trovata disponibile nei commenti a discutere delle critiche, cosa che su quel portale è già una rarità.
Io dall'ultima volta che ho postato ho giocato e finito il titolo. Essendo un maschietto non ho percepito quello che ho letto nella recensione, anche perché a voler ben vedere Skinny è un infame un po' con tutti, senza esclusione (beh forse Ronald). Ad esempio, un atleta muscoloso poteva sentirsi altrettanto escluso. In realtà bastava essere anagraficamente lontano da buona parte delle citazioni per perdere un po' quel feeling che per altri lega al titolo.
Per il resto ti ho già dato brevemente le mie impressioni in fiera.

CITAZIONE (Frank Lioty @ 12 Oct 2017, 10:08) *
Un recap di quanto successo in questi mesi:

il gioco ha avuto un'ottima accoglienza di pubblico e, soprattutto qui in Italia, ha avuto una copertura mediatica davvero inaspettata. All'iniziale versione Windows doppiata in inglese e italiano si sono man mano aggiunte le localizzazioni in tedesco, spagnolo, francese e, un paio di settimane fa, in russo. Nel mezzo è anche stata pubblicata la versione Mac.

A fine aprile il gioco è uscito anche in versione retail ed è tuttora acquistabile nei GameStop, su Amazon e su Adventure Game Shop.

A quest'ultima Games Week abbiamo avuto modo di presentare il nostro nuovo titolo in sviluppo "Stuck in a pig", incontrare molti di voi (indiana, ad esempio ciao.gif ) e, cosa non da poco per noi, ricevere i complimenti in prima persona di un certo Tim Schafer. Per l'occasione abbiamo anche presentato una limited "plum" edition in versione scatolata contenente, oltre alla normale copia fisica del gioco, sticker, un poster, la prugna di Skinny (commestibile!) e il book delle citazioni, un bellissimo book in formato A4 dove vengono spiegate tutte le citazioni presenti (oltre ad altre chicche riguardanti noi sviluppatori) presenti nelle varie location di gioco. Siamo incredibilmente contenti dell'accoglienza entusiasta che ha ricevuto, tanto da aver esaurito tutte le copie che avevamo portato per la MGW. Le riproporremo sicuramente per il Lucca Comics. Stiamo anche valutando l'idea di fare un terzo stock limitato da vendere online per permettere a chi non sarà stato presente alle due fiere di potersene accaparrare una copia, ma allo stato attuale è solo un'ipotesi che stiamo prendendo in considerazione. In ogni caso comunque saranno eventualmente disponibili solo successivamente al Lucca Comics.

Durante la MGW abbiamo avuto anche modo di stringere un accordo molto importante con un partner italiano che ci permetterà di portare The Wardrobe su nuove... ehm... piattaforme wink.gif . Non posso ancora dire molto di più ma credo che annunceremo tutto con un comunicato ufficiale nelle prossime settimane.

Sì, se ne è parlato brevemente nel thread dedicato alla Games Week http://www.oldgamesitalia.net/forum/index....st&p=361865
Tra l'altro scopro ora che anche indiana era alla fiera, a questo punto mi chiedo in quanti altri di OGI siano stati presenti.
Spero che una volta terminate le copie fisiche della "plum" edition renderete disponibile in qualche modo anche una versione digitale del libro delle citazioni (che confermo essere molto carino, i colori sgargianti del gioco rendono benissimo su carta).

Messaggio modificato da MIK0 il 12 Oct 2017, 10:33
 
Frank Lioty
messaggio11 Dec 2017, 19:24
Messaggio #118





Gruppo: Gamer
Messaggi: 16
Iscritto il: 3 November 15
Utente Nr.: 20.947
SO Sono un BOT, cancellami l'account




