Versione Stampabile della Discussione

Clicca qui per visualizzare questa discussione nel suo formato originale

OldGamesItalia _ Videogiochi _ Cyberpunk 2077

Inviato da: Liefil 9 Jun 2019, 23:52

Pare che CD Projekt RED abbia finalmente sciolto le riserve:
https://www.gog.com/game/cyberpunk_2077
https://www.gog.com/forum/general/preorder_bcyberpunk_2077b_5d12f

Il gioco è programmato per il 16 Aprile del 2020 e, buona notizia, pare che preveda anche il doppiaggio in italiano (cosa che non capitava dal primo The Witcher).
Ancora non si conoscono i requisiti minimi e, personalmente parlando, non preordino mai per principio, tuttavia spero che una nvidia 1060 sia abbastanza (non prevedo di cambiare portatile per i prossimi 2 anni minimo).

Come sempre saranno inclusi molti bonus insieme al gioco e il tutto sarà certamente DRM-Free.

Non so cosa verrà fuori ma, a giudicare dalle dichiarazioni, potrebbe essere qualcosa che si avvicina a Deus Ex, il che non può che farmi piacere.
Non rimane che incrociare le dita.

Inviato da: Micartuil 10 Jun 2019, 00:29

I requisiti grafici dipendono dal tuo monitor. Per me, vedendo la grafica, se giochi in full hd ti ci vuole una 1080ti, a 4k una della nuova serie 20xx con tanti gb di ram. Se giochi Hd ready la tua andrà benissimo molto probabilmente. Ovviamente io parlo del massimo che puoi avere nei tre formati che ho elencato.
Il discorso che facevo di là è proprio questo: sempre che venga un bel gioco, vale più la pena giocare un prodotto così al passo con i tempi, che un pillars.
Poi se viene fuori una stupidata stile andromeda è un altro discorso, ma io ho fede in Cdprojekt.
Cmq dovrebbe essere un rpg.

Inviato da: Liefil 10 Jun 2019, 08:59

Beh io sono di quelli a cui interessano sempre i requisiti minimi, se il gioco gira decentemente del resto non mi interessa (anche perché altrimenti non avrebbe senso per me giocare vecchi giochi che invece adoro). Comunque non mi spiacerebbe se girasse in full hd (risoluzione nativa dello schermo) a dettagli medi (solitamente è il punto in cui si rinuncia a meno cose ma che richiede meno potenza), comunque immagino ci vorrà ancora parecchio prima che annuncino i requisiti minimi.

Per quanto riguarda il discorso che facevamo nell'altro topic non sono d'accordo. Io darei la precedenza a Pillars (anzi l'ho data visto che ho giocato prima al 2 di Pillars che a The Witcher 3, anche se avevo già il PC adatto a The Witcher 3).
Sono due giochi diversi di due generi diversi e li adoro entrambi. Pillars mi piace perché permette di pianificare ogni battaglia, esplorare un intero arcipelago (nel 2, mentre nell'1 è come se esplorassi una sola grande isola), avere a che fare con un intero party e vedere il mondo reagire alle proprie scelte. The Witcher in realtà mi piace più l'1 che il 3... per i bivi narrativi non sempre alla luce del sole, per le scelte grigie che propone dove nulla è completamente giusto, nulla è completamente sbagliato, per l'atmosfera, per il tipo di esplorazione, per la caccia ai mostri (cosa per cui mi piace anche il 3), per l'evoluzione che hanno i personaggi che incontri durante il gioco.
Quindi no, non penso che abbia più senso giocare a questa tipologia di giochi piuttosto che all'altra, sono due esperienze diverse e mi piace gustarmele entrambe.

Per quanto riguarda il genere ad oggi chiamano tutto RPG, ma la stra-grande maggioranza delle volte sono ibridi tra due o più generi. Visto che la visuale sarà in prima persona e probabilmente ci sarà modo di affrontare le missioni in maniera stealth... e considerando che ci saranno anche armi da fuoco nel gioco... se andiamo poi anche a vedere l'ambientazione... direi che ha delle chiare similitudini con Deus Ex e System Shock 2 (in deus ex predominava lo stealth, in system shock 2 l'fps visto che system shock 1 era un fps puro).
Vedremo se i vari elementi ibridi saranno predominanti oppure no.

