Il ritorno di Leisure Suit Larry... ma senza Al Lowe

È notizia di queste ore che Larry Laffer, il seduttore più sgangherato dei videogiochi, tornerà a visitare i bar più loschi e le situazioni più imbarazzanti in un'avventura punta e clicca dal titolo Leisure Suit Larry: Wet Dreams Don't Dry (che per qualche ragione è una deformazione di Dark Dreams Don't Die dell'eccentrico game designer Hidetaka Suehiro, alias Swery65).

Grafica moderna ma rigorosamente in 2D, le schermate proposte ci mostrano un Larry un po' diverso dal tozzo personaggio che ricordavamo, ma uguali rimangono le sue possibilità di conquistare la "bella" di turno: zero o peggio.

Dalla descrizione del gioco che troviamo nel video-teaser qui sotto, pare che le dinamiche di gioco siano "open world" (?) e affidate all'uso della fantomatica app "Timber" che ci permetterà di conoscere diverse fanciulle, fino ad arrivare alla tanto agognata Faith.

Gli sviluppatori a quanto pare rispondono al nome di Assemble Entertainment e non sembra che Al Lowe, il mitico ideatore della serie, sia coinvolto nel progetto. Il che non è necessariamente una cosa negativa, ma sicuramente farà storcere il naso agli appassionati della serie, vista la "qualità" degli episodi usciti senza lo zampino del vecchio Al (e che non mi degno neanche di citare in questa sede).

Non è mai bello accogliere l'annuncio di un nuovo gioco con qualche perplessità (dal sottotitolo poco ispirato, al gameplay che sembra incentrato su singole situazioni piuttosto che su una trama più articolata), ma l'opinione potrà cambiare non appena avremo per le mani qualcosa di più concreto. Nell'attesa di scorpire qualcosa di più, godiamoci il già menzionato teaser: