Benvenuto Visitatore(Log In|Registrati)

> Nuovo regolamento AGCOM, l’obbligo di classificazione
--DanCar--
messaggio4 Aug 2019, 19:12
Messaggio #1





Gruppo: Gamer
Messaggi: 376
Iscritto il: 8 June 07
Utente Nr.: 7.743
SO Win98




CITAZIONE
Il regolamento AGCOM prevede l’obbligo di classificazione per tutti i videogiochi venduti in Italia, a prescindere dal canale di vendita (fisico o digitale),” ha chiarito un portavoce di AESVI via email. Per quanto la classificazione per età sia diffusa—e in Europa molti Paesi appoggiano più o meno ufficialmente quella di PEGI—non è solitamente obbligatoria per la distribuzione online.


CITAZIONE
Il costo standard per classificare (con il PEGI) un gioco su una piattaforma è 2.100 euro,” ci ha spiegato via email Jürgen Bänsch di PEGI. “Se una compagnia desidera pubblicare su altre piattaforme, deve pagare 1.050 euro in più. Ma forniamo anche percorsi di classificazione veloci e a prezzi ridotti per le compagnie che possono usarli.


Vedi link: https://tinyurl.com/y4xh59nv


--------------------
Spiegone di Akira e Ghost in the Shell: http://dancar-deviantart.deviantart.com/gallery/

Ultima IV Reborn AeT: https://tinyurl.com/yay5t45y
 
 
Start new topic
Risposte
Lief
messaggio13 Aug 2019, 21:49
Messaggio #2





Gruppo: Gamer
Messaggi: 479
Iscritto il: 29 November 16
Utente Nr.: 21.351
BGE Deus Ex 1
Playing Fallout New Vegas
SO Altro




Il termine tassa è ovviamente improprio ma l'articolo non è tecnico quindi ci può stare che venga usato un termine improprio per far capire il concetto (tassa inteso come balzello da pagare per una qualche sorta di legge/regolamento piuttosto che per reale interesse). Diciamo che si poteva scrivere meglio, ma rende l'idea anche ad un pubblico molto giovane (pubblico a cui si rivolge pokemonmillennium. È come chiamare tassa il contributo SIAE. Tecnicamente non è tale, ma quando si parla senza entrare nel tecnico si dice spesso "tassa siae" perché di fatto si comporta più o meno nella stessa maniera ed è altrettanto se non più odiosa (poi vabbe, sulla siae è ancora peggio visto che il balzello si paga ad una società privata che tecnicamente parlando può anche non essere utilizzata, il che significa che si è obbligati a pagare qualcosa che va nelle tasche degli iscritti siae non di tutti i creatori).

Per quanto riguarda il secondo punto io l'ho intesa come un'autocertificazione (per questa ragione gratuita) in base a linee guida rilasciate dall'agcom. Praticamente ognuno "appiccica" il proprio bollino, per questo è gratuito. Ovviamente prendendosi la responsabilità di aver eventualmente classificato in maniera errata il proprio prodotto.

Detto questo se trovo altre informazioni più precise le metto.

PS. Ho trovato un articolo più preciso su la stampa:
https://www.lastampa.it/tecnologia/news/201...gcom-1.37330802

Prima di tutto è chiaro che i costi così come le sanzioni non sono ancora chiare.
Al momento, come pensavo, appare come una sorta di autocertificazione, il problema è che non è una cosa detta esplicitamente quindi siti come itch potrebbero effettivamente chiudere l'accesso agli italiani finché la situazione non viene chiarita.
Oltretutto ho provato a leggere i vari allegati e in effetti è un casino in cui non si capisce una mazza di nulla. Non ci sono indicazioni di alcun tipo su come e dove fare la certificazione. Non si capisce neanche se per i nuovi prodotti siano obbligatori i bollini agcom oppure no per chi è già classificato pegi (cioè se da ora in avanti ci vorrà la doppia classificazione).
Diciamo che su pokemonmillennium hanno interpretato la cosa in modo un po' troppo ottimista.

Piccola parentesi pare che non siamo gli unici a non averci capito nulla:
https://www.eventbrite.it/e/biglietti-regol...uso-68436965807

Messaggio modificato da Lief il 13 Aug 2019, 22:08
 

Inserisci in questo messaggio


Reply to this topicStart new topic
1 utenti stanno leggendo questa discussione (1 visitatori e 0 utenti anonimi)
0 utenti:

 

Modalità di visualizzazione: Passa a: Normale · Passa a: Lineare · Outline


Versione Lo-Fi Oggi è il: 20th August 2019 - 20:12