Benvenuto Visitatore(Log In|Registrati)

 
Reply to this topicStart new topic
> Sierra o Lucas? Nostalgia o vera passione?, Il passato ritorna
Micartu
messaggio13 Apr 2019, 21:47
Messaggio #1



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 9.809
Iscritto il: 7 May 04
Da: Regione dell'Albero d'Oro
Utente Nr.: 1.400
BGE Elvira 1
SO WinXP




Vi lancio un argomento di discussione su cui stavo riflettendo. Immaginate di essere al bar e che io vi voglia offrire un caffè e fare due chiacchiere.
In passato, negli anni '90, a livello di avventure grafiche abbiamo avuto due grandi competitor, Sierra e Lucas. Negli Stati Uniti, in linea di massima, Sierra ha sempre strapazzato come cifre di vendita Lucas, tanto che, se non erro, in alcune dichiarazioni alcuni programmatori Lucas sostennero che "invidiavano" il successo Sierra. C'è da dire che Sierra si affacciò prima su quel tipo di mercato, ce lo insegna anche il Digital Antiquarian, esordendo nei primi anni '80 con Mystery House. Immagino che quando Lucas iniziò a fare AG il mercato fosse già dominato da Sierra e dal suo King's Quest.
In Italia è successo l'esatto contrario. Oggettivamente io sono sempre stato un fanatico Sierra, ma ho trovato Monkey Island 1 e 2 prodotti incredibilmente superiori a livello di bellezza, originalità e divertimento pure, rispetto al miglior vg Sierra dell'epoca. Quest for Glory 1 VGA e King's Quest 6 sono due grandi mie passioni, ma ho sempre pensato che sebbene fossero tecnicamente due spanne sopra la produzione Lucas, disponendo anche di budget più elevati, giochi come Monkey Island 1 e 2 e Indy fate of Atlantis, o il successivo di anni The Dig, fossero giochi con plot narrativi più originali e migliori sotto tutti i punti di vista.
Però in Italia c'è proprio un'ignoranza assoluta nei confronti delle serie Sierra non appartenenti al filone King's Quest. Conosco tantissimi appassionati Lucas che hanno giocato tutte le ag in questione e non hanno mai preso in mano un Leisure Suit Larry o uno Space Quest o (molto più facile) che non conoscono nemmeno la serie Quest for Glory. Cioè, posso capire il fatto che uno preferisca Monkey Island a King's quest, ma che non sappia cos'è Space Quest mi lascia perplesso.
Alcuni sostengono che questo sia dovuto al fatto che CTO importava e traduceva tutti i giochi Lucas mentre invece Sierra non adottava inizialmente questa filosofia. In realtà non credo molto a questa tesi, in quanto Leader tradusse King's Quest 5-6-7-8, Space Quest 4, Larry 5-7, Quest for Glory 3 e tanti altri titoli. Invece spesso scopri che Sierra diventa più nota, quando parli con un italiano, a partire dal secondo capitolo di Gabriel Knight o quando parli di Phantasmagoria, cioè quando si entra in periodo di FMV.

Questo amore nei confronti di Lucas, è derivato secondo me in un sentimento di nostalgia esageratissimo. Molte persone amano ancora adesso alla follia certi giochi Lucas, più per l'effetto nostalgia che per il reale valore di alcune opere. Stavo pensando che molte persone forse associano un periodo felice della loro vita come quello dei primi anni '90 ai giochi in questione, un periodo d'oro della loro infanzia, o comunque migliore a livello sociale e di benessere rispetto a quello che stiamo vivendo ora. Quindi in questo amore folle vedo tanto, ma tanto di questo fenomeno nostalgico.

Riflettevo anche sul fatto che parlando con degli addetti ai lavori dei progetti in questione, ho scoperto che pochissimi italiani (ma pochi veramente, rispetto a luoghi come la Germania, ormai patria degli amanti delle ag, o come la Francia) hanno backerato i progetti kickstarter degli ex Sierra, ad esempio Hero-u o l'ag del duo di Andromeda. Certo l'italiano amante delle vecchie ag è un po' restio al metodo kickstarter, però poi vedi tantissime persone che si fiondano a finanziare Detective Gallo o il doppiaggio di Deponia e ti chiedi come mai invece non hanno aperto il portafogli per progetti come Hero-u o altro.
Niente critiche, è solo una considerazione che mi gira per la cabessa. Un punto interrogativo nelle mie riflessioni.
Appena Ron Gilbert ha dichiarato che sarebbe tornato con Thimbleweed Park si è scatenato un enorme entusiasmo, non so se seguito da concreti contributi italiani alla campagna o acquisti postumi, non ho i dati, però l'entusiasmo c'è stato. Così come ogni volta che Gilbert nomina un suo Monkey 3 (perculandoci), oppure quando è uscita la fake news della riapertura di Lucasfilm da parte di Disney, oppure quando si vocifera (fake pure quello) di una possibile AG di Indy in pixel basata sul nuovo film che arriverà tra qualche anno nelle sale.

