Primo atto:

Ufficio di Poirot:

Seguite il lungo filmato introduttivo ed ascoltate la conversazione tra Poirot ed Hasting. Non appena prendere il controllo del personaggio esplorate l’ufficio, in cerca d’alcuni oggetti indispensabili per cominciare la vostra indagine. Iniziate prendendo il taccuino sulla scrivania di Poirot e cliccate su tutte le voci. Voltatevi a destra, avvicinatevi allo schedario e leggete il libro, appoggiato sopra di esso. Giratevi a destra e zoomate sulla mappa di Seadrift island. Passate il cursore sulle puntine colorate e vedrete le teste dei personaggi che incontrerete nel corso dell’avventura. Questa funzione servirà per seguire i vari spostamenti dei sospetti. Prendete la valigetta appoggiata vicino alla porta, cliccateci sopra e gli spiccioli andranno nel vostro inventario. Giratevi ancora a destra e prendete il cronometro. Guardate lo specchio poi andate ancora a destra. Dirigetevi verso l’archivio dei casi, cliccate sulle quattro cartelle e leggete tutti gli articoli. Prendete la fotografia che ritrae Poirot ed Hastings. Portate il cursore del mouse sulla barra a scomparsa nella parte superiore del monitor e cliccate sul viso di Hasting.

 

24 agosto:

Siete nella camera d’albergo di Poirot. Uscite sul terrazzo e, come potete notare, avrete l’opportunità di entrare in qualche camera. Adesso però non è il momento. Rientrate nella camera ed andate a destra. Ci sono due porte; quella a sinistra conduce nel bagno, mentre quella a destra dà sul corridoio. Andate a destra ed uscite. Parlate con la cameriera. Senza tralasciare nessun argomento. Al termine del dialogo cliccate giù, poi a destra e scendete la scala a spirale. Raggiungete la hall e parlate con Hilary Castle, che si trova dietro il banco della reception. Prendete il depliant dell’isola poi entrate nell’ufficio di Hilary Castle e parlateci ancora una volta. Uscite dall’ufficio ed andate a sinistra per due schermate. Leggete il registro degli ospiti sul leggio posto contro la colonna a sinistra. Cliccate sulla lista dei sospetti nel vostro taccuino e leggete le poche informazioni sui vari ospiti. Cliccate sulla parte alta del vostro monitor e prendete la rivista di motori appoggiata sulla poltrona. Leggete la rivista nel vostro inventario. Entrate nel bar, che si trova oltre la porta sulla parte alta del monitor. Parlate con Henry Bailey; il barista. Cliccate sulla parte inferiore del monitor e cliccate sul pianoforte. Guardate nel cestino dei rifiuti accanto alla porta principale e prendete la bottiglia vuota. Uscite usando la porta accanto al cestino ed andate a sinistra. Entrate nella sala da pranzo e prendete il bicchiere vuoto sul carrello. Cliccate verso il basso e parlate con Rosamund Darnley. Uscite dalla sala da pranzo ed aprite la porta sulla parte alta del monitor. Andate avanti per due schermate ed uscite dall’hotel passando dalla porta principale. Nota: ogni qualvolta che Poirot dirà di misurare il tempo usate il cronometro e segnatevi i risultati. Andate a destra e seguite la strada asfaltata. Parlate con John North e provate a seguirlo. Poirot rifiuterà di farlo per paura di rovinarsi le scarpe. Avvicinatevi alla cabina verde e provate a chiamare il trattore di mare, ma non vi risponderà nessuno. Tornate verso l’hotel, ed una volta arrivati alla porta principale prendete il sentiero che va verso l’alto. Raccogliete la roccia accanto alle scale e proseguite sulla destra. Parlate con l’insegnante di danza ed esaurite tutti gli argomenti. Raccogliete la roccia accanto ad Emily e tornate di fronte all’hotel. Imboccate il sentiero in basso a destra e parlate con Christine, che è seduta sulla sdraio. Esaurite tutti gli argomenti poi la donna si allontanerà. Scendete le scale e raggiungete la spiaggia. Parlate con il maggiore Barry Montague poi con George il bagnino. Andate a sinistra e raccogliete il pezzo di corda. Cliccate sull’acqua poi salite le scale. Prendete il sentiero a destra ed origliate la conversazione della coppia. Avvicinatevi e parlate con i Gardener. Andate a destra e prendete i due pali, abbandonati accanto alla scala rotta. Andate a destra e risalite la collina. Guardate il panorama poi tornate verso l’hotel. Girate a sinistra, verso i campi da tennis. Parlate con Kenneth Marshall il quale vi parlerà delle lettere minatorie che sua moglie ha ricevuto. Una volta rimasti soli osservate il rastrello posto tra la rete e la recinzione. Lasciate il campo. Andate a sinistra poi a nord ovest. Dirigetevi verso le rovine del monastero e parlate con Stephen Lane, il quale nel corso del dialogo vi darà delle piume di pollo. Quando rimarrete soli osservate la porta a sinistra. Togliete i rampicanti e provate ad aprire la porta. Giratevi ed osservate il grosso cerchio di pietra. Cliccate sul remo al centro delle pietre disposte circolarmente. Seguite il sentiero nella parte alta del monitor e scendete le scale. Parlate con Linda senza tralasciare nulla. Quando la ragazzina si allontana. Posate sul cespuglio le pietre, i bastoni e la corda nel vostro inventario. Tornate indietro e dirigetevi dall’altra parte della collina ( dove si trovano il maggiore ed il bagnino) e cliccate sulla coppia che sta facendo il bagno.

