Benvenuto Visitatore(Log In|Registrati)

 
Reply to this topicStart new topic
> Dipendenza da videogiochi, Una nuova malattia
marcocio
messaggio10 Jan 2018, 10:47
Messaggio #1



Gruppo icone

Gruppo: IAGTG Member
Messaggi: 806
Iscritto il: 2 January 13
Da: Roma
Utente Nr.: 19.706
SO Windows7




Tanto per cronaca:

http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere...fe857cc8e4.html
 
Micartu
messaggio10 Jan 2018, 16:29
Messaggio #2



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 9.519
Iscritto il: 7 May 04
Da: Regione dell'Albero d'Oro
Utente Nr.: 1.400
BGE Elvira 1
SO WinXP




Mi sembra un po' azzardata come denuncia di dipendenza. Io non sarei andato così nel particolare, secondo me è difficile che esista davvero una dipendenza da videogioco, secondo me è più giusto parlare di dipendenza da tecnologia. Leva a un dipendente da tecnologia la console/il pc e lui si butterà sul cellulare.


--------------------
 
Gwenelan
messaggio10 Jan 2018, 16:58
Messaggio #3



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 13.614
Iscritto il: 8 October 12
Utente Nr.: 19.580
BGE Planescape: Torment
SO Windows7




Bene, così avremo i AG, Anonymous Gamers.
Diciamo che l'articolo e il uo titolo sarebbero da sparare, ma le citazioni hanno senso, cito:
CITAZIONE
"Per arrivare alla diagnosi il problema comportamentale deve comportare una significativa compromissione delle funzioni personali, familiari, sociali e occupazionali per almeno 12 mesi"

che è ben diverso da:
CITAZIONE
dalla precedenza data al gioco rispetto alle altre attività e interessi quotidiani



--------------------
Conformati.

What can change the nature of a man?
*My Youtube Channel*

La vita è dura e grama - e poi si muore.

Chi è intelligente per definizione non può avere qualcosa di negativo da dire contro lo studio e contro il buon senso.
- Duca


Tutti hanno opinioni: io le ho, tu le hai. E fin da quando abbiamo aperto gli occhi ci hanno detto che abbiamo diritto di avere nostre opinioni. Be’, è una stronzata, naturalmente. Non abbiamo diritto di avere opinioni, abbiamo diritto di avere opinioni informate. Senza studio, senza basi, senza comprensione, un’opinione non vale niente.
È solo un farfugliamento. È come una scoreggia nella galleria del vento, gente.

 
Lief
messaggio10 Jan 2018, 19:34
Messaggio #4





Gruppo: Gamer
Messaggi: 333
Iscritto il: 29 November 16
Utente Nr.: 21.351
BGE Deus Ex 1
Playing Fallout New Vegas
SO Altro




Onestamente parlando, chi se ne frega. Dopo 8 ore di lavoro giornaliere pretendo di poter gestire il mio tempo libero come cavolo mi pare, se però pensano che chi gioca sia handicap allora mi aspetto un bell'assegno di invalidità... in quel caso sono anche disposto a smettere di giocare dry.gif
 
Gwenelan
messaggio10 Jan 2018, 19:41
Messaggio #5



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 13.614
Iscritto il: 8 October 12
Utente Nr.: 19.580
BGE Planescape: Torment
SO Windows7




CITAZIONE (Micartu @ 10 Jan 2018, 16:29) *
Mi sembra un po' azzardata come denuncia di dipendenza. Io non sarei andato così nel particolare, secondo me è difficile che esista davvero una dipendenza da videogioco, secondo me è più giusto parlare di dipendenza da tecnologia. Leva a un dipendente da tecnologia la console/il pc e lui si butterà sul cellulare.

Beh in verità è proprio così, il videogioco su qualsiasi piattaforma è preso in esame, non solo la console/pc. Ovviamente, non è il videogioco, il problema in sé, non è che lui crea dipendenza di per sé, è che su certi soggetti già predisposti per altri motivi (depressione, sindromi di diverso tipo, ecc) può scattare la dipendenza da VG perché ce l'hanno sottomano.
POI, ci sono anche videogiochi, e qui specialmente quelli su cellulare (i FtP) e specialmente i MMorpg, che fanno leva sui soggetti predisposti con sistemi che andrebbero imho resi illegali: dalle Loot Boxes a certi sistemi di schievment pensati per sfruttare chi ha forme di OCD, a sistemi di "sforzo-reward" che creano l'ansia di dover giocare ancora.