Questo entusiasmo non esiste e non è mai esistito qui da noi per Sierra o i suoi ex e questo mi meraviglia tantissimo. Conosciamo tutti e acquistiamo giochi Daedalic, ma pochissimi hanno giocato (parlo in base alla mia esperienza di vissuto) a Quest for Glory 1 o 4, ed è un po' strano. Spesso sento tanta gente lamentarsi perché ha giocato tutte le ag Lucas e non c'è più nulla di nuovo e magari non ha mai preso in mano un'AG Sierra, cosa piuttosto bizzarra.
Io stesso ho tradotto in italiano assieme a Drigo Quest for Glory 1, e sebbene sia la traduzione di un gioco molto bello, mi pare sia caduta davvero nel nulla (spot pubblicitario: trovate la traduzione qui su OGI).
La traduzione di Gabriel Knight ha avuto parecchio più riscontro, ma io credo che questo fatto sia stato dovuto più al fattore, come spiegavo prima, "conosco la serie perché ho giocato il secondo titolo".

Che ne pensate? Avete voglia di commentare una quasiasi di queste considerazioni, dando il vostro parere o confutandola? Siete fans Lucas o Sierra o ambedue? Come mai avete (ipotesi) giocato e rigiocato tutte le AG Lucas ma non avete mai provato Space Quest 4?


--------------------
 
Lief
messaggio13 Apr 2019, 22:53
Messaggio #2





Gruppo: Gamer
Messaggi: 394
Iscritto il: 29 November 16
Utente Nr.: 21.351
BGE Deus Ex 1
Playing Fallout New Vegas
SO Altro




Ho giocato qualche avventura grafica Lucas solo di recente (in passato non ero appassionato di videogiochi). Grim Fandango in particolare mi ha davvero colpito (più che Monkey Island e altre AG famose della lucas. Anzi, Monkey Island non l'ho neanche finito, tutto sommato non è il mio genere di AG).
Penso sia stato lo stile e il tipo di narrazione un po' fuori dagli schemi ad avermi colpito di più.
Le avventure grafiche sierra al contrario semplicemente non mi hanno mai attirato più di tanto, ho sempre sentito parlar bene di Leisure Suit Larry ma, nonostante tutto, non mi è ancora venuta voglia di provarlo semplicemente perché il tempo per giocare è poco e non ho sempre voglia di avventure grafiche... e quando devo scegliere preferisco le avventure grafiche standalone (senza 1-2-3...10 giochi nella serie... so che non sono obbligato a giocarli tutti ma quando mi appassiono mi capita spesso di giocare tutti i sequel) e lo stile, per quanto fuori dagli schemi, non ha quell'originalità che vedo nei giochi Lucas.

Detto questo devo essere sincero... le mie avventure grafiche preferite non sono neanche Lucas. The Longest Journey e I Have No Mouth And I Must Scream queste si avvicinano di più a ciò che cerco nelle avventure grafiche. Forse per questa ragione non sono rimasto affascinato da Detective Gallo e neanche da Hero-u... semplicemente non mi interessa rivivere quella tipologia di avventura grafica (a meno che non sia qualcosa di più simile a Grim Fandango).
 
The Ancient One
messaggio14 Apr 2019, 09:28
Messaggio #3



Gruppo icone

Gruppo: Admin
Messaggi: 30.234
Iscritto il: 18 April 04
Da: Britannia
Utente Nr.: 1.377
pulley-in-the-middle

BGE Ultima 7
Playing Ultima 7: "Il Portale Oscuro" IN ITALIANO!

Dungeon Master 1 (PC - DosBox)
Sonic (Wii)
Runaway (PC)

SO WinXP




Bellissimo post, ricco di spunti. Sono curioso di sentire i pareri degli altri, fra cui Diduz.
Ci ho pensato diverse volte anche io negli anni ed è una cosa che ho osservato anche qui sul nostro forum.

Le traduzioni c’entrano poco. I più hanno iniziato a giocare ai tempi di kq5, quando i Sierra venivano tradotti.

Metto qualche altra ipotesi:

1
Io credo che un primo fattore sia che molti hanno giocato meno titoli di quanto si pensi. E hanno giocato intensamente solo per un periodo breve. Meno giocare, meno sperimentare.

2
Molti avevano solo giochi piratati e la pirateria era inizialmente un fenomeno locale. Quindi si giocava quel che andava di moda in zona. E gli “spacciatori” erano spesso ludicamente ignoranti.

3
I più al PC (patria dell’ultima golden age della Sierra) ci sono arrivati più tardi ancora, ai tempi di kq7 e GK2 e Phantasmagoria, che infatti sono fra i Sierra più conosciuti qui da noi.

4
I giochi Sierra sono più seriosi e molto più difficili. MI lo finisci se vuoi, ti sfido a finire KQ5 se sei un giocatore alle prime armi.
Più in generale i giochi Sierra sono più settoriali (già dal titolo e dalla loro segmentazione specifica), sono cioè un piacere “più raffinato”, che quindi richiede “più cultura” per essere apprezzato.