 

Secondo atto:

Dopo il filmato Poirot vi rivelerà il secondo indizio. Cliccate sul viso di Hasting nella barra a scomparsa sulla parte alta del monitor, e continuate le vostre indagini. Siete nella camera d’albergo di Poirot. Entrate in bagno e prendete gli asciugamani puliti. Uscite dalla camera ed andate a destra. Cliccate sul carrello della cameriera e prendete la spazzola, le forbici e la scatola di detergente. Tornate nella camera ed uscite sul balcone. Entrate nella prima porta a sinistra rispetto alla vostra camera. Leggete la bibbia sul tavolo. Entrate nel bagno e prendete l’olio minerale ed un paio di pastiglie. Uscite sul balcone. Andate a destra, passate la vostra camera ed entrate nella prima a destra. Osservate le ricevute di scommesse sul comodino del maggiore Montague. Cliccate sulla valigia appoggiata sopra il letto e tagliate la cinghia con la forbice nel vostro inventario. Uscite dalla camera usando la porta principale e salite le scale. Andate verso la torre e cliccate due volte a destra. Parlate con Hilary Castle e, alla fine del dialogo prendete in prestito il suo binocolo. Cliccate a destra due volte ed usate il binocolo. Vedrete passare una barca con la vela rossa. Giratevi ancora a destra ed usate nuovamente il binocolo. Osservate il periscopio di un sottomarino. Cliccate sulla parte inferiore del monitor. Aprite la porta a destra ed uscite sulla veranda. Avvicinatevi alla seconda porta a sinistra ed origliate la conversazione tra Kenneth ed Arlena. Andate a sinistra ed entrate nella camera centrale. Osservate la valigia sul letto, apritela e prendete la carta da lettere. Uscite dalla camera passando per la porta principale. Andate due volte a sinistra. Cliccate verso il basso e scendete le scale. Entrate nell’ufficio di Hilary Castle ed osservate il calendario sulla scrivania. Spostate il tappetino e prendete la chiave d’argento. Rimettete il tappetino al suo posto. Osservate due volte il feltro verde, sotto il busto. Infilate la chiave d’argento nella serratura e prendete la chiavetta color oro. Aprite il cassetto in alto e prendete la piantina dell’hotel; da questo momento passando il puntatore del mouse sulla porta delle camere apparirà il nome di chi vi alloggia. Richiudete il cassetto e portatevi di fronte alla cassaforte. Apritela con la chiave dorata e guardate cosa contiene: c’è una lanterna, un libro con i codici morse ed una ricetrasmittente tedesca. Uscite dall’ufficio ed aprite la porta a sinistra della reception. Andate avanti, passando la sala da pranzo ed uscite all’esterno. Origliate la conversazione tra Kenneth e Rosamund. Prendete il sentiero nella parte bassa del monitor ed andate su per la collina. Vedrete Oakley Gardener che osserva il terreno. Parlate con lui, e durante la conversazione, l’uomo si ricorderà che oggi ricorre l’anniversario di matrimonio e l’uomo non ha nulla da regalare alla signora Gardener. Poirot offrirà il suo aiuto. Controllate la lista delle cose da fare nel vostro taccuino. Andate giù per il sentiero e proseguite lungo la stradina accanto alla montagna. Scendete le scale e parlate con Linda. Poirot prometterà di aiutare Linda a catturare l’uria coperta di petrolio. Riprendete la stradina accanto alla montagna ed ascoltate la conversazione tra Patrick e Christine. Parlate con Patrick poi proseguite lungo la stradina. Parlate con Carrie, seduta sulla panchina, anche lei si è dimenticata dell’anniversario e non ha un regalo per il marito. Al termine del dialogo andate a sinistra. Scendete le scale ed aprite il capanno. Prendete la vernice per barche, la tavoletta per nuotare ed il remo. Giratevi verso il mare ed usate il binocolo sulla tavola che galleggia. Tornate da Patrick, andando due volte a destra, poi a sinistra. Parlate con Patrick di ciò che avete appena visto. L’uomo vi aiuterebbe, ma i suoi occhialini sono rotti. Poirot si offrirà di ripararli. Aprite il vostro inventario e combinate gli occhialini con la cinghia. Tornate all’hotel ed entrate nel bar. Prendete il rompighiaccio ed usatelo per riparare gli occhialini. Ritornate da Patrick, dategli