Stygian: Reign of the Old Ones - Prime Impressioni

La situazione dei giochi ispirati, più o meno direttamente, a Lovecraft e alle sue opere è strana. Ce n'è sempre qualcuno in produzione, ce n'è sempre qualcuno uscito, ma raramente questi giochi raggiungono la sufficienza e quando anche la raggiungono... spesso si fermano lì.

Oggi ci occupiamo di un gioco basato sulla mitologia lovecraftiana che sembra superare le aspettative e rivelarsi un titolo più che valido. Non possiamo ancora esprimere un parere definitivo, ma abbiamo gli elementi per parlarvene.

Stygian: Reigns of the Old Ones, della Cultic Games, è un rpg horror con combattimento tattico a turni, in uscita proprio oggi e a cui abbiamo potuto dare un'occhiata nei giorni scorsi.

La prima cosa che colpisce, fin dalla creazione del personaggio, è l'atmosfera veramente orrorifica del mondo di gioco. Al di là della musica inquietante e della palette dai toni spenti (e tendenti al verde-Chtulhu, ovviamente...), la Arkham del gioco trasuda pazzia, incertezza e instabilità.

Non possiamo ancora dire quanto sia solida l'ambientazione, o quanto ben scritta, ma l'impressione è che sia stata posta veramente molta cura nella sua realizzazione, al punto da inserire diversi personaggi delle opere di Lovecraft in maniera molto appropriata.

Anche il sistema rpgistico alla base del titolo è strutturato in modo da avvantaggiarsi delle particolarità del setting. Gli eventi traumatici a cui il nostro personaggio assisterà sono all'ordine del giorno in Stygian e, come ogni amante di Lovecraft sa bene, il loro effetto è molto peggiore di qualsiasi mostro che possiamo prendere a randellate sul muso. Il nostro personaggio, che può essere costruito in base a uno fra 8 Archetipi, ha una barra di Sanità Mentale che, decrescendo, porta alla pazzia, e una barra di Angst che, salendo, regala delle abilità inusuali.

Anche fare magie può essere pericoloso, visto che molti incantesimi usano la Sanità Mentale come “costo”. Gli scontri, per quello che abbiamo potuto vedere fino ad ora, richiedono di bilanciare bene le risorse del proprio party, risorse che sono comunque molto scarse nel gioco: poche munizioni, pochi metodi per curarsi.

La scarsità di risorse fa parte della leggera componente survival del gioco: il nostro personaggio consumerà razioni durante il giorno, e si stancherà. Dovremo quindi farlo riposare periodicamente e non restare mai a corto di cibo.

Siamo rimasti particolarmente colpiti dalle quest e dalla reattività del titolo: molte delle quest che abbiamo avuto modo di affrontare fin'ora, tutte, peraltro, molto interessanti, possono essere risolte in molteplici modi e hanno tutte effetti, anche a lungo termine, abbastanza incisivi. È anche possibile fallire degli obiettivi senza rendersene conto, se mancano i requisiti per avere successo, e in quel caso bisogna convivere con le conseguenze negative che abbiamo scatenato. Questo è forse l'aspetto che meno ci si aspettava, considerando il budget ridotto con cui è stato realizzato il titolo. A seconda dell'Archetipo del nostro personaggio, della sua età e del suo sesso, cambieranno le reazioni degli altri personaggi e anche la nostra situazione iniziale (per esempio, l'Aristocratico ha addirittura un servo che lo accompagna, grande vantaggio all'inizio del gioco). Davvero un bel lavoro sotto questo aspetto, fondamentale, spesso trascurato da RPG dal budget più elevato.

Dobbiamo segnalare qualche lato negativo che speriamo sarà risolto, o almeno migliorato, all'uscita del gioco. La mancanza di un tutorial che spieghi alcune meccaniche si sente: ok, si capisce lo stesso, andando a tentativi, cosa si deve fare, ma una spiegazione sarebbe stata apprezzata. In altri casi, il gioco risulta un pochino “grezzo”: alcuni comandi che bisogna dare due volte perché siano recepiti dal personaggio, per esempio. Si tratta di cose piccole che però segnalano una mancanza di rifinitura dal punto di vista tecnico del gioco.

Avrete capito che Stygian ci ha fatto un'ottima impressione! Speriamo che mantenga, fino alla fine, lo standard qualitativo delle prime ore di gioco. A prestissimo con la recensione vera e propria!

Acquista Stygian: Reign of the Old Ones sostenendo OldGamesItalia!

Parliamone insieme nell'OGI Forum!

Invia nuovo commento
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
  _                        
/ | ___ __ __ _ _
| | / __| \ \ / / | | | |
| | | (__ \ V / | |_| |
|_| \___| \_/ \__,_|
Enter the code depicted in ASCII art style.