--------------------
 
rai
messaggio14 Apr 2019, 15:10
Messaggio #4



Gruppo icone

Gruppo: OGI Museum
Messaggi: 648
Iscritto il: 28 February 12
Utente Nr.: 19.219
BGE Zak Mckracken, Sanitarium, Gabriel Knight 2
Playing The Last Door - season 2
SO Altro


Aspirante archeologo (19)



Bè, per quanto riguarda le prime avventure grafiche Sierra sicuramente la mancanza di traduzione italiana ha influito negativamente.

Già si tratta di avventure di per sè complicate, il fatto di doversi cimentare anche con l'inglese scoraggiava molte persone. Io sono uno di quelli che, senza traduzione italiana, mi stufavo presto. All'epoca conoscevo l'inglese meglio di oggi, ma, come oggi, dopo un pò mi annoiavo a dover tradurre e abbandonavo il gioco.

Il fatto che le prime traduzioni siano arrivate con un King's Quest V , Larry V o uno Space Quest IV migliora le cose, ma qualcuno potrebbe aver avuto poca voglia di giocare una serie a partire dal quarto o quinto capitolo...e chi, invece, aveva già iniziato a giocare le avventure Lucasfilm, magari è rimasto su quelle, avendole trovate particolarmente divertenti ed innovative.

Inoltre credo che la distribuzione Sierra in Italia sia stata abbastanza difficoltosa, io in effetti non ricordo le avventure Sierra sugli scaffali dei negozi di videogiochi, mentre ricordo benissimo quelle della Lucasfilm che, in un paio di casi, ho anche comprato originali.

Altro fattore negativo importante delle prime avventure Sierra, a mio parere, è stata la facilità con cui si poteva morire e, soprattutto, con cui ci si trovava di fronte ad un vicolo cieco. Vero è che si poteva ovviare salvando spesso, ma in questo caso la Lucasfilm è stata più furba riducendo al minimo queste possibilità e correggendo subito il tiro nelle successive avventure.
Ricordo che si poteva rimanere bloccati in Zak per mancanza di soldi e ricordo pochi altri blocchi nelle avventure Lucasfilm, mentre con le avventure Sierra succedeva spesso e volentieri e all'improvviso, cosa che potrebbe aver stufato alcuni giocatori.

Nel caso in cui poi si fosse rimasti bloccati, la maggior difficoltà delle avventure Sierra in un periodo in cui non esisteva internet per cercare una soluzione, potrebbe essere stato un altro fattore negativamente influente, ma le riviste dell'epoca pubblicavano le soluzioni dei videogiochi, per cui, a questo problema, si poteva anche ovviare e, quindi, lo ritengo un fattore secondario.

In definitiva credo che i fattori principali del maggiore sviluppo della avventure Lucasfilm in Italia sia da ricercare nelle cause descritte qui sopra e che non si tratti solo di semplice nostalgia, ma di qualcosa di più.

Detto ciò, io che per esempio sono amante delle avventure Lucasfilm, non disdegno per nulla le avventure grafiche Sierra e, poco tempo fa, ho giocato King's Quest I grazie anche alla vostra traduzione di cui vi ringrazio.
E sullo scaffale ci tengo ad avere le avventure originali della Sierra tanto quanto quelle della Lucasfilm, magari non tutte, ma perlomeno quelle italiane a cui ho giocato.
 
kaos
messaggio14 Apr 2019, 17:50
Messaggio #5





Gruppo: Gamer
Messaggi: 410
Iscritto il: 23 June 12
Utente Nr.: 19.433
BGE Another World, Monkey Island 2, Street Fighter II C.E.
SO Windows7




Mah, per quanto mi riguarda è stata colpa delle riviste sbagliate (TGM) che leggevo da piccolo: le avventure Lucas su quelle pagine avevano sempre molto risalto e venivano nominate ed elogiate anche al di fuori delle recensioni.
Le avventure Sierra non godevano della stessa pubblicità (più o meno occulta) e inoltre avevano nomea di essere ostiche... È logico che, quando passai dall'Amiga al Pc, le Lucas siano state le prime che recuperai, favorito anche dal fatto che la CTO le vendesse in edizione budget a un prezzo molto basso.
Non ho mai visto un big box o un'edizione budget di un'avventura Sierra dal vivo, ad eccezione di Gabriel Knight 2 (che infatti ho comprato e giocato).
Ultimamente mi sta tornando voglia di dedicarmi alle AG, potrebbe essere la volta buona per giocarmi le avventure Sierra e la saga di Tex Murphy che da secoli sono a prendere la polvere nella mia libreria GOG. blush.gif

Messaggio modificato da kaos il 14 Apr 2019, 18:04


--------------------
 
DK
messaggio14 Apr 2019, 20:21
Messaggio #6



Gruppo icone

Gruppo: Admin
Messaggi: 2.525
Iscritto il: 27 August 04
Utente Nr.: 1.509
BGE Indy and The Last Crusade
SO Windows7