gli occhialini riparati e guardate la breve sequenza. Osservate il salvagente semidistrutto nel vostro inventario e leggete la scritta. Tornate verso il monastero ed usate il remo sul cerchio di pietra. Entrate nel passaggio ed osservate la colonna romana. Andate avanti per due schermate e raccogliete la moneta d’oro a sinistra. Uscite dal tunnel e seguite il sentiero. Al bivio girate a destra e tornate all’hotel. Salite al secondo piano e posizionate il puntatore del mouse sulle porte a destra. La camera numero 3 appartiene a Carrie Gardener. Bussate e datele la moneta d’oro, lei in cambio vi darà lo scialle. Uscite dall’hotel passando dalla porta posteriore. Superate la sala da pranzo ed andate all’esterno. Proseguite verso il bivio e scendete le scale. Usate lo scialle sull’uria tornate verso l’hotel e seguite il sentiero. Andate a destra per due schermate. Parlate col maggiore poi cliccate sulla parte inferiore del monitor. Arlena ha ricevuto un’altra lettera minatoria. Andate avanti e parlate con Arlena, che vi darà la lettera. Leggetela nel vostro inventario. Seguite la strada asfaltata e chiamate il trattore di mare. Dopo la traversata entrate nell’officina meccanica e parlate con Will Jenks esaurendo tutti gli argomenti. Guardate il bancone con gli attrezzi, provate a prendere qualcosa, ma Will vi fermerà. Uscite dall’officina e recatevi in paese. Entrate nel primo negozio a destra. Parlate con Adelaide e prendete la spatola sul banco. Provate a prendere le pipette alle spalle d’Adelaide, ma purtroppo non sono in vendita. Prendete la bottiglia di sciroppo per la tosse (liquido rosso sul lato destro della mensola) ed osservate la composizione nel vostro inventario. Spostatevi verso destra e parlate di nuovo con Adelaide. Comprate un libro sugli uccelli selvatici; dopodichè cercate di comprare un libro per un regalo d’anniversario. C’è un libro che parla di lavori a maglia. Sarebbe un regalo perfetto per la signora Gardener; ma Poirot non ha abbastanza denaro. Andate a sinistra e dite a Adelaide che volete spedire un telegramma. Cliccate sui fogli sul bancone e spedirete automaticamente un telegramma alla banca. Cliccate sul coniglio e sul foglietto che spunta dietro ai casellari. Andate verso l’uscita e prendete un volantino dall’espositore. Osservate il depliant nel vostro inventario. Uscite dal negozio ed andate in fondo alla strada. Entrate nel bar a sinistra. Osservate il cane seduto sotto il salvagente appeso al muro. Andate a destra e parlate con il colonnello Weston, che nel corso della conversazione vi darà la chiave del bar sull’isola e lo stetoscopio. Andate a parlare con il parrucchiere, seduto lì vicino e, come sempre esaurite tutti i dialoghi. Al termine della conversazione andate verso il bancone del bar e parlate con il barista. Uscite dal bar e tornate verso l’officina meccanica. Chiedete a Will di riportarvi sull’isola. Rientrate nell’hotel e salite in camera vostra. Entrate nel bagno e leggete il libro sugli uccelli che avete appena comprato. Per ripulire l’uria dal petrolio combinate la spazzola con l’olio minerale e datela a Linda. Ora combinate la spazzola con il detergente e passatela di nuovo a Linda. Aprite il rubinetto dell’acqua e passate a Linda l’asciugamano. Scendete nella hall ed uscite dall’hotel usando la porta principale. Seguite la strada asfaltata ed arrivate fino al bar. Aprite la porta con la chiave che vi ha dato il colonnello Weston. Entrate ed osservate il mirino. Scendete in cantina e ed osservate il mirino sulla parete di mattoni nonché il barile a sinistra. Uscite dal bar ed usate il telefono per chiamare il trattore di mare. Andate al villaggio ed entrate nel negozio a destra. Chiedete a Adelaide se c’è posta. Prendete il denaro e comprate il libro da regalare alla signora Gardener ed il blocco per gli schizzi sul lato destro del bancone. Ritornate all’officina meccanica e chiedete a Will di riaccompagnarvi sull’isola. Tornate all’hotel e prendete il sentiero a sinistra; prima della porta dell’hotel. Parlate con Gardener e Poirot gli darà automaticamente il libro.