Su Extra Credits hanno fatto alcune puntate dedicate all'argomento, da quella in cui James racconta la sua esperienza di dipendenza da VG a quelle "Gaming for Humans" o simile. Avevo letto anche un bell'articolo su i giochini per cellulare che appunto sfruttano coscientemente la gente già malata per creare dipendenza e farli spendere.

Quindi imho è giusto che la cosa sia presa seriamente, con leggi e regolamenti appropriati che al momento mancano. E' l'articolo italiano (non le citazioni originali) che è molto cialtrone e usa termini inappropriati.


--------------------
Conformati.

What can change the nature of a man?
*My Youtube Channel*

La vita è dura e grama - e poi si muore.

Chi è intelligente per definizione non può avere qualcosa di negativo da dire contro lo studio e contro il buon senso.
- Duca


Tutti hanno opinioni: io le ho, tu le hai. E fin da quando abbiamo aperto gli occhi ci hanno detto che abbiamo diritto di avere nostre opinioni. Be’, è una stronzata, naturalmente. Non abbiamo diritto di avere opinioni, abbiamo diritto di avere opinioni informate. Senza studio, senza basi, senza comprensione, un’opinione non vale niente.
È solo un farfugliamento. È come una scoreggia nella galleria del vento, gente.

 
benlz
messaggio10 Jan 2018, 21:54
Messaggio #6





Gruppo: Gamer
Messaggi: 102
Iscritto il: 27 November 15
Utente Nr.: 20.985
BGE Monkey Island 2: LeChuck's Revenge
SO Altro




CITAZIONE (Gwenelan @ 10 Jan 2018, 19:41) *
Ovviamente, non è il videogioco, il problema in sé, non è che lui crea dipendenza di per sé, è che su certi soggetti già predisposti per altri motivi (depressione, sindromi di diverso tipo, ecc) può scattare la dipendenza da VG perché ce l'hanno sottomano.
POI, ci sono anche videogiochi, e qui specialmente quelli su cellulare (i FtP) e specialmente i MMorpg, che fanno leva sui soggetti predisposti con sistemi che andrebbero imho resi illegali: dalle Loot Boxes a certi sistemi di schievment pensati per sfruttare chi ha forme di OCD, a sistemi di "sforzo-reward" che creano l'ansia di dover giocare ancora.

Su Extra Credits hanno fatto alcune puntate dedicate all'argomento, da quella in cui James racconta la sua esperienza di dipendenza da VG a quelle "Gaming for Humans" o simile. Avevo letto anche un bell'articolo su i giochini per cellulare che appunto sfruttano coscientemente la gente già malata per creare dipendenza e farli spendere.

Quindi imho è giusto che la cosa sia presa seriamente, con leggi e regolamenti appropriati che al momento mancano. E' l'articolo italiano (non le citazioni originali) che è molto cialtrone e usa termini inappropriati.


Ti quoto in toto perché hai descritto in modo completo e sintetico il problema. Il sistema sforzo-rewards viene molto abusato, e a me fa pensare all'effetto che ha l'aumento della probabilità delle piccole vincite dei gratta-e-vinci: l'obiettivo è di far continuare il giocatore a giocare, ma non perché il gioco è divertente.

Purtroppo dovremo sopportare una sfilza di articoli scritti da chi non conosce l'argomento e/o ha pregiudizi nei VG come forma di intrattenimento, ma sono contento che se ne parli. Se il problema sarà ricevuto con la giusta sensibilità, credo che le cose cambieranno, e proprio a partire dalle grosse aziende che adesso stanno un po' abusando di questo sistema (Blizzard, Valve, EA... ma in realtà sarebbero quasi tutte le major).
 
Gwenelan
messaggio10 Jan 2018, 22:39
Messaggio #7



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 13.614
Iscritto il: 8 October 12
Utente Nr.: 19.580
BGE Planescape: Torment
SO Windows7




Non trovo più l'articolo che parlava dei sistemi di achievment che fanno leva sugli OCD; ho trovato solo questo:
https://www.gamasutra.com/blogs/RaminShokri...0130626/194933/
Che diciamo ne parla un po', ma troppo in generale.


--------------------
Conformati.

What can change the nature of a man?
*My Youtube Channel*

La vita è dura e grama - e poi si muore.

Chi è intelligente per definizione non può avere qualcosa di negativo da dire contro lo studio e contro il buon senso.
- Duca


Tutti hanno opinioni: io le ho, tu le hai. E fin da quando abbiamo aperto gli occhi ci hanno detto che abbiamo diritto di avere nostre opinioni. Be’, è una stronzata, naturalmente. Non abbiamo diritto di avere opinioni, abbiamo diritto di avere opinioni informate. Senza studio, senza basi, senza comprensione, un’opinione non vale niente.
È solo un farfugliamento. È come una scoreggia nella galleria del vento, gente.

 
Ragfox
messaggio11 Jan 2018, 01:33
Messaggio #8



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 7.210
Iscritto il: 23 February 06
Utente Nr.: 2.703
BGE Majora's Mask
Playing boh?
SO Altro




Il problema non è più la semplice dipendenza che porta a una "perdita di tempo" e di contatti sociali (e, come danno collaterale, a una possibile ricaduta economica causata da minore impegno sul lavoro).
Il fatto è che negli ultimi tempi si sta diffondendo a macchia d'olio la meccanica delle "lootbox", strettamente legata al gioco d'azzardo. Qui l'impatto economico è causato direttamente dal gioco, nel senso che la persona dipendente spende effettivamente denaro nel gioco, invece di "perderlo" potenzialmente perché troppo distratta a giocare.
Non si parla solo di giochi da cellulare, dove la pratica è nata, ma ormai anche su giochi per PC/Console. Steam con il suo marketplace, per esempio, è un complice con la saccoccia bella piena di monete.


--------------------
Progetto T.I.F.O.N.E. - Traduzione Italiana Fallout Nessuno Escluso (?)
Fallout 1 + Fallout 2 + Fallout Tactics
 
Yak
messaggio11 Jan 2018, 05:59
Messaggio #9





Gruppo: Gamer
Messaggi: 974
Iscritto il: 19 November 05
Da: Tenochtitlàn
Utente Nr.: 2.628
BGE Planescape: Torment
Playing Gioco a fare l'essere umano.
SO Windows7




Roba brutta.
 
Grifen
messaggio21 Feb 2018, 21:29
Messaggio #10



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.232
Iscritto il: 30 October 07
Utente Nr.: 9.964
BGE Elite
Montezuma's Revenge

Playing Dwarf Fortress, Master of Magic, XCom Enemy Unknow
SO Linux




La prima cosa che mi verrebbe da dire... alla fine ci sono cose che trovo peggiori rispetto a questa che è un male minore! rolleyes.gif dry.gif

Ma fate tutti delle riflessioni giuste. C'è questa cosa che i videogiochi sembrano star diventando sempre poco giochi, e troppo dipendenti dalle meccaniche di marketplace/DLC/boxes o qualsiasi altro marchingegno extra-videoludico, per essere considerati "validi" dai publishers.
Forse è un luogo comune, ma un dubbio che mi sorge, ma detto senza pretese, è se il vero problema di fondo è che in quest'epoca ci stiamo desensibilizzando troppo al gioco d'azzardo al punto che non sappiamo più fare qualcosa di commercialmente valido senza ricorrere allo sfruttamento della psiche umana, invece di migliorare l'aspetto artistico/videoludico del medium. E sono d'accordo che il solo motivo per cui certe cose funzionano non è che i giochi sono validi, ma perché sono così tanto ingranati nell'ottica dell'azzardo/collezionismo sfrenato che "ipnotizzano" di brutto quegli utenti suscettibili a questo aspetto; tuttavia questi aspetti sembrano essere diventati anche il concetto di base su come "sia da farsi un videogioco" nella norma di oggi che non c'è molta distinzione tra gioco d'azzardo/collezionistico e gioco tradizionale come lo intendiamo noi "vecchiardi". mvk.gif
Se accendo la TV oggi è troppo facile vedere spot di casinò online pubblicizzati un po' a tutte le ore, cosa che tempo fa non avrei pensato... attività legali, non discuto, ma che mi danno l'inquietante impressione che la società moderna si sia diffuso l'atteggiamento di "tentar la fortuna" come l'occasione per i disperati di sistemarsi del tutto, non come quell'occasionale monetina che butti ogni tanto senza nessun pensiero sul risultato che hai, non so se afferrate qui a quello che accenno...
C'è una differenza tra l'usare bene la spinta collezionistica per un gioco, e abusarne per "stravolgere" il concetto di gioco in sè, nella mia opinione: Pokemon, sulle vecchie piattaforme almeno. Il concetto è collezionare tutte le creature, ma il gioco non si basa esclusivamente su quello, c'è tutta una elaborazione in chiave RPG con storia, levels-up, potenziamenti, ecc, che rendono il collezionismo una "impostazione stilistica" al gioco tradizionale; o se vogliamo, il collezionismo stesso non è fine a se stesso, ma si trasforma in gioco vero e proprio. Questa cosa non succede più con molte cose moderne, dove il gioco viene impoverito per cambiarlo in qualcosa che è meno "gioco".
Un po' rant, ma immagino che sia proprio questo il problema di fondo che si è alzato da un pezzo: i Publishers stessi sembrano aver perso il concetto di videogioco per quello che è, lasciandosi sviare sull'aspetto troppo commerciale della loro attività, almeno per i miei gusti. E purtroppo, questo si basa proprio sullo sfruttare una debolezza dell'animo umano, invece che migliorare i lati positivi del medium.

Non sono sicuro, a questo proposito, se parlare di regolamenti e leggi, a parte quelle sul gioco d'azzardo e affini che abbiamo già, quanto questo risolva il problema, perché il problema appunto è che il medium stesso sta subendo un cambiamento, in negativo, verso qualcosa che non era mai stato prima, secondo me.
Se poi da tutto questo ne uscirà qualcosa di buono o sbagliato per i videogiochi alla fine, ce lo dirà il tempo...
... per ora, dico solo "Datemi in mano un Amiga!" n5.gif

Messaggio modificato da Grifen il 21 Feb 2018, 21:33
 
Gwenelan
messaggio22 Feb 2018, 01:23
Messaggio #11



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 13.614
Iscritto il: 8 October 12
Utente Nr.: 19.580
BGE Planescape: Torment
SO Windows7




CITAZIONE (Grifen @ 21 Feb 2018, 21:29) *
tuttavia questi aspetti sembrano essere diventati anche il concetto di base su come "sia da farsi un videogioco" nella norma di oggi che non c'è molta distinzione tra gioco d'azzardo/collezionistico e gioco tradizionale come lo intendiamo noi "vecchiardi". mvk.gif

Mamma mia, non direi proprio così °-°, dai... è pieno di giochi che non fanno ricorso a questi meccanismi...

CITAZIONE
Se accendo la TV oggi è troppo facile vedere spot di casinò online pubblicizzati un po' a tutte le ore, cosa che tempo fa non avrei pensato... attività legali, non discuto, ma che mi danno l'inquietante impressione che la società moderna si sia diffuso l'atteggiamento di "tentar la fortuna" come l'occasione per i disperati di sistemarsi del tutto, non come quell'occasionale monetina che butti ogni tanto senza nessun pensiero sul risultato che hai, non so se afferrate qui a quello che accenno...

Su questo non so dirti, so troppo poco della questione gioco d'azzardo. Non mi sembra un problema in sé, come tute le cose, è un problema come viene usato e verso chi viene usato. Poi è ovvio che una persona "predisposta", per qualsivoglia motivo, ci diventi dipendente, ma a parte alcuni casi (es, persone con determinati disturbi che sono portate a priori verso queste forme di dipendenza), non è il gioco il problema, è la persona che ha un problema che nel gioco trova uno sfogo/palliativo; nn ci fosse il gioco d'azzardo, si butterebbe in qualche altra cosa altrettanto dannosa.

CITAZIONE
Non sono sicuro, a questo proposito, se parlare di regolamenti e leggi, a parte quelle sul gioco d'azzardo e affini che abbiamo già, quanto questo risolva il problema, perché il problema appunto è che il medium stesso sta subendo un cambiamento, in negativo, verso qualcosa che non era mai stato prima, secondo me.

Beh, le leggi possono regolare determinati usi di alcune meccaniche, il che di per sé ha un'influenza su come vengono pensati i giochi blush.gif. C'è modo di inserire il collezionismo senza che diventi problematico o almeno sfacciatamente problematico... non dimentichiamo che il problema della dipendenza da VG nn sorge solo con le loot boxes o quel che è, ma può succedere con qualsiasi gioco, persino Tetris, perché è il sintomo di un malessere della *persona*.


--------------------
Conformati.

What can change the nature of a man?
*My Youtube Channel*

La vita è dura e grama - e poi si muore.

Chi è intelligente per definizione non può avere qualcosa di negativo da dire contro lo studio e contro il buon senso.
- Duca


Tutti hanno opinioni: io le ho, tu le hai. E fin da quando abbiamo aperto gli occhi ci hanno detto che abbiamo diritto di avere nostre opinioni. Be’, è una stronzata, naturalmente. Non abbiamo diritto di avere opinioni, abbiamo diritto di avere opinioni informate. Senza studio, senza basi, senza comprensione, un’opinione non vale niente.
È solo un farfugliamento. È come una scoreggia nella galleria del vento, gente.