OGI Supporter




QUOTE (rai @ 14 Apr 2019, 16:10) *
Bè, per quanto riguarda le prime avventure grafiche Sierra sicuramente la mancanza di traduzione italiana ha influito negativamente.
[...]
Il fatto che le prime traduzioni siano arrivate con un King's Quest V , Larry V o uno Space Quest IV migliora le cose, ma qualcuno potrebbe aver avuto poca voglia di giocare una serie a partire dal quarto o quinto capitolo...
[...]
Inoltre credo che la distribuzione Sierra in Italia sia stata abbastanza difficoltosa, io in effetti non ricordo le avventure Sierra sugli scaffali dei negozi di videogiochi, mentre ricordo benissimo quelle della Lucasfilm che, in un paio di casi, ho anche comprato originali.
[...]
Altro fattore negativo importante delle prime avventure Sierra, a mio parere, è stata la facilità con cui si poteva morire e, soprattutto, con cui ci si trovava di fronte ad un vicolo cieco.

Non posso che concordare con questi tre punti che anche secondo me hanno influito parecchio sulla diffusione delle produzioni Sierra, senza contare, magari, che un Indiana Jones potrebbe aver contribuito non poco a far conoscere meglio la Lucas.
E sì che la mia prima avventura grafica fu Larry 1 in CGA, per puro caso tra l'altro, visto che stava in mezzo ad altri giochi, ma mi incuriosiva, perché potevi muoverti con le freccette della tastiera ma non si riusciva a far altro (se non morire in diversi modi), solo dopo capii che dovevo scrivere in inglese per fargli compiere le azioni biggrin2a.gif
 
Fabrizio P.
messaggio15 Apr 2019, 13:35
Messaggio #7





Gruppo: Gamer
Messaggi: 40
Iscritto il: 9 July 16
Da: Bologna
Utente Nr.: 21.216
BGE Monkey Island, The Elder Scrolls
SO Windows7




Anni fa pensavo di essermi perso molti classici DOS (in parte è così) e mi chiedevo se prima del 5 ci fossero stati King's Quest in italiano, discorso analogo per altre serie... Ma leggo di no, ed effettivamente anch'io cominciai a "recuperare" giochi intorno a metà anni '90. Mi sembra di avere vaghi ricordi, per esempio KQ4 su una bancarella di un mercato (possibile?) e di aver giochicchiato o visto giocare al 3.
Comunque giocai a Monkey2 nella versione allegata a Panorama, rovinandomelo per aver guardato troppo la soluzione; negli stessi anni, senza avere Internet, risolsi completamente SQ4 scavalcando uno dei puzzle, e quasi tutto KQ5. Insomma, nonostante il secondo MI avesse anche la modalità difficile, una cosa un po' sui generis biggrin2a.gif
 
Ravenloft
messaggio15 Apr 2019, 17:24
Messaggio #8



Gruppo icone

Gruppo: Founder
Messaggi: 5.167
Iscritto il: 3 November 03
Da: Barovia
Utente Nr.: 286
Lord of Mists

BGE System Shock 2
Playing Pillars of Eternity
SO Windows7

OGI Supporter




Svelo un piccolo segreto: Indiana Jones and the Last Crusade è la mia AG preferita in assoluto, nonché il mio primo gioco PC in assoluto e la prima AG che ho portato a termine. Mi rode ancora non aver mai battuto l'ex pugile sul dirigibile! I motivi sono due: è (anche) il capitolo preferito di Indiana Jones film e perché ci sono molteplici modi per portare a termine diversi passaggi, cosa che poi mi ha fatto amare i Quest for Glory. Detto questo, amo Lucas e Sierra allo stesso modo e ho finito diverse avventure Sierra (l'ultima, finalmente dopo anni, Conquest of the Longbow). Volevo cimentarmi anche in titoli più old, quelli col parser per intenderci. In particolare mi piacerebbe portare a termine Conquest of Camelot. È una sorta di pallino. Ecco, visto? Mentre sto scrivendo, ho aperto GOG Galaxy e installato il gioco. Grazie Mic! Oltre la serie Quest for Glory (in assoluto la mia preferita), ho amato i Police Quest (mi manca solo il secondo capitolo, causa parser). Gabriel Knight e KQ VI sono opere notevoli.

Ora dirò un'eresia. Non leggano oltre gli integralisti dell'AG.

Avevo in mente di finire TUTTE le vecchie AG. Chiaramente, per cronica mancanza di tempo (e la vecchiaia ha ridotto sensibilmente l'intuitività che serve per farle), questo è molto difficile che accada. Volevo comunque provarci. Soprattutto quelle avventure Sierra meno conosciute, come ad esempio quelle di cui era editrice... fatte dalla Dynamix o da Cocktel Vision. Quelle non le ho ancora mai toccate se non di striscio (altro argomento di riflessione sulla psicologia del gamer?), a parte Woodruff. ANCHE dovendo ricorrere di tanto in tanto alle soluzioni. Eresia, eresia, lo so, vi avevo avvertiti. Cavoli vostri.