 

 

Terzo atto:

Seguite attentamente il filmato nel corso del quale Poirot riassumerà i progressi fatti finora nell’indagine fornendovi anche il terzo indizio. Cliccate sul viso di Hastings e ritornate a Seadrift island. Siete nella camera di Poirot; qualcuno bussa alla porta della vostra camera. Andate ad aprire. E’ Kenneth Marshall. L’uomo sostiene che la fotografia di sua moglie è stata rubata. Uscite sul balcone ed entrate nella stanza collocata a destra rispetto alla vostra. Andate verso il letto, spostate il cuscino e prendete la fotografia. Seguite il dialogo tra Barry Montague e Poirot. Uscite usando dalla camera passando la porta principale. Cliccate sulla porta della camera di Linda Marshall. Usate lo stetoscopio ed ascoltate le parole in francese che la ragazza sta pronunciando. Andate a destra e cliccate sulla porta della camera dei Gardener. Usate lo stetoscopio ed origliate la conversazione della coppia. Andate in fondo al corridoio ed uscite sulla veranda. Entrate nella camera di Kenneth Marshall. Avvicinatevi alla scrivania e cliccate sulla macchina da scrivere. Infilate un foglio bianco e cliccate sui tasti. Poirot confronterà automaticamente le parole scritte da lui con la lettera minatoria, ma i caratteri sono diversi. Uscite dalla camera passando dal balcone ed andate a sinistra. Parlate con Patrick esaurendo tutti i dialoghi. Una volta rimasti soli entrate nella stanza passando dalla porta del balcone. Andate verso il letto e prendete la macchina da scrivere, nascosta sotto di esso. Ancora una volta, infilate un foglio, cliccate sui tasti e confrontate i caratteri; nemmeno questi corrispondono. Poirot prenderà la macchina da scrivere, che andrà automaticamente nel vostro inventario. Uscite dalla camera usando la porta principale e scendete nella hall. Aprite la porta a sinistra ed entrate nella sala da pranzo. Parlate con i Gardener poi lasciateli alla loro cena romantica. Uscite dall’hotel usando la porta principale. Prendete la strada asfaltata ed andate fino al bar; lì vedrete il fantasma di Tom Cutter. Seguitelo. Scendete in cantina ed osservate la parete di mattoni.  Uscite dal bar e ritornate verso l’hotel. Imboccate il sentiero a sinistra della strada asfaltata e parlate con Kenneth Marshall al quale Poirot restituirà la fotografia. Quando l’uomo vi chiederà come sdebitarsi parlate dei problemi scolastici di sua figlia. Al termine del dialogo cliccate verso il basso ed andate a destra. Origliate la conversazione tra Arlena e Patrick. Proseguite fino al bivio poi andate a sinistra. Prendete la pala ed entrate nelle rovine del monastero. Parlate con Emily esaurendo tutti i dialoghi. Incamminatevi verso l’hotel ed andate a sinistra, verso i campi da tennis. Parlate con Christine e regalatele l’album da disegno.

 

 

Quarto atto:

Ascoltate il riassunto di Poirot e segnatevi il quarto indizio.

 

25 agosto:

Parlate con Stephen Lane poi andate a sinistra. Bussate alla porta della camera di Linda ed esaurite tutti i dialoghi. Uscite dalla camera e salite sulla torre. Usate il binocolo ed osservate la barca che passa. Il colore della vela è cambiato. Stavolta è bianca. Giratevi a destra, usate il binocolo e guardate il periscopio del sottomarino. Scendete dalla torre ed uscite dall’hotel, passando dalla porta principale. Cliccate due volte verso la parte inferiore del monitor e scendete le scale. Parlate con Arlena, la quale sostiene di sapere chi ha scritto le lettere minatorie. Al termine del dialogo salite le scale ed incontrerete Kenneth e Patrick. Guardate il filmato poi tornate verso l’hotel. Seguite la strada asfaltata e vedrete North. Provate a seguirlo ed appariranno alcune opzioni. Decidete di chiedere a Mrs Redfern di fare un ritratto a North senza che lui se ne accorga. Entrate nel pub ed osservate il mirino sulla parete. Scoprirete che si tratta di una mappa. Tornate all’hotel, entrate e parlate con Christine che è seduta a destra. Parlate del più e del meno poi chiedete alla donna di ritrarre North. Parlate anche con Rosamund e Poirot le restituirà automaticamente la macchina da scrivere. Entrate nel bar dell’hotel e uscite all’esterno passando dalla porta posteriore. Proseguite fino al bivio ed imboccate il sentiero che va su. Poirot comincerà automaticamente a camminare, contando i passi e seguendo l’indio della mappa. Arriverà al campo da tennis. Guardate il filmato poi raccogliete la pallina da tennis a sinistra. Se avete usato il cronometro nei punti indicati da Poirot, saprete che…

 

Dal campo da tennis a Cutter Cove ci vogliono 20 minuti.