 
Grifen
messaggio22 Feb 2018, 02:49
Messaggio #12



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 1.232
Iscritto il: 30 October 07
Utente Nr.: 9.964
BGE Elite
Montezuma's Revenge

Playing Dwarf Fortress, Master of Magic, XCom Enemy Unknow
SO Linux




CITAZIONE (Gwenelan @ 22 Feb 2018, 01:23) *
Mamma mia, non direi proprio così °-°, dai... è pieno di giochi che non fanno ricorso a questi meccanismi...


Ho un po' esagerato smilies3.gif eppure credo davvero che i publishers sembrino diventare sempre più troppo dipendenti da meccanismi di marketing che col gameplay c'entrano poco, tipo lootboxes e simili. Ora, non è che gli extra come DLC o aggiunte cosmetiche come in TF2 siano malvagie, ma trovo che i giochi recenti, su quello che vedo si stiano distraendo troppo da ciò che i giochi sono sempre stati tradizionalmente... rolleyes.gif

CITAZIONE (Gwenelan @ 22 Feb 2018, 01:23) *
Su questo non so dirti, so troppo poco della questione gioco d'azzardo.


Mi capita di sentire spesso storie di persone che si sono indebitate per i videopoker, e cose simili. Ora, non sono i giochi in sè, ma ciò che mi preoccupa è che stanno diventando cose comuni che ci si sta desensibilizzando, e quello che è un problema sociale venire sottovalutato rispetto all'attenzione che dovrebbe avere. E questo indirettamente, secondo me, può portare a sottovalutare l'impatto di queste meccaniche di marketing o capire quanto sono invasive, perché quando sei troppo abituato ad una cosa la si percepisce in modo più blando rispetto a quello che è (e rende tutto più difficile).

CITAZIONE (Gwenelan @ 22 Feb 2018, 01:23) *
Beh, le leggi possono regolare determinati usi di alcune meccaniche, il che di per sé ha un'influenza su come vengono pensati i giochi blush.gif. C'è modo di inserire il collezionismo senza che diventi problematico o almeno sfacciatamente problematico... non dimentichiamo che il problema della dipendenza da VG nn sorge solo con le loot boxes o quel che è, ma può succedere con qualsiasi gioco, persino Tetris, perché è il sintomo di un malessere della *persona*.


Non discuto sulla necessità di rivedere dei regolamenti, perché quello è il minimo se si parla di attività che influenzano l'integrità psichica o morale delle persone; e le dipendenze la minano, appunto. Penso solo che da sola una legge non basta, questo intendevo dire, se non si interviene sulla società anche con altri strumenti, come l'educazione, perché se si sottovaluta un problema anche le leggi stesse vengono sottovalutate e hanno poca efficacia. rolleyes.gif
 
Gwenelan
messaggio22 Feb 2018, 14:38
Messaggio #13



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 13.614
Iscritto il: 8 October 12
Utente Nr.: 19.580
BGE Planescape: Torment
SO Windows7




CITAZIONE (Grifen @ 22 Feb 2018, 02:49) *
Ho un po' esagerato smilies3.gif eppure credo davvero che i publishers sembrino diventare sempre più troppo dipendenti da meccanismi di marketing che col gameplay c'entrano poco, tipo lootboxes e simili. Ora, non è che gli extra come DLC o aggiunte cosmetiche come in TF2 siano malvagie, ma trovo che i giochi recenti, su quello che vedo si stiano distraendo troppo da ciò che i giochi sono sempre stati tradizionalmente... rolleyes.gif


Se capisci l'inglese (anche scritto, ci sono i subs), guarda questi tre video di Extra Credits:
http://www.oldgamesitalia.net/forum/index....st&p=365290
Da quello in questo post che ti linko ai due successivi (scorri nel topic). Loro in sostanza sostengono che i publisher e gli sviluppatori inseriscono determinati meccanismi nei giochi - e quindi li pensano in funzione di questi meccanismi - perché il costo del gioco (69 euro circa) al Day One non basta più a coprire le spese di produzione.
Io... sono molto scettica su questa cosa, ma again, guarda i video che spiegano il loro punto di vista (se ti va, ovviamente!), che in un certo senso "risponde" alla tua osservazione.