Inviato da: Ravenloftil 10 Jun 2019, 10:36

Mi sembra che, da quanto hanno mostrato finora, si tratti di FPS come genere principale (non ho visto usare coperture alla Human Revolution, per intenderci), RPG come genere secondario. Dai video non si capisce bene chiaramente quanto le statistiche del PG influenzino le prestazioni FPS, a parte il danno numerico e, ovviamente, le abilità (comprese le modifiche cybernetiche). A naso, la parte FPS sembra articolata come un Bioshock con un level design più complesso che permette verticalità e percorsi/approcci alternativi pur restando nell'ambito delle "armi spianate". La parte RPG non mi esprimo, perché da un video, tra l'altro di una alpha build, non si può proprio dire nulla.

Inviato da: Gwenelanil 10 Jun 2019, 12:07

Io partivo bene con questo gioco, ma ora un paio di cose mi perplimono: prima di tutto la deriva molto poco rpg di Witcher 3, che naturalmente ha avuto grande successo; in secondo luogo l'enfasi che mi semba stiano mettendo d un bel po' a questa parte su roba "accessoria" (vedi Reeves, per dire l'ultima) piuttosto che sul gioco. Ci sta, fanno i milioni, possono largheggiare... ma quindi poi non mi possono cadere sulle basi, tipo le skills dei personaggi.

Inviato da: Ravenloftil 10 Jun 2019, 14:14

Sicuramente l'impostazione sarà a la The Witcher 3. Si evince dallo slogan del pre-order: "Play as a mercenary outlaw". Il destino dunque è già scritto, esattamente come per Geralt (anche se qui potremo almeno scegliere l'aspetto e il genere del PG). Questo vuol dire che lo sviluppo del personaggio avverrà attraverso l'"acquisto" di abilità varie più che altro, ma sempre focalizzate sul combattimento immagino. La componente action sarà predominante insomma. Motivo per cui per me non vale i 60€ che chiedono. Ne hanno di strada da fare per convincermi fino al 4 aprile 2020.

Inviato da: Gwenelanil 10 Jun 2019, 15:39

CITAZIONE (Ravenloft @ 10 Jun 2019, 15:14) *
Sicuramente l'impostazione sarà a la The Witcher 3. Si evince dallo slogan del pre-order: "Play as a mercenary outlaw". Il destino dunque è già scritto, esattamente come per Geralt (anche se qui potremo almeno scegliere l'aspetto e il genere del PG). Questo vuol dire che lo sviluppo del personaggio avverrà attraverso l'"acquisto" di abilità varie più che altro, ma sempre focalizzate sul combattimento immagino. La componente action sarà predominante insomma. Motivo per cui per me non vale i 60€ che chiedono. Ne hanno di strada da fare per convincermi fino al 4 aprile 2020.

In linea teorica, c'è spazio per altro: per esempio, la storia può modificarsi in mille modi che convergono in un unico punto alla fine; le abilità possono far costruire un pg con uno stile di gioco radicalmente diverso; la simulazione del mondo di gioco può essere vasta e reattiva...

All'atto pratico sono scettica ^^.

Inviato da: Micartuil 10 Jun 2019, 17:00

CITAZIONE
In linea teorica, c'è spazio per altro: per esempio, la storia può modificarsi in mille modi che convergono in un unico punto alla fine; le abilità possono far costruire un pg con uno stile di gioco radicalmente diverso; la simulazione del mondo di gioco può essere vasta e reattiva...


Se lo fa è il passo avanti che io sto aspettando e di cui parlavo nel thread di Baldurs3.

Inviato da: Gwenelanil 10 Jun 2019, 17:09

CITAZIONE (Micartu @ 10 Jun 2019, 18:00) *
CITAZIONE
In linea teorica, c'è spazio per altro: per esempio, la storia può modificarsi in mille modi che convergono in un unico punto alla fine; le abilità possono far costruire un pg con uno stile di gioco radicalmente diverso; la simulazione del mondo di gioco può essere vasta e reattiva...