 

 

 

 

Dalle rovine a Cutter Cove ci vogliono 12 minuti.

 

 

 

 

Da De Ledges a Cutter Cove ci vogliono 6 minuti.

 

 

 

 

Dal santuario a Cutter Cove ci vogliono 15 minuti.

 

 

 

 

Dalla spiaggia a Cutter Cove attraverso il santuario ci vogliono 18 minuti.

 

 

Dall’hotel a Cutter Cove ci vogliono 25 minuti.

Percorrete la strada asfaltata e chiamate il trattore di mare. Entrate nel bar e parlate con il maggiore. Chiedetegli di procedere con il cane, il quale vi condurrà davanti al negozio d’Adelaide, ma si rifiuterà di entrare. Tornate al bar e parlate con il barista, che vi darà delle informazioni interessanti. Cliccate sulla parte inferiore del monitor e prendete il panino al manzo sotto sale. Uscite dal bar e tornate verso il negozio. Entrate e Poirot metterà automaticamente il panino per terra. Il cane entrerà, ma sarà lui, e non il gatto a fuggire! Cliccate due volte sulla posta dietro il casellario e voilà! Ecco recuperata la posta smarrita! Per sdebitarsi Adelaide farebbe qualsiasi cosa, chiedetele quindi di poter usare l’equipaggiamento chimico. Aprite il libro alle spalle Adelaide. Mettete le pastiglie nel vostro inventario dentro una delle provette, trascinatela sulla parola DROGA e Poirot farà automaticamente il test. Uscite dal negozio ed andate in fondo alla strada. Entrate nell’edificio dietro la fontana e parlate con il colonnello in modo esauriente. Controllate la macchina da scrivere. Infilate un foglio e cliccate sui tasti. Poirot confronterà il foglio con una lettera minatoria ed i caratteri risulteranno uguali. Tornerete per qualche istante nell’ufficio di Poirot. Rispondete alla prima domanda scegliendo la terza risposta. Per rispondere alla seconda domanda scegliete il titolo del film. Tornate nell’officina meccanica e seguite il dialogo tra Poirot e Will. Dovete aiutarlo a pulire le puntine dell’auto di Gardener. Aprite il vostro inventario e rileggete la rivista presa all’hotel poi avvicinatevi al banco da lavoro e prendete tutto il necessario, vale a dire: il cacciavite, la chiave e la lima sottile. Esaminate la chiave nel vostro inventario, al quale si aggiungerà un frammento magnetico. Cliccate sulla macchina e togliete il tappo del serbatoio. Usate la chiave per togliere il bullone in basso e il cacciavite sulla puntina a sinistra. Pulite le due puntine con la lima sottile e rimettetele nella posizione originale.

 

 

 

Guardate il filmato poi rientrate nell’officina meccanica e chiedete a Will di riportarvi sull’isola. Tornate verso l’hotel e girateci attorno. Quando sarete accanto ai Gardener partirà un filmato nel corso del quale Poirot comincerà a scavare in cerca del tesoro…Troverà tre freccette dorate. Andate al pub. Entrate e scendete in cantina. Zoomate sul mirino ed infilate le freccette nei tre fori in alto. Scendete nel passaggio segreto e prendete il cappotto sporco di vernice luminescente. Provate ad andare avanti, ma al bivio Poirot non vorrà proseguire. Tornate all’hotel e dirigetevi verso la spiaggia. Parlate con Emily. Ritornate all’hotel e raggiungete i Gardener. Parlateci e guardate il filmato. Andate verso il santuario e parlate con Christine, che vi darà il ritratto che le avete chiesto di fare. Esaminatelo nel vostro inventario. Parlatele ancora poi ritornate all’hotel. Salite e cliccate sulla porta di Kenneth, usate lo stetoscopio e sentirete qualcuno battere a macchina. Uscite dall’hotel e percorrete la stradina asfaltata. Chiamate il trattore di mare e dirigetevi nell’ufficio del colonnello Weston. Guardate il filmato.