--------------------
 
Micartu
messaggio15 Apr 2019, 21:17
Messaggio #9



Gruppo icone

Gruppo: SMod
Messaggi: 9.809
Iscritto il: 7 May 04
Da: Regione dell'Albero d'Oro
Utente Nr.: 1.400
BGE Elvira 1
SO WinXP




Grazie per le risposte, quindi abbiamo delineato un po' di motivazioni più che valide e sensate. Molto interessante, in futuro potrebbe arrivare un articolo se riesco a rielaborare bene il tutto. Dalla mia vi posso dire che io Kq6 lo vidi come QFg3 nelle vetrine, ma come tutti i giochi dell'epoca costava un botto. Uno lo comprai l'altro arrivò dal Capitan Uncino dell'epoca.
Grazie a Dio i nostri fornitori uficciali e non ufficiali erano piuttosto forniti.

La cosa che mi pare comunque strana è che oggigiorno si tende a cercare un'AG Daedalic o un'AG di Dave Gilbert, piuttosto che lanciarsi nella scoperta di Space Quest o Quest for Glory. Certo sono giochi più tosti degli attuali, che sono tendenzialmente narrativi, mentre quelli erano basati su intricati puzzle. Tolto questo l'avventura Sierra rispetto a un'attuale vg indie in AGS, garantisce un'esperienza di molto superiore, essendo stati giochi pro creati con budget milionari, con tutto ciò che ne deriva in senso positivo.

Che ne pensate invece della questione finanziamento Kickstarter di ex Sierra, a cui gli italiani non partecipano neppure ora, pur essendo giochi al cap.1?


--------------------
 
The Ancient One
messaggio15 Apr 2019, 22:08
Messaggio #10



Gruppo icone

Gruppo: Admin
Messaggi: 30.234
Iscritto il: 18 April 04
Da: Britannia
Utente Nr.: 1.377
pulley-in-the-middle

BGE Ultima 7
Playing Ultima 7: "Il Portale Oscuro" IN ITALIANO!

Dungeon Master 1 (PC - DosBox)
Sonic (Wii)
Runaway (PC)

SO WinXP




CITAZIONE (Micartu @ 15 Apr 2019, 22:17) *
Che ne pensate invece della questione finanziamento Kickstarter di ex Sierra, a cui gli italiani non partecipano neppure ora, pur essendo giochi al cap.1?

Un primo aspetto un po’ drammatico: i soldi.
Finanziare significa comprare il gioco e non è un lusso per tutti.

Un secondo spetto: la sfiducia italica verso gli altri. “Io, se proprio devo pagare, lo faccio a prodotto finito.”

Terzo: un conto è aver giocato qualche titolo Sierra, ben altro discorso è possedere la cultura per sapere chi sono i Cole e quindi sapere che oggi hanno un KS aperto.

A parte questo, per seguire un kickstarter servono: sapere l’inglese ed essere molto addentro al mondo videoludico.

Queste tre caratteristiche, applicati al mondo delle ag retro... beh, riduce di molto la platea. :-(


--------------------
 
The Ancient One
messaggio15 Apr 2019, 22:11
Messaggio #11



Gruppo icone

Gruppo: Admin
Messaggi: 30.234
Iscritto il: 18 April 04
Da: Britannia
Utente Nr.: 1.377
pulley-in-the-middle

BGE Ultima 7
Playing Ultima 7: "Il Portale Oscuro" IN ITALIANO!

Dungeon Master 1 (PC - DosBox)
Sonic (Wii)
Runaway (PC)

SO WinXP




Dimenticavo: io personalmente non ho finanziato ex sierra e ex Lucas per tre motivi diversi:

1) preferisco giocare vecchie glorie (es sono ancora dietro a Mean Streets)
2) non ho comunque tempo per giochi nuovi
3) le ag classiche mi hanno un po’ stufato. Altri generi hanno un tasso di sperimentazione e innovazione molto maggiore.


--------------------
 
Diduz
messaggio16 Apr 2019, 15:15
Messaggio #12



Gruppo icone

Gruppo: Oldgame Editor
Messaggi: 1.478
Iscritto il: 4 April 02
Utente Nr.: 2.089
SO Linux




CITAZIONE (The Ancient One @ 14 Apr 2019, 11:28) *
Io credo che un primo fattore sia che molti hanno giocato meno titoli di quanto si pensi. E hanno giocato intensamente solo per un periodo breve. Meno giocare, meno sperimentare.

Oh yes. Aggiungo che hanno giocato da ragazzini, medie o liceo. Il fattore nostalgia nel campo delle avventure grafiche mi sembra più forte che negli altri generi. Giocare un'avventura per tantissimi significa rivivere la gioventù, non tanto seguire il genere. Da questo punto di vista, Ron Gilbert l'ha capito benissimo e ha costruito Thimbleweed Park proprio per fare leva su questo (in TUTTI i sensi, non solo per l'interfaccia o la grafica, e chi ha giocato capirà).