Se lo fa è il passo avanti che io sto aspettando e di cui parlavo nel thread di Baldurs3.

Lo speriamo tutti.

Inviato da: Liefil 12 Jun 2019, 09:05

Pare che si potrà finire il gioco senza uccidere nessuno e si potrà usare lo stealth.
A questo punto direi che è quasi certo che il genere sarà misto e che sarà vicino a deus ex.
Il che non può che farmi piacere

Inviato da: Capoil 12 Jun 2019, 17:05

Idem, e lo dico dopo aver finito gli ultimi due Deus Ex senza uccidere neanche una formica

Inviato da: alaris_il 12 Jun 2019, 17:58

I Deus Ex li ho tutti ma non li ho mai giocati seriamente, per via dell'ambientazione che a me non piace.
Però capo mi stai facendo venire la voglio di provare a giocarli e finirli senza uccidere nessuno...prima o poi mi cimenterò

Inviato da: Liefil 12 Jun 2019, 18:19

CITAZIONE (alaris_ @ 12 Jun 2019, 18:58) *
I Deus Ex li ho tutti ma non li ho mai giocati seriamente, per via dell'ambientazione che a me non piace.
Però capo mi stai facendo venire la voglio di provare a giocarli e finirli senza uccidere nessuno...prima o poi mi cimenterò

Deus Ex 1 è forse il miglior gioco mai creato (per quanto mi riguarda è ancora in vetta alla classifica).
Anche se l'ambientazione non è il tuo genere ti consiglio di provarlo comunque (e sì, provalo senza uccidere nessuno, è ancora più divertente) i mille modi in cui puoi approcciarti già dal primo livello del gioco ti risucchiano in un gameplay che più vai avanti più si fa divertente. Deus Ex HR ha ripreso lo stesso tipo di gameplay modernizzandolo (e rendendolo quindi più accessibile).
Si può dire infatti che Deus Ex 1 sia un po' come Morrowind... le meccaniche all'inizio sono così oscure da richiedere un periodo di ambientamento prima di diventare divertenti.

Inviato da: Micartuil 12 Jun 2019, 19:19

Deus ex, l'ambientazione non è il mio genere, ho provato il primo, mi hanno dato fastidio 2 cose:

- Prima mappa: faccio il classico tank da battaglia. Trovo un fucile di precisione. Penso: se mi mettono un fucile di precisione con ingrandimento da cecchino quando ho già una pistola significa che posso uccidere con un colpo.
Ci ho provato varie volte ma ho scoperto che l'headshot letale non esiste. allora ancora adesso mi chiedo: a cosa serve il fucile di precisione se l'headshot non esiste?

- Constatato che l'approccio armi non è soddisfacente (troppi colpi per uccidere i png), ho oprato per lo stealth e ho giocato tre mappe senza morire una sola volta. Troppo facile, spero dopo le cose si complichino. Ho sempre letto che è un gioco che dà la possibilità di finire ogni mappa in modi diversi: da sparatutto, in stealth o usendo altri mezzi. Ma la parte shooter non mi è sembrata ben integrata.

Inviato da: Liefil 12 Jun 2019, 22:23

Deus Ex è principalmente un RPG-Stealth non un fps. anche se hai un fucile di precisione non significa che un headshot uccida al primo colpo se non hai l'abilità per farlo.
L'headshot esiste e si può fare anche con una semplice pistola (il mirino nel fucile permette di farlo da lontano) ma se non hai l'abilità al massimo è facile che il bersaglio venga mancato.

Le prime mappe sono molto più semplici in stealth, le ultime sono molto più semplici usando le armi. È un trucco psicologico che usa il gioco. Inizialmente vieni spinto a non usare armi e a non uccidere nessuno, verso la fine non vieni punito ma anzi premiato con l'approccio ad armi spiegate, ma la voglia di giocare stealth fino in fondo (più in particolare giocare come ti hanno spinto a giocare all'inizio) e la facilità con cui un'arma come la semplice pistola può uccidere verso la fine spinge il giocatore a voler continuare stealth.