 

 

Quinto atto:

Ascoltate il quinto indizio di Poirot e proseguite le vostre indagini. Guardate il filmato che mostra il ritrovamento del cadavere. Uscite dalla camera di Poirot e scendete nella hall. Entrate nell’ufficio dietro alla reception e parlate con Hilary che v’informerà della morte d’Arlena. Uscite dall’ufficio di Hilary e provate a parlare con la cameriera, ma la donna è troppo sconvolta per essere interrogata. Uscite dall’hotel passando dalla porta principale. Imboccate il sentiero che va in giù e provate ad interrogare i Gardener, ma anche loro sono sotto shock. Cliccate ancora sulla parte inferiore del monitor e scendete le scale. Parlate con Emily e chiedetele di condurvi a remi fino a Cutter Cove. Parlate con il colonnello Weston poi esaminate il corpo. Raccogliete il termos e cliccate sulla sabbia scura. C’è del caffè rovesciato. Cliccate sul cappello ed osservate il nastro. Andate a parlare con Patrick ed interrogatelo. Incamminatevi verso la grotta e raccogliete la pipa rotta, vicino alla scala. A destra della scala c’è un frammento di tessuto. Raccoglietelo. Entrate nella caverna e raccogliete la bottiglia rotta. Cliccate sul fango attaccato alla parete della grotta e toglietelo con la spatola. Osservate il ricettacolo appena scoperto. Uscite dalla caverna ed analizzate nuovamente il cadavere. Zoomate sul cappello e tagliate un pezzo di nastro con le forbici. Parlate con Emily, interrogatela e chiedetele di riaccompagnarvi dall’altra parte dell’isola. Tornate verso l’hotel, ma prima di entrare interrogate i Gardener. Rientrate nell’hotel e parlate con Hilary, alla reception. La donna, dietro preciso ordine della polizia vi consegnerà il passepartout di modo che possiate accedere liberamente a tutte le camere. Salite le scale ed entrate nella camera d’Arlena. Andate in fondo allo schermo e prendete la lettera sul tavolo a destra, accanto alla poltrona. Giratevi e prendete le tre lettere di Redfern sul cassettone. Leggetele nel vostro taccuino. Entrate in bagno ed aprite il mobile sopra il gabinetto. Prendete la bottiglia di profumo e la boccetta senza etichetta. Andate a sinistra e prendete i sali da bagno sulla vasca. Prendete la spazzola, sul tavolo a destra, esaminatela nel vostro inventario al quale si aggiungeranno alcuni capelli rossi. Uscite ed entrate nella camera di Kenneth Marshall. Interrogatelo poi uscite. Entrate nella camera di Linda Marshall ed osservate la scatola sul mobile, per ora non toccate nulla poiché non conoscete la combinazione. Zoomate sul cappello appoggiato sul letto e prendete la spilla. Andate verso il caminetto e raccogliete il tessuto bruciato. Guardate a destra e prendete i capelli bruciati. Osservate la parte alta del camino e prendete l’orologio di Linda. Uscite ed entrate nella camera di Rosamund Darnley. Interrogate la donna poi chiedetele di confrontare i campioni di tessuto che avete appena raccolto. Uscite ed entrate nella camera di Redfern. Aprite la valigia, spostate i vestiti e guardate la fotografia. Sposatevi cliccando sulla parte inferiore del monitor ed osservate la borsa per terra, accanto al tavolo. Uscite sul balcone ed interrogate Christine. Rientrate in camera ed uscite. Entrate nella stanza d’Emily e prendete la lettera sul cassettone. Leggetela. Frugate nel cestino dei rifiuti e prendete la lettera strappata. Per ricomporla cliccate su due frammenti per volta ed automaticamente ne invertirete la posizione. Il testo della lettera è questo:

 

 

Mister Gardener,

Non saprei dirvi quanto desideravo impersonare Irina nella sua produzione Tre sorelle di Anton Chekhov. Sono certa che il vostro piccolo teatro avrebbe messo in scena una rappresentazione al pari della sceneggiatura. Sfortunatamente si è verificata una spiacevole emergenza che mi costringe a partire immediatamente per gli Stati Uniti, dove resterò sicuramente per tutti i mesi in cui dovevamo essere in scena. Perciò, mio malgrado, dove ritirarmi dalla vostra produzione. Sono costernata nel dovervi deludere, ma devo realmente occuparmi di questa vicenda personale. Sono sicura che comprenderete le mie ragioni. Spero in futuro di aver nuovamente l’opportunità di lavorare con voi.

 

Devotamente

 

Arlena Marshall.   