CITAZIONE
Mi capita di sentire spesso storie di persone che si sono indebitate per i videopoker, e cose simili. Ora, non sono i giochi in sè, ma ciò che mi preoccupa è che stanno diventando cose comuni che ci si sta desensibilizzando, e quello che è un problema sociale venire sottovalutato rispetto all'attenzione che dovrebbe avere. E questo indirettamente, secondo me, può portare a sottovalutare l'impatto di queste meccaniche di marketing o capire quanto sono invasive, perché quando sei troppo abituato ad una cosa la si percepisce in modo più blando rispetto a quello che è (e rende tutto più difficile).

Non so, a me sembra che semmai ultimamente ci sia più attenzione, almeno per quel che riguarda il gioco d'azzardo e il mondo dei VG nello specifico. E' verissimo quel che ho grassettato della tua risposta, ma non mi pare che siamo a quel punto, per fortuna.


--------------------
Conformati.

What can change the nature of a man?
*My Youtube Channel*

La vita è dura e grama - e poi si muore.

Chi è intelligente per definizione non può avere qualcosa di negativo da dire contro lo studio e contro il buon senso.
- Duca


Tutti hanno opinioni: io le ho, tu le hai. E fin da quando abbiamo aperto gli occhi ci hanno detto che abbiamo diritto di avere nostre opinioni. Be’, è una stronzata, naturalmente. Non abbiamo diritto di avere opinioni, abbiamo diritto di avere opinioni informate. Senza studio, senza basi, senza comprensione, un’opinione non vale niente.
È solo un farfugliamento. È come una scoreggia nella galleria del vento, gente.

 
marcocio
messaggio18 Jun 2018, 23:15
Messaggio #14



Gruppo icone

Gruppo: IAGTG Member
Messaggi: 806
Iscritto il: 2 January 13
Da: Roma
Utente Nr.: 19.706
SO Windows7




http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere...f899edc18f.html
 
Gwenelan
messaggio19 Jun 2018, 00:58
Messaggio #15



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 13.614
Iscritto il: 8 October 12
Utente Nr.: 19.580
BGE Planescape: Torment
SO Windows7




Grazie del link, marcocio blush.gif! Mi sembra sensato quel che hanno scritto... come si discuteva sopra, spero che questo porti prima di tutto a un controllo su certe pratiche più o meno messe lì apposta per crearla, la dipendenza.


--------------------
Conformati.

What can change the nature of a man?
*My Youtube Channel*

La vita è dura e grama - e poi si muore.

Chi è intelligente per definizione non può avere qualcosa di negativo da dire contro lo studio e contro il buon senso.
- Duca


Tutti hanno opinioni: io le ho, tu le hai. E fin da quando abbiamo aperto gli occhi ci hanno detto che abbiamo diritto di avere nostre opinioni. Be’, è una stronzata, naturalmente. Non abbiamo diritto di avere opinioni, abbiamo diritto di avere opinioni informate. Senza studio, senza basi, senza comprensione, un’opinione non vale niente.
È solo un farfugliamento. È come una scoreggia nella galleria del vento, gente.

 
utdefault
messaggio21 Jun 2018, 22:26
Messaggio #16



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 290
Iscritto il: 28 December 13
Utente Nr.: 20.235
SO Altro




L'Industria dei Videogiochi replica fortemente affermando il valore educativo del gioco: "Vengono usati in modo sicuro e responsabile da più di 2 miliardi di persone a livello mondiale e il loro valore educativo, terapeutico e ricreativo è ben documentato".
Si batterà affinché l'Organizzazione riconsideri e riaggiorni la lista attuale in vista di quella futura e definitiva del 2022. Considerato il supporto delle comunità mediche e di quelle scientifiche; le quali si oppongono parimenti, visto che l'inclusione attuale si basa su prove parecchio contestate e non conclusive.

D'altro canto, sarebbe più plausibile, magari, se vi facessero rientrare solamente la dipendenza 'estrema': un po' come quella affetta dagli hikikomori della Rete. Verrebberò così elencati solamente i giochi considerati 'lesivi', che dovranno però rispecchiare tutti i parametri necessari - da ben definire - per considerarli tali.
Altrimenti, immaginate quanti ricoveri ci saranno nei Pronto Soccorso di tutto il mondo... biggrin.gif





 

Reply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Normale · Passa a: Lineare · Passa a: Outline


Versione Lo-Fi Oggi è il: 22nd October 2018 - 00:44