Oltretutto man mano che si sbloccano potenziamenti in cui uno esclude l'altro il gameplay cambia di conseguenza (e cambia parecchio man mano che si va avanti).
Detto questo, finito il gioco la prima volta la seconda diventa fattibile anche usare le armi fin dall'inizio, investendo i punti in un certo modo e usando le armi in un certo modo, ma i primi livelli saranno comunque un minimo più stealth degli altri.

La mia prima partita ho giocato stealth quasi tutto il gioco, arrivato al livello finale volendo finire il gioco in giornata ho mollato un attimo l'approccio stealth, con la pistoletta iniziale ero imbattibile e gli headshot uccidevano sempre, quindi sono certo di quel che scrivo.
È comunque molto simile a Morrowind sotto questo punto di vista... si inizia con un gameplay in cui il colpo non va mai a segno anche se gli sventoli la spada sotto il naso e, pian piano che si diventa forti e si acquisisce esperienza, tutto inizia a funzionare, con la differenza che in deus ex hai sempre un'alternativa funzionante ed è questo che lo rende un grande gioco, praticamente c'è sempre una soluzione (a volte non prevista dai programmatori... come la possibilità di fuggire dall'unico boss che teoricamente il giocatore deve ammazzare).

Inviato da: Micartuil 13 Jun 2019, 00:30

Gli darò un'altra opportunità quest'estate, allora. Tra l'altro avevo fornito la copia italiana più la patch che la rendono director's cut a gog, ma non lo hanno mai upgradato in italiano.
Ci sono due mod utili, che lo lasciano vanilla (le mod che modificano il gameplay, la storia ecc. sono innumerevoli ma a me non interessano) una per supportare il widescreen e una che migliora tutte le textures e l'illuminazione.

Inviato da: Belbozil 13 Jun 2019, 11:11

Stimata CD Projekt Red,
il vostro bel giuoco potrà anche vantare il ray tracing e la presenza di Keanu Reeves, ma se proporrà ancora una main quest strutturata tipo “trova Dudu per trovare Dandelion per trovare Ciri” lo filo fuori dalla cyber-finestra al day one. Garantito! biggrin2a.gif

Inviato da: --DanCar--il 15 Jun 2019, 11:07

Allora, c'è una nuova ricca polemica nel magico mondo degli articolisti di videogiochi. Qualcosa tipo Sekiro e la sua difficoltà, che meriterebbe una sua discussione a parte, ma essendo legato a Cyberpunk 2077, la posto qua.
Antefatto: nel gioco CyberPunk 2077 appare l'immagine di una finta pubblicità di una bevanda, vedi spoiler:


in pratica è un manifesto pubblicitario che ha una fanciulla con una "sporgenza"nelle parti basse, e la scritta "Mix It Up" traduzione: "Dai una rimescolata".

Quelli di Rock Paper Shotgun https://www.rockpapershotgun.com/2019/06/14/cyberpunk-2077s-in-game-context-doesnt-matter-if-its-marketing-contributes-to-transphobia-right-now/ hanno scritto un lungo articolo, ma veramente lungo, secondo il quale, questo è sbagliato, transfobico, da censurare, brutto, sporco e kattivo ecc.
In realtà Rock, Paper e Shotgun, non è il primo attacco che fa a Ciberpunk 2077, vedi anche https://www.rockpapershotgun.com/2019/06/12/cyberpunk-2077s-e3-demo-has-weak-gunplay-and-unimaginative-stereotypes/

Inviato da: Gwenelanil 15 Jun 2019, 12:16

A differenza della questione della difficoltà di Sekiro, questi sono argomenti che non dovrebbero tangere né noi né la critica.

CITAZIONE
The poster could work as part of a nuanced and critical bit of world building, if it’s used in conjunction with a story willing to directly engage with the issue.