CITAZIONE
Per l'occasione abbiamo anche presentato una limited "plum" edition in versione scatolata contenente, oltre alla normale copia fisica del gioco, sticker, un poster, la prugna di Skinny (commestibile!) e il book delle citazioni, un bellissimo book in formato A4 dove vengono spiegate tutte le citazioni presenti (oltre ad altre chicche riguardanti noi sviluppatori) presenti nelle varie location di gioco. Siamo incredibilmente contenti dell'accoglienza entusiasta che ha ricevuto, tanto da aver esaurito tutte le copie che avevamo portato per la MGW. Le riproporremo sicuramente per il Lucca Comics. Stiamo anche valutando l'idea di fare un terzo stock limitato da vendere online per permettere a chi non sarà stato presente alle due fiere di potersene accaparrare una copia, ma allo stato attuale è solo un'ipotesi che stiamo prendendo in considerazione. In ogni caso comunque saranno eventualmente disponibili solo successivamente al Lucca Comics.


ogni promessa è debito, anche se frenati da qualche ritardo di troppo. Trovate le limited disponibili e acquistabili sul sito del gioco: http://www.thewardrobegame.com/

A mia/nostra difesa ci tengo a dire che questi ritardi erano ben giustificati da qualcos'altro che riguarderà sempre The Wardrobe e che io stesso, in prima persona, non vedo l'ora che venga annunciato.


--------------------


The Wardrobe è un'avventura grafica piena di non-sense, humor nero, citazioni nerd e che non manca di prendersi qualche licenza fuori dal politicamente corretto.

https://www.facebook.com/thewardrobegame
 
indiana
messaggio12 Dec 2017, 11:42
Messaggio #119



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.788
Iscritto il: 25 October 08
Da: Milano
Utente Nr.: 15.102
BGE LBA
Playing Riven
SO Windows7


Archeologo dilettante (22)



Aggiornamento sensazionale blush.gif approved.gif

Un paio di conferme:

- In questa in vendita sul sito ufficiale rispetto a quella acquistata al Milano Games Week e (forse) al Lucca Comics, non è inclusa solo la prugna nella sua scatolina, giusto? Il resto è identico? Anche la key riscattabile (codice scritto dietro il booklet/manuale dentro la custodia DVD) è inclusa?

- spedite anche all'estero, intendo in tutto il mondo, Russia compresa?

Grazie!

Saluti,
Indy





--------------------
 
Frank Lioty
messaggio12 Dec 2017, 12:57
Messaggio #120





Gruppo: Gamer
Messaggi: 16
Iscritto il: 3 November 15
Utente Nr.: 20.947
SO Sono un BOT, cancellami l'account




Ciao Chiara!

- esatto, i contenuti della limited sono i soliti, fatto salvo appunto per la prugnettina. Immagino per questioni legate alla spedizione di cibo.

- assolutamente sì blush.gif ! A seconda del territorio vengono automaticamente conteggiate le spese di spedizione corrispondenti.


--------------------


The Wardrobe è un'avventura grafica piena di non-sense, humor nero, citazioni nerd e che non manca di prendersi qualche licenza fuori dal politicamente corretto.

https://www.facebook.com/thewardrobegame
 
MIK0
messaggio12 Dec 2017, 13:23
Messaggio #121



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.278
Iscritto il: 2 September 03
Utente Nr.: 74



CITAZIONE (Frank Lioty @ 12 Dec 2017, 12:57) *
- esatto, i contenuti della limited sono i soliti, fatto salvo appunto per la prugnettina. Immagino per questioni legate alla spedizione di cibo.

E poi diciamocelo, c'era fin troppo confezionamento per una singola prugna blush.gif
 
Frank Lioty
messaggio12 Dec 2017, 13:41
Messaggio #122





Gruppo: Gamer
Messaggi: 16
Iscritto il: 3 November 15
Utente Nr.: 20.947
SO Sono un BOT, cancellami l'account




Una sorta di ovetto kinder con una sorpresa poco gradita (se di nome fai "Skinny", per lo meno)! biggrin.gif


--------------------


The Wardrobe è un'avventura grafica piena di non-sense, humor nero, citazioni nerd e che non manca di prendersi qualche licenza fuori dal politicamente corretto.

https://www.facebook.com/thewardrobegame
 
indiana
messaggio12 Dec 2017, 15:41
Messaggio #123



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.788
Iscritto il: 25 October 08
Da: Milano
Utente Nr.: 15.102
BGE LBA
Playing Riven
SO Windows7


Archeologo dilettante (22)


CITAZIONE (Frank Lioty @ 12 Dec 2017, 12:57) *
Ciao Chiara!