CITAZIONE (The Ancient One @ 14 Apr 2019, 11:28) *
I più al PC (patria dell’ultima golden age della Sierra) ci sono arrivati più tardi ancora, ai tempi di kq7 e GK2 e Phantasmagoria, che infatti sono fra i Sierra più conosciuti qui da noi.

Allargherei il discorso. A me sembra che anche prima la Sierra sul multipiattaforma abbia lavorato sempre peggio della LucasArts. I porting della Sierra per Amiga (macchina fondamentale per molti giocatori di cui parliamo) erano inferiori a quelli dela Lucas, erano più pigri. Non può non aver avuto una ripercussione. La Dynamix lavorava meglio, però le sue cose rimasero in inglese... e appunto...

Io non ridimensionerei tanto il discorso delle traduzioni, e della conseguente "spinta" promozionale dei distributori forti di quest'ultime. La CTO fece un lavoro pazzesco, io trovavo le confezioni originali dei Lucas a BARI, dove sono nato. Non so se mi spiego. Nel 1991. I Sierra cominciarono a fare capolino poco più tardi, epoca KQ5 e SQ4 in italiano, appunto, ma solo nei negozi "PC Only", seriosi. Meno gggiovani.

Detto tutto questo, sono stato doverosamente backer di ex-Lucas ed ex-Sierra. Le avventure LucasArts non sarebbero mai esistite senza King's Quest, è un fatto (non solo storico, Gilbert stesso ha detto che ha pensato di convogliare le idee di Maniac Mansion in un'ag dopo aver visto un parente giocare a KQ). La Sierra è la definizione del genere, la LucasArts il suo rafforzamento nell'immaginario collettivo. Ma ha costruito sulla Sierra.
Un appassionato del genere, a parte i gusti personali, storicamente non può sminuire la Sierra in favore della LucasArts.

Messaggio modificato da Diduz il 16 Apr 2019, 15:18


--------------------
"Fare una cacata è già abbastanza difficile, è il 75% del lavoro. Mi pare una follia non fare quel 25% di sforzo in più per darsi l'occasione di creare qualcosa di speciale." - Nick Herman, capo-progetto di Tales from the Borderlands (Telltale, 2014-2015)
 
utdefault
messaggio22 Apr 2019, 00:40
Messaggio #13



Gruppo icone

Gruppo: OldGamer
Messaggi: 329
Iscritto il: 28 December 13
Utente Nr.: 20.235
SO Altro




CITAZIONE (Diduz @ 16 Apr 2019, 16:15) *
Giocare un'avventura per tantissimi significa rivivere la gioventù, non tanto seguire il genere. Da questo punto di vista, Ron Gilbert l'ha capito benissimo e ha costruito Thimbleweed Park proprio per fare leva su questo (in TUTTI i sensi, non solo per l'interfaccia o la grafica, e chi ha giocato capirà).
Hai fatto centro con chi ti sta quotando proprio adesso! XD

CITAZIONE (The Ancient One @ 14 Apr 2019, 10:28) *
MI lo finisci se vuoi, ti sfido a finire KQ5 se sei un giocatore alle prime armi.
Non farlo ricordare... ci volle l'aiuto della combriccola di amici, alternando così le sessioni di gioco, per terminarlo [meglio non parlare degli 'sbattimenti' che la povera din da 6 poli, per quanto non c'entrasse nulla, dovette subire].
E poi, quell'araldo di sventure alato agli inizi di gioco. Dannato gufo occhialuto (o aveva un monocolo?)!

QfG3 fu il primo affrontato dell'altra serie; anche questo, spesso, in compagnia. Un aneddoto da raccontare grazie al gioco, oltre alle sfide ed ai soliti 'sbattimenti' per cercare di rimanere in vita, fu l'esclamazione "Sta qui!" di uno del gruppo nelle volte che lo vedeva impegnato a cercare il significato lessicale di alcuni termini quando certi contesti sembravano poco chiari.
Beh... splendidi ricordi!

CITAZIONE (Micartu @ 13 Apr 2019, 22:47) *
Immaginate di essere al bar e che io vi voglia offrire un caffè e fare due chiacchiere.
Stai parlando di questo bar, nevvero!?
A quando una bevuta collettiva con tutto il forum, eh? :>

p.s.
che ve ne parve di KQ8?
 