No, non necessariamente; se nel 2077 ci son poster sessulizzati come ci sono oggi, è un dato di fatto dell'ambientazione e ciao; se non è calcato in modo particolare (1 poster non è "calcare") non vedo perché dovrebbe essere addressed o significare qualcosa di specifico.

L'altro articolo ha molto più senso, se una cosa è banale è banale e quello è un problema.

Inviato da: --DanCar--il 15 Jun 2019, 12:49

CITAZIONE (Gwenelan @ 15 Jun 2019, 13:16) *
A differenza della questione della difficoltà di Sekiro, questi sono argomenti che non dovrebbero tangere né noi né la critica.


Ma secondo me, è proprio questo l'aspetto interessante: l'articolo è talmente pretestuoso e basato sul nulla (l'immagine è quasi banale), che lo rende degno di attenzione.

Inviato da: Liefil 15 Jun 2019, 16:30

Detto francamente.. Se tutti i giochi avessero solo questo tipo di problemi frega cazzi.

Poi però vengo a scoprire che il prossimo wolfenstein avrà microtransazioni e mi cadono le braccia.

La polemica su cyberpunk 2077 è basata sul nulla... Volendo è peggio il fatto che una parola come cyberpunk sia stata messa sotto brevetto rispetto al poster.

Inviato da: Capoil 15 Jun 2019, 16:56

L'artista ha spiegato che il mondo delle corporazioni è iper-sessualizzato e quel messaggio è voluto, ma ormai ci si offende per qualsiasi cosa

Inviato da: selvenil 15 Jun 2019, 17:58

entrambi gli articoli parlano del nulla, da quel che leggo in giro l'unico difetto veramente imputabile al gioco è un po' di legnosità nel gunplay e qualche animazione da rifinire, tutto il resto finchè non esce il gioco è fuffa

Inviato da: --DanCar--il 16 Jun 2019, 18:07

CITAZIONE
ma ormai ci si offende per qualsiasi cosa

CITAZIONE
entrambi gli articoli parlano del nulla

E' proprio questo il punto: si chiede che i videogiochi vengano presi sul serio, e poi gli stessi "addetti al settore" non li trattano in maniera seria.

Fanno un gioco difficile? No, non puoi (o meglio, non dovresti), perché tutti ci debbono giocare.
Metti una provocazione blanda (ma veramente blanda)? Non puoi, perché offendi la sensibilità delle minoranze sessuali.
Vuoi fare un gioco realistico dal punto di vista storico, non ti https://www.eurogamer.net/articles/2018-02-20-kingdom-come-deliverance-review?

Se un domani facessero un gioco veramente provocatorio, politicamente scorretto e indecente, cosa succederebbe, chiederebbero l'intervento dei marines?

CITAZIONE
Volendo è peggio il fatto che una parola come cyberpunk sia stata messa sotto brevetto rispetto al poster.

Mi ero dimenticato di quel colpo di genio: pretendere il diritto di copia su un termine non inventato da loro e orami di pubblico dominio, come se qualcuno volesse l'esclusiva sul termine "fantasy", oppure "rogue-like" oppure "apocalisse zombie".

Inviato da: --DanCar--il 18 Jun 2019, 19:43

Altra polemica per il gioco delle polemiche: https://www.eurogamer.it/articles/2019-06-17-news-videogiochi-creatore-cyberpunk-2020-risponde-critiche-2077
Sembra roba vecchia, ma non ne sapevo nulla.

Inviato da: selvenil 23 Jun 2019, 18:40

Questa la sapevo, ma di base è un rant sul fatto che alcune cose viste nella demo non ci beccano con la lore del GdR, solo che oltre al fatto che il gioco per PC è ambientato 47 anni dopo l'ultima versione di cyberpunk (la 3 è ambientata nel 2030) si sono beccati pure una strigliata dall'autore originario che oltre ad aver collaborato con cdproject al gioco sta per rilasciare la 4 edizione del regolamento che molto probabilmente sarà basata su quanto vedremo in cyberpunk 2077

Fornito da Invision Power Board (http://www.invisionboard.com)
© Invision Power Services (http://www.invisionpower.com)