Benvenuto Visitatore(Log In|Registrati)

 
Reply to this topicStart new topic
> Alien Virus
sissi1388
messaggio27 Feb 2013, 15:41
Messaggio #1





Gruppo: Gamer
Messaggi: 624
Iscritto il: 6 February 06
Da: Bologna
Utente Nr.: 2.038
BGE Tutti
Playing Sherlock Holme Il mistero della mummia
SO WinXP


Spolveratore (3)


Vorrei sapere se qualcuno ha qualche notizia di un rilascio in Italia
di questa avventura grafica.
Inoltre qualcuno sa se la versione americana ha anche i sottotitoli in italiano?
Grazie
 
Ragfox
messaggio27 Feb 2013, 17:50
Messaggio #2



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 7.240
Iscritto il: 23 February 06
Utente Nr.: 2.703
BGE Majora's Mask
Playing boh?
SO Altro




Beh, la software house era italiana... possibile che non abbia pubblicato in Italia?

EDIT: dai cataloghi nelle riviste d'epoca risulta esser stata venduta (o almeno messa a listino) in Italia.


--------------------
Progetto T.I.F.O.N.E. - Traduzione Italiana Fallout Nessuno Escluso (?)
Fallout 1 + Fallout 2 + Fallout Tactics
 
asterix777
messaggio28 Feb 2013, 10:38
Messaggio #3



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.400
Iscritto il: 30 September 08
Utente Nr.: 14.775
BGE 1. Monkey Island 2
2. The Dig
3. Grim Fandango

SO WinXP


Spolveratore (1)


CITAZIONE (Ragfox @ 27 Feb 2013, 17:50) *
Beh, la software house era italiana... possibile che non abbia pubblicato in Italia?

Del resto non sarebbe l'unico caso: anche Tony Tough 2 ha seguito un destino analogo (benchè uno degli autori, Valerio Massari, abbia rivelato un trucco per abilitare i sub ITA nelle copie pubblicate all'estero).
http://www.mobygames.com/game/tony-tough-2-a-rakes-progress
In parte il problema ha interessato anche il recente Face Noir, pubblicato all'estero con localizzazione completa e qui in Italia solo sottotitolato.
Di certo adesso non siamo il mercato più appetibile; all'epoca di Alien Virus nel '95 era già iniziata la crisi delle AG (poche uscite, ricordo l'eccelso The Dig della Lucas alla fine di quell'anno e il mediocre Touchè di qualche mese dopo), il che potrebbe spiegare la decisione di una distribuzione limitata.


--------------------




"Trattasi di oggetto COMPLETAMENTE inutile!" (Sam)
 
Alpobemp
messaggio2 May 2013, 09:29
Messaggio #4



Gruppo icone

Gruppo: IAGTG Member
Messaggi: 2.530
Iscritto il: 1 June 05
Da: Roma
Utente Nr.: 1.733
BGE Princess Maker 2
Playing Sci Studio 3+
Conquests of Camelot
Armikrogoebiuseffect Chapters

SO Windows7

OGI Supporter


Spolveratore (2)


CITAZIONE (asterix777 @ 28 Feb 2013, 11:38) *
Di certo adesso non siamo il mercato più appetibile; all'epoca di Alien Virus nel '95 era già iniziata la crisi delle AG (poche uscite, ricordo l'eccelso The Dig della Lucas alla fine di quell'anno e il mediocre Touchè di qualche mese dopo), il che potrebbe spiegare la decisione di una distribuzione limitata.


E' un inquadramento storico che purtroppo non mi trova molto d'accordo.

Certo, quella che sarebbe poi stata chiamata l'epoca d'oro delle avventure grafiche era dietro le spalle, ma sicuramente non c'era il benché minimo accenno a crisi.
Il mondo videoludico aveva appena subìto la rivoluzione copernicana di Myst, che su pc era stato da poco convertito, spalancando le porte ad un altro sottogenere e alla valanga di giochi che ad esso si rifacevano, e fervevano gli sviluppi di avventure fmv e dei cosiddetti "film interattivi" che la tecnologia cdrom, che 7th guest prima e appunto Myst dopo avevano contribuito a lanciare come strumento videoludico, ormai prometteva essere a portata di mano.
Anzi, direi che mai come in questo periodo si è investito sulle avventure grafiche, con budget sempre maggiori (che poi hanno portato molti a non avere remuneratività).

La crisi giungerà solo qualche anno dopo, quando il grande sogno del film interattivo si sarà rivelato una grande bolla di sapone e il mercato sarà popolato solo di avventure "alla francese"; direi che il genere inizia a ridare qualche segno di vita con The Longest Journey.