Alpobemp
messaggio23 Apr 2019, 16:44
Messaggio #14



Gruppo icone

Gruppo: IAGTG Member
Messaggi: 2.527
Iscritto il: 1 June 05
Da: Roma
Utente Nr.: 1.733
BGE Princess Maker 2
Playing Sci Studio 3+
Conquests of Camelot
Armikrogoebiuseffect Chapters

SO Windows7

OGI Supporter


Spolveratore (2)


CITAZIONE (Micartu @ 13 Apr 2019, 22:47) *
[...]
Però in Italia c'è proprio un'ignoranza assoluta nei confronti delle serie Sierra non appartenenti al filone King's Quest. Conosco tantissimi appassionati Lucas che hanno giocato tutte le ag in questione e non hanno mai preso in mano un Leisure Suit Larry o uno Space Quest o (molto più facile) che non conoscono nemmeno la serie Quest for Glory. Cioè, posso capire il fatto che uno preferisca Monkey Island a King's quest, ma che non sappia cos'è Space Quest mi lascia perplesso.
Alcuni sostengono che questo sia dovuto al fatto che CTO importava e traduceva tutti i giochi Lucas mentre invece Sierra non adottava inizialmente questa filosofia. In realtà non credo molto a questa tesi, in quanto Leader tradusse King's Quest 5-6-7-8, Space Quest 4, Larry 5-7, Quest for Glory 3 e tanti altri titoli. Invece spesso scopri che Sierra diventa più nota, quando parli con un italiano, a partire dal secondo capitolo di Gabriel Knight o quando parli di Phantasmagoria, cioè quando si entra in periodo di FMV.


Ulteriore considerazione che va fatta in linea con traduzione in ita delle lucas vs non traduzione delle sierra è che quest'ultime partivano svantaggiate dal fatto che tradurre un intero parser non è cosa da niente. Nella stessa condizione versavano se ci pensiamo bene tutte le bellissime avventure ibride Legend e Magnetic Scrolls.
Ma il periodo che ricordi tu coincide, neanche troppo stranamente, con il consolidamento del cd , mentre prima, bene o male ... i floppy si copiavano.

CITAZIONE
Questo amore nei confronti di Lucas, è derivato secondo me in un sentimento di nostalgia esageratissimo. Molte persone amano ancora adesso alla follia certi giochi Lucas, più per l'effetto nostalgia che per il reale valore di alcune opere. Stavo pensando che molte persone forse associano un periodo felice della loro vita come quello dei primi anni '90 ai giochi in questione, un periodo d'oro della loro infanzia, o comunque migliore a livello sociale e di benessere rispetto a quello che stiamo vivendo ora. Quindi in questo amore folle vedo tanto, ma tanto di questo fenomeno nostalgico.

Riflettevo anche sul fatto che parlando con degli addetti ai lavori dei progetti in questione, ho scoperto che pochissimi italiani (ma pochi veramente, rispetto a luoghi come la Germania, ormai patria degli amanti delle ag, o come la Francia) hanno backerato i progetti kickstarter degli ex Sierra, ad esempio Hero-u o l'ag del duo di Andromeda. Certo l'italiano amante delle vecchie ag è un po' restio al metodo kickstarter, però poi vedi tantissime persone che si fiondano a finanziare Detective Gallo o il doppiaggio di Deponia e ti chiedi come mai invece non hanno aperto il portafogli per progetti come Hero-u o altro.
Niente critiche, è solo una considerazione che mi gira per la cabessa. Un punto interrogativo nelle mie riflessioni.
Appena Ron Gilbert ha dichiarato che sarebbe tornato con Thimbleweed Park si è scatenato un enorme entusiasmo, non so se seguito da concreti contributi italiani alla campagna o acquisti postumi, non ho i dati, però l'entusiasmo c'è stato. Così come ogni volta che Gilbert nomina un suo Monkey 3 (perculandoci), oppure quando è uscita la fake news della riapertura di Lucasfilm da parte di Disney, oppure quando si vocifera (fake pure quello) di una possibile AG di Indy in pixel basata sul nuovo film che arriverà tra qualche anno nelle sale.

Questo entusiasmo non esiste e non è mai esistito qui da noi per Sierra o i suoi ex e questo mi meraviglia tantissimo. Conosciamo tutti e acquistiamo giochi Daedalic, ma pochissimi hanno giocato (parlo in base alla mia esperienza di vissuto) a Quest for Glory 1 o 4, ed è un po' strano. Spesso sento tanta gente lamentarsi perché ha giocato tutte le ag Lucas e non c'è più nulla di nuovo e magari non ha mai preso in mano un'AG Sierra, cosa piuttosto bizzarra.
Io stesso ho tradotto in italiano assieme a Drigo Quest for Glory 1, e sebbene sia la traduzione di un gioco molto bello, mi pare sia caduta davvero nel nulla (spot pubblicitario: trovate la traduzione qui su OGI).
La traduzione di Gabriel Knight ha avuto parecchio più riscontro, ma io credo che questo fatto sia stato dovuto più al fattore, come spiegavo prima, "conosco la serie perché ho giocato il secondo titolo".


Hai fatto talmente tanto riferimento al fatto "perché KQ/SQ/LSLS sì e QfG no?" che mi pare che alla fine sto post sia centrato qui piuttosto che sulla diatriba Sierra/Lucas.
QfG è un rpg, non dimentichiamolo, non un'ag. Al più un ibrido rpg/ag ma la parte di rpg si sente, eccome.
Ora, a me per esempio, già sentire parlare di percentuali di carisma, punti ferita e quant'altro mi fa passare la voglia pure di aprire la scatola.
E' come chiedersi perché tanti avventurieri non apprezzano Rebel Assault: perché era un action.