 

 

Dopo aver ricomposto la lettera leggetela nel vostro taccuino. Andate verso la scrivania e prendete il depliant. Leggetelo ed uscite dalla stanza. Entrate nella camera di Horace Blatt. Aprite la valigia sul letto, spostate gli abiti e sul fondo rinverrete una macchia oleosa. Prelevartene un campione con la spatola. Uscite dalla camera e parlate con Gladys. Uscite dall’hotel e dirigetevi al campo da tennis. Vedrete George intento a rastrellare il campo. Non parlategli. Andate verso il santuario e parlate con Linda. Dirigetevi verso la spiaggia e parlate con George. Al momento opportuno accennate al suo desiderio di diventare un sommozzatore. Ritornate al bar dell’hotel ed ordinate un cocktail; precisamente il Planters Punch. Il barista affermerà di essere rimasto senza gli ingredienti necessari per prepararlo. Aprite il vostro inventario e riempite la bottiglia vuota con lo sciroppo per la tosse. Uscite dal bar dell’hotel e dirigetevi al pub in fondo alla strada. Entrate e scendete in cantina. Usate il bicchiere con il barile accanto al passaggio segreto e prendete il rum scuro. Tornate al bar dell’hotel e chiedete nuovamente al barista di prepararvi un Planters Punch. Poirot darà automaticamente al barista tutto il necessario. Portate il cocktail a George, il quale s’immergerà riportando a galla una bottiglia vuota, trovata in acqua. Lasciate la spiaggia e chiamate il trattore di mare. Entrate nell’officina meccanica e parlate con Will in modo esauriente. Andate al negozio d’Adelaide ed usate l’attrezzatura chimica. Aprite il libro alle spalle d’Adelaide e procedete mettendo di volta in volta gli elementi finora raccolti dentro la fiala, e trascinandoli uno ad uno sulle parole indicate, in questo modo:

 

 

Analizzate la bottiglia vuota che ha trovato George e trascinatela sulla parola cosmetici.

 

 

 

 

Analizzate il termos e trascinate l’ampolla sulla parola droghe.

 

 

 

 

Analizzate il campione della sostanza oleosa e trascinatela sulla parola oli e cere.

 

 

 

 

Analizzate la bottiglia rotta e trascinate l’ampolla sulla parola cosmetici.

 

 

 

 

Analizzate la bottiglia senza etichetta e trascinatela sulla parola cosmetici.

 

 

 

 

Analizzate le piume e trascinatele sulla parola sangue.

 

 

 

 

Analizzate la spilla e trascinatela sulla parola oli e cere.       

 

 

Usate il microscopio e mettete sul piattino i capelli trovati nella spazzola e quelli bruciacchiati.

Dopo aver analizzato tutto andate verso l’ufficio postale ( sull’altro lato del negozio) e cliccate sul foglio bianco. Spedite un telegramma alla scuola di Miss Porter. Spedite un altro telegramma allo studio notarile. Uscite dal negozio d’Adelaide e recatevi al pub. Parlate con Horace ed interrogatelo su tutto. Andate verso il mirino e cliccate sulla lavagnetta. Poirot giocherà a freccette vincendo il salvagente. Tornate a parlare con Horace e dategli il salvagente che avete appena vinto. Chiedetegli di prestarvi la bussola e la manovella, ma la seconda richiesta non sarà soddisfatta. Uscite dal pub e dirigetevi alla stazione di polizia. Parlate con il colonnello e confrontate le rispettive scoperte. Leggete i due nuovi documenti. Chiedete a Will di ricondurvi sull’isola e tornate all’hotel. Salite al secondo piano e parlate con la cameriera. Datele i Sali da bagno e chiedetele di farli aprire ad Emily Brewster. Uscite dall’hotel, fate una passeggiata e rientrate. Parlate con Gladys e chiedetele com’è andato il test.

 

 

Sesto atto:

Rispondete a tutte le domande di Poirot e segnatevi il nuovo indizio, poi cliccate sul viso di Hasting e tornate alla storia. Uscite dalla camera di Poirot e scendete nell’ufficio di Hilary Castle. Aprite la cassaforte con la chiave dorata e prendete il libro per i codici morse e la radio. Dalla cassaforte è sparita la lanterna di segnalazione! Tornate al secondo piano e parlate con Gladys. Dopo aver interrogato la cameriera entrate nella camera di Kenneth Marshall e prendete le lettere accanto alla macchina da scrivere. Leggete le lettere nella cartella dei documenti. Uscite ed entrate nella camera di Horace Blatt. Aprite la valigia, spostate gli abiti e prendete il revolver, sfortunatamente Horace entrerà nella camera e voi sarete costretti a rendergli l’arma. Scendete nella hall. Entrate nel bar ed interrogate, prima Patrick, poi il barista. Uscite dall’hotel e seguite la strada asfaltata. Ascoltate la conversazione tra Poirot e Stephen Lane, che incontrerete strada facendo. Al termine del dialogo proseguite e chiamate il trattore di mare. Entrate nell’officina meccanica ed interrogate il maggiore Montague. Parlate anche con Will, il quale, come promesso vi darà la manovella. Uscite e dirigetevi in paese. Entrate nel negozio d’Adelaide e ritirate i telegrammi. Leggeteli nella cartella dei documenti. Uscite dal negozio e dirigetevi alla stazione di polizia. Parlate con il colonnello, e leggete i documenti che vi consegnerà. Dopo aver letto tutto tornate all’officina meccanica e fatevi riaccompagnare sull’isola.  Raggiungete la spiaggia e chiedete ad Emily di portarvi a remi sulla scena del delitto. Entrate nella grotta e cliccate sulle alghe a sinistra. Prendete la cassetta per panini, apritela e, al suo interno troverete delle buste di polvere bianca. Infilate la manovella dell’argano nel foro di metallo ed entrate nel passaggio segreto. Arriverete nella cantina del pub. Tornate all’ingresso del passaggio ed usate il cronometro. Scoprirete che dal pub al tunnel ci vogliono 28 minuti. Rientrate nel passaggio segreto e dirigetevi nella cantina del pub. Raccogliete la bussola rotta e salite le scale. Uscite dal pub e tornate all’hotel. Entrate in camera di Linda Marshall e zoomate sulla scatola dello zodiaco. Girate gli anelli come nell’immagine sottostante.

 

 

 

Prendete la chiave ed il libro, che dovrete leggere tra i vostri documenti. Tornate alle rovine del monastero ed aprite la porta a sinistra dell’arco, con la chiave appena presa. Prendete il registratore a filo. Chiamate il trattore di mare e recatevi a Leathercombe Bay. Entrate nel negozio d’Adelaide ed usate l’attrezzatura chimica. Aprite il libro e mettete una busta di polvere bianca nella provetta, trascinatela sulla parola droga ed avrete la conferma che si tratta di eroina. Guardate il filmato.

 

 

Settimo atto:

Rispondete alle domande di Poirot come segue:

I contrabbandieri sono: North e Blatt.

Il colore delle vele di Blatt.

Bianca indica che l’eroina è pronta per essere raccolta.

La bussola, la disattiviamo con il frammento magnetico trovato nel garage.

 

Dopo che Poirot vi fornirà l’ultimo indizio rispondete come segue:

L’oggetto è alimentato dall’elettricità.

Il dito del sospetto è alimentato dallo stesso circuito della lampada.

I fili che vanno dalla lampada al dito del sospetto, sono nella scrivania.

Il dito del sospetto è controllato dal magnete in vostro possesso.

Il telefono è disconnesso.

 

Cliccate sul volto di Hasting sulla parte alta del monitor. Entrate nella camera di Linda e parlate con lei esaurendo tutti gli argomenti. Dopo averla interrogata uscite dalla stanza ed aprite il vostro inventario. Combinate la bussola color oro con il frammento magnetico. Scendete ed entrate nel bar. Restituite la bussola a Horace, dopodichè uscite dall’hotel e recatevi a Cutter Cove passando attraverso il passaggio segreto nella cantina del pub. Portatevi verso l’ingresso della grotta alle rovine del monastero e rimettete il contenitore dei panini dove l’avete trovato. Uscite e chiamate il trattore di mare. Entrate nell’officina meccanica e parlate con Will. Suggerite a Will un falso messaggio scegliendo tre segnali corti per la prima parola e tre segnali lunghi per la seconda. Andate alla stazione di polizia e parlate con il colonnello Weston. Al termine del breve filmato andate alla spiaggia e chiedete ad Emily di portarvi a remi a Cutter Cove. Entrate nella grotta e parlate con Blatt e North. Scegliete la prima domanda, poi parlate della vela della barca.

 

 

Ottavo atto:

Eccoci al gran finale, Poirot ha riunito tutti i sospetti nella sala da pranzo dell’hotel. Potete scegliere se farvi aiutare da Poirot oppure se agire da soli. Riporto di seguito le risposte esatte per ciascuna domanda.

Bottiglie di profumo.

Tre frammenti di tessuto verde.

Abbronzante artificiale.

Trional.

Qualcuno voleva impersonare Arlena.

Il suono dello scorrere dell’acqua.

Per rimuovere l’abbronzante artificiale.

Per fornire l’alibi all’assassino.

L’assassino d’Alice.

L’orologio di Linda è perfettamente regolato.

La persona che mente è Christine Redfern.

Lettere degli avvocati d’Arlena e la lettera di JN.

Arlena veniva ingannata dagli uomini da cui era attratta.

 

Seguite l’assassino fino alla torre e scegliete la seguente risposta: “Ho mentito al giovane Janks”.

Per finire definitivamente il gioco digitate il seguente codice sul telefono di Poirot: 4 3 6 4 6.