- esatto, i contenuti della limited sono i soliti, fatto salvo appunto per la prugnettina. Immagino per questioni legate alla spedizione di cibo.

- assolutamente sì blush.gif ! A seconda del territorio vengono automaticamente conteggiate le spese di spedizione corrispondenti.


Ciao Frank!
Perfetto, grazie per le conferme.

Altra domanda...
La lingua!
Sul sito non è specificato che la scatola, il manuale, l'artbook e la lingua del gioco sono anche in inglese, cosa importantissima da capire per un potenziale acquirente straniero, quindi a meno che non sia sfuggito a me (e invece è gia scritto) specificate la presenza dell'inglese nei contents e la lingua in-game:
Interfaccia, audio completo e subs in italiano e inglese.
Sottotitoli: italiano, inglese, tedesco, spagnolo, francese e russo.

Messaggio modificato da indiana il 12 Dec 2017, 16:02


--------------------
 
Gwenelan
messaggio13 Dec 2017, 04:05
Messaggio #124



Gruppo icone

Gruppo: Admin
Messaggi: 14.280
Iscritto il: 8 October 12
Utente Nr.: 19.580
BGE Planescape: Torment
SO Windows7




Notizia rimbalzata in home blush.gif!

Carinissima la scatola!


--------------------
Conformati.

What can change the nature of a man?
*My Youtube Channel*

La vita è dura e grama - e poi si muore.

Chi è intelligente per definizione non può avere qualcosa di negativo da dire contro lo studio e contro il buon senso.
- Duca


Tutti hanno opinioni: io le ho, tu le hai. E fin da quando abbiamo aperto gli occhi ci hanno detto che abbiamo diritto di avere nostre opinioni. Be’, è una stronzata, naturalmente. Non abbiamo diritto di avere opinioni, abbiamo diritto di avere opinioni informate. Senza studio, senza basi, senza comprensione, un’opinione non vale niente.
È solo un farfugliamento. È come una scoreggia nella galleria del vento, gente.

 
Frank Lioty
messaggio2 Jan 2018, 12:42
Messaggio #125





Gruppo: Gamer
Messaggi: 16
Iscritto il: 3 November 15
Utente Nr.: 20.947
SO Sono un BOT, cancellami l'account




CITAZIONE (indiana @ 12 Dec 2017, 15:41) *
CITAZIONE (Frank Lioty @ 12 Dec 2017, 12:57) *
Ciao Chiara!

- esatto, i contenuti della limited sono i soliti, fatto salvo appunto per la prugnettina. Immagino per questioni legate alla spedizione di cibo.

- assolutamente sì blush.gif ! A seconda del territorio vengono automaticamente conteggiate le spese di spedizione corrispondenti.


Ciao Frank!
Perfetto, grazie per le conferme.

Altra domanda...
La lingua!
Sul sito non è specificato che la scatola, il manuale, l'artbook e la lingua del gioco sono anche in inglese, cosa importantissima da capire per un potenziale acquirente straniero, quindi a meno che non sia sfuggito a me (e invece è gia scritto) specificate la presenza dell'inglese nei contents e la lingua in-game:
Interfaccia, audio completo e subs in italiano e inglese.
Sottotitoli: italiano, inglese, tedesco, spagnolo, francese e russo.


Beh, il box informativo è comunque in doppia lingua, quindi non dovrebbero sorgere dubbi riguardo la presenza dell'italiano. In ogni caso vedrò di segnalare a chi di dovere wink.gif


--------------------


The Wardrobe è un'avventura grafica piena di non-sense, humor nero, citazioni nerd e che non manca di prendersi qualche licenza fuori dal politicamente corretto.

https://www.facebook.com/thewardrobegame
 

6 Pagine V  « < 3 4 5 6 >
Reply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Normale · Passa a: Lineare · Passa a: Outline


Versione Lo-Fi Oggi è il: 20th July 2019 - 16:51