Giocare Sierra era e rimane più difficile e impegnativo che giocare Lucas.
Se dovessi contare tutte le citazioni contenute dentro a un KQ qualsiasi facciamo notte.
Il sistema di parser testuale Sierra pre KQ5 ti dava un senso di libertà che difficilmente trovavi in un titolo Lucas nel quale avevi al più un numero di interazioni pari al numero di azioni del menu moltiplicato il numero di hotspot + il numero di oggetti.
Ricordo poi che "morire" o "vicolo cieco" in un'avventura grafica era un grave difetto, valutato negativamente dalle riviste, che allora facevano il bello e il cattivo tempo nell'indirizzare i gusti (per fortuna con eclatanti controesempi, vedi Myst).
E poi il sistema testuale di Sierra veniva visto come il "passato" contro il "nuovo" rappresentato dal passettino avanti all'avversario che Lucas aveva sempre.

CITAZIONE
Che ne pensate? Avete voglia di commentare una quasiasi di queste considerazioni, dando il vostro parere o confutandola? Siete fans Lucas o Sierra o ambedue? Come mai avete (ipotesi) giocato e rigiocato tutte le AG Lucas ma non avete mai provato Space Quest 4?


Sierrista fino alla morte, anche se ho apprezzato Monkey Island 1 nonostante l'orrenda traduzione (e invece ricordi meglio Monkey 2 giocato in inglese).

Ciao,
Alberto



--------------------
 
The Ancient One
messaggio24 Apr 2019, 15:43
Messaggio #15



Gruppo icone

Gruppo: Admin
Messaggi: 30.234
Iscritto il: 18 April 04
Da: Britannia
Utente Nr.: 1.377
pulley-in-the-middle

BGE Ultima 7
Playing Ultima 7: "Il Portale Oscuro" IN ITALIANO!

Dungeon Master 1 (PC - DosBox)
Sonic (Wii)
Runaway (PC)

SO WinXP




CITAZIONE (Alpobemp @ 23 Apr 2019, 17:44) *
Giocare Sierra era e rimane più difficile e impegnativo che giocare Lucas.
Se dovessi contare tutte le citazioni contenute dentro a un KQ qualsiasi facciamo notte.
Il sistema di parser testuale Sierra pre KQ5 ti dava un senso di libertà che difficilmente trovavi in un titolo Lucas nel quale avevi al più un numero di interazioni pari al numero di azioni del menu moltiplicato il numero di hotspot + il numero di oggetti.
Ricordo poi che "morire" o "vicolo cieco" in un'avventura grafica era un grave difetto, valutato negativamente dalle riviste, che allora facevano il bello e il cattivo tempo nell'indirizzare i gusti (per fortuna con eclatanti controesempi, vedi Myst).
E poi il sistema testuale di Sierra veniva visto come il "passato" contro il "nuovo" rappresentato dal passettino avanti all'avversario che Lucas aveva sempre.

Solo per correggere: KQ5 è già punta e clicca puro. L'ultimo KQ a parser è KQ4.

Comunque concordo con te: le riviste giocavano un ruolo importantissimo nell'indirizzare anche inconsapevolmente gli acquisti.
E la Sierra era spesso inquadrata come la SH dei giochi "per veri appassionati". Mentre la Lucas era "per tutti".
Legend, Magnetic Scrolls, ecc. in realtà quasi non esistevano, per il problema linguistico (che secondo me coinvolgeva innanzitutto i recensori...). Ricordo per esempio che perfino K ad un gioco come Superhero League of Hoboken dedicò solo una paginetta.


--------------------
 
Alpobemp
messaggio24 Apr 2019, 16:28
Messaggio #16



Gruppo icone

Gruppo: IAGTG Member
Messaggi: 2.527
Iscritto il: 1 June 05
Da: Roma
Utente Nr.: 1.733
BGE Princess Maker 2
Playing Sci Studio 3+
Conquests of Camelot
Armikrogoebiuseffect Chapters

SO Windows7

OGI Supporter


Spolveratore (2)


CITAZIONE (The Ancient One @ 24 Apr 2019, 16:43) *
CITAZIONE (Alpobemp @ 23 Apr 2019, 17:44) *

Il sistema di parser testuale Sierra pre KQ5 ti dava un senso di libertà che difficilmente trovavi in un titolo Lucas nel quale avevi al più un numero di interazioni pari al numero di azioni del menu moltiplicato il numero di hotspot + il numero di oggetti.

Solo per correggere: KQ5 è già punta e clicca puro. L'ultimo KQ a parser è KQ4.


E io che ho detto?
Pre KQ5.

Ciao,
Alberto


--------------------
 

Reply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Normale · Passa a: Lineare · Passa a: Outline


Versione Lo-Fi Oggi è il: 24th May 2019 - 14:51