Ciao,
Alberto


--------------------
 
Diduz
messaggio2 May 2013, 10:27
Messaggio #5



Gruppo icone

Gruppo: Oldgame Editor
Messaggi: 1.482
Iscritto il: 4 April 02
Utente Nr.: 2.089
SO Linux




Credo che la discreta doppietta, che diede una batosta alle avventure ad alto budget, sia stata Grim Fandango (1998) - The Last Express (1997): entrambi bellissimi, ma costosissimi e deboli nell'incasso.
Secondo me la rinascita, posto che una morte effettiva non c'è mai stata, è equamente divisa tra The Longest Journey e Syberia (con il secondo più in grado di attirare anche gente non già appassionata).


--------------------
"Fare una cacata è già abbastanza difficile, è il 75% del lavoro. Mi pare una follia non fare quel 25% di sforzo in più per darsi l'occasione di creare qualcosa di speciale." - Nick Herman, capo-progetto di Tales from the Borderlands (Telltale, 2014-2015)
 
Ragfox
messaggio2 May 2013, 10:50
Messaggio #6



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 7.240
Iscritto il: 23 February 06
Utente Nr.: 2.703
BGE Majora's Mask
Playing boh?
SO Altro




CITAZIONE (Diduz @ 2 May 2013, 11:27) *
Credo che la discreta doppietta, che diede una batosta alle avventure ad alto budget, sia stata Grim Fandango (1998) - The Last Express (1997)

E Gabriel Knight 3.


--------------------
Progetto T.I.F.O.N.E. - Traduzione Italiana Fallout Nessuno Escluso (?)
Fallout 1 + Fallout 2 + Fallout Tactics
 
Diduz
messaggio2 May 2013, 13:40
Messaggio #7



Gruppo icone

Gruppo: Oldgame Editor
Messaggi: 1.482
Iscritto il: 4 April 02
Utente Nr.: 2.089
SO Linux




CITAZIONE (Ragfox @ 2 May 2013, 12:50) *
CITAZIONE (Diduz @ 2 May 2013, 11:27) *
Credo che la discreta doppietta, che diede una batosta alle avventure ad alto budget, sia stata Grim Fandango (1998) - The Last Express (1997)

E Gabriel Knight 3.

C'ho pensato, ma non l'ho contato perché non so se effettivamente ebbe un budget sproporzionato all'incasso (è molto probabile, comunque, perché visse uno sviluppo molto lungo e travagliato).


--------------------
"Fare una cacata è già abbastanza difficile, è il 75% del lavoro. Mi pare una follia non fare quel 25% di sforzo in più per darsi l'occasione di creare qualcosa di speciale." - Nick Herman, capo-progetto di Tales from the Borderlands (Telltale, 2014-2015)
 
Alpobemp
messaggio2 May 2013, 14:03
Messaggio #8



Gruppo icone

Gruppo: IAGTG Member
Messaggi: 2.530
Iscritto il: 1 June 05
Da: Roma
Utente Nr.: 1.733
BGE Princess Maker 2
Playing Sci Studio 3+
Conquests of Camelot
Armikrogoebiuseffect Chapters

SO Windows7

OGI Supporter


Spolveratore (2)


CITAZIONE (Diduz @ 2 May 2013, 14:40) *
CITAZIONE (Ragfox @ 2 May 2013, 12:50) *
CITAZIONE (Diduz @ 2 May 2013, 11:27) *
Credo che la discreta doppietta, che diede una batosta alle avventure ad alto budget, sia stata Grim Fandango (1998) - The Last Express (1997)

E Gabriel Knight 3.

C'ho pensato, ma non l'ho contato perché non so se effettivamente ebbe un budget sproporzionato all'incasso (è molto probabile, comunque, perché visse uno sviluppo molto lungo e travagliato).



Io ho sempre creduto che non furono tanto le prime avventure grafiche prodotte in 3D quelle che alzarono inverosimilmente i costi di produzione e fecero andare tanti a gambe all'aria, quanto certe in fmv. La ragione è semplice, si dovevano prima affrontare le spese relative ad un film, ed alcune sh addirittura si rivolsero a o si dotarono di uno studio di ripresa, e poi iniziava il lavoro di post produzione che in realtà era il "lavoro vero", videoludicamente parlando, intendo.

Furono anni terribili, io penso; ci si svegliò da questa immensa ubriacatura troppo tardi.

Ciao,
Alberto


--------------------
 
Gharlic
messaggio2 May 2013, 14:11
Messaggio #9


Il Grafobrancio
Gruppo icone

Gruppo: UST Member
Messaggi: 6.609
Iscritto il: 11 February 03
Utente Nr.: 2.151
SO Win2000


Archeologo professionista (50)


E cosa più importante, solo pochissimi di quei film interattivi erano veramente buoni. Molti erano trash allo stato puro.

Chissà, poi, quanto avrà influito il fatto che una software house autorevole come Sierra abbia utilizzato abbastanza la tecnologia fmv. Magari un giorno scopriremo che proprio l'azienda che ha creato le avventure grafiche ha dato l'input alla loro quasi distruzione.


--------------------

«Io ritengo, senza ombra di dubbio, che l'UST sia il miglior gruppo di traduzioni amatoriali che l'Italia abbia avuto negli ultimi 150 anni.» S.B.
 
Tsam
messaggio2 May 2013, 14:19
Messaggio #10


The Answer
Gruppo icone

Gruppo: Founder
Messaggi: 22.487
Iscritto il: 13 December 03
Da: Brianza
Utente Nr.: 593
The Answer

BGE Monkey Island 1
Playing Machinarium
SO WinVista

'11




Un'ottima lettura: aggiungo anche che in alcuni casi (Rama) al tutto si aggiungevano anche il costo delle licenze.

E sempre per chiudere la prospettiva di cui prima, credo che sia proprio Syberia ad aver ridato un senso (economico) al genere.


--------------------
 
Gharlic
messaggio2 May 2013, 14:24
Messaggio #11


Il Grafobrancio
Gruppo icone

Gruppo: UST Member
Messaggi: 6.609
Iscritto il: 11 February 03
Utente Nr.: 2.151
SO Win2000


Archeologo professionista (50)


Comunque il vero cancro, forse, oltre agli fmv, fu proprio Myst. Anche The Dig in qualche modo ne è influenzato, per dire, nonostante la lungimiranza tipica dei prodotti Lucasarts.


--------------------

«Io ritengo, senza ombra di dubbio, che l'UST sia il miglior gruppo di traduzioni amatoriali che l'Italia abbia avuto negli ultimi 150 anni.» S.B.
 
asterix777
messaggio4 May 2013, 02:16
Messaggio #12



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.400
Iscritto il: 30 September 08
Utente Nr.: 14.775
BGE 1. Monkey Island 2
2. The Dig
3. Grim Fandango

SO WinXP


Spolveratore (1)


CITAZIONE (Alpobemp @ 2 May 2013, 10:29) *
E' un inquadramento storico che purtroppo non mi trova molto d'accordo.

D'altro canto, come tu stesso evidenzi, l'FMV era una chimera, un tentativo di evoluzione dell'AG che, salvo qualche risultato, è fallito e le cause vanno ricercate da un lato nei costi proibitivi, dall'altro nella scarsa elasticità del prodotto, che non si prestava a facile manipolazione (una volta girate le scene, se volevi cambiare qualcosa era un dramma).
Nel caso dei giochi à la Myst, anche qui erano leciti i dubbi (almeno i miei) sulla proseguibilità del genere affidandone la sopravvivenza esclusivamente alle AG in 1° persona, che soprattutto nei giochi di natura mystiana si fondano su un'atmosfera tendenzialmente solitaria e legata quasi del tutto alla risoluzione di indovinelli, puzzles, rompicapo, che rischiano di mettere in secondo piano la storia. Considerando che sono tra quelli che reputano che almeno il 50% di una buona AG risiede nella bontà della trama e della narrazione (un'ottima narrazione di ciò che è ovvio produce risultati migliori della narrazione scialba di un'idea apparentemente originale, IMHO), queste ultime caratteristiche rischiavano di restare troppo a lungo sacrificate, portando così ad un calo di attenzione verso questo tipo di scelta.
E allora il futuro delle AG non poteva giacere nè nell'FMV, una soluzione costosa, per sua natura elitaria e non facilmente fruibile da tutte le realtà produttive, nè nelle sole AG in 1° persona. Ecco il perchè, essendosi l'AG per quel limitato periodo di tempo fossilizzata su queste due formule, che non ho mai ritenuto potessero esaurire il genere e deporre per sempre l'AG in 3° persona, definisco quegli anni come quelli di partenza di una crisi che in effetti, una volta scoppiata la bolla di sapone dell'FMV, come dicevi, e subentrata la noia per le AG mystiane, ha trovato la sua fine lasciando spazio ad una rinascita che, non a caso, si è avuta con delle AG in 3° persona (già sopra nominate), che continuo a vedere come lo zoccolo duro dell'avventura grafica, quello che non potrà mai tramontare (magari solo essere trascurato).


--------------------




"Trattasi di oggetto COMPLETAMENTE inutile!" (Sam)
 

Fast ReplyReply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Normale · Passa a: Lineare · Passa a: Outline


Versione Lo-Fi Oggi è il: 20th October 2019 - 18:10